Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Raccontare Storie

(Letto 1540 volte)

Raccontare Storie

« del: 19 Novembre 2009, 10:37:22 »

Penso, che alcuni concetti d'astrazione illustrati da Termynator, quali il territorio virtuale, siano inutili senza un adeguato modo di comunicare, se devo portare una persona il un territorio virtuale, devo comunicare le cose nel modo corretto, ora nella mia situazione mi sono reso conto che il modo che ho di raccontare le cose non mi porta a nulla, faccio estrema fatica a trasmettere qualcosa, anche usando tecniche di pensiero laterale(vedi edward de bono), che Termynator chiama tecnica delle corrispondenze, le cose non migliorano anzi spesso peggiorano, esposizione spesso annoia l'interlocutore o non comprende quello che dico...

La mia domanda ora è come faccio a raccontare storie che estraneino l'interlocutore dalla realtà in cui è immerso per portarlo nella mia realtà? Vi sono tecniche che permettono di fare questo? Probabilmente qualcuno qui vi è già passato...

Loggato

Beeblebrox

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 16
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 35
  • Residenza: Brescia
  • Posts: 208
  • Madrigalista Moderno

Re: Raccontare Storie

« Risposta #1 del: 19 Novembre 2009, 11:24:22 »

Beh, la questione è un pò complessa per essere liquidata in pochi post . Rolling Eyes

L' applicazione del TM, ed in particolare la parte relativa alla creazione di territori virtuali, presuppone alla base un bagaglio di fondamentali che non si acquisiscono dall' oggi al domani. Serve creatività dialettica ed efficacia nel paraverbale (perfetto controllo e utilizzo dell' espressività facciale, tono  e velocità della voce, per enfatizzare i concetti) , doti che si sviluppano lavorandoci sopra tanto.

Del resto, quando tu ascolti un comico, un attore, o un conferenziere, alcune volte ti capita di essere coinvolto e partecipare emotivamente nell' ascolto, altre volte, credo più spesso, ti annoi . Sbaglio ?

Ciao

P.S. Io queste doti non le posseggo a sufficienza, quindi non applico il TM, lo farò più avanti quando sarò progredito, per ora ne ho solo estrapolati dei concetti che ritengo utili ai fini del mio gioco.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3879
  • Fino alla Fine

Re: Raccontare Storie

« Risposta #2 del: 19 Novembre 2009, 12:16:35 »

Voglio approfondire il giusto concetto esposto dal nostro squalo della topa.

Lo faccio in modo facile e chiaramente comprensibile con l'esempio più lampante, la comicità e la politica.

Prendi Crozza o ancora di più Oreglio, hanno un MODO DI PARLARE che, mentre espone, ti porta ad ascoltare, prendi la Littizzetto, oltre a ciò, ha un gran paraverbale, che sa usare benissimo anche con contrasto tra tono e paraverbale, una certa varietà di toni e presenza fisica, seppur assolutamente non bona, è innegabilmente simpaticissima.
Prendi un imitatore come Gigi Sabani, lui riprendeva movenze, atteggiamenti e l'espressione di chi imita, qualcosa tipo Fiorello per capirci.
Mentre altri si concentrano sul trucco per somigliare al bersaglio dell'imitazione.

Prendi ora i turbolenti, o meglio ancora i fichi d'india, loro sono soprattutto grandi attori, usano il tono, la fisicità, l'espressione facciale, l'interazione continua e un ritmo sostenuto.

Andiamo in politica, Berluska se la fa sempre tutta facile, tutta ok, qualcosa del tipo "tranquilli, son qui io", non a caso racconta barzellette mentre si parla di fame nel mondo, mentre Bersani ha un approccio molto più serio a qualsiasi questione, anche quando alla festa dell'Unità di Bologna ha ordinato da mangiare, sembrava stesse studiando un complesso e vitale disegno di legge.
Io ero a Bologna ed ho visto con i miei occhi, quindi so cosa dico, quando dico che per lui parlare di politica a Porta a Porta, o scegliere il menù è uguale.
Prendete ora Sgarbi (di nome e di fatto), sembra che sa sempre tutto lui, lui non sbaglai mai, sei tu una capra, un ignorante, al pounto che non meriti di parlare.

Ciò che serve è chiarezza di esposizione, quindi bisogna fare come ho fatto io.
Si legge ad alta voce un articolo di giornale, che non siano cazzate estratte da giornaletti scandalistici o da "libero" o peggio dalla "gazzetta dello sport", e poi lo si commenta, ovviamente il tutto davanti al registratore.
Lo scopo è di ascoltarvi e capire cosa non vi rende chiari, di solito ciò è colpa della ridondanza concettuale, del saltare di palo in frasca, oppure del disperdersi in diramazioni che ci portano fuori tema.

Nota a margine:
Le diramazioni che ci portano fuori tema, sono essenziali per uscire da discorsi tortuosi o che cominciano a languire, ma solo se siamo noi a decidere come e quando farlo, non deve essere una cosa inconscia che ci impedisce di esporre o peggio distrae dal concetto oggetto della discussione, mi spiego?

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 119
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Raccontare Storie

« Risposta #3 del: 19 Novembre 2009, 12:47:02 »

c'è un 3d di termy "advanced: parlare da marpioni". dagli un'occhiata Wink

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Raccontare Storie

« Risposta #4 del: 19 Novembre 2009, 13:08:00 »

Citato da: james.mar il 19 Novembre 2009, 12:47:02

c'è un 3d di termy "advanced: parlare da marpioni". dagli un'occhiata Wink

Eh già...non fa parte delle "termY advanced" per nulla. Wink

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3879
  • Fino alla Fine

Re: Raccontare Storie

« Risposta #5 del: 19 Novembre 2009, 14:27:53 »

Citato da: Shark72 il 19 Novembre 2009, 13:08:00

Eh già...non fa parte delle "termY advanced" per nulla. Wink

Nono, e che advanced, non è l'ultimo stadio, ma solo uno stadio successivo a quello di principiante...
L'ultimo stadio è il fascino.
E li, come giustamente fate notare sia tu che Sfigatto, si parla con la faccia, con le mani, con il corpo, con il tono ed in ultimo con le parole, raccontando sempre la stessa cosa, o racconti paralleli. Questo è TV.
Chi vuole imparare a raccontare, quindi, deve elaborare un concetto per immagini, e poi raccontarlo con tutti questi linguaggi, creando contrasti, immagini ed atmosfere.
Ovviamente non è facile come imparare una apertura a memoria e pretendere di rimorchiare curando come unico aspetto del non verbale il "lean back"...
Questa è arte, ma si può imparare.
Ma ci vuole impegno e fatica: non esistono pillole magiche.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: Raccontare Storie

« Risposta #6 del: 20 Novembre 2009, 00:10:48 »

Secondo me conta tantissimo anche vivere quello che racconti, e esserne appassionato.
nascerà una narrazione personale, viva e che rimane, la TUA.

Con un pò di fiducia e allenamento, allenandosi a parlare prima di cose che ti piacciono, ce la possiamo fare. anche perchè cosa provi quando parli di qualcosa che ti piace? su cosa ti focalizzi?

considera anche che ogni cosa può essere interessante, e che quasi tutto può farci crescere.

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: Raccontare Storie

« Risposta #7 del: 24 Novembre 2009, 20:54:22 »

Penso possa aiutarti molto il libro di Ciro Imparato per curare la voce e - soprattutto - l'espressività.
Il libro è "La tua voce può cambiarti la vita"[http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-tua-voce-puo-cambiarti-la-vita-libro-cd.php] contiene un Cd audio ed è consigliatissimo. A patto di esercitarsi.

Loggato


"Un uomo si mette in marcia per raggiungere, passo a passo, la Figa. Non è ancora arrivato"

Saci

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Residenza: Torino
  • Posts: 15
  • Mi vuoi ...are?
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: