Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Da dove cominciare... Secondo un Mdp

(Letto 1119 volte)

Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« del: 14 Febbraio 2015, 19:15:30 »

E' da parecchio tempo che non mi faccio vedere qui sopra, principalmente perché ho trovato un mentore per questa area della mia vita e non sentivo più l’esigenza di scrivere su questo Forum. Detto questo penso di avere un paio di cose interessanti da scrivere derivate dalle esperienze(o cose che ho letto)  nel corso dell'ultimo anno che possano aiutare alcuni utenti meno fortunati.

In questo post vi scrivo cosa avrei voluto sapere quando ho cominciato questo percorso e quali sono le esperienze e cose che dovrebbe fare un super morto di pippe per iniziare a giocare seriamente secondo il sottoscritto.

Premesse doverose.
Quando qualcuno ci sa un consiglio, dovremmo prima capire da chi ci sta arrivando quel consiglio. Quindi vi racconto qualcosa di me.

Iniziamo dalla mia situazione iniziale e da dove sono ora…
Ho iniziato a giocare seriamente quando ero appena tornato dal mio erasmus, esperienza che mi porterò nel cuore ma dalla quale sono uscito solo con una frattura alla mano. Ero un ragazzo timidissimo con tutti, che dopo un anno che si è costretto continuamente ad andare a feste universitarie è diventato un ragazzo vagamente aperto, ma rimanendo con le stesse capacità sociali di un sasso.

All’inizio del mio percorso avevo un livello d’ignee piuttosto basso, vestivo di cacca - nonostante pensassi di vestire bene, pesavo un po’ meno di 100kg, parlavo principalmente d’animazione giapponese, informatica, giochi di ruolo e cose di scuola, ero molto insicuro specie se nell’arco di 20-30m c’era una ragazza e cosa più triste di tutti usavo le mie esperienze di vita per fare pena agli altri e farmeli amici.

Oggi la mia vita è differente, ho un buon livello d’ignee, mi vesto discretamente, peso circa 75kg (sono passato da pancetta a tartaruga), sono diventato così sicuro in quasi tutte le aree della mia vita(donne escluse) che ormai i miei amici mi prendono amichevolmente in giro chiamandomi “SuperUomo”, ma cosa più importante mi sono buttato all’indietro il passato e quello che una volta usavo per far pena oggi sono diventante le mie carte di seduzione più grandi. Senza contare che ho un buon numero d’amici, faccio il lavoro che puntavo da tempo senza essermi ancora manco laureato e oggi sono più attraente di quanto lo sai mai stato in vita mai.
Ora dovunque vado, riesco a distinguermi con una ragazza anche se questa è circondata da ragazzi e chiunque mi avesse da tempo si accorge che non sono più lo stesso (citando una mia amica:”Dante, che XXXX hai fatto? Minchia, sei passato da essere un brutto anatroccolo ad essere veramente un bel principe. Normalmente esistono i programmi televisivi per queste cose….”).
Ho ancora un problem grosso... L'insicurezza con le donne. Sono riuscito a dominare di tutto, ma ancora oggi, quando sono a tu per tu con una tipa nonostante sappia cosa fare non me la sento mai. La mia sicurezza mi sta facendo avanzare nelle relazioni(famiglia, amici, etc), nel lavoro, nei miei obbiettivi in generale… ma quando si tratta di patata torno il moccioso finocchio nervosetto che sono sempre stato.

Nonostante queste premesse sincere fossero doverose, credo ci sia qualcosa che posso dire per aiutare chi come me, era al livello -100 e vuole iniziare a giocare sul serio. Se magari sarete un po’ meno finocchi di me, riuscirete a concludere qualcosa molto prima che lo faccia io.

Aspetto

Iniziamo a parlare di Igiene. Per avere un livello di pulizia di base basta: una doccia ogni 2 max 3 giorni (anche se idealmente è meglio ogni giorno), una lavata ai denti giornaliera, mutande e  culo puliti. Per qualcuno queste notizie possono sembrare banali, ma non lo erano per me.

Dieta: Il mondo delle diete è un mondo vastissimo e ci vuole una laurea apposta per capire bene tutta la materia. Quindi non ho l’arroganza di darvi la dieta definitiva. Posso solo dirvi cosa seguo io: dieta a basso contenuto di carboidrati, salvo il pasto subito successivo ad un allenamento intenso, 1g di proteine per kg di peso, grassi senza esagerare. Se mangio grassi, non mangio carboidrati e viceversa. Vietati zuccheri ( esclusa la frutta, se pur con moderazione), l’alcol, cibi pronti e fast food. Sono passato da 5 volte alla settimana da mcdonalds a questa dieta e i risultati sono stati così rapidi che mi sono preso benissimo e continuo a seguirla ancora adesso.
Nota 1: La mia dieta non è definitiva, ci sono altre strade. Questa però è la dieta che segui IO. Che funziona su di ME. A voi la scelta di sperimentarla o meno.
Nota 2: Non bere alcol in certi gruppi può essere problematico, nessun problema se vi fate una berretta una volta alla settimana…. Se i vostri amici vi rompono il caxxo perché dovete ubriacarvi a tutti i costi, cambiate amici. Normalmente i circoli sociali da pub hanno poca o nessun set interessante intorno.

Allenamento: Posso consigliare un paio di cose CrossFit, High Functional Interval Training, Brutal Cardio e tanta tanta costanza.

Psicologia: Un altra cosa fondamentale è l’approccio psicologico. Cosa che moltissimi trascurano. La stragrande maggioranza di quelli che comprano un programma di fitness, lo abbandonano dopo un paio di settimane. Male, molto male. Ci sono un paio di cose che potete fare al riguardo:
- Allearvi con i vostri amici, più sono meglio è. Più vi divertite a farli rosicare con i vostri miglioramenti, più soddisfazione ne trarrete e maggiore sarà la vostra determinazione a continuare ad allenarvi.
- Pagare un vostro amico ogni volta che non vi allenate. Anche solo pochi soldi l’effetto psicologico sarà devastante e muoverete il culo… inoltre se un vostro amico sente puzza di soldi è probabile che si sbatta attivamente per controllarvi.
- Un grosso fallimento. Questa è stato quello che ha funzionato per me….

Interrompiamo la guida con un breve report.
Tempo addietro esco con mio amico e una sua amica. Discutiamo con piacere tutto un pomeriggio e senza che avessi fatto assolutamente nulla per sedurla questa mi cerca e mi aggiunge su Facebook. Dopo praticamente 3 scambi di battue questa mi dice che sarebbe una figata andare a mangiarci qualcosa ad un giapponese.

La prima sera non fa che parlarmi del suo ex, fino a quando mi rompo il caxxo e ogni volta che inizia a parlarmi del ex io tiro fuori lo smartphone e inizio controllare i messaggi e farmi vedere disinteressato. Dopo un po’ che continua gli dico chiaramente che del suo ex non mi frega nulla e lei smette senza fare troppe storie. La serata scorre bene, ma non me la sono sentita di fare nulla quella sera. E nemmeno la sera dopo, ne quella dopo ancora, ne quella dopo ancora, nel quella dopo ancora… finché non incontra un altro un po’ più sveglio di me e lei mi mandato a quel paese. (Ci sarebbe molto più da dire, ma visto che è postato in una sezione pubblica, meglio lasciare così)

Se non mi fosse rimasta la carogna da quel set, dubito avrei fatto tanti progressi fisici…. anzi, visto quello che ho scoperto dopo mi viene da pensare che probabilmente sarei impazzito dietro una rmp. Insomma, non tutte le pippe vengono per nuocere.

Looks: Non ci ho ancora capito un cavolo, ma in linea di massima cercate dei vestiti che vi sembrano fighi e date un occhiata ai feedback che ricevete.

_______

Fiducia in se stessi
La fiducia in voi stessi che costruite con una tecnica pnl-ica in 90 secondi se ne va alla prima difficoltà. Per la fiducia in voi stessi non ci sono scorciatoie. Inutile che stiamo a dirci minchiate di Inner Game & cazzate affini, non perderci tempo dietro sta roba. Seriamente. Io non metto in dubbio che nell’universo di porcheria che sia uscito nel corso degli anni, ci sia qualcosa che possa funzionare…. ma la fiducia reale, quella che rimane con voi da quando vi alzate al mattino, a quando andate a dormire alla sera è un altra cosa. Cosa mi ha aiutato a costruire una reale fiducia in me stesso:
- Fake it until you make it. Allora, essere se stessi può essere utile per costruire rapporti di fiducia con le persone. Se le persone percepiscono che quello che c’è dall’altra parte è genuino, tenderanno a fidarsi e ad aprirsi con voi. Dall’altra mostrarsi chiaramente pippaioli esperti con la patata genera nel migliori dei casi amicizia. E questo forum si chiama seduzione Italiana, non FriendZone FanClub. Dal mio punto di vista è molto più utile fingersi sicuri di se stessi finché certe attitudini non diventano naturali per voi. Si, all’inizio non è facile. Si, ci vorrà un sacco di tempo.
- Fitness. Sarà stupido, ma alzarsi al mattino e vedermi la tartaruga mi fa sentire veramente bene e mi da un sacco di carica.
- Feedback dall’esterno. Non mi fai impazzire che una cosa come la fiducia in se stesi possa venire dall’esterno ma quando gli altri riconosceranno i tuoi successi, allora sentirai davvero di aver fatto il salto di qualità….

Interrompiamo la guida per un altro reportino…
Mi trovavo in un paese molto distante da casa per seguire una serie di conferenze d'informatica. Eravamo 25 ragazzi, e una ragazza che ci faceva da guida. La tipa è un pezzo di figa che non finisce più, ex modella appassionata d’informatica, videogiochi e nuove tecnologie - aka il sogno erotico di ogni nerd. Fatto sta che alla prima occasione utile, dopo che questa mi lancia un paio di occhiate mi lancio nella mischia. Le prime discussioni sono divertenti, ma nulla di che. Ma man mano che passano i giorni questa continua a guardarmi e io una sera ad una cena prendo l’iniziativa e decido di fare sul serio. La apro con una cazzata sulla sua collana e finiamo a parlare per ore. Quando la cena era verso la fine ci spostiamo lontani dagli altri, e mi trovo con la sua mano sinistra dentro la mia mano destra…. Iniziamo a parlare di cose molto forti ed emotivamente intense…. finché i nostri sguardi s’incrociano e… io non faccio niente.
Dopo che rimaniamo in standby 5 minuti finché lei si rompe giustamente il caxxo e se ne va. T_T

Questa esperienza mi ha lasciato un profondo segno, oltre il dirmi:”caxxo, certo che sono proprio un finoccio”, avevo capito per certo di potermi distinguere in qualsiasi ambiente per quanto ostile e che complessivamente se ero arrivato così vicina con una tipa del genere, potevo alzare di gran lunga la qualità dei set che di solito puntavo. Un fallimento che mi ha fatto alzare di molto la mia autostima. (Liberi di pensare che sono un deficiente)

- Le sfide.

"Commitment isn't about being perfect, always following through, or never going astray. Commitment means that when you you (inevitably) stumble or get off track, you pick yourself up, find your bearings, and carry on in the most meaningful direction possibile" - Russ Harris

 Abituandoti a raggiungere i traguardi che ti poni( o a perdere dopo che ce l'avrai messa davvero tutta), ti vedrai man mano più vincente. Non darti per vinto sull’esame, non lasciare che nessun ti batta a calcetto, corri quelle due ore che ti sei prefissato senza accettare scuse, combatti fino alla morte per ottenere quel lavoro figo che hai sognato da tanto tempo. Più tortuosa sarà la sfida, più soddisfazione riceverai…. e nel migliore dei casi avrai pure una bella storia da raccontare quando entri nei set.

Due consigli per definire le sfide...

- Specifiche: Definire esattamente cosa vuoi superare nel modo più cristallino possibile. Se non sappiamo bene dove vogliamo andare, cosa vogliamo da un appuntamento, richiamo di cedere alle scuse che nascono nella nostra testa. Tieni chiaramente a mente dove sei e dove vuoi andare.
- Ambiziose: Citando uno dei CEO di google,“Quello che le persone mancano apposito dei grandi piani è che non possono mai fallire completamente” Quando punti a qualcosa di grande, nel peggiore dei casi ti sei fatto una grandiosa esperienza. Mettiamo il caso tu voglia prepare un esame complesso in 48 ore. E’ un obbiettivo folle? Si, ma se per 48h ti metti come un pazzo a studiare, magari in due giorni sarai riuscito a riassumere e preparare un sacco più di quanto avresti mai fatto normalmente e in molto meno tempo. Possiamo applicare la stessa mentalità nel nostro mondo. Meglio puntare a non tornare a casa soli, piuttosto che stare a smenarcela se riusciremo o meno a parlare ad una tipa.
- Sii Proattivo: Meglio accendere una candela, anziché maledire il buio. La proattività è azione. Punta a sfide che ti facciano muovere il culo.
- Tempo: Se non ti dai una scadenza per raggiungere certe cose, altrimenti rischi di rimandare fino alla morte quello che ti poni.

Ah, si se leggi libri di self-improvement lo saprai già…. ma è molto importante scrivere su carta i propri obbiettivi, aiuta molto a chiarificarsi e scientificamente parlando, scrivere i propri obbiettivi ci aiuta ad accende delle aree del nostro cervello altrimenti non utilizzate.

Infine, concludiamo la sezione parlando di valori

“Una persona che ha un PERCHE’ per vivere, può affrontare qualsiasi cosa" - Friedrich Nietzsche

I valori sono scelte di vite che guidano il nostro comportamento in maniera continuativa.
Vivere in armonia con i tuoi valori ti farà dormire profondamente la notte e cosa molto più importante, ti aiuterà a dare un forte senso di significato e direzione alla tua vita.

Attenzione: Non confondere i valori con i tuoi obbiettivi, i primi sono delle scelte in termini di percorsi di vita, i secondi sono dei traguardi che vuoi lungo la via (spesso guidate dai nostri valori).
Esempio: Valore: Mi piace godere di culture differenti dalla mia vs Obbiettivo: Andare in Cina.

A cosa sono utili i valori?
Ci aiutato a guidare le nostre azioni quotidiane e a prendere certe decisioni. Inoltre ci aiutano a trasformare come noi interpretiamo il nostro comportamento.
Esempio: Pulire i piatti mi fa schifo, però essere un buon compagno è per me un valore. Allora io cambio il mio modo di vedere l’azione. Pulisco i piatti perché questo mi porta ad essere la persona che voglio.
Esempio 2: Attacare bottone con la tipa che ho davanti è un l’ansia, però essere un uomo dotato d'iniziativa per me è un valore. Cambio il mio modo di vedere l’azione. Vado a dire due cazzate alla tipa perché so che in questo sarò l'uomo che voglio essere.

Quindi, chiarifica quali sono i tuoi valori, stai attento al tuo comportamento e rimani focalizzato. Non lottare con lo stress, non puoi vincere, accettalo e focalizzati sulla cosa più importante.

Esercizio:
Nella vita portiamo diversi capelli: possiamo essere professionisti, fratelli, figli, padri, amici, partner, etc.
Definisci i comportamenti diretti dai tuoi valori per ogni capello.

Esempio1: Professionista ( voglio essere un buon insegnare per aiutare i miei allievi) -> Comportamenti ( aperto alle comunicazioni, fisso meeting regolari, open-door policy, attivo a creare opportunità per i miei studenti).

Esempio2: Uomo (Voglio essere un leader guidato dalla compassione, forza e intelligenza) -> Comportamenti ( ascoltare prima di parlare, non mollare quando le cose si fanno più difficili, mantenermi attivo fisicamente, leggere molto, aprire prima di aspettare che gli altri mi diano una pacca sulle spalle, pieno d'iniziativa)

Quindi, fai un po' di chiarimento interiore e ricerca, e fai dei periodici check-in sul tuo comportamento in ogni area della tua vita e chiediti se le tue azioni sono consistenti con i valori con i tuoi valori.

So già che in un posto dove viene consigliato di essere uomini di cacca pur di portare a casa la patata è più importante di qualsiasi valore morale questa parte può essere vista con scherno. Beh, per me un uomo che vive in modo distaccato dai sui valori, non è degno di chiamarsi uomo. Per me, riuscire a rimorchiare comportandomi in modo meschino non sarebbe nulla di meno che un fallimento in quanto in conflitto con tutti i miei valori. Non ho concluso, perché non mi sono comportato da uomo quando era il momento, non perché non sono stato un bastardo.
_______

Networks
Le persone con il quale ti circondi, sono chi in un modo o nell’altro diventerai. Quindi circondati solo di persone intelligenti, competenti e positive. Non sottovalutare l’impatto delle tue amicizie sulla tua vita.

Cerca di passare del tempo che persone che stimi, rispetti e t’ispirano. Potrebbero volerci molti anni per riuscire a costruirsi un gruppo di amicizie del genere. Se non ti trovi in un centro particolarmente interessante, considera l’idea caldamente di spostarti. Specie se le patate che ti ritrovi sono sempre le stesse.

Lavora e studia in posti che ti rende felice frequentare, dove pensi che puoi trovare il network migliore di persone con il quale connetterti e vivere. Anche questo è più facile dirlo che farlo, potrebbe richiedere cambiare casa, potrebbe richiedere distruggere legami creati in anni, la tua famiglia potrebbe non essere felice. Ma questo punto è uno dei più importanti di tutta la guida… Ricordati che in mezzo c’è la tua vita.

Puoi anche usare internet. Ma tramite uno schermo è veramente difficile creare una reale connessione con le persone.

Mentors
Una particolare figura all’interno del network è il mentore. Il mentore determina i network a cui ai accesso, chi diventerai e dove la tua vita andrà.
I mentori, sono un possibile te tra 15-20 anni. La cosa migliore per conoscere un mentore è essere introdotti da qualcuno che loro si fidano, ma puoi anche contattarli tramite mail, Social Network, lettere, pacchi postali. Si autentico, informato su di loro, punta a costruire un rapporto di fiducia e una volta stabilita una connessione rimani in contatto con loro periodicamente.

Si può vedere molto più in alato stando sulle spalle dei giganti, quindi trova i giusti mentori che sono dei giganti in quello che ti piace diventare e stai sulle loro spalle.

I mentori migliori, sono quelli che percepisci che credono veramente in te e che voglio veramente aiutarti a migliorare. Queste persone sono rare, e quando le hai vicine non fartele scappare.
______
Passati pesanti & altra cacca.
Concludiamo con un ultima nota sul fare pace col passato.

Un passo fondamentale che deve fare chi entra in questo mondo, è sedurre se stesso. E’ guardasi allo specchio come se fossi un figo e non una vittima. Le vittime sono persone che sono state "colpite" dalla vita. Suscitano la compassione delle persone, hanno vita facile perché vengono costantemente aiutate e consolate, ma sono complessivamente persone che non ce l’hanno fatta - poco importa i motivi che li ha portati in determinate situazioni.

Come liberarsi quindi del passato che ci ha resi vittime? Punto primo, il passato è appunto… passato. Accettalo, ma non lasciarlo andare. Portalo sempre con te. “Un uomo senza passato è un uomo senza futuro”. Quando l’avrai superato, racconta come l’hai superato alle persone che si guadagnano la tua fiducia e vedrai come queste persone ti guarderanno con profondo rispetto.

Molti di noi che non hanno avuto una vita rosea, sono portati a pensare che se avranno XY, allora tutto cambierà. Quando diventerò ricco non ridevano più di me, quando avrò una Ferrari tutti mi rispetteranno, se raggiungerò quella posizione allora.., se scoperò 2000000 donne allora… Sono cazzate. Non è lo scopare, i soldi o il successo che cambiano qualcosa. Quello che conta è il viaggio che hai fatto per raggiungere certi traguardi e chi sei diventato mentre percorrevi la tua strada. Ottenere certe cose, ti farà solo ottenere certe cose. Uno sfigato che dirige un azienda, rimane uno sfigato.

Io non so esattamente quando sia arrivato lo sblocco che mi ha fatto accettare il mio passato e mi ha fatto cambiare. E’ semplicemente successo. Quello che posso dirvi per certo che è stata una delle più grosse liberazioni della mia vita.

L’unica tecnica che posso dirvi per aiutare il processo è il diario.
Andate in un posto dove nessuno vi possa disturbare e scrivete tutta la storia della vostra vita dalla nascita ad oggi. Siate dettagliati, scrivete tutto. Man mano che scrivete se sentite delle emozioni, lasciate uscire: piangete, urlate, arrabbiatevi, vomitate, prendete a pugni la porta… quando avrete finito, sarete persone nuove.
 
Avrei altri report, storie e cose di cui vorrei parlarvi, ma per il momento penso ci sai già abbastanza materiale per incominciare. Sarà dura, ma vi assicuro che anche se come me non concluderete un caxxo…. ne varrà totalmente la pena.

Per quanto mi riguarda, è tempo d’iniziare a passare allo step successivo… Buona fortuna ragazzi.

« Ultima modifica: 14 Febbraio 2015, 19:30:12 da Dante »

Loggato


"I veri uomini non hanno fetta, perché dentro di loro sanno che prima o poi quello che vorranno lo avranno. "

Dante

  • CSI-6
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 28
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Residenza: Seven Kingdoms
  • Posts: 82

Re: Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« Risposta #1 del: 21 Febbraio 2015, 03:05:26 »

Citato da: Dante il 14 Febbraio 2015, 19:15:30

Oggi la mia vita è differente, ho un buon livello d’ignee, mi vesto discretamente, peso circa 75kg (sono passato da pancetta a tartaruga), sono diventato così sicuro in quasi tutte le aree della mia vita(donne escluse) che ormai i miei amici mi prendono amichevolmente in giro chiamandomi “SuperUomo”, ma cosa più importante mi sono buttato all’indietro il passato e quello che una volta usavo per far pena oggi sono diventante le mie carte di seduzione più grandi. Senza contare che ho un buon numero d’amici, faccio il lavoro che puntavo da tempo senza essermi ancora manco laureato e oggi sono più attraente di quanto lo sai mai stato in vita mai.
Ora dovunque vado, riesco a distinguermi con una ragazza anche se questa è circondata da ragazzi e chiunque mi avesse da tempo si accorge che non sono più lo stesso (citando una mia amica:”Dante, che XXXX hai fatto? Minchia, sei passato da essere un brutto anatroccolo ad essere veramente un bel principe. Normalmente esistono i programmi televisivi per queste cose….”).
Ho ancora un problem grosso... L'insicurezza con le donne. Sono riuscito a dominare di tutto, ma ancora oggi, quando sono a tu per tu con una tipa nonostante sappia cosa fare non me la sento mai. La mia sicurezza mi sta facendo avanzare nelle relazioni(famiglia, amici, etc), nel lavoro, nei miei obbiettivi in generale… ma quando si tratta di patata torno il moccioso finocchio nervosetto che sono sempre stato.

E' più facile trombarsi una, che fare quello che hai fatto tu.

Citato da: Dante il 14 Febbraio 2015, 19:15:30

Aspetto

Iniziamo a parlare di Igiene. Per avere un livello di pulizia di base basta: una doccia ogni 2 max 3 giorni (anche se idealmente è meglio ogni giorno), una lavata ai denti giornaliera, mutande e  culo puliti. Per qualcuno queste notizie possono sembrare banali, ma non lo erano per me.

Non mi sembra che tu possa dare consigli a qualcuno, avendo ottenuto zero risultati. "Una lavata ai denti giornaliera" significa che se ti lavi i denti alle 8.00 a.m. ora delle 20.00 avrai in bocca non un odore gradevolissimo.
"Una doccia ogni 2 max 3 giorni", si vai a dirlo al mio collega che si fa due docce al giorno e puzza come un cane.
Comunque, parlando seriamente.. A me sembra che tu stia sorvolando quello che è tuo reale problema.
A te non serve a un caxxo alimentazione, palestra ecc.. Ok, vuoi migliorare lo stile di vita? Perfetto! Ma non parlare di seduzione, vai su un forum di body building.

Non serve a niente cambiare alimentazione, avere gli addominali scolpiti se dentro l'anima sei un morto di pippe forever. Per me il tuo post è inutile, non hai detto niente di nuovo.

"In questo post vi scrivo cosa avrei voluto sapere quando ho cominciato questo percorso e quali sono le esperienze e cose che dovrebbe fare un super morto di pippe per iniziare a giocare seriamente secondo il sottoscritto."

E tu questo intendi per "giocare seriamente"?

" Dopo un po’ che continua gli dico chiaramente che del suo ex non mi frega nulla e lei smette senza fare troppe storie. La serata scorre bene, ma non me la sono sentita di fare nulla quella sera. E nemmeno la sera dopo, ne quella dopo ancora, ne quella dopo ancora, nel quella dopo ancora… finché non incontra un altro un po’ più sveglio di me e lei mi mandato a quel paese."

A che caxxo è servita la tartaruga in questo spot? dato che

"Sarà stupido, ma alzarsi al mattino e vedermi la tartaruga mi fa sentire veramente bene e mi da un sacco di carica. "

Cazzata. Non hai un briciolo di fiducia in te stesso, dato che altrimenti avresti concluso qualcosa. Quella che tu hai è una finta fiducia, che non appena incontra i tuoi demoni si sgretola.

"ma cosa più importante mi sono buttato all’indietro il passato e quello che una volta usavo per far pena oggi sono diventante le mie carte di seduzione più grandi"

Grande cazzata, dato che sei uscito con questa "la sera, la sera dopo, quella dopo, quella dopo, e quella dopo ancora" e non ci hai combinato niente. Così l'hai buttato indietro il passato?

Non hai fatto pace col passato, perchè se prima dici che sei carico e fiducioso verso te stesso ma poi ti impappini come un "finocchio" (ti cito testualmente) con una donna, significa che quando ti guardi allo specchio vedi ancora la persona con la ciccia invece della tartaruga.

Siccome io sono stato un vero morto di pippe nell'anima, ti posso dire che ora che ne sono uscito, gli altri MdP li fiuto da lontano.

Basta con questi specchietti per le allodole, inizia a cambiare realmente te stesso. Tutta questa pappardella che hai scritto mi ricorda i critici musicali, che recensiscono album senza aver mai preso uno strumento in mano.

Tu hai fatto la stessa cosa: hai preso l'album, l'hai attaccato al pc, l'hai ascoltato una volta superficialmente e hai dato il tuo giudizio.
Ma non hai capito un caxxo.
My 2 cents

« Ultima modifica: 21 Febbraio 2015, 03:07:11 da ScarTissue »

Loggato


"La figa è il sacco a pelo del caxxo" mi ha detto un vecchio, da allora in scimmia col campeggio: sono un lupetto!"


"Per amarmi devi sapere che cos'ho dentro, non ti può bastare la macchina in cui entro!"

"Con la tua tipa non va' perché siete due femmine"

"Una volta che sei nato non puoi più nasconderti"


"Già stato all'inferno, son tornato abbronzato. Così tanti film nella testa che mi sono abbonato!"

ScarTissue

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 43
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: NA
  • Posts: 388
  • Domani? Troppo lontano!

Re: Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« Risposta #2 del: 22 Febbraio 2015, 21:14:13 »

Mi spiace che tu abbia trovato il topic inutile, sapevo di ribadire certi concetti già espressi nel forum, ma se li ho riscritti, è perché certe cose le ho viste sulla mia pelle e ho pensato utile ripeterli. Mi piace però pensare che qualcuno troverà questo thread utile almeno per qualche spunto.

Però il tuo post mi ha fatto male, segno che quello che dici mi ha colpito e c'è un sacco di verità.
L'unica cosa che non accetto sono le note conclusive, non sono uno che ha "ascoltato superficialmente il disco", nel corso dell'ultimo anno ho distrutto la mia vita e l'ho ricostruita da capo. Diversi utenti mi conoscono anche nella mia vita personale, mi hanno visto più di una volta in faccia, e sanno che non scrivo cazzate.

Sono una persona completamente diversa rispetto all'anno scorso, e ho fatto un lavoro della madonna in mille aree della mia vita, probabilmente però l'ho fatto per evitare di guardare dove mi faceva male davvero....
Probabilmente dovrò distruggere tutto un altra volta e ricominciare ancora da 0.

Ci risentiamo il prossimo anno, con un post migliore.

« Ultima modifica: 22 Febbraio 2015, 21:16:22 da Dante »

Loggato


"I veri uomini non hanno fetta, perché dentro di loro sanno che prima o poi quello che vorranno lo avranno. "

Dante

  • CSI-6
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 28
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Residenza: Seven Kingdoms
  • Posts: 82

Re: Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« Risposta #3 del: 23 Febbraio 2015, 00:45:35 »

Citato da: ScarTissue il 21 Febbraio 2015, 03:05:26

E' più facile trombarsi una, che fare quello che hai fatto tu.
...
Siccome io sono stato un vero morto di pippe nell'anima, ti posso dire che ora che ne sono uscito, gli altri MdP li fiuto da lontano.
...
Ma non hai capito un caxxo.

Troppo facile.

Disse Astaroth a Jusuf : "Chi sono i demoni? Forse per te sono esseri con gli porcellini da capra, le corna in testa e la coda da maiale. Ma per me, che ho le corna in testa, gli porcellini di capra e la coda da maiale, i demoni sono quei tipi un po' finocchi con le ali bianche, i capelli biondi e la voce da tenore che vogliono cacciarci all'inferno..."

Amico ScartIssue, i tuoi demoni non sono i miei, ed i suoi demoni non sono i tuoi come i suoi demoni non sono i miei. Ognuno di noi ha la sua storia e le sue paure. Non si può dire ad un ragazzo "non hai capito un caxxo" senza prima conoscere la sua storia  e quello che ha patito o gioito per arrivare al giorno in cui ti parla.

L'amico Dante si è levato di dosso tonnellate di cicatrici e croste che non si rendeva conto di possedere. Ma ad un certo punto le ha viste ed ha avuto la motivazione per levarsele di dosso. Da bruco sporco ed abituato a nascondersi è diventato farfalla. Ma ancora non ha imparato a volare perchè ha paura di gettarsi dal ramo che fino a ieri lo ha protetto. Nessuno glielo ha mai insegnato a fare.
Ora però, a differenza di prima, lui sa di poter volare. E fidati che ora che ha questa consapevolezza, anche se ha ancora paura prima o poi si lancerà. Ora sta facendo dei saltelli per vedere se le ali reggono, perchè ancora non è convinto che quelle ali siano realmente vere. Non se le sente ancora addosso. Ma è tentato di provarle in volo libero...

In lui c'è quindi quella spinta che prima non c'era, quella spinta che ti fa fare passi che altrimenti la tua rassegnazione ti motiva a non fare.

Dante volerà.

E solo questione di tempo...

« Ultima modifica: 23 Febbraio 2015, 00:50:55 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« Risposta #4 del: 23 Febbraio 2015, 22:04:48 »

Mi rendo conto di aver esagerato con le parole e rileggendo a freddo mi sono dato dello stupido. Ti chiedo scusa. È che mi fa rabbia il fatto che non possiamo essere tutti felici per colpa dei nostri complessi del caxxo.

Loggato


"La figa è il sacco a pelo del caxxo" mi ha detto un vecchio, da allora in scimmia col campeggio: sono un lupetto!"


"Per amarmi devi sapere che cos'ho dentro, non ti può bastare la macchina in cui entro!"

"Con la tua tipa non va' perché siete due femmine"

"Una volta che sei nato non puoi più nasconderti"


"Già stato all'inferno, son tornato abbronzato. Così tanti film nella testa che mi sono abbonato!"

ScarTissue

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 43
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: NA
  • Posts: 388
  • Domani? Troppo lontano!

Re: Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« Risposta #5 del: 23 Febbraio 2015, 22:27:12 »

Ho seguito con attenzione tutta la faccenda. Da ben prima di questo post e se posso dire la mia vedo che l'impegno c'è stato, il lavoro anche. Non basta che crolli la vecchia torre di babele, ci vuole del tempo per imparare a comunicare  in un nuovo linguaggio universale e la costruzione di basi solide è il primo fondamentale passo. Il tempo l'esperienza e il confronto ti danno poi le linee guida da seguire per sgrossare la materia prima. Io sarei positivo Dante, non guardare solo a quanto ti manca alla cima ma quanta strada hai già fatto e stai continuando a fare;)

Loggato

travis

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 5
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Torino
  • Posts: 122

Re: Da dove cominciare... Secondo un Mdp

« Risposta #6 del: 07 Marzo 2015, 16:30:39 »

Chiedo scusa se riesumo un tread un po’ passato, ma non ho avuto un attimo di fiato in questi giorni… oltre ad avere procrastinato un po’.

Allora, vi dico la mia.
Se io ho dato quella risposta a Scar, non è perché mi sono abbattuto. Ma semplicemente per un discorso di umiltà, e perché so accettare i feedback (strumento indispensabile se si vuole crescere davvero). Certo, poteva commentare in una maniera un po’ più gentile, questo non lo metto in dubbio… però ho visto della verità in quello che ha detto.

In quest’anno, sono cresciuto un sacco. Per superare certi blocchi mi sono buttato nelle esperienze di vita più assurde: Public Speaking, Sport Estremi, lezioni di ballo, fitness estremo, ho letto su tutti gli argomenti possibili, ho viaggiato in giro per il mondo, sono andato ad  eventi su eventi…. ma se faccio un analisi sincera di me stesso mi rendo conto che ho puntato a fare tutte queste cose per evitare di guardare dove mi faceva male davvero e non mi sono mai davvero impegnato seriamente per migliorare direttamente nella seduzione. Ho giocato un po’ di partite, senza mai crederci veramente. Avessi almeno aperto 10-15 set ogni sabato sera per un anno, probabilmente mi sentirei meno in colpa con me stesso. Ma non l’ho fatto.
Ragionandoci a mente fredda, mi rendo conto che il self-improvement quando è fine a se stesso, non è nient’altro che un altra forma di masturbazione.

Ma questo lavoro non andrà sprecato, onestamente avere una bella gamma di esperienze, un gran fisico e una buona dose di cultura non po’ che farmi bene in questo campo della mia vita. Ora però è tempo di sputare sangue davvero.

Non ho idea di quanto tempo ci vorrà ancora per riuscire a sedurre veramente me stesso, per guardarmi allo specchio e dirmi:”Io sono abbastanza”. Non ne ho veramente idea. L’unica certezza che ho è che continuando a lavorare sto mettendo da parte esperienze e capacità nel mio salvadanaio, e sono certo che un giorno quel salvadanaio esploderà e recupererò tutto quello che non ho avuto prima.

Per quanto riguarda quelli di voi che sono molto indietro e vedono un lungo percorso davanti a loro, lo scopo del mio messaggio è… fatelo lo stesso. Potreste fallire tante volte, potreste non avere le palle di fare l’uomo quando va fatto, potreste sentirvi umiliati come poche volte in vita vostra, ma in ogni fallimento c’è una lezione e continuando a lottare anche se magari non raggiungerete direttamente i risultati che volete in questo angolo della vostra vita, altri aspetti tutto intorno potrebbero migliorare in modo che non avreste mai immaginato.  Grin

Buon Pick up a tutti.

Loggato


"I veri uomini non hanno fetta, perché dentro di loro sanno che prima o poi quello che vorranno lo avranno. "

Dante

  • CSI-6
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 28
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Residenza: Seven Kingdoms
  • Posts: 82
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: