Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Ma voi le donne, le punite?

(Letto 1920 volte)

Ma voi le donne, le punite?

« del: 19 Luglio 2013, 14:36:08 »

Non intendo in senso biblico, maialoni  Smile

Intendevo: quando una bella fanciulla vi fa uno sgarbo, ha una delicata mancanza di tatto o di educazione nei vostri confronti, magari immeritata, voi la punite? oppure fate gli indifferenti?
Va da sè, qui parliamo di gesti come non rispondere al telefono a bella posta oppure essere sgarbati, non di certo di test femminili in senso proprio.

Devo dire che fino a qualche annetto fa io ero per l'indifferenza totale.
Infatti il mio ragionamento era: se mi vendico, poi il mio comportamento sembrerà proprio una vendetta, per definizione e sarà accolto con la soddisfazione di chi pensa "ecco, hai visto? l'ha fatto apposta, te lo dicevo io che era fatto così!".
Quindi indifferenza e quando si ha la possibilità di rendere la pariglia non si fa, perchè io sono un bimbo tanto bravo e superiore!

Per fortuna che sono cambiato.
Adesso vedo le cose da un punto di vista diverso.
Nella vita le botte si prendono e si danno, e quando si prendono fanno male.
Però quando si danno, che soddisfazione... specialmente quando le dai indietro a chi te le ha date senza una ragione plausibile.
Con questo non vorrei passare per livoroso o peggio vendicativo, non lo sono credetemi, ma le persone vanno in un certo senso educate.

Passare sopra a tutto, non arrabbiarsi e non reagire mai, implica un sottotesto dove la dignità della persona e il suo valore socialmente percepito vanno a zero.
E le conseguenze non tardano ad arrivare: io che a detta di molti ho tante qualità, ero arrivato ad essere quasi insicuro a forza di abbozzare, avevo perso la mia energia caratteriale e iniziavo a dipendere da quello che facevano e dicevano gli altri in misura sempre maggiore.
Io ero diventato "l'oggetto" inerte e non reagente ai comportamenti degli altri, i "soggetti".

Ad un certo punto, specialmente nel mio caso, dici "s.t.i.c.a.z.zi." e non lo dici solo mentalmente, continui a ripeterlo a voce da solo e lo dici pure allo sconosciuto che ti passa vicino.
Poi ti rendi conto che come diceva il filosofo, panta rei e il tempo non ritorna.
La persona più importante al mondo per noi siamo noi stessi.

Tutto il resto è contorno. Abbiamo bisogno di volerci bene, di essere importanti, di essere colti, belli, curati, fisicati, dissetati, abbiamo necessità di fare sesso e questo deve venire prima di tutto e tutti.
Perchè solo quando avremo finalmente raggiunto un fisiologico stato di soddisfazione personale, solo allora avremo amato davvero noi stessi e come diceva uno di passaggio potremo dedicarci al prossimo.

Loggato

Reality or Not

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 20

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #1 del: 19 Luglio 2013, 14:48:55 »

Io nn credo nella filosofia amerciana...della seri tue sei ilo premio che lei vuole....perché le coscie le apre lei. ma se fa la escrementa certo che la punisco......nn in maniera palese. Però attenzione perché è una cosa che va saputa fare anche sulle NEG sono stati scritti ottimi thread. Puniscila troppo e lei ti ma nda al diavolo...non farlo e se i uno zerbino a l quale lei può dare un bidone. La via giusta sta in mezzo. punire una donna è uno strumento da calibrare....la pratica sul campo insegna. Il campo è il miglior giudice.

A.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #2 del: 19 Luglio 2013, 15:11:30 »

Citato da: Reality or Not il 19 Luglio 2013, 14:36:08

Non intendo in senso biblico, maialoni  Smile

Intendevo: quando una bella fanciulla vi fa uno sgarbo, ha una delicata mancanza di tatto o di educazione nei vostri confronti, magari immeritata, voi la punite? oppure fate gli indifferenti?
Va da sè, qui parliamo di gesti come non rispondere al telefono a bella posta oppure essere sgarbati, non di certo di test femminili in senso proprio.

...........................................

Secondo me, nè l'una nè l' altra. Occorre far notare che si è comportata male, ma senza porre in atto comportamenti vendicativi, altrimenti ci si abbassa al suo livello. E se la scorrettezza è grave, tagliare ogni rapporto. Non te la trombi? Pazienza, ma non ci si deve far mettere i piedi sopra da nessuno.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3879
  • Fino alla Fine

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #3 del: 19 Luglio 2013, 15:28:07 »

Citato da: Reality or Not il 19 Luglio 2013, 14:36:08

Non intendo in senso biblico, maialoni  Smile
Intendevo: quando una bella fanciulla vi fa uno sgarbo, ha una delicata mancanza di tatto o di educazione nei vostri confronti, magari immeritata, voi la punite? oppure fate gli indifferenti?
Va da sè, qui parliamo di gesti come non rispondere al telefono a bella posta oppure essere sgarbati, non di certo di test femminili in senso proprio. Devo dire che fino a qualche annetto fa io ero per l'indifferenza totale.

Io credo sia sempre utile stabilire certi confini, anche quando si gioca con la seduzione, anche se la mancanza di rispetto è sempre qualcosa che si misura soggettivamente, anche dal punto di vista culturale e geografico. Quello di cui mi sono reso conto in modo statistico è che tante donne non amano il "rosicone", come del resto il "rosicone" da fastidio a tutti. Quindi nel controbattere è utile farlo con dominanza, padronanza e con una decisione che faccia passare il concetto fondamentale senza rinfacci o equivoci. Quindi io direi più che "punire", "stabilire le regole". Inevitabilmente ognuno di noi puo farlo come meglio gli viene, anche con uno strattone, un pizzicotto senza sorriso o uno sguardo che ti inchioda. Insomma la versione modernizzata del "cazzi e caxxotti" dei nostri nonni adeguata ai tempi.
Ci siamo capiti?

Citato da: Reality or Not il 19 Luglio 2013, 14:36:08

Con questo non vorrei passare per livoroso o peggio vendicativo, non lo sono credetemi, ma le persone vanno in un certo senso educate.

Si, ma senza essere "sostitutivi" se mancano elementi educativi di base.
Perchè credo sia difficile riuscirci e si rischia di confondere i ruoli, sempre se stiamo nell'ambito della seduzione.

Citato da: Reality or Not il 19 Luglio 2013, 14:36:08

Passare sopra a tutto, non arrabbiarsi e non reagire mai, implica un sottotesto dove la dignità della persona e il suo valore socialmente percepito vanno a zero.

Questo mai, assolutamente.

Citato da: Reality or Not il 19 Luglio 2013, 14:36:08

Tutto il resto è contorno. Abbiamo bisogno di volerci bene, di essere importanti, di essere colti, belli, curati, fisicati, dissetati, abbiamo necessità di fare sesso e questo deve venire prima di tutto e tutti.
Perchè solo quando avremo finalmente raggiunto un fisiologico stato di soddisfazione personale, solo allora avremo amato davvero noi stessi e come diceva uno di passaggio potremo dedicarci al prossimo.

Concetto sacrosanto.

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #4 del: 19 Luglio 2013, 22:41:23 »

D'accordo con Spartacvs e Shark: bisogna stabilire dei confini. Chi li oltrepassa, però, secondo me va punito.
La punizione non dev'essere necessariamente qualcosa di violento (fisicamente o verbalmente), ma semplicemente una reazione inferiore all'azione dell'altro. Secondo me la tattica più efficace consiste nel respingere di un passo indietro la persona in modo da farla sentire più distante da noi rispetto a prima. Per esempio, una tipa molto invadente una volta mi diede un morso alla mano che per poco non mi staccava le dita. Io le dicevo di smettere e lei ha continuato, poi quando si è staccata ho iniziato a stare per conto mio e le rispondevo a monosillabi. Cercava di venire tra le mie braccia e la respingevo. Ad un certo punto ha detto che doveva tornare a casa: aspettava che io mi alzassi così avremmo fatto la strada insieme, ma non mi sono alzato. Lei ha insistito, e poi ha detto "va beh io me ne vado, ciao". Non le ho neanche risposto né l'ho guardata, e se n'è andata per davvero. Dopo mezz'ora mi arriva un messaggio da lei
LEI: "Ma secondo te sono una escrementa?"
IO: "Conosci la risposta"
E poi mi ha chiesto scusa, da quel giorno è sempre stata docile e tenera e non ha mai più tentato di sopraffarmi oltraggiando i limiti in quel modo.
Insomma è la stessa dinamica tra gli animali: un giorno, due gatti che di solito si vogliono bene litigano perché uno dei due va a disturbare l'altro quando non dovrebbe: quel giorno, non vuol essere rotto i coglioni. Dapprima riceve riceve una soffiata, poi insiste e riceve zampata sul muso e scappa via. Il giorno dopo la ferita c'è ancora, e nessuno dei due ha dimenticato quel che è successo, eppure li vedi che giocano insieme. Questo perché il molestatore ha capito la lezione e ha capito di essersi meritato la zampata.
Con le persone è uguale: siamo tenuti a comunicare pacatamente agli altri quali siano i confini, poiché gli altri questo non possono saperlo. Dopo però, chi non capisce va punito e messo in riga per far passare il seguente concetto: "se vuoi avere a che fare con me, le regole sono queste".

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #5 del: 20 Luglio 2013, 08:36:48 »

Citato da: Lupo il 19 Luglio 2013, 22:41:23

LEI: "Ma secondo te sono una escrementa?"
IO: "Conosci la risposta"
E poi mi ha chiesto scusa, da quel giorno è sempre stata docile e tenera e non ha mai più tentato di sopraffarmi oltraggiando i limiti in quel modo.

Domanda... te la sei scopata?
Perchè a me più che una mancanza di rispetto mi sembrava un modo di comunicare da gestire e contenere in modo piu funzionale e diverso.

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #6 del: 20 Luglio 2013, 21:03:27 »

Citato da: Spartacvs il 20 Luglio 2013, 08:36:48

Domanda... te la sei scopata?
Perchè a me più che una mancanza di rispetto mi sembrava un modo di comunicare da gestire e contenere in modo piu funzionale e diverso.

Gestire in che modo? Premetto che siamo sempre stati in ottimi rapporti, quell'episodio, insieme ad altri, credo siano state una sorta di test per vedere se le interessavo. Cmq no non me la sono scopata: la tizia in questione purtroppo è la stessa di cui parlo nel topic sulle donne militari, ed è davvero troppo piccola...non ha neanche 15 anni. Mentalmente forse ne ha 17, ma all'anagrafe no, quindi ho sempre evitato qualunque inciucio. Che sfiga Laughing

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874

Re: Ma voi le donne, le punite?

« Risposta #7 del: 21 Luglio 2013, 11:22:53 »

Citato da: Lupo il 20 Luglio 2013, 21:03:27

Gestire in che modo? Premetto che siamo sempre stati in ottimi rapporti, quell'episodio, insieme ad altri, credo siano state una sorta di test per vedere se le interessavo. Cmq no non me la sono scopata: la tizia in questione purtroppo è la stessa di cui parlo nel topic sulle donne militari, ed è davvero troppo piccola...non ha neanche 15 anni. Mentalmente forse ne ha 17, ma all'anagrafe no, quindi ho sempre evitato qualunque inciucio. Che sfiga Laughing

Io a 22 una di 16 che ne dimostrava 20 me la sono fatta. Quindi magari st'altr'anno.....cmq i morsi sono segnali di un certo tipo a meno che non ti porta via un dito meglio gestirla che punirla..

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: