Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Riviste per imparare a vestirsi alla moda

(Letto 5977 volte)

Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« del: 16 Gennaio 2010, 10:00:23 »

Essendo una capra sull'argomento, quale sono le riviste più accreditate per vedere la moda per uomo?

Thanks,
SilverS

Loggato


Primo allievo ufficiale di Termynator

SilverS

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 45
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 46
  • Residenza: Milano
  • Posts: 310

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #1 del: 17 Gennaio 2010, 05:06:11 »

Citato da: Kleos il 17 Gennaio 2010, 05:05:39

Anzi, tento il miracolo...
Ex posso linkare blog?

ahahhaah best of per questo ahahhahahah!

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #2 del: 21 Gennaio 2010, 15:48:33 »

Citato da: Kleos il 21 Gennaio 2010, 15:22:51

Certo Kleos fa pure!

Grazie mille, allora posso linkare?

Sì sì non ci sono problemi!

Bene!  Smile

http://www.fashionblog.it/

in quel blog ci sono solo femmine...

Loggato

festadanzante

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 61
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 604
  • The game

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #3 del: 21 Gennaio 2010, 16:21:11 »

Ragazzi, c'è nel forum qualche esperto di moda?... Si faccia vivo!

Loggato

Kierkegaard

  • Visitatore

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #4 del: 21 Gennaio 2010, 17:20:31 »

penso l'esperto maggiore sia cassim, un vero cavallo  Kiss

comunque se vuoi anche solo guardare mode, tendenze e vestiti basta dare un'occhiata a giornali come vogue e poi cercare quegli abiti/abbinamenti (possibilmente non di quelle marche onde evitare il salasso) in altri negozi, magari anche ritagliando il giornale.

Se invece vuoi anche consigli...boh Wink

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #5 del: 21 Gennaio 2010, 18:11:59 »

io sono abbonato a GQ da annni, 12 euro all' anno in superpromozione, altrimenti 18.

Secondo me 1 euro al mese speso bene: tanta moda e qualche articolo interessante.

l'unica vera rivista maschile.. "da sfogliare"

http://www.style.it/

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #6 del: 21 Gennaio 2010, 21:38:12 »

http://www.menstyle.it/co...nstyle/home-home-page.asp

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #7 del: 21 Gennaio 2010, 22:12:27 »

Citato da: SilverS il 16 Gennaio 2010, 10:00:23

Essendo una capra sull'argomento, quale sono le riviste più accreditate per vedere la moda per uomo?

Thanks,
SilverS

La mia risposta è OT, dato che chiedi di una rivista.

Ci sono tanti aspetti della vita che ti esaltano, ti affascinano o ti rapiscono in un determinato mdo. Ci sono esperienze che possono trasformarsi in colori e forme. Solo tu puoi sapere come sei dentro, e da quello deriva il modo in cui ti mostri all'esterno.

I fissati con la moda sono solo persone che hanno poca fantasia, e non si può accusarle, ma almeno evita di cascarci anche tu. Meglio la droga o l'alcol che la moda, perdio.
Insomma vestiti a modo tuo, e SBATTITENE di quello che pensano gli altri.

Il bretellato e pizzettato (ormai 10 cm  Wink),
Acqua

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #8 del: 21 Gennaio 2010, 22:19:53 »

acqua, da "seguace e appassionato" di moda posso dirti che essa non è solo avere un simbolino sul petto che giustifica un sovraprezzo di 100 volte rispetto al costo di produzione del tuo maglioncino.

Quello ne è solo un aspetto, e se vogliamo marginale.

La moda non è solo tendenza (la tendenza vera la fa ai piani alti, ma purtroppo si riflette nell'omologazione e nel vestirsi tutti uguali), ma è anche buon gusto e Silvers potrebbe trovare in riviste, o comunque fonti esterne, dei validi spunti che lo possano aiutare a capire meglio quale sia il modo di vestire più giusto e coerente per lui.

James, dal backstage di victoria's secret.

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #9 del: 21 Gennaio 2010, 22:49:01 »

Citato da: james.mar il 21 Gennaio 2010, 22:19:53

acqua, da "seguace e appassionato" di moda posso dirti che essa non è solo avere un simbolino sul petto che giustifica un sovraprezzo di 100 volte rispetto al costo di produzione del tuo maglioncino.

Quello ne è solo un aspetto, e se vogliamo marginale.

Non mi riferivo al prezzo, quanto a questo:

Citazione

la tendenza vera la fa ai piani alti, ma purtroppo si riflette nell'omologazione e nel vestirsi tutti uguali

Quali piani alti?
Chiamiamo la moda con il suo nome: imitazione del gusto estetico altrui. Dove "altrui" è un miscuglio di persone alto-borghesotte non meglio identificate.

Ovviamente, nothing personal  Kiss

Acqua

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #10 del: 21 Gennaio 2010, 23:02:05 »

In effetti ho sparato a zero e mi dispiace, non volevo flammare sulle passioni altrui. Però il messaggio resta lo stesso: CREA IL TUO STILE!

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #11 del: 21 Gennaio 2010, 23:03:42 »

Piccolo inciso: non bisogna confondere il fatto di seguire come un idiota qualsiasi cosa venga proposta dalla moda corrente, dal fatto di apprezzare in sè il buon vestire, ed i conseguente sviluppare un gusto personale in questo ambito, che io, personalmente,ritengo estremamente significativo!

quindi si al buon gusto, no alla conformista imitazione dei dettami altrui!

Nad84

Loggato

Naddolo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 280
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 117
  • Posts: 2057

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #12 del: 22 Gennaio 2010, 04:28:02 »

Citato da: Acqua il 21 Gennaio 2010, 22:49:01

Quali piani alti?

se Giangiuseppino detto er moribbondo, tamarro coatto di tor vergata e i suoi compari iniziano a indossare la maglietta rosa col collo a V fino al petto, e poi tutti quanti nel gruppo, nella scuola, nel quartiere, nella città, nella regione e nella nazione indossano tali abiti, questa non è moda, ma omologazione alla massa.

Ma perchè ciò avviene? Perchè è reso possibile? Perchè dopo che Giangiuseppino ha comprato la maglia rosa tutti hanno potuto imitarlo?
Perchè (e qui spiego il significato dei piani alti) se Yves Saint Laurent, Gucci, Prada, Chanel o altre marche nelle sfilate che si tengono nella settimana della moda primavera/estate (che ha luogo a febbraio) mostrano molti abiti rosa, e mostrano anche scollature a V sui capi rosa, allora automaticamente si dice che "Il rosa va di moda" e "il collo a V va di moda". Pertanto i negozi (non delle suddette marche) con l'avvicinarsi della stagione primaverile/estiva iniziano ad ordinare 10 magliette verdi, 10 rosse, 10 bianche e 50 rosa. Col risultato che creeranno una domanda latente (perchè la pubblicità dirà che il rosa va di moda) nel consumatore, e potranno soddisfarla appieno.

Citato da: Acqua il 21 Gennaio 2010, 22:49:01

Chiamiamo la moda con il suo nome: imitazione del gusto estetico altrui. Dove "altrui" è un miscuglio di persone alto-borghesotte non meglio identificate.

Poichè appunto la vera moda proviene dai piani alti e non dall'omologazione, chiamiamo la moda imitazione del gusto di qualcuno che ha dedicato la propria vita allo sviluppo di tale gusto e non un alto-borghese non meglio identificato, ma anzi qualcuno ben identificato con i nomi di Dolce, Gabbana, Chanel, Hermes, Armani ecc.ecc.

Nothing personal obviously.

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #13 del: 22 Gennaio 2010, 10:42:12 »

Citato da: james.mar il 21 Gennaio 2010, 17:20:31

penso l'esperto maggiore sia cassim, un vero cavallo  Kiss

Ti ringrazio james.mar, ma anche tu ti difendi molto bene Wink

Loggato


This song reminds me of Charlie and Hank are having an orgy
http://www.youtube.com/wa...X1OvE&feature=related

Cassim

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 22
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 37
  • Posts: 160

Re: Riviste per imparare a vestirsi alla moda

« Risposta #14 del: 22 Gennaio 2010, 10:54:59 »

Citato da: james.mar il 22 Gennaio 2010, 04:28:02

se Giangiuseppino detto er moribbondo, tamarro coatto di tor vergata e i suoi compari iniziano a indossare la maglietta rosa col collo a V fino al petto, e poi tutti quanti nel gruppo, nella scuola, nel quartiere, nella città, nella regione e nella nazione indossano tali abiti, questa non è moda, ma omologazione alla massa.

Ma la moda è omologazione alla massa, possiamo definirla come " forma sociale consuetudinaria, tipica di certe società, per la quale l'abbigliamento, gli accessori, gli oggetti, le tendenze culturali, si rinnovano ciclicamente con forme comuni."

Citazione

Ma perchè ciò avviene? Perchè è reso possibile? Perchè dopo che Giangiuseppino ha comprato la maglia rosa tutti hanno potuto imitarlo?
Perchè (e qui spiego il significato dei piani alti) se Yves Saint Laurent, Gucci, Prada, Chanel o altre marche nelle sfilate che si tengono nella settimana della moda primavera/estate (che ha luogo a febbraio) mostrano molti abiti rosa, e mostrano anche scollature a V sui capi rosa, allora automaticamente si dice che "Il rosa va di moda" e "il collo a V va di moda". Pertanto i negozi (non delle suddette marche) con l'avvicinarsi della stagione primaverile/estiva iniziano ad ordinare 10 magliette verdi, 10 rosse, 10 bianche e 50 rosa. Col risultato che creeranno una domanda latente (perchè la pubblicità dirà che il rosa va di moda) nel consumatore, e potranno soddisfarla appieno.

Questa non è altro che una rivisitazione della legge di Say(Traité d'économie politique 1803), ossia che l'offerta crea la domanda, ma lo fa in maniera autogena, in sè il sistema della moda è abbastanza particolare è un sistema che si crea da solo,il famoso cartello di ricchioni di elio, la moda crea se stessa. Ma questo non è del tutto vero infatti i piani alti come tu li definisci prendono delle cantonate immani, soprattuto negli ultimi anni dove la liquidità del consumatore è diminuita, un esempio che ho a portata di mano è Henriette Spa è l'azienda di pret a portair fondata dalla sorella di un amico(e purtroppo fallita per un pirla di pescara), sin dagli anni 60 ha fatto vestiario di alta moda per donne, che per usare una terminologia termynatoriana, con mutande piene di culo e seno che sta in un insalatiera, mi diceva che il tutto è vero ma fin  ad un certo punto, gran parte del mercato della moda lo creano le riviste stesse che con opinioni plasmano il mercato. Le persone credono a tali opinioni e soprattutto le donne si uniformano ad esse.
However gran parte della moda è rivolta alle sole donne, si veda anche la differenza di prezzo di un capo da uomo e da un capo da donna, all'uomo viene spesso richiesto buon gusto nel vestire, ma per questo secondo me serve prima di tutto riuscire ad armonizzare gli abbinamenti di colore, per questo è meglio leggersi un qualche libro di design e composizione grafica penso che possa dare molto.

Loggato

Beeblebrox

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 16
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 35
  • Residenza: Brescia
  • Posts: 208
  • Madrigalista Moderno
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: