Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

ragazzo emo.

(Letto 986 volte)

ragazzo emo.

« del: 08 Aprile 2011, 14:12:37 »

Chi ha letto il mio post di presentazione sa che sono in cerca di consigli per un ragazzo, dove ho già spiegato la situazione in generale e che riporto qui:

Il mio problema consiste nel fatto che sono da mesi bloccata nell' approccio con un ragazzo che pur essendo il re degli AFC, mi attrae così per quello che è, per me lui rappresenta la perfezione sotto ogni aspetto, tanto che più il tempo passa più la paura di sbagliare e di arrivare ad un game over si fa intensa, (si sa che più si da importanza all' obbiettivo, più diventa psicologicamente difficile raggiungerlo ) la mia ossessione sta nel fatto di non riuscire a comprendere quale sia il mio valore seduttivo nei suoi confronti e cosa rappresenti per lui e quindi quanto possa permettermi di agire più o meno attivamente, cosa che senza certezze non mi sento di fare. Si tratta di un ragazzo particolare, a mio parere molto ma molto bello, ed incredibilmente senza ragazze (amiche escluse) proprio perchè re degli AFC, è un tipo profondo, molto sensibile ed emotivo che si trova spesso in piccole crisi depressive a causa di questo, crede nell' amore, ma è profondamente deluso da quest' ultimo, e quindi automaticamente restio nel legarsi ad una persona. Dopo aver aperto un set con lui ed essere arrivata a qualche sfuggente contatto fisico, conversazioni scherzose, ed eye contact sostenuti quasi ogni volta che ci incrociamo, (dove a volte mi è sembrato anche di percepire una tensione particolare da parte sua, ma non vorrei farmi fregare da sensazioni che partono da me e magari così razionali non sono) lui ha più volte cercato un' avvicinamento con me, solo che ho iniziato a tirarmi indietro e chiudermi tutte le volte non appena sentito odore di empatia e conversazioni da friend-zone, finendo col risultare strana e forse antipatica per voler mantenere a tutti i costi quel particolare distacco, che a differenza mia le altre ragazze non hanno, perchè lo trattano come una sorta di orsacchiotto di peluches da coccolare e lui le ricambia allo stesso modo. Osservando queste situazioni ho notato che non si evolvono ma restano a quel punto fermo senza che lui mostri mai un interesse più concreto nei confronti di qualcuna di loro, ma anzi, sembra quasi annoiato e portato a comportarsi così con loro per abitudine... io credo di essere riuscita come minimo a suscitare la sua curiosità costruendo un misterioso distacco spezzato da qualche IOI volontario ma non troppo esplicito, e credo sia in questo che si nasconde gran parte del mio presunto valore seduttivo, insomma chiaramente non sono una brutta ragazza, ma nemmeno "le tante altre" lo sono, ragione per cui ho paura che il minimo sbaglio potrebbe far crollare tutto il mio social proof e che possa venire etichettata come un' altra appartenente alla cerchia delle sue amicizie, e non la sua ragazza.

L' interazione tra di noi è solo questa: ci vediamo solo a scuola, abbiamo la stessa età ma siamo in classi diverse,quindi ci incrociamo nelle pause, cambi d' ora, uscita... Mi saluta sempre lui per primo (ma credo lo faccia con tutti) quando mi parla mi fissa sempre negli occhi, se parlo io stessa cosa e tiene la bocca socchiusa (che è segno di attenzione se non erro) anche se si tratta di cose semplici: come stai? scuola, persone che conosciamo, e altri argomenti di cui capita di parlare sono: piercing, tatuaggi, tagli/colori di capelli particolari. Poi ci sono dei momenti in cui non mi guarda e dice cose piuttosto insensate che gli passano per la testa in quel momento, o anche paragoni strani e lui ha chiaramente il controllo della situazione perchè non so come rispondere, qualche volta è triste, mi dice che gli manca la sua ex e mi racconta qualcosa di lei/loro, con l' aria di uno che si sta per mettere a piangere...  e in questi casi sono sempre molto fredda e non l'ho mai "consolato" anche perchè non sento di avere abbastanza confidenza per farlo. Conosco questa sua ex, ho provato a chiedermi cosa avesse lei di speciale e non mi sembra di trovarlo, è solo una ragazza di aspetto è accettabile ma non bella, molto solare, allegra, non ne so molto di com'era la loro relazione, solamente che lei l' ha lasciato (ormai quasi un anno fa) perchè pensava avesse un'altra ed è un' informazione appresa da facebook. Sinceramente non capisco perchè ne parli a me, gli amici non gli mancano e per questo ho l' impressione che non si senta compreso nemmeno da loro, è tendenzialmente amichevole nei confronti di tutti, io non voglio diventare una sua amica perchè come ho detto ne ha già tante e verrei solo messa da parte, infatti non ho mai assecondato questa cosa. E forse da lì ha iniziato a vedermi come chiusa e poco amichevole, ma non ho idea di cosa lui pensi di me, non ha mai accennato nulla sul mio carattere. Anche se ho provato a differenziarmi rispetto alle altre ragazze/amiche non so quanto in questo contesto io possa contare qualcosa per lui. Ha un modo di essere particolarmente strano, non riesco a capirlo del tutto e probabilmente per lui sono solo "una compagna di scuola", ogni volta che mi giro è sempre in compagnia dei suoi amici e mai solo, quindi non ho nemmeno un occasione per avvicinarmi... sono bloccata e non so come fare dei passi avanti, anche perchè lui non mi da nessuna conferma concreta che gli interessi.
Per il resto non ho il suo numero e lui il mio non me l'ha mai chiesto, su facebook ha 2.500 amici, e qualche volta mi ha cercata nella chat, qualche volta l' ho cercato io, ma adesso non lo fa più e ho smesso anche io...

Essendo un forum basato molto anche sulla psicologia, magari confrontarmi qui potrebbe essermi d' aiuto per ragionare meglio alcuni comportamenti...

Loggato

Psychosocial_666

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 17

Re: ragazzo emo.

« Risposta #1 del: 08 Aprile 2011, 14:29:19 »

Citato da: Psychosocial_666 il 08 Aprile 2011, 14:12:37

Mi saluta sempre lui per primo (ma credo lo faccia con tutti) quando mi parla mi fissa sempre negli occhi, se parlo io stessa cosa e tiene la bocca socchiusa (che è segno di attenzione se non erro) anche se si tratta di cose semplici: come stai? scuola, persone che conosciamo, e altri argomenti di cui capita di parlare sono: piercing, tatuaggi, tagli/colori di capelli particolari. Poi ci sono dei momenti in cui non mi guarda e dice cose piuttosto insensate che gli passano per la testa in quel momento, o anche paragoni strani e lui ha chiaramente il controllo della situazione perchè non so come rispondere, qualche volta è triste, mi dice che gli manca la sua ex e mi racconta qualcosa di lei/loro, con l' aria di uno che si sta per mettere a piangere...  e in questi casi sono sempre molto fredda e non l'ho mai "consolato" anche perchè non sento di avere abbastanza confidenza per farlo.
[cut]

Per il resto non ho il suo numero e lui il mio non me l'ha mai chiesto, su facebook ha 2.500 amici, e qualche volta mi ha cercata nella chat, qualche volta l' ho cercato io, ma adesso non lo fa più e ho smesso anche io...

non so onestamente come aiutarti, ma se fosse davvero un afc come dici tu, dovrebbe essere timido e molto piu' asociale di quel che descrivi nel tuo ritratto; a me sembra un tipo piuttosto normale, un filo piu' sensibile del normale,ma nulla di eccessivo

inoltre duole dirlo, ma sembra che di te non gli freghi una beneamata mazza; i passi che riporto indicano che non gli procuri alcun tipo di effetto, e la cosa è un misto della tua fisicità e del tuo essere come persona

cosa potresti fare? un approccio aggressivo/sessuale potrebbe non funzionare su una tipologia di ragazzo come quello che descrivi; il dichiararsi verbalmente avrebbe successo solo se già tu gli piacessi;

il passare attraverso la zona amicizia potrebbe essere un idea, ci entreresti gradualmente in confidenza, e potresti attirarlo piano piano verso di te;  a parti invertite sarebbe un suicidio, ma qui, forse, potrebbe anche avere esiti positivi

è probabile infine che non ci concluderai nulla, nonostante gli sforzi teoretici, e ti continuerai a struggere per un tipo che manco sa che esisti; un classico fra i piu' classici, tra cui sono (ahimè) transitato anche io... Thumbs Up

Loggato

Naddolo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 280
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 117
  • Posts: 2057

Re: ragazzo emo.

« Risposta #2 del: 08 Aprile 2011, 14:52:43 »

grazie per la risposta, afc nel senso che non è molto sicuro di sè...
in ogni caso non voglio rinunciarci...  Buck

Loggato

Psychosocial_666

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 17

Re: ragazzo emo.

« Risposta #3 del: 09 Aprile 2011, 20:27:36 »

Questo weekend sono in viaggio, ti rispondo in settimana. Se mi dimentico, ricordamelo con un PM

Loggato


-eFFe-: quando parli di figa, mi trovi sempre Smile
TermYnator:Gli unici soggetti irrecuperabili sono i morti. Sei vivo? Allora esci, rimorchia e tromba! E se non è oggi, sarà domani.

Think globally, fuck locally!

Età: 36 37 38 39 anni

^X^

  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 252
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1687

Re: ragazzo emo.

« Risposta #4 del: 10 Aprile 2011, 01:17:18 »

Citato da: Psychosocial_666 il 08 Aprile 2011, 14:12:37

mi attrae così per quello che è, per me lui rappresenta la perfezione sotto ogni aspetto, tanto che più il tempo passa più la paura di sbagliare e di arrivare ad un game over si fa intensa.

Non voglio scoraggiarti nè sentenziare su quale sarà il finale di questa cosa. Però, sintetizzando estremamente e in tutta onestà, ti dirò che con queste premesse la cosa per te è estremamente dura.
Io (e credo molti altri) non perderei mai la testa per una che mi considera perfetto...al massimo la posso considerare una "trombamica" che all'occorrenza cura le mie ferite spirituali e l'eventuale bisogno di conferme del mio ego...mi ci posso affezionare ma proprio non innamorare..

EDIT
Un consiglio: cerca di concentrarti un attimo sui suoi difetti, di vederlo per quello che è...finché lo idealizzi in questo modo partirai da una posizione di assoluto svantaggio che si manifesterà (anzi, si manifesta già, da quanto hai postato) nelle interazioni e influenzerà come ti ho detto sopra la percezione che lui ha di te Wink

« Ultima modifica: 10 Aprile 2011, 01:23:38 da Liam »

Loggato


Lo stupido è uno sciocco che non parla, e in questo è più sopportabile dello sciocco che parla.

G. Casanova

Liam

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Nella Città Dolente
  • Posts: 495
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: