Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

(Letto 2892 volte)

Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« del: 21 Aprile 2011, 18:28:54 »

Problemi:
Non ottieni niente perchè non fai niente
Mancanza di motivazione
Non riuscire a mettersi in gioco

Obiettivo
Riuscire nei propri obiettivi che al momento presente generano paura e pensieri ossessivi che appesantiscono lo spontaneo agire.

E' colpa degli altri?
Il non agire è  un problema esclusivamente tuo. Come si può dire che sia di altri?
Agli altri il soggetto compare come una personale tranquilla e pacata e che non si smuove dal suo posto. Nei casi più gravi assume una faccia da tonto e pare essere inanimato.
Sei tu, nel bene e nel male, che decidi di agire o di non agire.

Effetti collaterali

Motivazione sotto i piedi, senso di smarrimento e confusione mentale che si manifesta nel momento di dover agire. I pensieri prima dell'evento possono essere contrastanti.

Le capacità acquisite si dimostrano a fatti e non a parole perchè il riscontro avviene dopo aver accertato di saper fronte alle situazioni di cui prima dubitavamo.

Altra minore complicazione potrebbe essere l'imporsi l'agire per obbligo che inevitabilmente genera insuccessi : se condivite con qualcuno queste esperienza finirete con fare sempre gli stessi discorsi senza riuscire a riconoscere il problema centrale.

Quando ho paura di non farcela?
Quando penso in modo conscio a questi problemi : in alcune situazioni senza pensare si fanno le cose di cui si ha paura. Può succedere perchè in quel momento non si mettono in discussione le proprie capacità e si agisce senza "limiti mentali".

Alcol
Se assunto in modeste quantità può sciogliere la parlantina ed allieviare il conflitto mentale. Le conseguenze da pagare sono uno stato mentale non del tutto lucido ( dipende da quanto si beve Cheesy) che può far perdere il controllo di sè. Non la vedo come una soluzione ai propri problemi perchè i problemi ricompariranno dopo.

Perchè non faccio niente?

Il circolo vizioso :
1)Perchè ho paura?
2)Perchè non riesco
3)Perchè ho paura di non riuscire?
4)Perchè non l'ho mai fatto od i precedenti tentativi sono andati a vuoto.
5)Devo riprovarci...
6)Già...io ho paura
7)Torna al punto 1

Possibili tornaconti :
I possibili tornaconti del non agire sono i seguenti:
Non agire è più facile che cercare di migliorare
Agire costa energie e fatica, il non agire no e porta solamente a pensieri nevrotici
Non devo mettere in gioco me stesso : evito possibili cause di sofferenza e di scontro con me stesso e gli altri
Accettare l'immagine che hanno gli altri di noi senza dover compiere lo sforzo di crearsene una propria.

Perchè non agisco?
Non agisco perchè sono impegnato a pensare ed essendolo mi giustifico dal muovere il mio culo per andare a prendere ciò che voglio. Penso perchè non riesco o non credo di farcela e quindi si dimostra necessario acquisire delle nuove capacità per far cessare questi pensieri.

E se i pensieri non cessano neanche dopo avere acquisito nuove capacità?
Potrebbe essere presente un'altra causa che prima non avevamo preso in considerazione oppure è inevitabile che ci sia un tornaconto personale di cui non siamo coscienti.

Alcune cause:
Bisogno dell' approvazione altrui
Meccanismo subdolo che porta la gente a non agire con la propria testa. Le persone vittime di questo meccanismo hanno scarsa attitudine a pensare con la propria testa perchè cercano continuamente una conferma esterna e se gli viene negata essi non agiranno.

Scarsa stima di sè

La scarsa stima di sè è una visione negativa della propria persona. La persona affetta da questo problema non si affida sulle sue capacità e tende sminuire quelle che ha acquisito perchè non è consapevole o le utilizza come pretesto per essere congratulato dagli altri.

Paura dell'ignoto
E' la paura delle cose che non conosciamo e di cui non possiamo prevedere il comportamento. Legata a questa paura vi è la zona di comfort per cui ci si sente a proprio agio nel fare cose e nell' uscire in zone conosciute. L'ignoto è per l'appunto sconosciuto , ma a fronte di esperienze passate possiamo valutare approssimativamente il rischio di una azione: la paura di aprire è un esempio: Qual è la cosa più brutta che potrebbe succedermi? La risposta solitamente non è così drammatica come pensavamo, ma spesso per motivi a noi sconosciuti la paura rimarrà.

Soluzione

Rompere il circolo vizioso notando che ha un piccolo difetto : la paura è legata ad eventi passati e quindi non più presenti. Il problema persiste solamente per le nuove attività generando la paura dell'ignoto, ovvero dei problemi che non abbiamo mai affrontato prima.

Imparare a riconoscere i propri tornaconti personali dei propri comportamenti è sicuramente un passo necessario per divenire consapevoli delle difficoltà a cui andremo incontro. Scoprire i propri tornaconti non è cosa facile e se ci riuscirete non è detto che la loro conoscenza vi porti automaticamente a risolvere i vostri problemi : dovrete assumere un nuovi comportamenti e distruggere/modificare i vecchi.

Emix

P.S.: Ringrazio Shark Attack per l'aiuto datomi! Wink

Loggato


- Per richieste di moderazione clicca QUI -

Cuore messicano

Emix

  • SI-Moderator
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana (25 anni)
  • Posts: 1238

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #1 del: 21 Aprile 2011, 19:40:19 »

+ Thumbs Up e Best Of.

Mancano però delle vere e proprie conclusioni e dei rimedi, che in realtà sono gia contenuti nella tua analisi:
hai paura di prendere quello che desideri, perchè pensi di non essere all'altezza di gestirlo.
Quello che ti manca, è l'autostima, che altro non è che il confidare nella propria capacità di gestire gli eventi.

La chiave di volta, non è quindi una questione di interessi o di tornaconti, ma l'acquisire questa confidenza.
Se un tizio viene da te con un euro in mano, potresti anche dirgli "tientelo, non so che farne".
Ma se lo stesso tiio venisse con 100.000 euro, il tuo cervello comincerebbe ad elaborare meravigliose pippe mentali: come li investo, e se poi finiscono, come farli fruttare.

Quello che ti serve, deriva proprio nell'accettare quell'euro e nel cercarne altri, in modo da abituarti a gestirne sempre di più. E' il duro percorso del facchino della figa: se puntare in alto ti crea difficoltà, punta in basso, su ciò che non desideri. Poi, gradualmente, alzi sempre più il tiro.

Quelli della mia generazione, nonostante fosse molto più difficile trombare, erano sostanzialmente molto meno inibiti dei ragazzi attuali: ma le ragazze ora la tirano.
La differenza, è proprio negli obiettivi.
Quando avevo 17/18 anni, le fighe erano comunque fighe. MA allora, nessuno ti sarebbe venuto a prendere per il culo se avevi trombato un mezzo cesso: era comunque una scopata e quindi una vittoria. Ora invece, sembra che se non ti scopi una modella sei un mezzo uomo. Cazzate.
Punta a ciò che non ti interessa, e vedrai che in un baleno arriverai a ciò che ora consideri un puro miraggio. E lascia che chi ti condiziona con il dito puntato, continui a darsi il five sul pisello in solitaria.
Perchè così vanno le cose.

 

« Ultima modifica: 21 Aprile 2011, 19:41:56 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10009

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #2 del: 21 Aprile 2011, 19:46:14 »

Citato da: TermYnator il 21 Aprile 2011, 19:40:19

+ Thumbs Up e Best Of.

Mancano però delle vere e proprie conclusioni e dei rimedi, che in realtà sono gia contenuti nella tua analisi:
hai paura di prendere quello che desideri, perchè pensi di non essere all'altezza di gestirlo.
Quello che ti manca, è l'autostima, che altro non è che il confidare nella propria capacità di gestire gli eventi.

La chiave di volta, non è quindi una questione di interessi o di tornaconti, ma l'acquisire questa confidenza.
Se un tizio viene da te con un euro in mano, potresti anche dirgli "tientelo, non so che farne".
Ma se lo stesso tiio venisse con 100.000 euro, il tuo cervello comincerebbe ad elaborare meravigliose pippe mentali: come li investo, e se poi finiscono, come farli fruttare.

Quello che ti serve, deriva proprio nell'accettare quell'euro e nel cercarne altri, in modo da abituarti a gestirne sempre di più. E' il duro percorso del facchino della figa: se puntare in alto ti crea difficoltà, punta in basso, su ciò che non desideri. Poi, gradualmente, alzi sempre più il tiro.

Quelli della mia generazione, nonostante fosse molto più difficile trombare, erano sostanzialmente molto meno inibiti dei ragazzi attuali: ma le ragazze ora la tirano.
La differenza, è proprio negli obiettivi.
Quando avevo 17/18 anni, le fighe erano comunque fighe. MA allora, nessuno ti sarebbe venuto a prendere per il culo se avevi trombato un mezzo cesso: era comunque una scopata e quindi una vittoria. Ora invece, sembra che se non ti scopi una modella sei un mezzo uomo. Cazzate.
Punta a ciò che non ti interessa, e vedrai che in un baleno arriverai a ciò che ora consideri un puro miraggio. E lascia che chi ti condiziona con il dito puntato, continui a darsi il five sul pisello in solitaria.
Perchè così vanno le cose.

Grazie Termy per il +1 e la proposta di Best off, ma soprattutto per la soluzione che mi stai proponendo. Dopo mela leggo per bene perchè adesso devo uscire.

Loggato


- Per richieste di moderazione clicca QUI -

Cuore messicano

Emix

  • SI-Moderator
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana (25 anni)
  • Posts: 1238

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #3 del: 21 Aprile 2011, 19:49:00 »

Citato da: TermYnator il 21 Aprile 2011, 19:40:19

E' il duro percorso del facchino della figa: se puntare in alto ti crea difficoltà, punta in basso, su ciò che non desideri. Poi, gradualmente, alzi sempre più il tiro.

E' quello che penso pure io, e che Liam chiamava la filosofia del mcdonald; se non siamo sto granchè come seduttori, se non abbiamo chissà quale curriculum alle spalle, si deve partire da tipe inutili, al limite anche da mezzi cessi; per quanto inutili, so sempre fighe, e scoparcele da comunque un ritorno in fatto di ego e di esperienza; certo, bisogna mollarle subito dopo, ma credo sia la strada giusta.

Fatto questo per un po', si potrà poi passare alle tipe che ci piacciono.

Perchè la figa è figa, mica ortica  Grin

Loggato

Naddolo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 280
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 117
  • Posts: 2057

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #4 del: 21 Aprile 2011, 20:03:42 »

Citato da: Nad il 21 Aprile 2011, 19:49:00

E' quello che penso pure io, e che Liam chiamava la filosofia del mcdonald;

E allora che vi sia dato il premio Topel per la figa:
io penso seriamente cha la maggior parte di tutti questi sensi di ineguatezza del maschio odierno, derivino da quasta caxxo di ansia da prestazione che ci inculcano dalla nascita persino nel sesso.

Citazione

Perchè la figa è figa, mica ortica  Grin

Gia.
Ed è proprio nella saggezza popolare che ha visto nascere tanti veri seduttori senza titolo che va cercata la via del successo. Non si diventa un marpione parlando di hb: lo si diventa scopando.
I grandi scopatori italiani ( e non si parla di persone che si sono trombate 2/300 donne, ma di numeri spaventosamente più alti), hanno cominciato con la compagnuccia di banco bassina e grassottella.
Poi, piano piano, sono arrivati alle dive, ai simboli. Qui sembra invece che per diventare un seduttore, si debba cominciare dalla Shiffer...
E visto che ci siamo, ricordo un vecchio proverbio ciociaro tramandatomi da mia nonna:
"La donna di sostanza, tiene tette culo e panza".

Fanculo alle hb e a chi propina ste filosofie del caxxo...
Ho infranto il regolamento: se volete mandatemi un warn. So di meritarlo...

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10009

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #5 del: 21 Aprile 2011, 22:28:33 »

Citato da: TermYnator il 21 Aprile 2011, 20:03:42

Ho infranto il regolamento: se volete mandatemi un warn. So di meritarlo...

Loggato




.\ /.
-----

AlterEgo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 144
  • Offline Offline
  • Posts: 1374

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #6 del: 22 Aprile 2011, 11:30:41 »

+1

Citato da: Emix il 21 Aprile 2011, 18:28:54

la paura di aprire è un esempio: Qual è la cosa più brutta che potrebbe succedermi? La risposta solitamente non è così drammatica come pensavamo, ma spesso per motivi a noi sconosciuti la paura rimarrà.

è come se qualcosa dall'esterno ti osservasse e ti giudicasse in maniera negativa dicendoti "non permetterti! quello non è il tuo ruolo! non ti è concesso!" ma forse questo qualcosa ariva dall'interno...

Citato da: TermYnator il 21 Aprile 2011, 20:03:42

quasta caxxo di ansia da prestazione che ci inculcano inculano dalla nascita persino nel sesso.

mi sono permesso di fare una piccola correzione

Loggato




.\ /.
-----

AlterEgo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 144
  • Offline Offline
  • Posts: 1374

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #7 del: 22 Aprile 2011, 12:55:03 »

Citato da: TermYnator il 21 Aprile 2011, 19:40:19

+ Thumbs Up e Best Of.

Mancano però delle vere e proprie conclusioni e dei rimedi, che in realtà sono gia contenuti nella tua analisi:
hai paura di prendere quello che desideri, perchè pensi di non essere all'altezza di gestirlo.
Quello che ti manca, è l'autostima, che altro non è che il confidare nella propria capacità di gestire gli eventi.

Ho scritto il thread e parlandone anche con Shark non siamo arrivati a migliori conlusioni anche se non eravamo molto convinti.

Citazione

La chiave di volta, non è quindi una questione di interessi o di tornaconti, ma l'acquisire questa confidenza.
Se un tizio viene da te con un euro in mano, potresti anche dirgli "tientelo, non so che farne".
Ma se lo stesso tiio venisse con 100.000 euro, il tuo cervello comincerebbe ad elaborare meravigliose pippe mentali: come li investo, e se poi finiscono, come farli fruttare.

Quello che ti serve, deriva proprio nell'accettare quell'euro e nel cercarne altri, in modo da abituarti a gestirne sempre di più. E' il duro percorso del facchino della figa: se puntare in alto ti crea difficoltà, punta in basso, su ciò che non desideri. Poi, gradualmente, alzi sempre più il tiro.

Di questo consiglio ne farò tesoro. Ci ho riflettuto e conferma alcuni mie esperienze passate. Nell'estate del 2009 iniziai ad aprire qualche set seppur le aperture fossero banali e inconcludenti avevo iniziato ad aprire. Mi ricordo che andavo con i miei amici a salutare i vecchietti e a chiedere informazioni senza un motivo, non avevo aperto fighe ,ma ero contento. In questi due anni sono cambiate molte cose ed ho imparato nuove cose sulla seduzione rendendomi anche conto che il pensiero che seguivo non avrebbe potuto dare frutti migliori.

Son contento...mi aspettano una lunga serie di eventi prima di arrivare ai miei obiettivi, ma oggi sono contento. Smile Grazie Termy!

Emix

Loggato


- Per richieste di moderazione clicca QUI -

Cuore messicano

Emix

  • SI-Moderator
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana (25 anni)
  • Posts: 1238

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #8 del: 25 Aprile 2011, 18:48:32 »

in poche parole,se una Hb a cui piaci e non te ne frega un caxxo di lei,meglio uscirci e sopartela per prendere un po' di confidenza?
Ma non va un po' contro ai nostri ideali di miglioramento? Cioe',se e' un cesso e non ti attizza minimamente,che salto in avanti puoi fare?

Loggato


mark86

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 4
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 31
  • Residenza: mantova
  • Posts: 262

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #9 del: 25 Aprile 2011, 20:31:32 »

Citato da: mark86 il 25 Aprile 2011, 18:48:32

Ma non va un po' contro ai nostri ideali di miglioramento? Cioe',se e' un cesso e non ti attizza minimamente,che salto in avanti puoi fare?

Se è un cesso la lasci dov'è. In caso contrario...magari non farai un salto in avanti ma per lo meno le salti sopra Laughing
Nessuno parla di scopare dei cessi...il discorso era di ben altro tenore.. Wink

Loggato


Lo stupido è uno sciocco che non parla, e in questo è più sopportabile dello sciocco che parla.

G. Casanova

Liam

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Nella Città Dolente
  • Posts: 495

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #10 del: 25 Aprile 2011, 21:06:34 »

Ti parlo della mia esperienza personale: ho fatto poco o niente perchè ho sempre puntato alto con gli obiettivi e mai investito su obiettivi più facili. Il risultato è stato che ci sono stati momenti in cui ho fatto più del mio solito, ma mi sono ritrovato in situazioni in cui mi sono sentito a disagio e sentivo la pressione di non poter sbagliare perchè altrimenti avrei perso TUTTO. Penso che questo sia anche uno dei motivi per cui non sono riuscito a proseguire con scioltezza nel mio percorso di miglioramento : puntavo alto e mi scoraggiavo nel constatare che non riuscivo in quello che volevo.

Ripensando alla mia vita ed ai successi che ho ottenuto mi accorgo che sono partito sembre dalle basi e che ho usato gran parte del mio tempo in cose che non erano direttamente legate al mio obiettivo finale...insomma le mie capacità non sono comparse per caso.

Citato da: mark86 il 25 Aprile 2011, 18:48:32

in poche parole,se una Hb a cui piaci e non te ne frega un caxxo di lei,meglio uscirci e sopartela per prendere un po' di confidenza?

Si, acquisisci esperienza ed impari a gestire una nuova situazione.

Ti faccio un esempio : vuoi diventare il più grande pilota di macchine da rally e al momento attuale non sai neanche guidare la cinquecento scassata che ti ritrovi.
Puoi benissimo imparare a guidare con la cinquecento dato che i principi sono gli stessi...non sarà una macchina da rally ma 4 ruote le ha lo stesso. Dopo qualche settimana imparerai a gestire la frizione, l'acceleratore e il cambio. Poi, dopo qualche mese manderai quella macchina come un treno,non avrai più nessun problema nel gestire tutti i comandi e magari ti metti pure a fare il coglione mentre viaggi  Exclamation.
Non ti basterà più la cinquecento scassata e così passerai ad una vera macchina da rally e ... ti accorgi che con piccoli accorgimenti riesci a guidarla senza alcuno sforzo : forse non saprai derapare, ma la macchina la sai guidare.

Pensa te se non avessi fatto pratica sulla cinquecento: saresti salito sulla fiammante macchina da rally e ti saresti accorto di essere completamnte incapace nel guidarla e poi pensa se la avresti picchiata!...sarebbero stati cazzi...non puoi permetterti di fare un incidente!!!. "Io ci rinuncio, non sarò mai un pilota...troppo difficile e complicato!Si spenge sempre questa c@@@o di macchina! M@@@@@a p@@@@@a!!!Basta!"

Citazione

Ma non va un po' contro ai nostri ideali di miglioramento? Cioe',se e' un cesso e non ti attizza minimamente,che salto in avanti puoi fare?

No, non va contro nessun ideale secondo me. Se non sei mai stato con una ragazza è sicuramente un passo in avanti ( per quanti dicono di no). Il miglioramento si arresta quando riuscendo ad ottenere 50 non si punta al 60, ma si punta più in basso delle proprie attuali capacità.

Poi ci sono cessi e cessi...ci sono ragazze inguardabili e ci sono anche ragazze non proprio bellissime ma accettabili. IMHO punta a queste ultime. Wink

Emix

Loggato


- Per richieste di moderazione clicca QUI -

Cuore messicano

Emix

  • SI-Moderator
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana (25 anni)
  • Posts: 1238

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #11 del: 27 Aprile 2011, 22:02:18 »

M'intrometto nel mio squallore per riportarvi un'analogia che mi è venuta in mente non sul post iniziale con il quale mi ritrovo ma anche su alcuni concetti espressi da nad nell'altro post.

Il fatto di abbassare il nostro target etc va bene e tutto, ma non potrebbe essere correlato al fatto di farsi una sega? Si, questo è il commento di un segomane, ma dubito di essere il solo su questo forum.

Se non mi sego, potrei abbassare il mio standart di molto in modo direttamente proporzionale ai giorni. 5 giorni di astinenza 5 punti in meno nella mia scala da 1a10 delle mie ragazze ideali. Se non mi sego da 10 giorni mi va bene anche una bella tracagnotta. Certo non dico che mi scoperei l'obesa del quartiere però una eccezionalmente bruttina me la farei.

Discorso ovviamente inverso dopo che mi sono sparato una sega. Tutto torna grigio, mi sento uno schifo e impreco varie divinità domandandomi perchè mai mi riduco a segarmi o a dover scopare cessi quando vorrei una fantomatica donna dei miei sogni.

Qualcuno di voi si ritrova in questi ragionamenti?

Loggato

CheNome

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Posts: 94

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #12 del: 27 Aprile 2011, 22:09:11 »

Citato da: CheNome il 27 Aprile 2011, 22:02:18

Il fatto di abbassare il nostro target etc va bene e tutto, ma non potrebbe essere correlato al fatto di farsi una sega? Si, questo è il commento di un segomane, ma dubito di essere il solo su questo forum.

c'è del vero in quello che dici; alcuni studi hanno dimostrato che l'astinenza fa aumentare il testosterone, il picco è dopo 7 giorni; se l'astinenza si prolunga oltre tale termine, il testosterone inizia a diminuire

In tutta onestà però non credo che si possa risolvere il problema dell'immobilismo, dell'ansia da approcio, semplicemente facendosi meno seghe; magari può dare una spintarella, ma non la vedo come una cosa risolutiva; sarebbe troppo facile se fosse così; però puoi fare tu l'esperimento, non segarti per 7 giorni, poi esci, e ci dici cosa succede  Grin

Loggato

Naddolo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 280
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 117
  • Posts: 2057

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #13 del: 28 Aprile 2011, 17:34:08 »

Citato da: Nad il 27 Aprile 2011, 22:09:11

c'è del vero in quello che dici; alcuni studi hanno dimostrato che l'astinenza fa aumentare il testosterone, il picco è dopo 7 giorni; se l'astinenza si prolunga oltre tale termine, il testosterone inizia a diminuire

In tutta onestà però non credo che si possa risolvere il problema dell'immobilismo, dell'ansia da approcio, semplicemente facendosi meno seghe; magari può dare una spintarella, ma non la vedo come una cosa risolutiva; sarebbe troppo facile se fosse così; però puoi fare tu l'esperimento, non segarti per 7 giorni, poi esci, e ci dici cosa succede  Grin

Uno con cui giocavo a calcio aveva adottato questo metodo: astinenza per ottenere determinazione. Effettivamente, considerando che lui è la copia brutta di Charlie Chaplin, qualche risultato lo ha ottenuto..si è trovato una fidanzata anche piuttosto carina seppur leggermente squilibrata Laughing

Loggato


Lo stupido è uno sciocco che non parla, e in questo è più sopportabile dello sciocco che parla.

G. Casanova

Liam

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Nella Città Dolente
  • Posts: 495

Re: Non faccio niente ed HO PAURA DI NON RIUSCIRE

« Risposta #14 del: 28 Aprile 2011, 17:44:54 »

Citato da: Nad il 27 Aprile 2011, 22:09:11

c'è del vero in quello che dici; alcuni studi hanno dimostrato che l'astinenza fa aumentare il testosterone, il picco è dopo 7 giorni; se l'astinenza si prolunga oltre tale termine, il testosterone inizia a diminuire

In tutta onestà però non credo che si possa risolvere il problema dell'immobilismo, dell'ansia da approcio, semplicemente facendosi meno seghe; magari può dare una spintarella, ma non la vedo come una cosa risolutiva; sarebbe troppo facile se fosse così; però puoi fare tu l'esperimento, non segarti per 7 giorni, poi esci, e ci dici cosa succede  Grin

Sisi conosceva il fattore testosterone ma credevo fosse legato solo a prestazioni puramente sportive e non sociali invece ne sto già riscontrando gli effetti. Io sono uno che nel circolo vizioso descritto da emix ci sguazza. Sono un morto di sonno che spesso ha paura di affrontare giornate differenti senza un'apparente motivo, poi magari mi obbligo a svolgere un determinato evento e tutto va per il meglio e non come mi ero prospettato a casa.

Detto ciò, stasera devo vedermi con due amiche e una che non conosco possibile preda. La paura riemerge come sempre, sarà ansia da prestazione boh, ma non mi sego da 5 giorni, sono abbastanza carico. Quindi se stasera non sarò qui a postare, ma chissà magari posterò nella sezione report vorrà dire che la mia teoria ha fondamenta anche riscontrabili alla realtà Coolsmiley

Loggato

CheNome

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Posts: 94
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: