Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Toccare con mano i propri limiti

(Letto 1378 volte)

Toccare con mano i propri limiti

« del: 01 Agosto 2014, 22:16:59 »

Buonasera cari,

Da un po' non scrivo su questi lidi.
Non parlerò di donne e rimorchio, vorrei condividere alcuni avvenimenti degli ultimi tempi.

Tante cose sono cambiate.
Alcune superficiali:
E' sparita l'utilitaria, e adesso c'è una Station Wagon di segmento C.
E' sparita la camicia sportiva, è comparsa la cravatta.
La barba la faccio tutte le mattine.
E la maggior parte della settimana vivo in un'altra città, in un appartamentino in affitto.

Il nuovo lavoro mi offre opportunità migliori. Sono fortunato, non posso e non devo lamentarmi.
La maggior parte dei miei coetanei, inclusi tanti compagni di università, vivacchia con impieghi precari e malpagati.
Io posso contare sulla sicurezza di un bel contratto, e su uno stipendio "pieno".
Spesso viaggio e vedo altre città, luoghi, persone.

Ci sono però anche dei problemi.
Prima di tutto ho scoperto una cosa: non sono così bravo come credevo. Questo nuovo ambiente di lavoro è più complesso di quello precedente, e molto più competitivo. I rapporti coi colleghi sono meno sereni, e c'è molta più pressione sulla performance. Finora pensavo di essere molto sveglio...
questo lavoro non è la mia "passione", ma finora l'ho sempre fatto volentieri.
Ho scoperto però che mi sopravvalutavo. Mi ci vorranno almeno due o tre anni per mettermi professionalmente al passo con i colleghi più preparati.

Ma questo fa parte della normalità. Mi sono invece accorto di avere molti limiti in tanti campi in cui credevo di essere brillante.

Non sono così bravo a parlare in pubblico, a relazionarmi con le persone, a scrivere una lettera, a preparare una riunione, ad analizzare un problema.
Non sono neppure così bravo a scegliere i vestiti giusti.
Non ho tutto quel savoir faire che credevo di avere.
Sono molto più provinciale di quanto credessi.
Sbaglio i congiuntivi più insidiosi.

Sto facendo un enorme lavoro per migliorarmi, ma non è facile.
Non è facile anche perché mi trovo a lavorare in un ambiente dove molta gente è montata, convinta di rincorrere il successo, di dover lasciare il segno.
Io invece sono consapevole di essere soltanto un ingranaggio nella società dei consumi.
Semplicemente lo accetto.

Dato positivo: rimorchio abbastanza bene (abbastanza).
Dato negativo: la maggior parte delle volte non capisco bene come accade.

A proposito, la famosa ragazza che vedevo mesi fa.
Ha fatto troppo la preziosa, ed io sinceramente non voglio ruotare intorno a lei.
Probabilmente ho perso una grande occasione, ma non importa.

Posso riassumere tutto con "devi dimostrarmi di più, devi convincermi, darmi certezze"
Alla fine la mia risposta è stata "Alt. Sai cos'è? Non devo convincerti proprio di nulla. Ciao."
Sto ancora male a scriverlo, però sticazzi.

Ecco il riassunto degli ultimi 5 mesi Cheesy Cheesy Cheesy

« Ultima modifica: 01 Agosto 2014, 22:20:26 da Giulio83 »

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #1 del: 02 Agosto 2014, 00:19:53 »

+ Thumbs Up appena torno a casa. Complimenti, questa è ciò che si chiama "rivoluzione".

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #2 del: 02 Agosto 2014, 11:22:47 »

Citato da: Giulio83 il 01 Agosto 2014, 22:16:59

................................................

Ci sono però anche dei problemi.
Prima di tutto ho scoperto una cosa: non sono così bravo come credevo. Questo nuovo ambiente di lavoro è più complesso di quello precedente, e molto più competitivo. I rapporti coi colleghi sono meno sereni, e c'è molta più pressione sulla performance. Finora pensavo di essere molto sveglio...
questo lavoro non è la mia "passione", ma finora l'ho sempre fatto volentieri.
Ho scoperto però che mi sopravvalutavo. Mi ci vorranno almeno due o tre anni per mettermi professionalmente al passo con i colleghi più preparati.

Ma questo fa parte della normalità. Mi sono invece accorto di avere molti limiti in tanti campi in cui credevo di essere brillante.

Non sono così bravo a parlare in pubblico, a relazionarmi con le persone, a scrivere una lettera, a preparare una riunione, ad analizzare un problema.
Non sono neppure così bravo a scegliere i vestiti giusti.
Non ho tutto quel savoir faire che credevo di avere.
Sono molto più provinciale di quanto credessi.
Sbaglio i congiuntivi più insidiosi.

Sto facendo un enorme lavoro per migliorarmi, ma non è facile.
Non è facile anche perché mi trovo a lavorare in un ambiente dove molta gente è montata, convinta di rincorrere il successo, di dover lasciare il segno.
Io invece sono consapevole di essere soltanto un ingranaggio nella società dei consumi.
Semplicemente lo accetto.

Mi ricorda i tempi in cui facevo canottaggio, negli anni del liceo : quando ero da solo con la mia barca in allenamento mi pareva di andare chissà quanto forte, poi quando era il momento delle gare in cui mi misuravo con gli altri, allora mi accorgevo di quanto andassi piano.

Ma prendere atto con questa sana obiettività del fatto che si va piano, è il primo passo per andare più forte.  Thumbs Up

Citato da: Giulio83 il 01 Agosto 2014, 22:16:59

Dato positivo: rimorchio abbastanza bene (abbastanza).
Dato negativo: la maggior parte delle volte non capisco bene come accade.

Non è così grave, l' importante è rimpinguare...il carniere.  Coolsmiley

Citato da: Giulio83 il 01 Agosto 2014, 22:16:59

A proposito, la famosa ragazza che vedevo mesi fa.
Ha fatto troppo la preziosa, ed io sinceramente non voglio ruotare intorno a lei.
Probabilmente ho perso una grande occasione, ma non importa.

Posso riassumere tutto con "devi dimostrarmi di più, devi convincermi, darmi certezze"
Alla fine la mia risposta è stata "Alt. Sai cos'è? Non devo convincerti proprio di nulla. Ciao."
Sto ancora male a scriverlo, però sticazzi.

Ecco il riassunto degli ultimi 5 mesi Cheesy Cheesy Cheesy

Più che giusto. Sti cazzi.  Afro

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #3 del: 02 Agosto 2014, 16:04:55 »

Alzo il dito e ti do +1 Thumbs Up

Hai scoperto che sei migliorato molto, hai scoperto che non sei più provinciale e contadinotto come prima, sei quasi un uomo, poi sei andato in città.
Li hai scoperto che non è abbastanza, che l'asticella dev'essere alzata ancora, che c'è molta da strada da fare, beh, io ti dico: Guarda indietro, guarda dov'eri quando hai cominciato, poi guarda dove sei ora, cosa ti proibisce, impedisce o vieta di proseguire nella strada del miglioramento personale?

Nulla e nessuno!  Cool

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #4 del: 03 Agosto 2014, 15:49:22 »

Citato da: sfigatto il 02 Agosto 2014, 16:04:55

Alzo il dito e ti do +1 Thumbs Up

Hai scoperto che sei migliorato molto, hai scoperto che non sei più provinciale e contadinotto come prima, sei quasi un uomo, poi sei andato in città.
Li hai scoperto che non è abbastanza, che l'asticella dev'essere alzata ancora, che c'è molta da strada da fare, beh, io ti dico: Guarda indietro, guarda dov'eri quando hai cominciato, poi guarda dove sei ora, cosa ti proibisce, impedisce o vieta di proseguire nella strada del miglioramento personale?

Nulla e nessuno!  Cool

Hai perfettamente ragione, sarà solo questione di impegno. Nella vita non si finisce mai di imparare.

Io poi ci tengo a non diventare una persona appiattita sul lavoro (sinceramente evitò di frequentare troppo i colleghi fuori dall'ufficio, parlano SOLO di lavoro, e si portano dietro rivalità e competizioni anche ad una cena in pizzeria).

Proprio per questo voglio migliorare alcune abilità personali che toccano tutta la nostra vita, non solo  il posto di lavoro.

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #5 del: 03 Agosto 2014, 16:01:00 »

Citato da: Shark72 il 02 Agosto 2014, 11:22:47

Mi ricorda i tempi in cui facevo canottaggio, negli anni del liceo : quando ero da solo con la mia barca in allenamento mi pareva di andare chissà quanto forte, poi quando era il momento delle gare in cui mi misuravo con gli altri, allora mi accorgevo di quanto andassi piano.

Ma prendere atto con questa sana obiettività del fatto che si va piano, è il primo passo per andare più forte.  Thumbs Up

Non è così grave, l' importante è rimpinguare...il carniere.  Coolsmiley

Più che giusto. Sti cazzi.  Afro

Esatto, la consapevolezza è il primo passo per cambiare le cose! Cool

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #6 del: 03 Agosto 2014, 16:02:50 »

Citato da: Lupo il 02 Agosto 2014, 00:19:53

+ Thumbs Up appena torno a casa. Complimenti, questa è ciò che si chiama "rivoluzione".

Per me sì, lo è stata.
E non è finita.

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #7 del: 08 Agosto 2014, 11:14:06 »

Aggiungo un'altra cosa

Io non sono il tipo del "nice guy". Però ogni tanto posso dare quell'impressione. Troppa disponibilità verso gli altri (senza prima verificare chi ho davanti, grosso errore). Anche eccessiva cortesia.

Non è che manchi di decisione, o che non mi contrapponga ad altre persone. Però non marco abbastanza il territorio, e non ricorro mai alla utilissima bastonata preventiva.

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #8 del: 25 Agosto 2014, 17:53:21 »

fare una seria autocritica di se stessi sta alla base del percorso.. altrimenti si finisce a seghe...
se continui così potrai raggiungere ottimi obbiettivi  Smile

mi è piaciuto molto il tuo post  Thumbs Up

« Ultima modifica: 25 Agosto 2014, 17:54:54 da Armwrestle »

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #9 del: 29 Agosto 2014, 12:22:47 »

Avete visto "La Grande Bellezza", il film di Sorrentino (protagonista Toni Servillo)?

Gran bel film. Non perfetto a mio giudizio, ma con grandi pregi.
Ma non voglio parlarvi di cinema.

Avete presente quando Jep Gambardella/Toni Servillo dice: "non posso più perdere tempo a fare cose che non mi va di fare"?

Ecco... questo sono io, adesso   Grin

Vorrei che ogni cosa che faccio, che vivo, che scelgo, mi lasciasse qualcosa.
Mi ricollego al celebre post di Shark sulle "decisione impopolari".
Non ha senso frequentare amici per abitudine.
Non ha senso fare cose perché le fanno tutti.

Ugualmente sul lavoro: voglio diventare bravo, ma a modo mio. Senza diventare la fotocopia di nessuno.
Gli altri si affannano? Parlano in fretta? Io voglio poter parlare con calma, sapendo perfettamente cosa dico, perché mentre loro correvano io già avevo risolto il mio problema e capito come sbrigare il loro.

Nei rapporti con gli altri, ho trovato la mia linea (o comunque un concetto che mi piace): assertività.
Sto ancora capendo che significa, ma me gusta mucho.  Laughing

Tra l'altro ho anche trovato il modo per trascorrere meglio il tempo dal lunedì al venerdì (quando sono al lavoro). Appena rientro mi iscrivo in una palestra che c'è a 10 minuti dall'ufficio.
mi rimetto anche a fare pesi, mi sono rotto di correre e basta.

Ah, e ho speso una cifra pesante per camicie bianche e due abiti di Canali. Che mi hanno anche aggiustato a dovere, tanto per far vedere ai colleghi che sono pure magro.
Alla faccia del capoarea che mi aveva ripreso per la giacchetta blu coi bottoni colorati.

Ed ho anche ripreso in mano i libri di grammatica  Buck
 

« Ultima modifica: 29 Agosto 2014, 12:36:38 da Giulio83 »

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #10 del: 29 Agosto 2014, 12:38:55 »

Citato da: Armwrestle il 25 Agosto 2014, 17:53:21

fare una seria autocritica di se stessi sta alla base del percorso.. altrimenti si finisce a seghe...
se continui così potrai raggiungere ottimi obbiettivi  Smile

mi è piaciuto molto il tuo post  Thumbs Up

Gracias, adesso però devo farmi il mazzo  Cool

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino

Re: Toccare con mano i propri limiti

« Risposta #11 del: 26 Ottobre 2014, 18:26:22 »

Buonasera ragazzi... Le cose procedono bene.

Ho fatto dei graduali progressi, e nel tempo libero sto studiando ed esercitando moltissimo la comunicazione, la scrittura, il parlare in pubblico.

Per ora mi affido ai classici manualetti pratici stile sole24 ore... Non sono male come pensavo, non ci sono solo banalità. Anzi, per iniziare e rompere il ghiaccio sono più che adatti.

Sul piano fisico sto continuando il mio solito allenamento (che cmq non é male), ma a brevissimo mi rivolgere ad un preparatore. Me ne hanno consigliati tre, andrò a parlare con tutti e deciseró quale trovo più serio.

Per quanto riguarda la seduzione... Beh non ho avuto molto modo di esercitare. Però una nuova relazione mi sta appagando. Vedremo...

Insomma credo che nei prossimi tempi continuerò ad investire molto nel miglioramento individuale. Per adesso ho già raccolto qualche frutto, evaso avanti così! Cheesy

Loggato

Giulio83

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 14
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 171
  • Mascalzone Latino
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: