Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

(Letto 1153 volte)

La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« del: 10 Giugno 2014, 11:22:06 »

Cari amici marpioni, e praticanti di ogni ordine e grado, quest' oggi intendo sottoporre alla vostra attenzione un argomento che intendevo affrontare da un bel pò. La società, e con essa usi e costumi, sono in costante evoluzione, e con essa anche la componente "culturale" legata al processo seduttivo. Come tutti ormai ben sapete dall' apprendimento del TermYpensiero, alla base della seduzione esiste una componente genetica, e una culturale, basate entrambe  su meccanismi di psicologia evolutiva, ma con una differenza : la componente genetica tende a restare costante (ad es. gli uomini alti e con le spalle larghe, e viso ben squadrato, sono sempre stati e sempre saranno favoriti, a una prima impressione), mentre quella culturale cambia, si evolve più rapidamente. E fin qui, nulla di nuovo.

Tuttavia, in questi ultimi anni, complici vari fattori, come l' accesso più rapido e semplice all' informazione dovuto alla diffusione della rete a banda larga, e la crisi economica, il cambiamento sta accelarando. E noi, da bravi marpioni, ferme restando le componenti genetiche dell' attrazione, del contesto in cui viviamo dobbiamo tener giustamente conto. Veniamo al punto. Per decenni, diciamo dagli anni Ottanta fino a qualche anno fa, abbiamo vissuto in una specie di "torpore collettivo", dovuto principalmente a un certo benessere diffuso : non che fossimo tutti ricchi, ma tutto sommato non mancava nulla quasi a nessuno. Ciò ha favorito un netto peggioramento dello spirito critico delle persone, la maggior parte delle quali è stata disposta a farsi propinare dal "sistema" qualsiasi cosa : ad esempio, menzogne e soprusi dei politici, programmi spazzatura dalla TV (tipo Grande Fratello e programmi vari della De Filippi), varie forme di "oppio dei popoli" (come il calcio). Da ciò sono emersi dei valori frivoli, futili ed evanescenti : caso classico la ragazzina che ha come massima aspirazione di fare la velina, e di mettersi con il calciatore o il tronista. Oppure, del maschio adulto a cui sta bene tutto, purchè non gli tolgano Diretta Gol la domenica, o la casalinga che magari fa fatica a far quadrare i conti del mese, ma dimentica tutto davanti alla sua telenovela preferita.

In un simile scenario, caratterizzato da progressiva "decerebrazione", e ulteriormente alimentato dalla totale mancanza di spirito critico, si è affermato un certo modo di fare seduzione, anzi, meglio dire "pseudo-seduzione", basato sul gettare fumo negli occhi per, senza mezzi termini, fregare le donne (non solo ragazzine, ma anche intorno ai 30) approfittando della loro stupidità ed ingenuità per far credere loro di essere diversi e più di quel che si è. I metodi americani si allineano perfettamente a questa modalità, in quanto hanno come unico principale, il tentare, con il "gioco", di aggirare le lacune del "giocatore".
Alcuni esempi : il PR che si scopa la ragazza attrandola con pseudo-promesse come "ti posso far lavorare nei locali, conosco Tizio e Caio", il finto fotografo di moda che dice "ti faccio un book gratis", ecc., oppure la trentenne che si fa infinocchiare dal finto provider (quante ce ne sono !!) . Si dice che le donne siano estremamente furbe, e che con i loro potentissimi radar anti-marpione e durissimi shit-test riescono a smascherare qualunque "malitenzionato" o millantatore. Ma la realtà è molto diversa : la media delle donne, in questi ultimi tempi, principalmente a causa del contesto che ho descritto sopra, è di una stupidità ed ingenuità davvero impressionanti. Mi diceva, negli anni Novanta, un abile marpione (oggi caduto in disgrazia) . "Guarda, te pensi alle donne come essere sublimi su un piedistallo, ma per farle capitolare in realtà servono espedienti proprio terra terra".

Tuttavia, questa è una fase che si sta chiudendo. Il sopra citato "torpore collettivo" è finito. La popolazione mondiale (anche la nostra, incredibile ma vero!) si sta improvvisamente risvegliando. Come dicevo prima, le cause del "Grande Risveglio" sono da ricercarsi nel facile accesso all' informazione, e soprattutto nella crisi economica, che imperversa ormai dal 2007-2008. Vediamo alcune manifestazioni, pur senza avere la pretesa di esaustività perchè non sono nè un economista nè un sociologo :

- Una volta (anni 80,90 e primi 2000), se uno doveva comprare un' auto usata, andava dal concessionario sotto casa, e prendeva quello che gli veniva offerto, senza stare troppo a girare e confrontare prezzi, tanto i 2-3000  € in più non erano un problema ; oggi con un click si ha la possibilità di confrontare istantaneamente decine di offerte ; lo stesso valeva per tutti i tipi di commercio (conosco negozianti che hanno fatto fortuna con piccole, squallide, misere botteghe, in quanto non esisteva la concorrenza dei grossi centri commerciali)
- Una volta (stesso periodo), la gente, in particolare i giovani, votava un certo colore in modo totalmente passivo, perchè in quel modo votava il babbo e il nonno, a difesa di un sistema che garantiva un lavoro, tetto e un piatto di minestra a tutti. Ora che non viene garantito più un caxxo, la gente vota con molto più spirito critico : in quest' ultima tornata di amministrative, sono cadute storiche roccaforti della sinistra come Perugia, e soprattutto Livorno, così come al nord sono caduti feudi di centro destra + lega come Bergamo e Pavia. Se non ci fosse stata la crisi economica, simili esiti non sarebbero stati possibili.
- Una volta le ruberie e gli scandali dei politici erano abbastanza ben tollerate, in quanto da mangiare c'era per tutti. Oggi fanno molto più rumore, e la gente ci sta più attenta a seguire simili vicende giudiziarie ;
- Una volta gli Eroi del Pallone erano degli intoccabili osannati da tutti. Mentre in questi giorni divampano le polemiche per il contratto di Prandelli che percepisce 1.7 milioni di € (pagati dal Coni, e quindi dallo stato) per allenare la nazionale, che gioca solo per campionati mondiali ed europei (quindi, in pratica, per 10 mesi all' anno non fa un caxxo). Perfino in brasile, paese del quale si diceva "a loro basta che gli dai il samba e il pallone, poi li puoi anche tenere nelle favelas, sono contenti uguale" stanno facendo una vera rivoluzione per i tanti miliardi di dollari spesi per attrezzarsi per i Mondiali ;
- I programmi spazzatura come il Grande Fratello e quelli della De Filippi stanno perdendo molto terreno, la gente, e in particolare i giovani, si stanno stufando di vedere e sentire cazzate, perchè, a differenza di qualche anno fa, in cui la pagnotta era garantita (dal Sistema o da mamma e babbo), hanno cazzi più seri cui pensare.

Si potrebbe andare avanti per molto ancora, ma non è questa la sede. Veniamo a ciò che ci interessa. Sarò breve. Ai nostri nobili fini, questo Grande Risveglio determina un risvolto molto importante : le femmine sono, e sempre più sarà in futuro, più consapevoli, meno stupide e ingenue, e più attente a valutare bene a chi darla. Non è un caso che la vecchia "community" sia fallita. I loro "radar", messi fuori servizio da decenni di Torpore Collettivo, hanno ripreso a funzionare. Pertanto, per riuscire nell' impresa di approvvigiorarsi di Gnocca, la sola strategia premiante sarà  non praticare metodi da quattro soldi tesi a gettare fumo negli occhi, ma crescere per detenere e proporre solidi valori.

Tanto vi dovevo.

S.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #1 del: 10 Giugno 2014, 13:54:57 »

Come sempre Shark scrivi grandi cose e trovo il tuo post motivante e utile... Thumbs Up

 Condivido... tutto quello che hai scritto...

Quanto ha ragione TermY quando dice...che di senza palle è pieno il mondo......

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #2 del: 12 Giugno 2014, 14:32:48 »

Non so...ma credo che il torpore  collettivo continui.
Vero che alcuni si sono svegliati,ma molti sono piú rincoglioniti di prima.
La rete non è usata spesso a dovere,anzi spesso permette una piu facile manipolazione meiatica(vedesi grillo che senza il web nn avrebbe avuto tanto successo).Non parliamo poi dei social che limitano le interazioni sociali e rendono impedite un sacco di gente.
Penso poi a molti amici che a 20 anni non hanno ancora baciato una femmina.
Dal lato femminile poi siamo ancora sicuri che il mito del calciatore o tronista sia scomparso?nn credo,anzi penso che si sia aggiunta la classe dei manager o degli imprenditori(di successo) che grazie al loro prestigio hanno una certa importanza.
Puo darsi che una botta che ci ha fatto sussultare ci sia stata ma non piu di tanto.
Sicuramente i valori i un v.uomo permertono di spiccare nel mezzo di una societá massificata,ma i valori non hanno sostituito quelli pseudoproposti da terzi.

Loggato

mana cerace

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 5
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 306

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #3 del: 12 Giugno 2014, 14:49:11 »

Citato da: mana cerace il 12 Giugno 2014, 14:32:48

Non so...ma credo che il torpore  collettivo continui.
Vero che alcuni si sono svegliati,ma molti sono piú rincoglioniti di prima.
La rete non è usata spesso a dovere,anzi spesso permette una piu facile manipolazione meiatica(vedesi grillo che senza il web nn avrebbe avuto tanto successo).Non parliamo poi dei social che limitano le interazioni sociali e rendono impedite un sacco di gente.
Penso poi a molti amici che a 20 anni non hanno ancora baciato una femmina.
Dal lato femminile poi siamo ancora sicuri che il mito del calciatore o tronista sia scomparso?nn credo,anzi penso che si sia aggiunta la classe dei manager o degli imprenditori(di successo) che grazie al loro prestigio hanno una certa importanza.
Puo darsi che una botta che ci ha fatto sussultare ci sia stata ma non piu di tanto.
Sicuramente i valori i un v.uomo permertono di spiccare nel mezzo di una societá massificata,ma i valori non hanno sostituito quelli pseudoproposti da terzi.

Ma infatti Shark non ha scritto che il torpore sia scomparso del tutto...semmai che sta lentamente sparendo. Aggiungo una considerazione... tu pensi davvero che trombano solo i ricchi e gli imprenditori di successo? la differenza tra loro e il seduttore della porta accanto è che quest'ultimo tromba di più di loro alla lunga...perchè il loro successo di immagine è solo passeggero....inoltre i bagnini e i giardinieri si trombano anche le mogli degli imprenditori e non sono persone di successo Smile

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #4 del: 12 Giugno 2014, 16:22:02 »

Citato da: mana cerace il 12 Giugno 2014, 14:32:48

Non so...ma credo che il torpore  collettivo continui.
Vero che alcuni si sono svegliati,ma molti sono piú rincoglioniti di prima.

E' molto diminuito, le manifestazioni che ho citato, sono evidenze agli occhi di tutti.

Citato da: mana cerace il 12 Giugno 2014, 14:32:48

La rete non è usata spesso a dovere,anzi spesso permette una piu facile manipolazione meiatica(vedesi grillo che senza il web nn avrebbe avuto tanto successo).Non parliamo poi dei social che limitano le interazioni sociali e rendono impedite un sacco di gente.

La rete è un ulteriore Mass Media, che può certamente condizionare, ma a differenza degli altri,almeno garantisce il pluralismo di informazione e un maggior numero di fonti indipendenti. Prima c'era solo la Rai e Mediaset, analogamente si può dire che senza le sue reti TV nemmeno Berlusconi avrebbe avuto il suo successo (che poi Grillo resti sulla scena quanto ha fatto Berlusconi, è tutto da verificare).
Quanto alla gente che si fa limitare nelle interazioni sociali, c'è sempre stata : prima ad esempio tanti stavano ringoglioniti davanti ai video giochi.

Citato da: mana cerace il 12 Giugno 2014, 14:32:48

Penso poi a molti amici che a 20 anni non hanno ancora baciato una femmina.

Quelli ci sono sempre stati, io ero uno di loro.

Citato da: mana cerace il 12 Giugno 2014, 14:32:48

Dal lato femminile poi siamo ancora sicuri che il mito del calciatore o tronista sia scomparso?nn credo,anzi penso che si sia aggiunta la classe dei manager o degli imprenditori(di successo) che grazie al loro prestigio hanno una certa importanza.
Puo darsi che una botta che ci ha fatto sussultare ci sia stata ma non piu di tanto.
Sicuramente i valori i un v.uomo permertono di spiccare nel mezzo di una societá massificata,ma i valori non hanno sostituito quelli pseudoproposti da terzi.

Non sono spariti gli "pseudo-valori", ma è partito un processo di selezione di veri e solidi valori. Ripeto, complice anche la crisi economica, la gente non vive più nella bambagia, e allora ragiona di più. E quindi anche le ragazze hanno ripreso a valutare meglio a chi darla. Se fino a oggi, bastava prendere a calci un pallone anche in serie D per cuccare sfruttando il ragionamento stupido della femmina "diventerà non alla Ronaldo, ma quasi", oggi quella femmina è più probabile che faccia un ragionamento realista come "ma quante possibilità ci sono che diventi ricco? 1 su 1 milione? E se non si verifica, e si ritrova un bischero senza arte nè parte? Forse è meglio che mi trovo uno che sarà un buon medico o ingegnere".
Non so se mi sono spiegato meglio.

Citato da: Armwrestle il 12 Giugno 2014, 14:49:11

Ma infatti Shark non ha scritto che il torpore sia scomparso del tutto...semmai che sta lentamente sparendo. Aggiungo una considerazione... tu pensi davvero che trombano solo i ricchi e gli imprenditori di successo? la differenza tra loro e il seduttore della porta accanto è che quest'ultimo tromba di più di loro alla lunga...perchè il loro successo di immagine è solo passeggero....inoltre i bagnini e i giardinieri si trombano anche le mogli degli imprenditori e non sono persone di successo Smile

Attenzione a questo luogo comune dell' idraulico, bagnino o giardiniere che si tromba la moglie dell' industriale. In realtà le donne disprezzano, schifano i maschi di ceto sociale inferiore al loro. Esiste la favola di Cenerentola, non di Cenerentolo.

A livello di trombata singola o saltuaria, ci sta (queste cose sono successe e continuano a succedere) che la signora benestante si tromba il giardiniere, ma poi se lo portano ai loro party e ricevimenti vari di "alta società" ? CI si mettono insieme per una vera storia?  Col caxxo.  Exclamation

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #5 del: 12 Giugno 2014, 17:04:25 »

Citato da: Shark72 il 12 Giugno 2014, 16:22:02

Attenzione a questo luogo comune dell' idraulico, bagnino o giardiniere che si tromba la moglie dell' industriale. In realtà le donne disprezzano, schifano i maschi di ceto sociale inferiore al loro. Esiste la favola di Cenerentola, non di Cenerentolo.

A livello di trombata singola o saltuaria, ci sta (queste cose sono successe e continuano a succedere) che la signora benestante si tromba il giardiniere, ma poi se lo portano ai loro party e ricevimenti vari di "alta società" ? CI si mettono insieme per una vera storia?  Col caxxo.  Exclamation

Verissimo Wink

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #6 del: 13 Giugno 2014, 02:39:43 »

Premettiamo una cosa:si la seduzione cambi con la società e2 ora sta cambiando
in meglio o peggio ?nn so

fatta questa premessa credo che il cambiamento di cui parli se è vero è ancora in piccolissima parte.
Io e te abbiamo eta diverse,generazioni sociali diversi ecc ma in quel che vedo io e quello che ho gia detto:le ragazze guardano ancora al calciatore(se vogliamo genaralizare al supersportivo) vanno dietro come canolini ai pr ai dj ecc,tra l altro 5ragazzi su 10 sono dj(vabbe..) molti(sopratutto donne) seguono amici e menate varie ma non solo:gerdy shore e altri reallity su mtv che spopolano tra i rgazzi che propongono movida ecc

dove sono i valori?dirai è ancora la fase del montone,ti dico vero ma la visione è alquanto pessimintica,un80% delle ragazzee che conoscono sono sceme/fanno le sceme e di certi valori se ne fregano..poi ho comunque ho una certa visione e forse nella fasci 40 è dversa la cosa

Loggato

mana cerace

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 5
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 306

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #7 del: 13 Giugno 2014, 12:13:07 »

Citato da: mana cerace il 13 Giugno 2014, 02:39:43

Premettiamo una cosa:si la seduzione cambi con la società e2 ora sta cambiando
in meglio o peggio ?nn so

fatta questa premessa credo che il cambiamento di cui parli se è vero è ancora in piccolissima parte.
Io e te abbiamo eta diverse,generazioni sociali diversi ecc ma in quel che vedo io e quello che ho gia detto:le ragazze guardano ancora al calciatore(se vogliamo genaralizare al supersportivo) vanno dietro come canolini ai pr ai dj ecc,tra l altro 5ragazzi su 10 sono dj(vabbe..) molti(sopratutto donne) seguono amici e menate varie ma non solo:gerdy shore e altri reallity su mtv che spopolano tra i rgazzi che propongono movida ecc

dove sono i valori?dirai è ancora la fase del montone,ti dico vero ma la visione è alquanto pessimintica,un80% delle ragazzee che conoscono sono sceme/fanno le sceme e di certi valori se ne fregano..poi ho comunque ho una certa visione e forse nella fasci 40 è dversa la cosa

Non condivido questa visione così pessimistica. Il fatto che una donna sia attratta da una persona di successo, come un calciatore o un attore famoso...fa parte delle regole del gioco. Una volta magari non c'erano i calciatori..ma c'erano i compositori di corte, gli attori, i pittori ecc. che comunque avevano diversi giri di gnocca e guadagnavano diversi soldi. é stato e sarà sempre così...chi ha successo e dispone di soldi...ha successo con le donne. ma questo non  significa che bisogna per forza essere miliardari per avere le donne. tutte le persone che hai elencato esprimono il carisma...magari  a te non piace perché hanno successo con le donne....ma è carisma.  ma in tutti i casi citati si tratta sempre di persone che esibiscono una qualche forma di valore genetico o culturale....risultato trombano. Anche il loro mestiere gli offre più possibilità di conoscere donne...più di quante ne abbia apparentemente un comune mortale. La differenza però tra loro e uno studente del TM che approda a risultati concreti...è che alla lunga il seduttore ha una conoscenza dell'universo femminile maggiore di loro.....e si è sbattuto per averle...in genere le persone di successo...quando questo finisce si ritrovano a morire di seghe e di alcool.
Ti confesso che anche io spesso ho fatto queste considerazioni...dicendo "quella è stupida...è infantile ecc"....ma siamo sicuri che in realtà non fosse un mio alibi per giustificare il fatto che non me la da??? Il fatto  è che ho deciso di segnare punti ( ancora prima di avere una storia)...e ho messo da parte i giudizi sui valori etici e bigotti.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #8 del: 13 Giugno 2014, 14:47:10 »

Quello che voglio dire io non è"io sono nerd e non scopo perche??mentre il giocatore si "assolutamente,bensi voglio espriere il concetto che i maschi trombanti sono di determinate classi sono piu o meno sempre gli stessi e che la crisi o internet non hanno cambiato la mentalita ed una apertura.il tutto come considerazione personale,poi posso dire anche una fregaccia.

Rigurdo al discorso: una è scema e quindi nn la scopo puoi star sicuro che come te dissento anche io,soprattutto alla mia eta sono dell idea che a caval donato nn si guarda in bocca anzi appunto è necessaria una fase di facchinaggio.

Loggato

mana cerace

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 5
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 306

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #9 del: 13 Giugno 2014, 15:04:54 »

Citato da: mana cerace il 13 Giugno 2014, 14:47:10

Quello che voglio dire io non è"io sono nerd e non scopo perche??mentre il giocatore si "assolutamente,bensi voglio espriere il concetto che i maschi trombanti sono di determinate classi sono piu o meno sempre gli stessi e che la crisi o internet non hanno cambiato la mentalita ed una apertura.il tutto come considerazione personale,poi posso dire anche una fregaccia.

Il cambiamento è partito. Si vede da tanti segni. Ma non è questo il senso del mio post. Il vero maschio trombante certe qualità LE HA. Mentre, approfittando del Grande Letargo degli ultimi tempi, sono riusciti a trombare anche tanti che non le hanno, ma hanno saputo gettare fumo negli occhi per approfittare della stupidità ed ingenuità femminili. Ecco, per costoro sarà sempre più difficile.

Citato da: mana cerace il 13 Giugno 2014, 02:39:43

........................................

dove sono i valori?dirai è ancora la fase del montone,ti dico vero ma la visione è alquanto pessimintica,un80% delle ragazzee che conoscono sono sceme/fanno le sceme e di certi valori se ne fregano..poi ho comunque ho una certa visione e forse nella fasci 40 è dversa la cosa

Scusa, a chi dovrebbero interessare quelle di 40 anni ?  Afro

« Ultima modifica: 13 Giugno 2014, 15:09:12 da Shark72 »

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: La società in cui viviamo cambia. E la seduzione pure.

« Risposta #10 del: 18 Giugno 2014, 22:39:27 »

Avevo scritto un post partendo dal film di Matrix, che secondo me illustra alla perfezione il processo di decerebrazione e lobotomizzazione di cui parli. Ma dopo averlo scritto non mi è sembrato pertinente. Anzi ho pensato fosse molto più utile esprimere una semplice considerazione: che in un modo o nell'altro la selezione naturale fa il suo corso ed elimina patrimonio genetico e culturale di chi non è adatto.

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: