Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

(Letto 4460 volte)

Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« del: 13 Gennaio 2013, 04:29:51 »

Doveva capitare prima o poi Smile voglio condividere questa esperienza per mettere in guardia gli aspiranti marpioni dagli effetti collaterali del sarging Tongue ma anche per chiedere consiglio "ai grandi".

Circa quattro mesi fa ho conosciuto questa ragazza rumena di 28 anni a un matrimonio. Non pensate al classico stereotipo del troione da strada: questa qua è arrivata 8 anni fa da sola in Germania, senza una lira, si è messa a lavorare come babysitter, ha imparato il tedesco, poi si è iscritta all'università (matematica) lavorando al contempo come cameriera in uno dei migliori ristoranti della zona, ora è prossima alla laurea e sta facendo al contempo uno stage in una banca. Di carattere dolce e pacato ma "con le palle" insomma. Giusto per inquadrare il tipo, ha un fratello più grande e squattrinato che lavora all'estero, una madre con cui ha uno splendido rapporto e un padre ubriacone e un po' violento, che ha lasciato in Romania. Donna intelligente ma abbastanza "remissiva" cresciuta in una cultura maschilista, sogna il principe azzurro e una casa da accudire con bambini e un lavoro stabile in Germania. La chiameremo Carla.

Appena arrivata ha cominciato a frequentare una comunità religiosa rumena (ahimè!) e lì quattro anni dopo ha conosciuto questo tipo, rumeno, attualmente sui 30, ricercatore in un'università vicina, non il classico punk di strada insomma (credo abbia anche un buono stipendio, per dire). Lo chiameremo Ettore.

Comunque, conosco Carla a un matrimonio, al quale ne sono successe di tutti i colori e non sto a dettagliare ma dico solo che dovreste darmi Karma a manetta solo per quell'occasione Tongue lei era da sola e ho fatto subito colpo, usciamo insieme dopo due giorni e al day one ci scappa subito il k-close e petting a casa mia, ma a quel punto lei si ferma e mi dice che ha un ragazzo da quattro anni (Ettore), che le cose non vanno benissimo tra di loro ma che non vuole comunque essere disonesta, quindi ci avrebbe parlato l'indomani per mollarlo e poi ci si sarebbe potuti rivedere. Nonostante tutti i miei tentativi persuasivi per f-chiuderla al momento è stata irremovibile, mi ha salutato molto dolcemente e... è stata di parola! Neanche una settimana dopo dormivamo regolarmente uno a casa dell'altra.

Fatto sta che dopo qualche settimana Ettore torna a farsi vivo "reclamando" la sua donna (da quel che mi racconta Carla, e non voglio andare nel razzismo qui, nella cultura a cui lei è abituata è fondamentalmente l'uomo che "decide" il cosa e il come). Carla mi dice che sta molto bene con me, ma che (parole sue) ormai alla soglia dei 30 anni deve pensare a una relazione seria, al matrimonio con uno della sua comunità etc. Qui modestamente (pur cascandomi le palle) ho giocato impeccabilmente, ignorando Ettore, non colpevolizzandola e non mostrando la minima gelosia. Tant'è vero che si è continuato a vederci di nascosto spesso (Ettore abita lontano e capita qui in città giusto un paio di volte al mese), relazione clandestina infuocatissima e perniciosa.

Finché lui non fiuta che qualcosa non va. Le ruba il cellulare, legge i nostri messaggi, conosce il mio numero, parla con Carla. Lei mi richiama in lacrime dopo un po', che lui le ha chiesto di lasciarmi perdere o farà una pazzia, e le ha chiesto di sposarla.

Evvai, come nelle migliori tragedie, caxxo!

Ora la domanda che tutti voi vi state ponendo: ma a me di Carla quanto me ne importa? Beh, che vi devo dire, io non so più cos'è l'amore, ma posso dire che non sono mai stato bene con una donna come sto con lei. E potete prenderla come one-itis se volete (non lo è, ho continuato a chiudere altre donne mentre avevo questa tresca con lei) o potete dire che la mia carriera di aspirante PUA si è chiusa abbastanza presto se dopo poco più di un anno dal mio ingresso nel forum ho già deciso di entrare in LTR (e probabilmente avreste ragione). Non so cosa dirvi, salvo che tengo a lei come non avrei più pensato possibile, e vedo chiaramente la stessa cosa nei suoi occhi quando stiamo insieme. Chiamatemi sciocco ma lei è pazza di me e lo dimostra coi fatti. Non è facile rispondere alla domanda "quand'è che è il caso di fermarsi?" immagino, ma vi dico che in questo momento della mia vita (e dato che son passati diversi mesi ormai possiamo dire che non è più "la passione degli albori") provo fortissimo questo desiderio di fermarmi un po' con lei e costruire qualcosa di bello. Ovviamente mettendo in chiaro che dalla sua comunità religiosa voglio stare il più lontano possibile Tongue

La nostra relazione clandestina è continuata, nonostante la situazione. Sempre più guardingamente (perché Ettore, anche con le finte raccomandazioni di Carla che "era tutto finito" con me, si è fatto molto sospettoso) e sempre più appassionatamente. Finché due giorni fa, sdraiati accanto nel letto, lei con le lacrime agli occhi mi ha detto che Ettore le ha fatto una proposta formale davanti a tutti durante il cenone con tanto di anello (il bastardo, penso io).

Boh, a quel punto, mi son detto, toccava a me fare il grande salto.

Le ho proposto di mollarlo e di stare con me. Seriamente stavolta. Mi è saltata addosso ridendo e piangendo di gioia. Disse che Ettore sarebbe venuto a trovarla nel weekend (QUESTO weekend in cui scrivo, a parte che son le 4 passate ma come capirete non mi riesce di dormire) e che allora avrebbe messo le cose in chiaro.

Ora arriva il bello.

Premettiamo che lui conosce il mio nome (ma non cognome) e il mio numero di telefono ma, credo, nient'altro. Io di lui conosco la faccia, nome, cognome, CV, so dove lavora.

Oggi pomeriggio mi chiama qualcuno da un numero che non conosco. Coglione io, dovevo aspettarmelo. Ettore parte incazzato chiedendo chi ero, cosa volevo dalla sua FUTURA MOGLIE, e se avevo "scopato con lei" perché "vuole sapere con che tipo di persona sta per sposarsi". Sono stato PACATISSIMO. Mi sono pure scusato dicendo che mi dispiaceva per come si erano messe le cose, che non avevo niente contro di lui ma doveva farsene una ragione, e che comunque non era stata una buona idea chiamarmi (senza mai confermare nè smentire cosa e come avevamo fatto io e Carla). A quel punto ha cominciato con voce da serpente (sembrava sibilasse, giuro!) a cercare di instillare il dubbio, dicendo brutte cose su Carla, che lei voleva solo divertirsi, che aveva trombato chissà quanti uomini etc. ("pensi di essere speciale per lei?"). Al che, sempre pacatamente, ho risposto a Ettore che questa conversazione non avrebbe aiutato la situazione e che poteva finire qui. A quel punto lui mi fa: "sai, io sono rumeno, lo sai cosa significa? Che in una situazione come questa c'è solo una soluzione: uno dei due va sotto terra e l'altro va in galera!" (ripetendolo un paio di volte incazzatissimo, lì ho apprezzato molto la sottila vena di autorazzismo perfettamente in linea con lo stereotipo popolare, da cui sicuramente voleva trarre vantaggio per spaventarmi). A quel punto non ho potuto non ribattere un po' sarcastico: "Ettore, è una minaccia? Perché guarda che la polizia tedesca non è come quella rumena". Lì ha dato il meglio di sé uscendo dai gangheri e sbraitando: "NON HAI CAPITO: SE NON LASCI STARE CARLA IO VADO IN GALERA MA TI TAGLIO LA GOLA! TI TAGLIO LA GOLA! TI TAGLIO LA GOLA!" e ha richiuso.

Ero incazzato nero ma ancora coi nervi saldi. Ho valutato in pochi secondi cinque o sei linee d'azione diverse ma il punto fisso era: lui in quel momento era a casa di Carla, stavano insieme. Non potevo fare NULLA che potesse alimentare in qualsiasi modo la sua aggressività, non conosco bene il tipo, ha una brutta faccia, e non mi stupirei fosse capace di farle del male per la gelosia. Andare lì di persona in quel momento non se ne parlava: non sono un idiota, la cosa non avrebbe portato a niente di buono. Richiamare lui? Per dire cosa? Qualsiasi conversazione avrebbe potuto risolversi solo con me che facevo dietrofront (inaccettabile) o con un'escalation della violenza verbale. Richiamare lei? Se stavano insieme in quel momento richiamare lei ho immaginato fosse la cosa migliore per farlo impazzire d'ira e far volare ceffoni.

Preso il cappotto e il coinquilino tedesco che ha gentilmente acconsentito di accompagnarmi mi sono quindi recato al vicino commissariato. La poliziotta con cui abbiamo parlato ha detto che c'erano eccome i presupposti per una denuncia (minacce di morte, mica noccioline!), ma non volevo arrivare a tanto. Mi sarebbe bastato che i pulotti l'avessero richiamato, o che fossero andati lì, giusto per dirgli "ehi, non fare il coglione", mettergli un po' di fifa e farlo calmare. Ma la pulotta m'ha spiegato pazientemente che non si poteva fare: per come s'erano messe le cose, o lasciavo correre (comunque si è annotata il nome del tipo e il suo numero di telefono, oltre alle mie generalità) oppure si faceva al volo un verbale e una denuncia formale. Speravo le cose funzionassero in maniera un po' diversa dall'Italia ma a quanto pare la prassi è simile. Se avete un minimo di esperienza con queste cose sapete che, a meno che non ci sia una ragione SERIA di temere per la vostra vita, una denuncia così non è una buona cosa. Si va in tribunale, ci vogliono gli avvocati, se l'altro è sveglio e ha amici spergiuri ti becchi una controdenuncia per diffamazione, se riesci a spuntarla tu rovini la vita a un povero coglione che in fondo in fondo non se lo merita. In ogni caso ti fai un nemico a vita, un nemico rumeno con la faccia da pugile che ha tanta voglia di spaccare botilia e ammazzare familia.

Ora, non fraintendete. Se fossimo nel Far West prenderei un bel randello e andrei a piallargli la faccia, per dirla alla francese. Ma non siamo nel Far West, io ho 29 anni, un lavoro, una vita e nessuna voglia di fare il Renegade della situazione. Tutto sommato, a distanza di qualche ora dal fattaccio "fresco", penso di essermi comportato bene.

Ho lasciato cadere la cosa in commissariato, la pulotta ha detto che se il tipo insiste e la cosa degenera devo richiamare.

Adesso quello che mi rode pesantemente è che non posso chiamare Carla per sentire come sta fino a lunedì mattina quando lui se ne sarà andato, non senza rischiare di scatenare una sua reazione pericolosa. Sto facendo uno sforzo ENORME per non farlo.

Il problema è come agire poi, e qui vi chiedo aiuto.

Io pensavo come prima opzione, per cercare di addolcire la pillola, di adottare la seguente strategia (ammesso che Carla voglia ancora vedermi e che capisca che qui nel mondo occidentale queste cose tendenzialmente non le risolviamo a coltellate):

 - lunedì mattina chiamo Carla quando sarà al lavoro, accordandomi per un incontro il prima possibile, fosse anche sulla metropolitana che prende per tornare a casa
 - a quel punto insceniamo un finto dramma: io le invio un sms con scritto tipo "mi dispiace, non vali la pena, goditi il tuo uomo", al che lei dovrà andare da lui in lacrime dicendo che non vuole più vederlo perché ha fatto scappare con la violenza l'uomo della sua vita (io), che questo comportamento le ricorda il padre ubriacone e che non vuole vederlo più (l'sms servirà da prova nel caso lui voglia conferma o le ri-rubi il cellulare)
 - manteniamo un basso profilo per un po' (leggesi: continuiamo a vederci di nascosto) finché lui non se ne sarà fatta una ragione

Il tutto dovrebbe servire (ok, qui mi sto improvvisando psicologo) ad assopire un po' l'orgoglio di Ettore: se lui penserà "ok, io l'ho persa ma almeno ho fatto l'uomo e ho spaventato lui, così neanche lui l'avrà per sé", allora avrà qualche consolazione a cui aggrapparsi e magari lascerà la presa più facilmente. Ma il piano purtroppo poggia sulla capacità di recitazione e determinazione di Carla, che per queste cose temo non sia il massimo.

Questo ci porta alla seconda opzione: venerdì prossimo (quando lui probabilmente tornerà a trovarla) io mi barrico in casa con lei e un randello, gli facciamo trovare sulle scale i suoi oggetti personali che ha lasciato nell'appartamento e venga quel che venga.

Insomma una bella situazione del caxxo. Voi come fareste?

That's all, vi tengo aggiornati. Comunque se vedete che non posto più vuol dire che sono finito sgozzato in qualche vicolo Cheesy

P.S.: no, non la mollo Carla, non è un'opzione valida.

P.P.S.: quanto Karma mi date per questa? Cheesy

Loggato

mutante

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Età: 34
  • Residenza: Germania
  • Posts: 170

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #1 del: 13 Gennaio 2013, 13:51:12 »

Non so cosa dirti. Credo che la situazione sia abbastanza delicata. lasciare la fanciulla da sola con il pazzo geloso tutto il fine settimana mi fa paura.
Se lei vuole lasciare il suo ragazzo perchè continua a ospitarlo a casa sua?
e se tu chiamassi una sua amica per farti dare notizie? e per usarla come tramite per comunicare con Carla?
 
Aggiornaci

Loggato

blue

  • CSI-6
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 4
  • Offline Offline
  • Posts: 50

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #2 del: 13 Gennaio 2013, 15:51:33 »

Sì, la situazione è delicata Sad mi hai dato un buono spunto ma purtroppo è inattuabile. Il motivo è che, siccome abbiamo fatto tutto di nascosto, io non ho nessun contatto con nessuna delle sue amiche. Ne ho incontrate un paio di persona spacciandomi per amico ma nè io nè Carla abbiamo account Facebook quindi non saprei neanche come rintracciarle. So che lei si è confidata con almeno un'amica del cuore ma non ho idea di quale, non posso sprostitutarla con qualche suo conoscente a caso.

Ci sarebbe una mia ex-collega (la sposa del matrimonio), che mi diede il numero di Carla. Le dissi che volevo solo andarci a bere qualcosa e che doveva, amichevolmente, farsi i casi suoi. Non ne abbiamo mai più riparlato e sono sicuro al 99.999% che non sospetti nulla (e comunque non gliene frega neanche una mazza imho, sono solo conoscenti, aveva il suo numero solo per via dell'organizzazione del matrimonio). Però (a parte che ora sta all'estero e sarà difficilissimo raggiungerla conoscendola) dovrei dirle qualcosa tipo "mi serve un favore, ti prego non fare domande, ti spiegherò in seguito: dovresti chiamare Carla con una scusa, farle gli auguri, chiacchierarci due minuti e poi dirle sottovoce che se si sente in pericolo e vuole che corra da lei deve simulare un colpo di tosse", o qualcosa del genere. Questa tipa, la sposa, è una sveglia e la recita le riuscirebbe bene. Inoltre è una un po' "particolare", a volte chiama persone viste una volta nella vita con tono cordialissimo come se fossero amici da una vita, non suonerebbe troppo strana la sua telefonata. Ettore, sentendole parlare in rumeno, si rilasserebbe. Ma il problema è: 1) dovrei mettere la sposa al corrente della situazione e l'idea non sorriderebbe nè a me nè a Carla 2) se tanto che tanto Ettore è al corrente che la sposa è una nostra conoscente comune, potrebbe mangiare la foglia.

Comunque, Ettore sta a casa sua perché, semplicemente, "decide di entrare". Come già detto lì non c'è una cultura del tipo "la casa è mia e anche se sono una donna non ti faccio entrare". Inoltre tieni conto che stanno insieme da 4 anni, l'appartamento di Carla è pieno di oggetti personali di Ettore (anche molto personali), c'è il nome di entrambi sul campanello per dire. Mi metto nei panni di Carla e capisco che non è facile tagliare così di netto, significa farti cadere mezzo mondo addosso e lei probabilmente non ce la fa.

Tra parentesi, io ho un mazzo di chiavi di riserva della casa, potrei entrare. Non so se lui lo ha già scoperto.

Loggato

mutante

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Età: 34
  • Residenza: Germania
  • Posts: 170

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #3 del: 13 Gennaio 2013, 20:19:17 »

il fatto è che a noi italiani piacciono troppo sti intrighi del caxxo.. ma ti consiglio a malincuore di lasciar stare.. la tua vita vale così poco? quello non mi sembra stia bluffando e conoscendo un po di quella gente dell'est so che non si fanno problemi a caricarti in macchina, sgozzarti e buttarti nel fiume..

Loggato


..Perchè è in questo tuo vagare, che risposte troverai..

hartrock

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 126

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #4 del: 13 Gennaio 2013, 20:20:36 »

al limite non puoi tornare a vivere in italia con lei?

Loggato


..Perchè è in questo tuo vagare, che risposte troverai..

hartrock

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 126

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #5 del: 13 Gennaio 2013, 20:34:14 »

Ma va là, non esageriamo Wink sta bluffando il tipo, ripeto, non è il classico punk di strada, ha una carriera, è un ricercatore e che io sia dannato se mi lascio spaventare da uno così disperato da ricorrere alla violenza per tenersi stretta una donna che non lo ama.

Loggato

mutante

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Età: 34
  • Residenza: Germania
  • Posts: 170

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #6 del: 14 Gennaio 2013, 08:45:42 »

L'ho appena chiamata, sta bene Smile ci vediamo stasera.

Loggato

mutante

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Età: 34
  • Residenza: Germania
  • Posts: 170

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #7 del: 14 Gennaio 2013, 12:27:57 »

Mutante, dammi retta, il gioco non vale la candela. Non esiste gnocca che giustifichi di trovarsi in simili impicci, nemmeno fosse la più bona del mondo. Ha ragione Hartrock, quelli là sono gente matta, può essere che lui un pò ci gioca sul fatto che gli italiani hanno paura dei rumeni, ma io non rischierei. Ce ne sono tante di donne in giro ! Non si tratta di essere privi di coraggio, ma di evitare rischi inutili : anche io conosco bene gli ambienti dell' est europa, e confermo che lì non è come da noi, dove al massimo in simili casi rimedi due caxxotti. Quella, ripeto, è gente capace di tutto, quindi lascia stare prima di trovarti davvero nei guai : non hai un solo nemico, ma anche il suo entourage di amici e parenti tra i quali non mancano sicuramente soggetti violenti.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #8 del: 14 Gennaio 2013, 22:14:11 »

non ti fare intimidire e bucagli le ruote della macchina. capirà che sei il maschio alfa.

Loggato

Dylan

  • Utente serio
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 115
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Posts: 1104
  • Un seduttore in GH e cravatta

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #9 del: 14 Gennaio 2013, 22:49:45 »

SPACCO BOTIGLIA, AMAZZO FAMIGLIAAA! Mad Mad Mad Mad Mad Mad

Guarda, sei meglio di NCIS e CSI messi assieme, Laughing Laughing Laughing
Ho già avuto a che fare con cose del genere, i casi sono solo due.
1 te la prendi con intenzioni davvero serie e lui lo sistemi.
2 molla subito l'osso, perchè lui avrà anche carriera, ma un paio di muratori romeni con mani dure come pietre, 200€ e li trova, 5 minti e ti ammazzano.
Vie di mezzo? Si, ma non credo che intenda rischiare la pelle.

Se opti per la 1 lo devi sistemare, il gioco è semplice, lei prima cerca di cambiare lavoro, poii cambia casa e numero di telefono, cambia numero pure tu.
Il romeno ha due numeri che non funzionano, più, non sa più dove vive la tipa ne te, non sa più dova lavora, vive a 300km e non può certo passare le settimane a cercarla, quindi a quel punto, l'hai fatto fuori.
Ma se ti trova, sono cazzi acidi, SPACO BOTIGLIA, AMAZZO FAMIGLIAAAAA. Mad Mad Mad Mad Mad

ALTERNATIVA, dai al tedesco soldi per pagare qualche rasato che massacrari la concorrenza, non è giocare sporco, ma solo giocare d'anticipo, inoltre se beccano i rasati, nessuno risale in ogni caso a te, lo passano come delitto razziale.

P.S.
Non sono sadico ne altro, semplicemente se devo farlo, lo faccio alla grande!
Sfigatto, che se ti gratta la schiena, ti toglie la pelle.

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 119
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #10 del: 15 Gennaio 2013, 01:00:55 »

Al di la del folcklore, se veramente vuoi tenerti sta ragazza, l'unica cosa che tu possa fare è affrontare civilmente il tipo. Il punto è capire quanto sia civile lui...
Ovvero, a parte che gli roderà tremendamente perchè stai tentando di soffiargli la donna (finchè non sapevi passi, ma nel momento in cui sai, è una questione fra te e lui. Io ti corcherei di botte e sono civile....), c'è anche una componente "d'onore" con il suo gruppo.
Puoi tenerlo calmo dicendo che hai già parlato con la pula e che sebbene non hai sporto denuncia loro sanno chi sei. Quindi, se ti capita qualcosa lui è il primo sospettato. MA non so quanto la cosa possa frenare i suoi amici... Insomma, l'unica è che lui capisca. Puoi tentare di parlargli in un luogo pubblico, ma rimane l'ipotesi che questo mandi due delinquenti a pestarti quando meno te lo aspetti.
Moglie e buoi dei paesi tuoi, non mi stancherò mai di ripeterlo...

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #11 del: 15 Gennaio 2013, 01:22:17 »

Premessa: con lei ci siamo visti, e lui mi ha richiamato ma non ho risposto.

Comunque non mi pare il caso di farsi intimidire dal fatto che "sono rumeni": probabilmente lui gioca proprio su questo stereotipo. Io la vedo così: "sono persone". In quanto tali, mi rapporto con loro come mi rapporterei con qualsiasi altra persona: mai cedere alla violenza. Porta sempre e solo ad altra violenza. Questo non significa essere avventati o fare gli eroi, significa solo che situazioni come questa, anche se uno non se le va a cercare, possono capitare, e bisogna essere pronti a gestirle. Che non significa caricare a testa bassa il tipo e farci a coltellate, anzi. Ma dire "mollo una donna che mi piace un casino perché il rumeno (col quale peraltro lei non è felice) mi minaccia" alla lunga non renderà felici nessuno dei tre. Non si tratta di quanto e come è figa lei o di quante altre donne posso avere, è una questione di principio. Come quando ti pieghi ai bulli a scuola e da quel momento in poi tornano sempre a rubarti la merenda: meglio rischiare la prima volta e magari prenderle, anche se hai un panino che ti fa schifo, ma in ogni caso poi non tornano più.

E basta con 'ste storie "sì ma loro sono rumeni" dai. Mica bisogna essere razzisti Smile

Comunque capisco il vostro punto di vista e vi ringrazio, terrò in seria considerazione le vostre osservazioni (tranne quella di Dylan, che comunque m'ha fatto pisciare, come peraltro il 90% delle porcellate che scrive Cheesy ). Non voglio fare lo spavaldo e farò il possibile per non far escalare la situazione.

Lei è venuta da me stasera verso le 7, le ho detto di venire a casa mia perché è un posto più sicuro, lui non sa dov'è. Era felice di vedermi, mi ha abbracciato, si è scusata per l'accaduto ma sembrava tranquilla. Mi sono rilassato. Abbiamo parlato a lungo, lei si vedeva che voleva dirmi qualcosa di ostico, così l'ho presa larga. Mi ha detto che forse non era il caso di rivedersi (con gli occhi bassi e un'aria che definire "poco convincente" sarebbe riduttivo). Non ho fatto il needy, le ho spiegato che doveva decidere lei a questo punto, che quello che le dovevo dire già glie l'avevo detto. Mi ha detto che ha saputo che lui mi aveva chiamato e che le dispiaceva, e che a casa sua aveva cominciato a picchiare il muro ferendosi a una mano e alla testa (meglio, ho pensato, così avrò un piccolo vantaggio in caso di corpo a corpo muahahah). Mi ha chiesto cosa ci eravamo detti ma io ho fatto il galantuomo per così dire, glissando e dicendole che comunque non gli avrei risposto più. Non mi sono voluto giocare il jolly del "le belle cose che lui ha detto su di te", né penso che mai lo farò comunque vadano le cose.

Poi le ho presentato il mio coinquilino, parrucchiere gayissimo e li ho lasciati soli un po' a chiacchierare. La cosa è finita che lei se n'è andata verso le 22 baciandomi appassionatamente, dicendo che doveva riflettere, ma che domani serà tornerà sempre verso le 7 per farsi tagliare i capelli dal gaio.

Controllo il telefono, che avevo messo silenzioso. Una chiamata senza risposta. Lui. Ignoro.

Poco dopo mi chiama lei, dicendomi che era meglio non cercarla stanotte, che lui l'aveva cercata mentre era da me ma aveva il cell silenzioso anche lei, e che in quel momento era lanciato in superstrada verso di noi e sarebbe arrivato in città a minuti! Aggiungendo però che non dovevo preoccuparmi, che lui è solo incazzato ma non violento e che avrebbe pensato a tutto lei. Sarà. Io comunque le ho rimarcato il fatto che comunque la decisione ora spettava a lei e che doveva decidersi, anche perché la situazione messa così non è giusta per nessuno, e che forse è meglio se non ci rivediamo davvero finché lei non ha preso una decisione. Vediamo domani cosa dice quando viene a farsi tagliare i capelli, io nel frattempo preparo una barricata e armi improvvisate con manici di scopa, coltelli da verdura e cocci di bottiglie Cheesy

Non sono il tipo che lascia volentieri le decisioni agli altri, io in verità ho fatto di tutto per "pilotare" la sua scelta, ma a questo punto penso seriamente che l'ultima parola tocchi a lei. Anche perché 1) mi rendo conto che potrei essere troppo coinvolto, a me pare onestamente che lei sia letteralmente pazza di me, ma magari mi sbaglio 2) voglio vedere se ne è in grado, come detto è un po' "remissiva" e se lei non tiene a me come io tengo a lei, o se lei non ha abbastanza palle quando serve, meglio chiuderla qui, ho un due-tre tipe che scalpitano che è un po' che non le richiamo Tongue

Più di così, per ora non me la sento di fare. Vi tengo aggiornati, ma prima di andare ad affrontare lui (avevo pensato all'incontro "civile" in luogo frequentato e alla luce del sole) voglio vedere come va tra loro due. Lo so che l'unica via d'uscita è farlo ragionare, la cosa migliore sarebbe semplicemente che lei riuscisse a convincerlo del "non è per via di Mutante, è che non sto più bene con te e te ne devi fare una ragione". Spero lei lo capisca e ne sia in grado. Vediamo come va.

Loggato

mutante

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Età: 34
  • Residenza: Germania
  • Posts: 170

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #12 del: 15 Gennaio 2013, 09:25:23 »

Mutante, credo ti sia stato risposto in modo esauriente. Non posso condividere il tuo punto di vista : dici che non intendi cedere alla violenza per una questione di principio. E se quando meno te lo aspetti ti arrivano due balordi che ti massacrano di botte, facendoti fare sei mesi di ospedale ? Te lo stoppi nel culo il principio. Ti ha risposto bene TermY : puoi pensare di affrontare il tipo in modo civile, ma bisogna vedere quanto sono civili lui e i suoi amici.

Comunque, uomo avvisato...

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #13 del: 16 Gennaio 2013, 00:17:20 »

L'idea era infatti di incontrarlo (ripeto, in luogo affollato) e capire quanto fosse ragionevole. Ma a quanto pare non se ne farà niente, almeno per ora. Lei mi ha scritto un'email dal lavoro stamattina. Per dirmi di annullare l'appuntamento col parrucchiere gaio, che non sarebbe potuta venire perché Ettore si è preso un giorno di ferie e l'aspetta nell'appartamento, e la verrà a prendere all'uscita dal lavoro per riportarcela.

Boh, io questo lo chiamo "rapimento".

Vi giuro che stavolta stavo per partire in quarta, ma poi ho finito di leggere la mail. Lei si scusava dicendo che anche se vorrebbe rivedermi, forse è il caso che non ci si senta e non ci si scriva più "per un po'". Perché "non so come andrà a finire ma per ora sono incline a dargli un'altra possibilità, sta facendo molto per non perdermi e io ho ancora sentimenti per lui. Voglio che tu sappia che non ho mai voluto farti del male. È stata solo una brutta situazione, credevo fosse finita tra me e lui e invece c'è ancora qualcosa."

Mi sono cascate le palle eh.

Non le ho riscritto, l'ho pure rimossa dai contatti di un altro social network al quale siamo iscritti (in cui peraltro a quanto pare si è iscritto anche lui ed è venuto a visitare la pagina del mio profilo, lui più un altro tizio random dal cognome rulacco che magari è il sicario che ha assoldato, così ora conoscono pure la mia faccia, il mio cognome e dove lavoro...).

Comunque boh, a questo punto non so cosa fare. Di sicuro non la ricerco, anche perché più chiara di così... non la sto certo a pregare, posso solo lasciarla nel suo brodo, sperare che capisca di aver fatto una cazzata e che da qui a qualche tempo si decida a mollare il tipo - e a quel punto son cazzi loro. Poi se decidesse di venirmi a ricercare E io sarò in vena magari se ne riparla, ma non starò ad aspettare lei. Nè starò a pregarla di ripensarci. Pensavo di andare di soppiatto al palazzo e lasciarle il mazzo di chiavi di riserva nella cassetta delle lettere, ma forse me le tengo ancora un po' se non me le richiede, nel caso che le cose prendano sviluppi inattesi. Forse le mando un'ultima email del tipo "come vuoi, ma chiamami se lui ti sta costringendo o ti minaccia". Anzi, di sicuro le mando un'email per chiederle il numero di telefono della sua amica del cuore, per sicurezza. Ho capito di chi si tratta, me lo ha detto ieri, l'ho incontrata una volta e mi stava simpatica, potrebbe almeno servirmi da "spia discreta" per sapere se lui fa il coglione con lei.

Se è questo che lei vuole, io ci metterò una pietra sopra. Unica cosa però, prima di farlo voglio essere sicuro al 100% che lui non la stia costringendo.

Per il momento passo oltre.

Loggato

mutante

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Età: 34
  • Residenza: Germania
  • Posts: 170

Re: Minacce di morte dal fidanzato rumeno incazzato

« Risposta #14 del: 16 Gennaio 2013, 00:40:18 »

ste rumene.. e pensa che un altro po' ti faceva ammazzare dal ragazzo.. vedi, per una donna del genere non ne vale la pena, giá di loro cambiano idea ogni mezzo secondo, figurati se ci sono ste cose di mezzo.
fidati lasciala stare tanto quando si sará stufata del ragazzo verrá a trombare da te, quindi tienitela come trombamica..

Loggato


..Perchè è in questo tuo vagare, che risposte troverai..

hartrock

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 126
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: