Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

dottoressa, clinica e lavoro

(Letto 793 volte)

dottoressa, clinica e lavoro

« del: 18 Novembre 2014, 23:40:40 »

Buonasera ( per alcuni buonanotte) seduttori sparsi in tutta Italia, inutile dire che ho ancora bisogno della vostra saggezza ed esperienza per aiutarmi a crescere.
La situazione è questa, penso abbastanza classica nel mondo lavorativo, assolutamente nuova per me essendo ancora studente.
Sono stato spostato, un mesetto fa, in un nuovo reparto, dove trascorrerò il prossimo mese e mezzo di tirocinio.
Mi piace e, proprio per questo motivo, mi faccio un bel mazzo, svolgendo mansioni anche non di mia stretta competenza per avere una conoscenza il maggiore possibile della materia.
Per queste motivazioni mi sono fatto in poco tempo conoscere da Inferimere, Dottori e addetti vari del settore, entrando con alcuni anche abbastanza in confidenza.

La settimana scorsa,in una giornata un pò frenetica, vedo una dottoressina molto ma molto carina (ok patata da Dio) un pò in difficoltà nell'organizzazione dei proprio pazienti, allora senza dirle nulla le faccio io alcune cose in modo d afacilitarle il lavoro ,ma senza riferirle nulla, in modo che fossero i colleghi a dirle chi era stato il "benefattore ignoto".
Essendo poco più grande di me (2 anni) ci diamo del tu, due battute veloci e, casualmente, mi dice che la settimana dopo (cioè oggi) avrebbe dovuto sottoporsi  a una determinata pratica clinica, alchè ribatto che l'avrei fatta io se non avessi avuto pazienti (ne avevo eccome ma sono stati sfanculato senza indugi).

Stamattina arriva e, appurata la "casuale assenza" dei miei pazienti, svolgo il tutto, barattando tra l'altro il favore con un altro (sempre clinico) il pomeriggio, trovando il suo totale assenso alla cosa.

Ora, l'ora del trattamento è stata una figata, abbiamo parlato tanto e riso il doppio, si è dimostrata essere una ragazza molto interessante sia come contenuti che come modo di fare, e ho cercato di gestire al meglio la situazione usando corrispondenze qualche tarlino.

Ora, la DOMANDA è: come provarci?
Mi spiego meglio: l'ambito in cui siamo è quello lavorativo/universitario, e nessuno dei due (io in primis) può permettersi di farsi pinzare a fare il deficiente durante le ore lavorative.
Non la vedo mai in giro per la città, l'unico ambiente in cui l'ho trovata è appunto la sopracitata clinica.
Di fatto è un mio superiore, come farla uscire dalla forma mentis  "dipendente-sottoposto"?

L'unica idea che mi è saltata in mente è quella di frequentare tranquillamente il reparto e, come fatto oggi (mediante le conoscenze tecniche) e il primo giorno (la "sorpresa" fatta per aiutarla) cercare di darmi sporadicamente del valore, senza però farle intendere troppo chiaramente  che lo sto facendo per farmela, quindi cercando di acquisire importanza agli occhi dei suoi colleghi che mi conoscono e tantere di sfruttare la vicinanza "ravvicinata" per fare della vitro..
DA QUI IN POI PERO' MI SERVONO I VOSSTRI CONSIGLI! che fareste voi?
thank ya!

Loggato

2mentalist4you

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 83

Re: dottoressa, clinica e lavoro

« Risposta #1 del: 19 Novembre 2014, 11:11:23 »

Io sono dell'idea che in certi contesti come quello lavorativo e universitario..occorra fare come nei fast food..cioè acchiappare e scappare via Exclamation

Se dai vita a una sorta di corteggiamento sui lunghi periodi in contesti come questi rischi o una sua grande perdita di interesse oppure una banale amicizia....

In certi contesti devi prendere la palla al balzo e appena sai che ne ha l'occasione 8 dopo averci costruito confidenza) devi invitarla a prendere un caffè veloce o qualsiasi altra cosa purché sia fuori dal contesto lavorativo....e in quell'occasione lavorerai per avere un contatto che ti consenta di spostare il gioco fuori dall'ambiente lavorativo.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: dottoressa, clinica e lavoro

« Risposta #2 del: 19 Novembre 2014, 11:33:46 »

Dunque:
visto che ti ha fatto un trattamento immagino pure che ci sia la possibilità di un follow-up. Se poi c'è stata tanta confidenza mentre trattavi lei, sicuramente se la becchi ad ora pausa non ti riufiuterà un caffè nel bar dell'ospedale (o meglio nel bar più vicino FUORI dall'ospedale se ne esiste uno con questa caratteristica).
In quella occasione puoi cercare due cose: un appuntamento per ritualizzare il caffè cominciando dal giorno dopo e sottolineando quanto sia stato piacevole quel caffè, oppure se emerge un argomento di interesse comune proporre di andare assieme a vedere un evento/mostra/ qualsiasi cosa.
In tal caso ottieni un contatto telefonico onde sentirla fuori dal contesto lavorativo.

PS: i contesti lavorativi sono un campo minato per le relazioni sessuali. INfili oggi, ma se qualcosa va storto verrai "infilzato" domani... Quindi prudenza.

Re-PS: La "vitro" si fa prima di aprire, non dopo un'ora di trattamento nella quale vi siete comunque conosciuti un po' Wink

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10004

Re: dottoressa, clinica e lavoro

« Risposta #3 del: 20 Novembre 2014, 01:11:19 »

Innanzitutto grazie a tutti e due che ogni volta spendete tempo dietro alle mie avventure.
Ok, il comune denominatore tra le due answers è la "tempestività d'azione", sinceramente non ci avrei pensato non avendo avuto modo di studiarla un pochettino (hai ragione termy, vitro andava fatta prima, ma l'occasione è giunta  inaspettata come un cross sporcato e mi sono dovuto fiondare sul pallone a calciare senza poter appurare  la posizione del portiere Wink  )
Ora come ora pensavo di puntare sul caffè "staccaspina" alle macchinette fuori dal reparto, per avere poi un caffè all'esterno, trovato il très d'union durante la chiaccherata.
pensate che la sopracitata forma mentis "capo-sottoposto" possa incidere, almeno all'inizio? (Sempre posto che io sia bravo a far sì che ci sia un qualcosa DOPO l'inizio, ovviamente)

Loggato

2mentalist4you

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 83

Re: dottoressa, clinica e lavoro

« Risposta #4 del: 20 Novembre 2014, 15:53:16 »

Citato da: 2mentalist4you il 20 Novembre 2014, 01:11:19

...
Ora come ora pensavo di puntare sul caffè "staccaspina" alle macchinette fuori dal reparto, per avere poi un caffè all'esterno, trovato il très d'union durante la chiaccherata.

il "tres" d'union? AAAAARRRRRRRGGGGHHHHH!!!!!  Shocked
Mi farete morire così...  Laughing

Citazione

pensate che la sopracitata forma mentis "capo-sottoposto" possa incidere, almeno all'inizio? (Sempre posto che io sia bravo a far sì che ci sia un qualcosa DOPO l'inizio, ovviamente)

Più che altro per lei nel caso tu mostri pubblicamente atteggiamenti troppo amichevoli. Tieniti un minimo sulle tue nel senso di non fare troppo il compagnone. Ci sarà tempo per questo. Ma non snaturarti però: se le sei piaciuto le sei piaciuto come sei stato.
Wink

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10004

Re: dottoressa, clinica e lavoro

« Risposta #5 del: 22 Novembre 2014, 21:20:18 »

Molto bene, seguirò i consigli e cercherò di portare a casa il trofeo grosso, grazie termy!

Loggato

2mentalist4you

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 83
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: