Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

il game "giovane" VS il game "anziano"

(Letto 1121 volte)

il game "giovane" VS il game "anziano"

« del: 12 Giugno 2008, 13:41:19 »

Ho notato una cosa che mi ha portato a scrivere il seguente post, volutamente semplicistico e generalizzante:

i giovani praticanti di PU (giovani di eta'), hanno quasi tutti un modo di interpretare il game comune, al di la' degli stili diversi e dei "materiali" utilizzati. Vediamo i punti comuni:

1) aprono tanto, tantissimo. Delle vere macchinette da opener. Chi e' giovane ma non apre a ripetizione, vede gli altri e tenta di farlo. Spesso pero' questi opener non portano ad evoluzioni articolate, ma sono cmq molto utili per allenamento o riscaldamento della parlantina o per andare in state.

2) usano prevalentemente canned. Normale data la giovane eta'. I piu' "anziani" invece hanno piu' vita vissuta (=piu' cose personali da raccontare) e sono anche piu' riflessivi, quindi portati al ricordo/riproposta di esperienze vissute.

3) game prevalentemente ad alta energia (attendiamo un bel post sull'energia, per chiarire bene cosa s'intende). Ovvero: molte parole, largo uso di challenging e neg, predilezione per il Cocky nel C&F, gestione "aggressiva" degli ST (nel senso di botta-e-risposta piuttosto che "unreactive alphaness")

4) game piu' spostato sull'attraction che sul rapport.

Un capitolo a parte merita la questione BL: ho visto sia giovani esuberanti (quindi BL impetuoso, tutt'altro che rilassato), sia giovani con BL perfettamente accademico (apertura di 3/4, rilassatezza, gesti lenti, lean back, ecc).

Un altro capitolo a parte merita extreme  Grin
L'unico giovane che a parte il punto 1) aprire a macchinetta, non presenta gli altri aspetti Wink

Anche Zlatan per quel poco che ho visto ha un game piuttosto rilassato...
Non mi esprimo sugli altri perche' o li ho visti troppo poco o non li conosco affatto.

Il game degli "anziani":

1) aprono solo quando ne hanno voglia, e prevalentemente di contestuale. Non gliene fotte un tubo di aprire 20 set a sera, gliene basta 1 fatto bene.

2) allergici al canned. Usano materiale personale, biografico o del tutto improvvisato.

3) game ad energia medio-bassa; interazioni prevalentemente lunghe e rilassate, uso molto parsimonioso dei neg, molta ironia spesso sottile (C&F piu' bilanciato), gestione molto rilassata degli ST (unreactive) e anzi ricevono molti meno ST (proprio per la natura meno aggressiva del loro game) e non considerano tutto uno ST...

4) game piu' adatto al rapport; spesso l'attraction e' minore ma comunque sufficiente perche'
a) sostenuta dal DHV, spesso consistente in persone di una certa eta' con molte esperienze di vita
b) i target piu' maturi, diventano ricettivi con meno attraction e alzano meno barriere

5) vivono il game come "un qualcosa in piu'", non come un campo in cui investire piu' dell'80% delle proprie energie (questo dipende molto da che lavoro fanno e quanto tempo libero gli rimane).
Purtroppo per alcuni, il game o alcune fasi di esso, viene vissuto un po' come uno sbattimento, un mezzo per raggiungere l'obiettivo, piu' che uno stile di vita...

6) il sentimento "ansia da approccio" e' molto spesso sostituito dalla "pigrizia", ovvero il non agire perche' il target non e' granche', sono stanchi, non ne hanno voglia, non e' il luogo giusto ecc.

Naturalmente eccedere in ognuno dei punti sopra elencati (sia quelli giovani che quelli anziani) e' controproducente e diventa un vero e proprio errore  Razz

PS l'avrete capito: io sono un anziano  Exclamation

Loggato


"ti avverto: stasera non ho intenzione di fare niente"
fclose ;-)
-
"Le conferme di effe sono come la panna sulle tette, sempre graditissima" - sfigatto

-eFFe-

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 164
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 2232

Re: il game "giovane" VS il game "anziano"

« Risposta #1 del: 12 Giugno 2008, 14:13:16 »

Questo secondo me non è il Game dei Giovani vs il Game degli Anziani..
Ma è il Game agli inizi...vs il Game più avanti! Smile

All'inizio tutti aprono miliardi di set, usano routine e canned...poi dopo un pò che hanno interiorizzato un bel pò di cose usano tutto materiale proprio, aprono set che valgano la pena ecc!

Loggato


--> Lu che interroga Knives riguardo i misteri della vita

knives

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 46
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 403
  • Bards We Are, Bards Will Be, Bards We Always Been!

Re: il game "giovane" VS il game "anziano"

« Risposta #2 del: 12 Giugno 2008, 14:23:07 »

Il game degli "anziani":

 :O1) aprono solo quando ne hanno voglia, e prevalentemente di contestuale. Non gliene fotte un tubo di aprire 20 set a sera, gliene basta 1 fatto bene.

2) allergici al canned. Usano materiale personale, biografico o del tutto improvvisato.

3) game ad energia medio-bassa; interazioni prevalentemente lunghe e rilassate, uso molto parsimonioso dei neg, molta ironia spesso sottile (C&F piu' bilanciato), gestione molto rilassata degli ST (unreactive) e anzi ricevono molti meno ST (proprio per la natura meno aggressiva del loro game) e non considerano tutto uno ST...

4) game piu' adatto al rapport; spesso l'attraction e' minore ma comunque sufficiente perche'
a) sostenuta dal DHV, spesso consistente in persone di una certa eta' con molte esperienze di vita
b) i target piu' maturi, diventano ricettivi con meno attraction e alzano meno barriere

5) vivono il game come "un qualcosa in piu'", non come un campo in cui investire piu' dell'80% delle proprie energie (questo dipende molto da che lavoro fanno e quanto tempo libero gli rimane).
Purtroppo per alcuni, il game o alcune fasi di esso, viene vissuto un po' come uno sbattimento, un mezzo per raggiungere l'obiettivo, piu' che uno stile di vita...

6) il sentimento "ansia da approccio" e' molto spesso sostituito dalla "pigrizia", ovvero il non agire perche' il target non e' granche', sono stanchi, non ne hanno voglia, non e' il luogo giusto ecc.

[/quote]

minchia.questo sono io!!!!
daccordo su tutto,ma penso questo sia dovuto al naturale approccio alle cose che le persone hanno con l'aumentare dell'età,anche in tutte le altre cose della vita è così.
un po' come nelle storiella dei due tori Evil :

'ci stanno due tori,padre e figlio sulla cresta di una montagna,il figlio dalla vista e dalla'fame' acuta dice al padre:
pa' guarda quante belle vacche che pascolano laggiù a valle,perchè non corriamo giù e ce ne facciamo una a testa?.
il padre lo guarda scuotendo la testa con aria di sufficienza:
perche invece non scendiamo giù pian piano e ce le facciamo tutte?'.
ciao
McK

Loggato


toro bono un guarda i'cculo alle vacche

...puoi mantenere il potere sulle persone finchè dai loro qualcosa,deruba a un uomo di ogni cosa e quell'uomo non sara piu in tuo potere...
ALEKSANDR SOLZHENITSYN

- Cos'è il Genio?
- È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.
Rambaldo Melandri (Gastone Moschin)
dal film "Amici miei" di Mario Monicelli

mck33it

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 18
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: toscanaccio
  • Posts: 359
  • figo si diventa,rocco si nasce

Re: il game "giovane" VS il game "anziano"

« Risposta #3 del: 12 Giugno 2008, 14:51:20 »

Io sono vecchio. All'ospizio apro con la mia routine preferita sulle dentiere di nuova generazione, e poi faccio transition sui pannoloni per incontinenti. Fuck-Chiudo usando un bridge per giocare a bingo o guardare le puntate registrate della ruota della fortuna.

Loggato


------- amore amicizia ricchezza abbondanza salute benessere -------

Satira

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 65
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: novara
  • Posts: 1049

Re: il game "giovane" VS il game "anziano"

« Risposta #4 del: 12 Giugno 2008, 15:34:33 »

Citato da: Giabar il 12 Giugno 2008, 14:59:42

Quindi, apro solo quello che mi va di aprire. Ma soprattutto chiudo solo quello che io ritengo valga la pena di essere chiuso.
La collezione di HB chiuse e le tacche sulle cinture è roba di altri tempi.
E come cantava il califfo:"tutto il resto è noia...!"

...Califfo che, un paio d'anni fa, scrisse questo spassosissimo libro sulla seduzione:  http://www.ibs.it/code/97...anco/cuore-nel-sesso.html     

Nulla di "tecnico" sia chiaro, però è veramente divertente ahahaha!!

Per il resto, concordo con quanto hai espresso...

Non per fare lo sborone, ma se in questi ultimi 2-3 anni mi fossi voluto "accontentare", avrei trombato l'impossibile! Alla fine NON mi sono accontentato ed ho scopato "il giusto", ma a me sta bene così!  Wink

Ciao

Loggato

Mark73

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 29
  • Offline Offline
  • Posts: 121
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: