Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

(Letto 3327 volte)

TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« del: 20 Febbraio 2009, 15:23:42 »

Eh le favole, che bello quando da piccoli ce le raccontavano.
Pensavamo che un giorno saremmo stati il principe azzurro, o zorro, e sognavamo di emulare
le loro gesta. Io, perconalmente, dicevo che da grande avrei fatto il guerriero romano...
Poi sono cresciuto, ed ho realizzato che l'Impero Romano era finito mille anni prima della mia nascita.
"caxxo...", ho pensato, "che sfiga, fossi nato mille anni prima, ora sarei un centurione e sarei contentissimo".
Ma essendo nato mille anni dopo, non ho perso tempo ad allenarmi nell'arena per rendere concreto l'irrealizzabile:
non posso credere ad una cosa che non si può fare, anche se vorrei.
Spesso, però, ci si imbatte in persone che non hanno mollato perso questo atteggiamento sognatore, e che rifiutano
di considerare la realtà, abbracciando miti e leggende, che promettono la realizzabilità del loro sogno.
In campo sessuale, il nostro, questa tendenza è particolarmente presente, con la veste del "seduttore infallibile."

Il Seduttore infallibile.
La seduzione è tattica, osservazione, adattamento all'ambiente, e capacità di cogliere l'attimo favorevole.
Questa è la realtà.
Il mito, è invece un atteggiamento preconfezionato, che garantirebbe a prescindere dal contesto, il
successo al 100 per cento. Molti tentano di spacciarsi per seduttori infallibili, perchè sanno che incarnano
il sogno di molti, sanno che questo è l'intimo desiderio della maggior parte dei maschi.
Un esempio per tutti, è Mc Tower, che sostiene che tranne lui, nessuno al mondo riuscirebbe a dare una dimostrazione
di successo al 100% senza ricorrere a trucchi: è un cazzaro, ed è evidente.
Ma perchè quasi tutti concordano nel definire cazzaro Mc Tower, mentre pochi sono disposti ad ammettere
che l'approccio per strada sia una pratica che riesce poche volte per ostacoli indipendenti dalla bravura
del seduttore? In realtà è la stessa cosa...
La realtà, è che Mc Tower fa parte del nostro contesto, non gode di quella fama tipica dell'esterofilo che gli
conferisce il rango di mito, e per questo viene visto per quello che è: un triste clone di Giucas Casella...
Ma per i miti d'oltremare, non vale la stessa regola: video che non hanno nessuna validità creano il mito con
approcci mirabolanti, scritti altrettanto mirabolanti "dimostrano" che l'impossibile è possibile.
Ed il bambino occultato ricomincia a sognare, e pensa di poter diventare il principe azzurro, ignorando volutamente
che le favole non esistono: gli fa comodo pensare che esistano.

La realtà non è degli illusi
La realtà è purtroppo diversa dalle favole. A forza di prendere pali, un uomo degno di questo nome deve capire quali
sono i contesti che consentono di rimorchiare, e quali sono quelli che invece non lo consentono, se non in casi particolari.
Un Vero Uomo, quindi, sa perfettamente che in un contesto con scarsa probabilità di riuscita, può anche tentare, ma di certo
non se la prende se la cosa non va a buon fine. E non si lamenta cercando improbabili alchimie per far si che in quel contesto
le cose vadano diversamente. Chi si pone in questo modo, non è un uomo, ma un illuso.
Gli illusi sono destinati ad inseguire la pietra filosofale in eterno, a prostrarsi in ammirazione per il guru di turno, finchè
non si rendono conto che era un Mc Tower. Ma cio che contraddistingue l'illuso, che è il più grande portatore
di Bambino Occultato, è che egli non realizzerà che il problema è irrisolvibile.
Penserà invece che quel particolare personaggio era un mistificatore, cercandone un altro da seguire alla cieca.
Non è detto che gli illusi non concludano nulla: concluderanno in quei casi particolari che ilnon illuso individua
immediatamente, ma prenderanno pali in tutti quelli che il non illuso evita di affrontare, perchè ritiene impossibili.
Un illuso, quindi perde tempo, un non illuso invece, massimizza il risultato esponendosi solo quando conviene.
Perchè?
Perchè il non illuso persegue un risultato reale: la topa.
Mentre l'illuso, non persegue l'obbiettivo della topa, ma l'ottenerla in un certo modo.
La differenza è evidente, ed immediatamente comprensibile: l'illuso, in realtà, sta combattendo una guerra con se
stesso, e pensa che l'intraprendere una via impossibile, gli darà le certezze che non ha.
L'altro, il non illuso, parte da delle certezze, e per questo prende meno pali e scopa di più.

La gloria, gli eroi, e le pippe
IL gloriosio, colui che persegue strade impossibili, fa breccia nel cuore dei bambini occultati: egli incarna il sogno,
e ne perpetua il mito. Ma l'eroe è anche colui che per inseguire il sogno, sacrifica la propria esistenza.
L'eroe è tale solo post mortem.
Post mortem, tradotto in linguaggio mapionico, significa morire di pippe.
Personalmente, preferisco aspettare il momento propizio per tentare un attacco, che attaccare di petto in
base ad una filosofia ottocentesca che vedeva la salvaguardia dell'onore prioritaria rispetto al mantenimento della
propria vita. Non ha alcun senso buttarsi su una donna tentando "il cold approach di diretto", quando si possono invece
carpire elementi che ci possono facilitare l'opera con un minimo di pazienza. Significa gettarsi in un vicolo cieco, sapendo
perfettamente che ci saranno variabili che non sono controllabili, che potrebbero invece essere controllate cambiando tattica.
Questo atteggiamento eroico, deve essere chiaramente compreso da chi lo pratica, compresa l'accettazione di un magro
risultato dovuto ad una scelta fallimentare in partenza.
Chi pratica questo stile eroico, non può lamentarsi dei pali presi: è una sua scelta prenderli, e deve assumersene la responsabilità.

Ma mi sono tanto divertito!
E poi sei finito a farti le seghe come un nerd qualsiasi? Allora ammetti che il tuo obbiettivo non è la figa, ma altro.
Ammetti che sei uscito per metterti alla prova nell'ennesima battaglia con te stesso, che sei rientrato sconfitto
come tutte le altre volte, e che in sostanza, morto di pippe eri prima, e morto di pippe sei adesso.
Ma di chi è la colpa? Tua! Tua perchè hai scelto tu la via dei pali, tua perchè stai conducendo una battaglia con te stesso,
ma nel territorio sbagliato. Se veramente vuoi affrontarti, mettiti davanti ad uno specchio e guardati: correggi quello che
non ti piace, spogliati dei condizionamenti, affronta questo caxxo di mondo una volta per tutte tirando fuori i coglioni,
e liberandoti da quei caxxo di schemi mentali che ti impongono di esserte "un superseduttore", quando in realtà ti basterebbe
una sola donna che ti coccola e ti fa sentire al centro del mondo.

Conclusione.
Il TermYdelirio è uno sputo acido, teso a distruggere miti fasulli e credenze limitanti: le vere credenze limitanti,
quelle che non ti fanno scopare per intraprendere la via della sega depressa.
Oggi, ho stroncato un altro mito, e diversi spennapolli (di cui Mc Tower è un discreto esempio), che
giocano sull'ingenuità e sui sogni dei ragazzi.
Aprite gli occhi, guardate la realtà: il bravo seduttore è quello che seduce più degli altri, quello che apre e chiude
discretamente, senza dar nell'occhio.
Non quello che vi affascina facendo salti mortali davanti alle donne che stanno li a guardare, ma poi non chiude un caxxo...

TermYnator

« Ultima modifica: 20 Febbraio 2009, 15:28:47 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #1 del: 20 Febbraio 2009, 15:41:26 »

Ho apprezzato la punta di acidità anche se non so un nulla di questo Mc Tower.

Mi sembra che sei ripartito dalla conclusioni a cui eri giunto nella discussione tra il cold approach e il game nel circolo sociale.

Sinceramente anche io ho sempre creduto poco o niente alle pagliacciate per strada, sicuramente sono show fini a se stessi, impressioni gli amici e te stesso,ma alla sera ti ritrovi in compagnia della solita manina.

Riporto un esempio estremo.. ma di cui porto testimonianza diretta:

Nella zona dove vivo abbiamo visto in azione per anni un seduttore da spiaggia: questo girava per la spiaggia come i 'vu cuprà',con l' asciugamano in spalla e le scarpe da ginnastica, si avvicinava alle HB sole e poggiava la sua salvietta vicino alla loro.. tentava un approccio.. stava quei 5 minuti.. giuste il tempo che la HB prendesse il coraggio di insultarlo pesantemente.. piegava la sua salvietta a si spostava di 100 metri da altra HB in spiaggia libera.

Questo per diverse estati.. sempre nella stessa zona.. dopo poco tempo il tizio era diventato famoso.. alla sua visione sulla passeggiata si scatenava l' ilarità della spiaggia.. il tizio ha dovuto cambiare zona da un po'..

era talmente seriale in questi approcci..che nemmeno si ricordava dei 2 di picche presi.. e riprovava con le stesse HB che lo avevano già insultato anni prima

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #2 del: 20 Febbraio 2009, 15:50:17 »

Citato da: maxcavezzi il 20 Febbraio 2009, 15:41:26

Ho apprezzato la punta di acidità anche se non so un nulla di questo Mc Tower.

Questo qui:
http://seduzioneitaliana....um/index.php?topic=2370.0
La sua amailing list è degna di essere presa come spunto per una cinquantina di puntate di Zelig.

Citazione

Mi sembra che sei ripartito dalla conclusioni a cui eri giunto nella discussione tra il cold approach e il game nel circolo sociale.

Diciamo che mi ha dato il "La". Questo tema è uno di quelli che creano più perdite alla comunità:
la gente desiste, perchè pensa di non essere incapace di raggiungere livelli che vengono ritenuti possibili,
senza invece considerare che non lo sono. E' quindi una vera credenza limitante.

Citazione

Sinceramente anche io ho sempre creduto poco o niente alle pagliacciate per strada, sicuramente sono show fini a se stessi, impressioni gli amici e te stesso,ma alla sera ti ritrovi in compagnia della solita manina.

Hai sintetizzato con il termine "pagliacciata" la vera natura della maggior parte dei rimorchi "street": + Thumbs Up

Citazione

Nella zona dove vivo abbiamo visto in azione per anni un seduttore da spiaggia: questo girava per la spiaggia come i 'vu cuprà',con l' asciugamano in spalla e le scarpe da ginnastica, si avvicinava alle HB sole e poggiava la sua salvietta vicino alla loro.. tentava un approccio.. stava quei 5 minuti.. giuste il tempo che la HB prendesse il coraggio di insultarlo pesantemente.. piegava la sua salvietta a si spostava di 100 metri da altra HB in spiaggia libera.
Questo per diverse estati.. sempre nella stessa zona.. dopo poco tempo il tizio era diventato famoso.. alla sua visione sulla passeggiata si scatenava l' ilarità della spiaggia.. il tizio ha dovuto cambiare zona da un po'..
era talmente seriale in questi approcci..che nemmeno si ricordava dei 2 di picche presi.. e riprovava con le stesse HB che lo avevano già insultato anni prima

Mi ricorda un certo "vikingo"...

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #3 del: 20 Febbraio 2009, 15:59:49 »

Citato da: Kierkegaard il 20 Febbraio 2009, 15:53:23

...MMM...

Kierkegaard

P.S. la devi smettere di cucirmeli addosso questi TermYdeliri Tongue  Laughing

Per portare un vestito, basta un corpo, due gambe e due braccia.
Può stare più o meno largo, ma alla fin fine, lo possono portare in tanti...

Michia come so' filosofico....

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #4 del: 20 Febbraio 2009, 16:49:23 »

Concordo e dissento.
Presumo che i TermYdeliri provengano dalla tua esperienza personale (se non è così chiedo venia Smile), ma che comunque ti portano a vedere una visione della realtà secondo i tuoi schemi mentali.
Non metto in dubbio la tua notevole capacità in termini di conoscenza, ma che comunque sono state influenzate dall'ambiente e nell'ambiente in cui sei cresciuto, senza contare educazione familiare, amicizie e esperienze positive o negative che esse siano, che hanno contribuito ad strutturare quello che è il tuo modo di pensare.

Purtroppo non la vedo nella stessa maniera, essendo stato sottoposto a influssi completamente diversi dal tuo modo di esprimerti, quindi non essendo esattamente il VU, mi ritrovo in quasi tutti i difetti che il VU non deve avere.
Il mio pensiero non viaggia nello stesso verso di quello del VU, non è diametralmente opposto ma ha linee diverse, e credo che sia un bene, non per me ma per quelli che sono VU.

Immagina un mondo pieno di VU Buck

Ritengo da parte mia essere cresciuto in un ambiente alquanto sofferente in ambito delle capacità rimorchianti: in un piccolo paese di provincia con una gran quantità uomini e una scarsissima quantità e qualità di donne, condito da una pura fobia di mia madre di farmi conoscere il mondo esterno per la poco etica cattolica.
Ma non voglio racconatre la mia storia, pur arrivando all'età dei 22 anni con un' autostima bassissima, con il pensiero di essere uno sfigato cronico, e con un futuro scapolone come la gran quantità, di loro, che gira in paese senza avere una speranza per il futuro.

Be io essendo un illuso e un grandissimo sognatore, sono stato catturato da questi pseudo eroi, che mi hanno dato una carica non indifferente per cambiare qualcosa nella mia vita.

Quando ho iniziato avevo un circolo sociale di "4 amici" + 2 compagni di un università che frequentavo solo durante i corsi in facoltà, uscivo solo il sabato essendo l'unico del mio paese che studiava (gli altri tutti lavoratori), e si sperava che ti capitasse la botta di culo mentre si fissavava qualche bella che di tanto in tanto passava nel nostro angolo buio del pub o della disco.

Ora non so di preciso quanta gente conosco in città che mi salutano e nemmeno ricordo (ovviamente più ragazze, che non ne ho scopata nemmeno una Cry), è vero ne ho prese tante di mazzate a livello morale e rischiate ( e anche prese Uglystupid) a livello fisico, ma comunque ben felice di averle prese.
Ovviamente riportavo su word ogni feedback che ricevevo, negativo o positivo che sia e cambiavo di conseguenza atteggiamento nei game successivi, ho capito tante cose che non andavano, forse tutte quelle frasi lette sui libri di seduzione e altre cose capite (quasi tutte) tramite la mia pellaccia sul campo prendendomi i vaffanculo.

La molla che mi ha dato la forza di cambiare il mio stato pessimistico sono stati questi eroi, ovvero la speranza di cambiare il mio status di "sfigato cronico".

Mi rendo conto di non aver comperato materiale di seduzione ma come dici tu "illusione" e io questa illusione la voglio trasformare in realtà, plasmandola secondo le mie situazioni di ogni giorno.

Probabilmente non sarò mai VU e non penserò mai VU, ma che comunque ammiro e sogno di essere un personaggio del genere, presubilmente cercherò di comprare anche quest'altra illusione e cercherò di plasmarla secondo la mi personalità Wink.

Falco

Loggato


"Un uomo può essere felice con qualsiasi donna purché non ne sia innamorato"  (O. Wilde)

falco

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 32
  • Residenza: abruzzo
  • Posts: 337

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #5 del: 20 Febbraio 2009, 16:57:50 »

Citato da: Kleos il 20 Febbraio 2009, 16:23:07

Sai TermY, secondo me sei troppo categorico in alcuni tuoi scritti e hai una visione poco dialettica.

La dialettica è quello che scaturisce dopo l'esposizione, ovvero quello che tu stai scrivendo a me,
e quello che risponderò a te.
Forse con "dialettica", intendevi esprimere il fatto che sono categorico, nel senso che nei TermYdeliri,
lascio apparentemente poco spazio per altre opinioni.
Ed in questo caso, avresti ragione ad affermarlo.
Il motivo è che essendo un veter-ano di questo giochetto, ho perso molte illusioni tanto tanto tempo fa:
quando smisi di fare street, perchè tremendamente dispendioso in termini di tempo, e poco profiquo
come resa. Ma penso anche, che questa costatazione sia alla portata di chiunque, quindi non capisco
il perchè, in assenza di risultati congrui allo sforzo, ci si ostini a perseguire la via del rimorchio impossibile...
Sembra quasi che per molti sia una sorta di ultima spiaggia, perchè non frequentano altro posto che la strada.
Insomma, mi sembra assurdo, a meno che, non si paventi l'ipotesi che ho formulato.
Rimane sempre il fatto che sia una mia opinione, come tale opinabile e contestabile:
io non mi atteggio a guru!

Citazione

Il tuo Termydelirio dice cose interessanti e dal tuo punto di vista giuste, ma non è la verità: perché non esiste una verità.

Questo è un paradosso: se non esiste una verità, la prima verità negabile è che non esista una verità... Smile

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #6 del: 20 Febbraio 2009, 17:01:44 »

Citato da: TermYnator il 20 Febbraio 2009, 15:50:17

Hai sintetizzato con il termine "pagliacciata" la vera natura della maggior parte dei rimorchi "street": + Thumbs Up

eppure a me' funziona cosi' bene...

e se il vikingo avesse usato strategie diverse per ogni approccio?ci avrebbe messo tantp ma ce l'avrebbe fatta a capire come fare in quel contesto...

Jason

Loggato


l'unico modo per diventare un giocatore furbo e' giocare contro giocatori piu' furbi di te...

comportati come se avessi 1000 donne e avrai 1000 donne...

Jason N. Dohring

  • Dreamer
  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 136
  • Offline Offline
  • Residenza: Salerno
  • Posts: 1472
  • Nulla e' reale...tutto e' lecito...

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #7 del: 20 Febbraio 2009, 17:25:02 »

Citato da: falco il 20 Febbraio 2009, 16:49:23

Immagina un mondo pieno di VU Buck

Il mondo ideale: l'ideale anarchico realizzato dall'autogoverno dei singoli.

Citazione

Mi rendo conto di non aver comperato materiale di seduzione ma come dici tu "illusione" e io questa illusione la voglio trasformare in realtà, plasmandola secondo le mie situazioni di ogni giorno.

Questo passo, però, nonostante il tuo dissenso ti colloca ad una certa distanza dagli eroi:
tu ti rendi conto della loro irraggiungibilità, e ti proponi di "plasmare" un'idea astratta, a delle situazioni reali...
Ma questo non significa seguirli tentando di emularli, quanto capire quello che funziona per praticarlo,
ed evitare ciò che non funziona, perchè appartiene al mito.
In realtà, dici la stessa cosa che scrivo!

Citazione

Probabilmente non sarò mai VU e non penserò mai VU, ma che comunque ammiro e sogno di essere un personaggio del genere, presubilmente cercherò di comprare anche quest'altra illusione e cercherò di plasmarla secondo la mi personalità Wink.

Tutti possiamo essere Veri Uomini, tutti senza eccezione. ognuno nel suo piccolo, ognuno nella sua realtà.
Ma questo prevede l'abbattimento degli idoli, dei superuomini, che posti in cima ad un piedistallo irraggiungibile,
ti fanno realizzare di essere "da meno".
Ma da meno rispetto a cosa? rispetto all'impossibile, o al reale?
E nel reale che ci confrontiamo, non nell'astratto. Ed è quindi nel reale che dobbiamo essere VU, senza relativizzarci
a causa di punti di riferimento di vertice che sono tali, solo perchè non possibili.
Se nella tua realtà constati risultati scarsi rispetto ad altri, non è detto che questi magri risultati non siano
sovvertibili cambiando ambiente. Sai che fa Mc Tower per alzare l'autostima dei suoi "allievi"?
Li porta a rimorchiare in posti dell'est dove l'italiano medio è ancora visto come era qui l'americano 50 anni fa.
Ma scoparsi 50 rumene in un mese in Romania, non è come scoparsi 50 italiane a Enna...
Ora, se il tizio in questione venisse da te e ti dicesse: "Sai, facendo street per rumenopoli, mi sono trombato 50
hb10 rumene, facendo bla...bla...bla...".
Faglielo fare a casa tua, e guarda quanto è più bravo di te, e se riesce a compiere lo stesso miracolo...
Non è quindi il bla...bla...bla... che gli ha fatto trombare le 50 rumene, ma il contesto!
L'esperienza americana di uno dei nostri, quindi uno vero, credibile e non pompato dalla letteratura come Gay Montag,
è sintomatica al riguardo.
Come è sintomatica la frase di un mio amico (in Italia gran morto di pippe) che mi raccontava di quanto si scopi in america.
Ma prima  di mitizzare una  persona e le sue tecniche, sentendoci delle merde calpestate perchè non riusciamo a fare la
stessa cosa a casa nostra, riportiamo tutto alla giusta misura: altrimenti ci stiamo paragonando con qualcosa di surreale.
Ricorrendo alla solita metafora, il surf dei ragazzi di un mercoledì da leoni, è uno sport affascinante ed esaltante se hai le
onde oceaniche alte 7 metri sotto la tavola: voli pindarici, corse nel "tunnel", salti, fighe in delirio sulla spiaggia.
Ma se lo fai ad Ostia, con ondine di 50 centimetri, caschi dopo 10 metri e non ti caga nessuno.
E con la tua gran tecnica non vali una sega...

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #8 del: 20 Febbraio 2009, 17:38:44 »

Citato da: Jason N. Dohring il 20 Febbraio 2009, 17:01:44

eppure a me' funziona cosi' bene...

e se il vikingo avesse usato strategie diverse per ogni approccio?ci avrebbe messo tantp ma ce l'avrebbe fatta a capire come fare in quel contesto...

Jason

Jason, sarei assolutamente disonesto se negassi che il vikingo sono io... Laughing
Per anni mi sono aggirato per le spiagge piazzandomi accanto alla prima topa che vedevo, e rompendogli
le palle ritualmente. MA i risultati non erano eclatanti...
Poi ho capito che era molto meglio essere stati visti in un altro contesto, e simulare incontri casuali
quando le becchi in spiaggia: così hai un margine d'errore bassissimo rispetto ad aprirle di primo acchitto.
Rimaniamo sempre nel contesto "apertura a freddo", ma c'è una tecnica dietro che riduce drasticamente
il margine d'errore a parità di capacità rimorchiante...
(Ho postato 2 report su questa tipologia di rimorchio: "il mare i tonni in tuo naso", ed il TermYpensiero Cool
Adesso come adesso, salvo casi eccezionali, non andrei mai ad aprire una con la salviettina sul braccio:
mi sentirei ridicolo, ed avrei la netta sensazione di non fare la cosa giusta.
Ma posso carpire degli elementi per aprirla con successo, magari dopo due giorni.
Questo perchè se mi muovo, non mi interessa tanto fare il numero da circo quanto trombarmi la tipa.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #9 del: 20 Febbraio 2009, 20:17:24 »

Citato da: TermYnator il 20 Febbraio 2009, 15:23:42

La seduzione è tattica, osservazione, adattamento all'ambiente, e capacità di cogliere l'attimo favorevole.
Questa è la realtà.
Il mito, è invece un atteggiamento preconfezionato, che garantirebbe a prescindere dal contesto, il
successo al 100 per cento. Molti tentano di spacciarsi per seduttori infallibili, perchè sanno che incarnano
il sogno di molti, sanno che questo è l'intimo desiderio della maggior parte dei maschi.

Termy come sempre vai dritto al cuore delle questioni. Ti dirò che in questo ci vedo solo un problema, adesso:

Non averti ascoltato prima. Perchè alla fine la tua spietata e lucida analisi, per  quanto possa sembrare dolorosa, è in realtà molto liberatoria. 

Citato da: TermYnator il 20 Febbraio 2009, 15:23:42

Non è detto che gli illusi non concludano nulla: concluderanno in quei casi particolari che il non illuso individua
immediatamente, ma prenderanno pali in tutti quelli che il non illuso evita di affrontare, perchè ritiene impossibili.
Un illuso, quindi perde tempo, un non illuso invece, massimizza il risultato esponendosi solo quando conviene.
Perchè?
Perchè il non illuso persegue un risultato reale: la topa.
Mentre l'illuso, non persegue l'obbiettivo della topa, ma l'ottenerla in un certo modo.
La differenza è evidente, ed immediatamente comprensibile: l'illuso, in realtà, sta combattendo una guerra con se
stesso, e pensa che l'intraprendere una via impossibile, gli darà le certezze che non ha.
L'altro, il non illuso, parte da delle certezze, e per questo prende meno pali e scopa di più.

+1 Thumbs Up

OK, a questo punto posso dire solo una cosa: mi metto a studiare attentamente il termypensiero e i termydeliri e vedo che cosa riesco ad afferrare.

Inutile dirti che tra leggere quello che scrivi e riuscire a farlo ce ne corre parecchio.

Loggato


Primo allievo ufficiale di Termynator

SilverS

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 45
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 46
  • Residenza: Milano
  • Posts: 310

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #10 del: 21 Febbraio 2009, 14:44:45 »

Citato da: TermYnator il 20 Febbraio 2009, 15:23:42

Non ha alcun senso buttarsi su una donna tentando "il cold approach di diretto", quando si possono invece
carpire elementi che ci possono facilitare l'opera con un minimo di pazienza.

Sono perfettamente daccordo con te.
personalmente sono un praticante del cold approach diretto/genuino/sincero/cristallino e prima facevo l'errore di aprire con la regola dei 3 secondi di mistery...mentre l'osservazione è importante.

però ci sono anche volte che al primo "impatto visivo" che ho con la Topa , vado direttamente senza peli sulla lingua da lei nudo e crudo, anche se è circondata da amici...

lo faccio perchè sono congruente con me stesso e imparo ad avere l'autostima di un bambino , che non trova nulla di male in quello che stà facendo..perchè appunto bambino.

quindi mando a cagare  l'ego che ti può dire: " caxxo stai facendo..ti prenderanno tutti per il culo , sei ridicolo bla bla bla" ....

ma non faccio questo per fine a me stesso e dirmi che sono bravo......

non nego che mi è anche capitato di essere "lodato" per questi tipi di approcci che facevo , ma sopratutto quando concludevo.....

io ero uno stra FAN di gente che era qui dentro e che ora non c'è più...

non nego che mi facevano sognare per via delle cose che facevano..ma quando ho scoperto che il tutto si limitava a un #close , mi erano cadute le palle a terra...e quindi mi sono detto:

" caxxo...eppure volendo emulare queste gesta... ci sono riuscito veramente a chiudere come loro dicevano di fare " ,

non cosi in quella maniera assurda ed esagerata... ma  un minimo SI! c'ero riuscito basandomi su un falso mito , che poi è diventato il mio modo di approcciare genuino e cristallino come un bimbo

Citato da: maxcavezzi il 20 Febbraio 2009, 15:41:26

Sinceramente anche io ho sempre creduto poco o niente alle pagliacciate per strada, sicuramente sono show fini a se stessi, impressioni gli amici e te stesso,ma alla sera ti ritrovi in compagnia della solita manina.

e quà ti contraddico max.

posso darti ragione se parli di gente ( che ho citato anche sopra ) che ha "lanciato" un falso mito , con le super aperture dirette e con #close di numeri di telefono e basta......

Ma io personalmente ci ho chiuso 4 ragazze in street le quali 2 sono mie ex LTR , e non è una pagliacciata..si può fare perfettamente ne sono la prova vivente assieme a jason e ad altri ragazzi che conosco di persona.

è vero che può essere intepretato come uno show..come uno spettacolo e anche per dimostrare qualcosa a te stesso......

prendendo quest'ultimo ( dimostrare qualcosa a se stesso )  , è una cosa che facevo molto tempo fa appunto per me stesso... ed era  anche più forte quest'emozione di aver fatto una cosa assurda che ti perdevi il fatto che in quel momento ti stavi scopando una topa..e che avevi il caxxo dentro una figa....

più avanti ho cambiato questo modo che era stato creato dai falsi miti....

ma adesso , se il mio GAME si avvicina allo "stupefacente" perchè apro di diretto set misti dirigendomi al targhet prendendomela e portandomela via ( sempre se ci riesco Wink ) ...non lo faccio più per me stesso....

lo faccio perchè ho imparato a seppellire l'orgoglio  basandomi sull'autostima facendo emegerge il Sè ( come dice tyler durner ) e non c'è cosa più bella a questo mondo che vivere la vita in modo genuino cristallino e felice , senza aver paura del giudizio degli altri facendo qualsiasi cosa senza imbarazzo , abbattendo una realtà di PAURA ,di gente che non sà prendersi quello che vuole.... proiettandone una diversa facendo si che conviva con quella DISTORTA dei uomini che non lottano ma si accontentano.....

Bisogna andare oltre i limiti sociali senza però trasgredire le leggi

« Ultima modifica: 21 Febbraio 2009, 14:48:59 da lu »

Loggato


- Io appartengo al Guerrierio in cui la vecchia via si è unita alla nuova

- Non esiste sconfitta nel cuore di chi LOTTA!


Knives,Nat,Axel,zak,asufel,kyros,bluesky.
Sempre nel mio Heart.

lu

  • ( ) )======D
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 325
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 31
  • Residenza: Another Dimension
  • Posts: 1746

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #11 del: 21 Febbraio 2009, 22:11:44 »

Questo delirio è il migliore, è un analisi attenta e spietata.
Forse troppo spietata, infatti l'eroismo dei vari Mc Tower (considera che ci ho messo un buon quarto d'ora a capire a che ti riferivi, poi mi sono piegato dalle risate Laughing ) è secondo me fondamentale per caricare il morto di pippe e indurlo a capire che  sta buttando via del tempo preziosissimo.
Se facessi leggere il termypensiero a un mdp qualsiasi mi manderebbe a cagare perche il termipensiero è uno stadio finale del processo di crescita del seduttore, mentre invece dopo un "the game" o un MM sarebbe così gasato da prenderesi centomila vaffanculi in una sera.
Solo in seguito realizzerà che quello che ha letto è incompleto, per esempio perchè non potrà capire il motivo di un determinato fallimento in una certa situazione.

Citato da: TermYnator il 20 Febbraio 2009, 15:23:42

Mentre l'illuso, non persegue l'obbiettivo della topa, ma l'ottenerla in un certo modo.

Ero illuso, prendevo la figa che mi sbattevano in faccia ed ero contento nell'affermare che nessuna con cui fossi stato mi avesse mai detto di no!
Se, ripensandoci ora, posso dire "Grazie ar ca**o!!!" è merito di quei giullari che mi hanno risvegliato dal mondo dei sogni.

Il cold approach fa parte dell'arsenale del giullare, e alla luce di quanto scritto sopra ha gli stessi meriti, è' una tappa obbligata.

+1 Thumbs Up of course!

Loggato

Hancock

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 48
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 445

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #12 del: 22 Febbraio 2009, 10:45:20 »

Citato da: TermYnator il 20 Febbraio 2009, 16:57:50

La dialettica è quello che scaturisce dopo l'esposizione, ovvero quello che tu stai scrivendo a me,
e quello che risponderò a te.
Forse con "dialettica", intendevi esprimere il fatto che sono categorico, nel senso che nei TermYdeliri,
lascio apparentemente poco spazio per altre opinioni.
Ed in questo caso, avresti ragione ad affermarlo.
Il motivo è che essendo un veter-ano di questo giochetto, ho perso molte illusioni tanto tanto tempo fa:
quando smisi di fare street, perchè tremendamente dispendioso in termini di tempo, e poco profiquo
come resa. Ma penso anche, che questa costatazione sia alla portata di chiunque, quindi non capisco
il perchè, in assenza di risultati congrui allo sforzo, ci si ostini a perseguire la via del rimorchio impossibile...
Sembra quasi che per molti sia una sorta di ultima spiaggia, perchè non frequentano altro posto che la strada.
Insomma, mi sembra assurdo, a meno che, non si paventi l'ipotesi che ho formulato.
Rimane sempre il fatto che sia una mia opinione, come tale opinabile e contestabile:
io non mi atteggio a guru!

Su questo argomento me la sento di aggiungere 2 parole: non si tratta dello scontro di 2 diverse scuole di pensiero.
Io la vedo così: si tratta semplicemente di vedere cosa conviene di più, ognuno nella sua particolare condizione. 
Si tratta allora, mi sembra di averlo ripetuto fino alla noia insieme ad altri, che più che altro lo street è una valida palestra di crescita personale...finalizzata al rimorchio/close.

Che non ci chiudi un caxxo è vero.

Che ti migliora un casino è vero.

Poi dipende come lo fai, io sto parlando semplicemente per me, ragazzo molto timido che grazie allo street, mi sono un pò sciolto. Se parliamo di chiudere, ne convengo al 100%, che si fa in altro modo ed in altro contesto. Io lo street lo trovo come una cosa pratica: hai un pomeriggio libero, anche se devi girare a comprare qualcosa, ci unisci uno street/day game.

Alla fine che ci perdi? Secondo me ci puoi solo guadagnare. Ripeto, fatto con un pò di metodo dolce, non a tappeto, senza nessuna selezione, alla mistery per intenderci.

Altrimenti, esistono altre strade, è vero anche questo. Per esempio sto prendendo informazioni per fare un corso di improvvisazione teatrale. E me lo farò, OK. Ma quando ti metti in strada con quell'atteggiamento alla fine mi sembra lo stesso scopo.

Non escludo che esistono strade diverse, per ottenere gli stessi risultati migliorativi. Nasce, allora, spontanea la domanda:

Quali?

Se esistono e  ci riesci a chiudere 100 volte di più, allora lo faccio subito  Wink
Io ho questo problema: non li vedo  Buck

« Ultima modifica: 22 Febbraio 2009, 10:51:27 da SilverS »

Loggato


Primo allievo ufficiale di Termynator

SilverS

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 45
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 46
  • Residenza: Milano
  • Posts: 310

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #13 del: 22 Febbraio 2009, 13:31:18 »

Citato da: lu il 21 Febbraio 2009, 14:44:45

Ma io personalmente ci ho chiuso 4 ragazze in street le quali 2 sono mie ex LTR , e non è una pagliacciata..si può fare perfettamente ne sono la prova vivente assieme a jason e ad altri ragazzi che conosco di persona.

non credo che Termy voglia dire che con lo street non si rimedi nulla, molto semplicemente ci sono altre maniere più efficienti.
è più facile fare 12 al totocalcio che 5 al superenalotto.. perché?

il gioco della marpionaggine alla fine la puoi vedere come un'operazione statistica...
le tue probabilità di fare centro aumentano o diminuiscono secondo certi fattori

hai un buon game ? +
ti "presenti" bene ? +
sei originale ? +
c'è parecchia passera ? +
c'è parecchia concorrenza ? -
hai tempo/modo di interagire ? -

se vuoi aumentare le probabilità di successo, devi cercare di aumentare le varibili a favore e diminuire quelle a sfavore, semplice.
questo non significa, comunque, che se massimizzi tutto tu riesca a portarti a letto una la sera, e allo stesso modo, magari riesci a rimorchiare comunque una nonostante tutto sia contro di te.

detto questo (che spiega contemporaneamente l'avversione di Termy per lo street e le tue 2 ltr in street), se consideri un certo contesto come "palestra" tutto cambia.. un ambiente come lo street ti permette di avere molte interazioni con poco sbattimento e lo puoi usare per migliorarti su alcuni aspetti (e la volta che ti dice bene e chiudi una, meglio Smile ).

ciao, P.

Loggato

Poncho

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 80
  • Offline Offline
  • Posts: 856

Re: TermYdelirio 10) Biancaneve, Cenerentola e Marpionismo.

« Risposta #14 del: 22 Febbraio 2009, 14:02:14 »

Citato da: Poncho il 22 Febbraio 2009, 13:31:18

il gioco della marpionaggine alla fine la puoi vedere come un'operazione statistica...
le tue probabilità di fare centro aumentano o diminuiscono secondo certi fattori

hai un buon game ? +
ti "presenti" bene ? +
sei originale ? +
c'è parecchia passera ? +
c'è parecchia concorrenza ? -
hai tempo/modo di interagire ? -

se vuoi aumentare le probabilità di successo, devi cercare di aumentare le varibili a favore e diminuire quelle a sfavore, semplice.
questo non significa, comunque, che se massimizzi tutto tu riesca a portarti a letto una la sera, e allo stesso modo, magari riesci a rimorchiare comunque una nonostante tutto sia contro di te.

Si, in effetti è così!

Io aggiungerei delle variabili più eteree che fanno parte della matrice in tutte le sue dimensioni. Mi riferisco solo al primo punto, il "buon game":

-ti conosci?
-sai quello che vuoi veramente? (pompare il tuo ego? la donna della tua vita? fare il buffone? una qualunque che te la da?)
-quanto sei disposto a metterti in gioco?
-sei veramente motivato a tirare fuori le palle?

Lo dico, ma lo riconosco, per spaccare il capello in quattro, però sulla mia pelle sto notando che:

da un lato avere forti motivazioni interne, dall'altro una analisi spietata e lucida dell'ambiente che sto sargiando...possono fare la differenza.

Solo inner, diranno alcuni, comunque quando si dice un buon game...adesso mi rendo conto che questi fattori sono veramente determinanti.
Ovvio: da soli non bastano.

Loggato


Primo allievo ufficiale di Termynator

SilverS

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 45
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 46
  • Residenza: Milano
  • Posts: 310
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: