Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

come non lasciarsi interrompere?

(Letto 1248 volte)

come non lasciarsi interrompere?

« del: 05 Febbraio 2014, 23:21:10 »

Mi capita spesso che quando parlo con qualuno, o in gruppo, magari comincio a dire qualcosa e qualcuno mi interrompe, magari dicendo la sua ma di fatto portandomi via la conversazione e il ruolo di alpha. Questo è dovuto sicuramente a un mio difetto perchè mi capita di frequente. Sono sotanzialmente una persona insicura, merito della mia infanzia, ma sono anche deciso a migliorarmi in tutto.

Pensavo potesse essere una questione di tono, e adesso sto seguendo un corso di dizione che spero mi aiuti a migliorare, ma non credo sia quello il punto...

Spesso mi capita di iniziare il discorso, un altro parte, ci blocchiamo entrambe guardandoci e spesso (purtroppo è quasi un'abitudine in effetti) gli cedo la parola, perdendola di fatto. Lo faccio per una questione quasi di gentilezza (della serie, esprimiti pure povero idiota in cerca di attenzione che non sai aspettare il tuo turno, io non ne ho bisogno, vivo lo stesso) ma, al lato pratico, è un mio retrocedere di fronte a un competitore... e la cosa assolutamente non voglio tollerarla a vita se posso migliorarla.

Una tattica che penso potrebbe funzionare è cedere la parola ma mostrandomi palesemente infastidito, in modo che sia esternato che io trovi la sua una mancanza di educazione sociale.

a voi la parola marpions  Smile

Loggato

JeanCloud

  • Capo Redattore
  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 137
  • Offline Offline
  • Posts: 574

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #1 del: 05 Febbraio 2014, 23:39:49 »

Citato da: jeancloud il 05 Febbraio 2014, 23:21:10

Spesso mi capita di iniziare il discorso, un altro parte, ci blocchiamo entrambe guardandoci e spesso (purtroppo è quasi un'abitudine in effetti) gli cedo la parola, perdendola di fatto. Lo faccio per una questione quasi di gentilezza (della serie, esprimiti pure povero idiota in cerca di attenzione che non sai aspettare il tuo turno, io non ne ho bisogno, vivo lo stesso) ma, al lato pratico, è un mio retrocedere di fronte a un competitore... e la cosa assolutamente non voglio tollerarla a vita se posso migliorarla.

Cercare tecniche o tattiche come scrivi nell'ultima riga ti porterà solamente a dirigere l'attenzione selettiva nella tattica stessa, bloccando il pensiero a quello che è un semplice scambio culturale.
Cedere parola non è sbagliato, a patto che tu rimanga concentrato su quello che devi esporre.
Gentilezza è fare esprimere l'altro quando vuole esprimere un pensiero, bada che sei molto più gentile tu a non concedere parola se poi di fatto rischi di perderla.
Non vedere gli altri come competitori, ma come alleati, possono infatti dirti tanto da fare proprio.
Bloccarti in quello che può essere il primo gradino di crescita è un peccato! Lo scambio di idee è fondamentale, a patto che tu ne abbia maturate di solide.
Una volta che formi la tua idea ti sarà facile non lasciarti interrompere, difendere sarà un azione pulita dove adesso vedi solo un po di sporco Wink

« Ultima modifica: 05 Febbraio 2014, 23:41:25 da BoseM. »

Loggato

Bosem

  • CSI-2-Iced
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 32
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 177

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #2 del: 06 Febbraio 2014, 09:09:02 »

Si hai perfettamente ragione a dire che forse vedo il mondo come troppo 'in competizione' quando in realtà basta imparare a essere piacevoli e simpatici per ottenere tutto ciò che si vuole. Ne ho fatto esperienza e vedo già ottimi risultati, ma ancora questo punto rimaneva un problema fastidioso per me.
Proverò a seguire il tuo consiglio, ascolterò e pondererò meglio i pensieri prima di prendere parola, e se uno cambia discorso interrompendomi chiederò semplicemente di finire il pensiero. + calma e + ascolto  Wink

grazie!

Loggato

JeanCloud

  • Capo Redattore
  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 137
  • Offline Offline
  • Posts: 574

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #3 del: 06 Febbraio 2014, 09:14:45 »

Citato da: jeancloud il 05 Febbraio 2014, 23:21:10

[...]
Una tattica che penso potrebbe funzionare è cedere la parola ma mostrandomi palesemente infastidito, in modo che sia esternato che io trovi la sua una mancanza di educazione sociale.

Io so più terra terra..... Smile ... questo, nella maggior parte dei casi, è un modo per andare sulla cappella a chiunque, uomo o donna che sia! Lascia perdere...  Laughing
Purtroppo la tua richiesta forse è una delle più difficili da condividere in un ambiente asettico su un forum a tema come questo, e sono sicuro che anche tu capirai che dipende da tanti di quei fattori... che potremmo scriverci un trattato (i contenuti, il ritmo, il suono, le pause, la convinzione ecc ecc ecc)...
Però c'è un trucco (almeno spero). La memoria. Riesci a ricordare delle situazioni in cui sei riuscito ad "avere la meglio"? Riesci a confrontarle con quelle in cui hai "avuto la peggio"? Riesci a capire e a coglierne le differenze per mettere a fuoco dove lavorare? Non sarà la soluzione a tutto, ma un buon punto di partenza...
Facci sapere..
Ps: quello che dice Bose con il discorso di farti gli alleati che possono dirti tanto è un consiglio prezioso.. e ti aggiungo un bit in più.. ascoltare in modo intelligente è uno dei sistemi per capire tante dinamiche che spesso sottovalutiamo sia in gruppo che in un faccia a faccia.... Wink

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #4 del: 06 Febbraio 2014, 09:15:43 »

Citato da: jeancloud il 06 Febbraio 2014, 09:09:02

Si hai perfettamente ragione a dire che forse vedo il mondo come troppo 'in competizione' quando in realtà basta imparare a essere piacevoli e simpatici per ottenere tutto ciò che si vuole. Ne ho fatto esperienza e vedo già ottimi risultati, ma ancora questo punto rimaneva un problema fastidioso per me.
Proverò a seguire il tuo consiglio, ascolterò e pondererò meglio i pensieri prima di prendere parola, e se uno cambia discorso interrompendomi chiederò semplicemente di finire il pensiero. + calma e + ascolto  Wink

grazie!

Gia sapevi tutto e m'hai fatto scrive quella pletora di roba? vaffanculo!  Laughing

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #5 del: 06 Febbraio 2014, 09:22:28 »

Citato da: Spartacvs il 06 Febbraio 2014, 09:15:43

Gia sapevi tutto e m'hai fatto scrive quella pletora di roba? vaffanculo!  Laughing

 Laughing Laughing Laughing

magari sapessi già tutto...  Smile  Anche perchè appunto spesso 'so', ma non applico correttamente. Mi blocco e va come va! Beh, sarà l'inizio... ma questa sett ci sto dando dentro. vi farò sapere  Wink

cmq cercherò di fare mente locale quando mi capita di "averla vinta" (in senso buono chiaro) e di ricordarmi l'atteggiamento e le sensazioni  Wink Wink

Loggato

JeanCloud

  • Capo Redattore
  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 137
  • Offline Offline
  • Posts: 574

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #6 del: 06 Febbraio 2014, 15:32:31 »

Citato da: jeancloud il 05 Febbraio 2014, 23:21:10

Pensavo potesse essere una questione di tono, e adesso sto seguendo un corso di dizione che spero mi aiuti a migliorare, ma non credo sia quello il punto...

Lo è invece. Ti do un consiglio semplice semplice senza buttar giu' 4 mega di post (ci sarebbe da scrivere un trattato sul "comando vocale", perchè questo è quello che di fatto non riesci ad "imporre" al tuo interlocutore. Premetto che impiego diverse ore nei corsi per correggere questo difetto e con sistemi molto più efficaci, quindi prenditi il tempo necessario o non risolverai nulla).

Prendi un qualsiasi libro antologico  e munisciti di un microfono.
Accendi il registratore del pc, e comincia a leggere.
Dopo una decina di frasi che terminano con un punto, ferma la registrazione ed ascolta la tua voce.
Con estrema probabilità noterai uno o più di questi problemi:
Parli troppo veloce e con voce troppo acuta.
Esiti.
Non è chiaro quando finisce una frase (il punto).

Correggi gli errori, e prova finchè non scandisci correttamente parole e frasi.
Poi applica quanto hai appreso nel dialogo, evitando di dare spazio dialettico finchè nella tua esposizione non c'è un "punto".

« Ultima modifica: 06 Febbraio 2014, 15:34:03 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #7 del: 06 Febbraio 2014, 17:34:37 »

grazie mille! applicherò e vi saprò dire!  Wink Wink

Loggato

JeanCloud

  • Capo Redattore
  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 137
  • Offline Offline
  • Posts: 574

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #8 del: 25 Febbraio 2014, 13:28:56 »

Citato da: jeancloud il 05 Febbraio 2014, 23:21:10

Mi capita spesso che quando parlo con qualuno, o in gruppo, magari comincio a dire qualcosa e qualcuno mi interrompe, magari dicendo la sua ma di fatto portandomi via la conversazione e il ruolo di alpha. Questo è dovuto sicuramente a un mio difetto perchè mi capita di frequente. Sono sotanzialmente una persona insicura, merito della mia infanzia, ma sono anche deciso a migliorarmi in tutto.

Pensavo potesse essere una questione di tono, e adesso sto seguendo un corso di dizione che spero mi aiuti a migliorare, ma non credo sia quello il punto...

Spesso mi capita di iniziare il discorso, un altro parte, ci blocchiamo entrambe guardandoci e spesso (purtroppo è quasi un'abitudine in effetti) gli cedo la parola, perdendola di fatto. Lo faccio per una questione quasi di gentilezza (della serie, esprimiti pure povero idiota in cerca di attenzione che non sai aspettare il tuo turno, io non ne ho bisogno, vivo lo stesso) ma, al lato pratico, è un mio retrocedere di fronte a un competitore... e la cosa assolutamente non voglio tollerarla a vita se posso migliorarla.

Una tattica che penso potrebbe funzionare è cedere la parola ma mostrandomi palesemente infastidito, in modo che sia esternato che io trovi la sua una mancanza di educazione sociale.

a voi la parola marpions  Smile

Nel mio lavoro mi capita spesso di fare delle lunghe prefazioni: è d'obbligo che nessuno mi interrompa perchè c'è il rischio che dimentichi da dove sono partito e questo mi farebbe apparire un debole (facendomi perdere anche la stima del mio capo).
La prima cosa da fare è tempificare: se non dici quanto intendi parlare, non metti le persone che attendono il loro turno nella condizione di farti finire.
Quindi, dal punto di vista informale come dici tu, il modo migliore è questo:
(Ridi) "Ehi ragazzi vi ho raccontato quello che mi è capitato l'altra sera?"
(Loro) "No che ti è successo?" - in questo accendi la loro curiosità, di sentire una cosa curiosa, e contemporaneamente ti metti nella condizione di raccontare UNA sola cosa.
Se qualcuno ti dovesse interrompere: dato che hai preannunciato sarebbe stata solo una cosa, gli altri potrebbero anche prendere le tue difese e dire: "Fallo finire di raccontare che mi interessa".
In questo rafforzi il tuo ascendente di leader, ti fai degli alleati, domini l'attenzione e magari ravvivi anche la serata.
Se vuoi anche annientare l'avversario con una frecciatina puoi dirgli: "La mamma non ti ha insegnato a non disturbare i grandi quando parlano?"
Oppure: "Lascia parlare un cretino alla volta".
Fai dell'autoironia: dimostra coraggio.

Loggato

Maximogladio

  • SI-Bannati
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 42

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #9 del: 26 Febbraio 2014, 09:04:48 »

Citato da: Maximogladio il 25 Febbraio 2014, 13:28:56

[...]
1)Se vuoi anche annientare l'avversario con una frecciatina puoi dirgli: "La mamma non ti ha insegnato a non disturbare i grandi quando parlano?"

2)Oppure: "Lascia parlare un cretino alla volta".

3)Fai dell'autoironia: dimostra coraggio.

Ciao Scienziato!  Smile (Posso chiamarti così? ormai abbiamo fatto amicizia)....  Laughing
Premesso che la 1 e la 2 possano anche funzionare... non ti viene l'idea che vadano usate in un ambito in cui il ghiaccio si sia rotto notevolmente oppure si sia instaurato un clima "alla mano", molto disteso, un ambito dove ci si conosce ecc ecc.?
Da come lo scrivi sembra possano essere usate sempre , mentre in una situazione generica le cose vanno affrontate in modo diverso: ci sono uscite in cui c'è un "mixing group" in cui le persone non si conoscono bene e sparare cartucce di quel tipo o sei un comico alla Brignano e trasmetti quella carica di simpatia per non farlo sembrare un missile terra-aria oppure il missile, secondo me, ti scoppia in mano...

Se magari te ne esci con "l'avversario"  con un "Beep - Grazie per aver partecipato" (tipo presentatore televisivo) forse riesci nell'intento senza sembrare quello che rosica.

Ho scritto "avversario" apposta. In una situazione del genere se ti fai gli "avversari" palesemente, in gruppo, rischi di friggerti con le tue mani.

Sulla 3) nulla da eccepire.

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #10 del: 26 Febbraio 2014, 14:06:21 »

Colgo l'occasione per dire la mia e penso che qui si stia facendo un errore di fondo. Per sedurre non penso sia fondamentale fare l'intrattenitore. Conosco seduttori che non hanno bisogno di parlare in gruppo...anzi penso che sia molto più alpha chi se ne sta zitto senza fare il pappagallo di chi invece pretende di fare il clown.
Penso che invece sia un problema di coerenza con se stessi..con la propria personalità. Ti senti un tipo esuberante e simpatico? bene allora perfeziona la tua capacità di non essere interrotto. ma se ti senti a disagio non devi per forza recitare il ruolo dell'oratore. Si può essere alpha anche standosene zitti e lasciando che i beta facciano i pappagalli. sarà che sono un tipo tenebroso e scorbutico ma non amo le grandi oratorie di gruppo Wink

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #11 del: 26 Febbraio 2014, 14:32:56 »

Citato da: Armwrestle il 26 Febbraio 2014, 14:06:21

Colgo l'occasione per dire la mia e penso che qui si stia facendo un errore di fondo. Per sedurre non penso sia fondamentale fare l'intrattenitore. Conosco seduttori che non hanno bisogno di parlare in gruppo...anzi penso che sia molto più alpha chi se ne sta zitto senza fare il pappagallo di chi invece pretende di fare il clown.
Penso che invece sia un problema di coerenza con se stessi..con la propria personalità. Ti senti un tipo esuberante e simpatico? bene allora perfeziona la tua capacità di non essere interrotto. ma se ti senti a disagio non devi per forza recitare il ruolo dell'oratore. Si può essere alpha anche standosene zitti e lasciando che i beta facciano i pappagalli. sarà che sono un tipo tenebroso e scorbutico ma non amo le grandi oratorie di gruppo Wink

beh ma è per questo che l'ho messo in miglioramento a 360, perchè non è attinente solo alla seduzione ma all'essere dominanti quando si vuole tenere banco. Ovviamente uno non è tenuto a tenere banco per forza ma se uno ad esempio vuole parlare, avere il suo momento per interessare parlando di un argomento, è fondamentale dimostrarsi capaci di esprimere il proprio punto di vista senza farsi fermare da nessuno.
Penso che, in generale, un vero leader non si lascerebbe rubare il proprio spazio senza reagire in maniera 'alpha'!

Loggato

JeanCloud

  • Capo Redattore
  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 137
  • Offline Offline
  • Posts: 574

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #12 del: 26 Febbraio 2014, 15:21:10 »

Citato da: Armwrestle il 26 Febbraio 2014, 14:06:21

Colgo l'occasione per dire la mia e penso che qui si stia facendo un errore di fondo. Per sedurre non penso sia fondamentale fare l'intrattenitore. Conosco seduttori che non hanno bisogno di parlare in gruppo...anzi penso che sia molto più alpha chi se ne sta zitto senza fare il pappagallo di chi invece pretende di fare il clown.
Penso che invece sia un problema di coerenza con se stessi..con la propria personalità. Ti senti un tipo esuberante e simpatico? bene allora perfeziona la tua capacità di non essere interrotto. ma se ti senti a disagio non devi per forza recitare il ruolo dell'oratore. Si può essere alpha anche standosene zitti e lasciando che i beta facciano i pappagalli. sarà che sono un tipo tenebroso e scorbutico ma non amo le grandi oratorie di gruppo Wink

Hai ragione su tutto. però in tante occasioni conviviali è necessario farsi notare. Se sei li per li per essere una persona interessante, che sa raccontare ed affascinare, il non sapersi fare interrompere è fondamentale...

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: come non lasciarsi interrompere?

« Risposta #13 del: 26 Febbraio 2014, 16:05:12 »

Mi interessa molto quest'argomento e proverò a dire la mia.

Citazione

Mi capita spesso che quando parlo con qualuno, o in gruppo, magari comincio a dire qualcosa e qualcuno mi interrompe, magari dicendo la sua ma di fatto portandomi via la conversazione e il ruolo di alpha. Questo è dovuto sicuramente a un mio difetto perchè mi capita di frequente. Sono sotanzialmente una persona insicura, merito della mia infanzia, ma sono anche deciso a migliorarmi in tutto.

in questi casi uno può operare in due direzioni opposte:
1) Riprendersi al volo la parola dopo il commento altrui con frasi tipo"Ma fammi finire" ecc poi però si rischia di fare monologhi pallosi che ottengono l'effetto opposto,ovvero le persone non ci interrompono ma hanno la testa nelle nuvole e quindi non otteniamo nulla.Peggio ancora nessuno ci interrompe ma siamo giudicati come arroganti ed il nostro messaggio si perde nel nulla.
2)Incuriosire l'altro od il gruppo così anche se perdiamo la parola resta il "tarlo" su cui far leva per trasmettere il nostro messaggio,per questa visione devo solo ringraziare il TermY per il suoi post quindi se vuoi realmente fare il tuoi discorsi in santa pace devi creare interesse e fare in modo che il tuo interlocutore sia coinvolto nel dialogo(se non ti interrompe ma è nel suo mondo è peggio dell'essere interrotto perchè ti stà ignorando completamente quindi per lui non hai valore,almeno se ti interrompe stà collaborando al dialogo anche se poi ti fa crollare il tuo discorso) .
La seconda strada non è facile perchè si tratta di lavorare su te stesso a 360° ,ma ne vale la pena. Samu

Loggato


Il fine giustifica i mezzi N.Machiavelli

O rinnovarsi o morire! Gabriele D'Annunzio
 
Tyler Durden: Toccare il fondo non è un ritiro spirituale, non è uno stramaledetto seminario. Smettila di cercare di controllare tutto, pensa solo a lasciarti andare, lasciati andare!
 
Volevo infilare una pallottola tra gli occhi di tutti i panda che si rifiutano di fottere per salvare la loro specie. Volevo aprire le valvole di scarico delle petroliere e inondare tutte le spiagge francesi che avrei visto. Volevo respirare fumo. [A Tyler] Volevo distruggere qualcosa di bello.

La fica alla fine li uccideva... avevo solo vent'anni
(Appino vent'anni)

Samu

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 4
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 23
  • Residenza: Grosseto
  • Posts: 152
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: