Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

(Letto 1090 volte)

Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« del: 15 Aprile 2011, 20:36:35 »

Altro che "sia fatta luce", le prime parole del Signore devono essere state "WTF".

Molto bene, posto qui in sezione generale perché credo che parlerò di varie cose, ma di preciso non lo so ancora.  Chi sa se qualcuno si ricorderà di me... devo sentirmi in colpa per non essermi più fatto vivo? Ma no, tanto lo sapete anche voi cosa significavano quei dolori acuti sul retro della nuca che vi pigliavano ogni tanto... ero io che lurkavo. Io alcuni di voi li ricrdo bene, non faccio nomi perché poi qualcuno si offende, e poi voler bene a Acqua è così naturale che non direi nulla di nuovo.

Sono stato fidanzato per quasi due anni. Va a voialtri buona parte del merito di aver fatto di me una personcina tanto a modo da poter essere sopportato per così lungo tempo da una ragazza. Tanti bei momenti con lei, alcuni brutti, poi sempre più frequenti, alla fine la vita era diventata uno sclero. E non ho ancora detto che praticamente ci convivevo in quanto mia coinquilina. Non scendo nei dettagli.
La lascio io, pianti, solite cose, poi io ho una capacità di sentirmi una cacca che non ha eguali, quindi potete immaginare. Vabbò ora non viviamo più assieme e in somma, visto che bene o male una storia del genere non si tronca con una stretta di mano e via, la settimana prossima devo gestirmi il primo incontro da "amicicci come prima".

Se avete dei suggerimenti in proposito sarei lieto di sentire la vostra opinione.

Nel frattempo mi sono goduto le mie vecchie uscite da single, tanto per levarmi al più presto il sentimento generale di "lutto". Non so quanto sia dignitoso, ma alla fine uno si rende conto che è abbastanza divertente. Potrei già stilare un field report abbastanza grottesco, magari un giorno vi renderò partecipi.

Chi lo sa, se m'aspettano di nuovo molti grattacapi!

Loggato

panurge

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 12
  • Offline Offline
  • Posts: 68

Re: Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« Risposta #1 del: 16 Aprile 2011, 17:33:53 »

Smile perdono, ma non ho capito una cosa. perché ti preoccupi di lei?

Loggato

lucalynch

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 29

Re: Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« Risposta #2 del: 17 Aprile 2011, 21:35:36 »

Citato da: panurge il 15 Aprile 2011, 20:36:35

Chi lo sa, se m'aspettano di nuovo molti grattacapi!

Bentornato... e complimenti per il titolo  Thumbs Up

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« Risposta #3 del: 17 Aprile 2011, 21:53:02 »

Citato da: panurge il 15 Aprile 2011, 20:36:35

Vabbò ora non viviamo più assieme e in somma, visto che bene o male una storia del genere non si tronca con una stretta di mano e via, la settimana prossima devo gestirmi il primo incontro da "amicicci come prima".

Se avete dei suggerimenti in proposito sarei lieto di sentire la vostra opinione.

Si: compra diversi preservativi...

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« Risposta #4 del: 17 Aprile 2011, 23:47:34 »

Imho una settimana dopo la rottura è davvero troppo poco...mi sa che finisce proprio come predice TermYadamus Laughing

Loggato


Lo stupido è uno sciocco che non parla, e in questo è più sopportabile dello sciocco che parla.

G. Casanova

Liam

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Nella Città Dolente
  • Posts: 495

Re: Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« Risposta #5 del: 18 Aprile 2011, 10:02:10 »

Citato da: panurge il 15 Aprile 2011, 20:36:35

"amicicci come prima".

 Laughing

Loggato

Kierkegaard

  • SI-Reliable User
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 6
  • Offline Offline
  • Posts: 106

Re: Per una assiomatizzazione degli spazi percettivi

« Risposta #6 del: 30 Aprile 2011, 12:26:22 »

Mi scuso del ritardo con cui rispondo. Non che abbia molto da rispondere, ma sarebbe scortese non farlo...

Citato da: lucalynch il 16 Aprile 2011, 17:33:53

Smile perdono, ma non ho capito una cosa. perché ti preoccupi di lei?

Perchè le voglio bene?

Citato da: TermYnator il 17 Aprile 2011, 21:53:02

Si: compra diversi preservativi...

Citato da: Liam il 17 Aprile 2011, 23:47:34

Imho una settimana dopo la rottura è davvero troppo poco...mi sa che finisce proprio come predice TermYadamus Laughing

Alla fine non è andata così... meno male. Ho fatto di tutto per rendere difficile l'emergere di condizioni che portassero al zumzum. Non so, boh. Vabbè parliamo d'altro

Se siete monelli curioselli vizioselli, appena finisco di scrivere questo post scrivo un lay-report che non c'entra nulla (o quasi), che in realtà è anche un grandissimo WTF? stampato nel mio cuore.

Loggato

panurge

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 12
  • Offline Offline
  • Posts: 68
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: