Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

E' etico discriminare le donne brutte?

(Letto 1531 volte)

E' etico discriminare le donne brutte?

« del: 15 Maggio 2009, 23:42:26 »

Tema etico-economico-sociale. Mi spiego: la bellezza nelle donne è un valore. Ma è un valore che sta secondo molti sulla linea grigia della discriminazione. E' ovvio che se in un bar metto una barista figa attiro 10 volte più clienti che se metto una barista brutta, vecchia e obesa. Nel primo caso avrò frotte di clienti che arrivano per lei. Nel secondo avrò giusto quelli che vengono a fare colazione e non hanno trovato un bar vicino con una barista figa.
Questa è logica economica no? Ma se io dicessi a quelle che si presentano per il lavoro: ma non lo vedi che sei un cesso? Come faccio a prenderti? Sembrerei discriminatorio. Ovviamente, penserete, non c'è bisogno che tu glielo dica. Ma il punto sta proprio qui. Se devo assumere un buttafuori per un locale e mi si presenta uno di 1,50 per 50kg posso dirgli: ma non lo vedi che sei un bambino? Ma come pensi di fare il buttafuori. Anche perchè uno di 1,50 x 50kg non mi si presenterebbe mai come buttafuori, a meno che non sia un ritardato.
Mentre un cesso, vecchio e obeso, mi si presenta senza problemi alla ricerca di una barista. Non trovate la cosa curiosa?
Questo è un 3d etico-economico-filosofico con una accentuata e voluta dose di sarcasmo e politicamente scorretto. Mantenete il tono allegro della discussione.  Afro

« Ultima modifica: 15 Maggio 2009, 23:44:04 da nemesi »

Loggato

nemesi

  • SI-Bannati
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 154

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #1 del: 16 Maggio 2009, 02:07:33 »

mi piace!avevo già pensato a questo caso un pò di tempo fa...però direi che la soluzione é:ho bisogno di personale con certe caratteristiche,se ce le hai bene,sennò niente.Ciò vale per il buttafuori,la barista e per altri miliardi di lavori...

Loggato


'solo  il pelo di figa può dire quanto sei bravo con le donne'

cassim


Sono un sof storico, ce l'ho piccino e amo la palla

trombler

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Posts: 209

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #2 del: 16 Maggio 2009, 02:12:41 »

Citato da: trombler il 16 Maggio 2009, 02:07:33

mi piace!avevo già pensato a questo caso un pò di tempo fa...però direi che la soluzione é:ho bisogno di personale con certe caratteristiche,se ce le hai bene,sennò niente.Ciò vale per il buttafuori,la barista e per altri miliardi di lavori...

Si ma il problema è che la "bella presenza" è ancora vista come qualcosa di anomalo. Prova ad andare ad un centro per l'impiego e dire che vuoi donne di bella presenza, vedrai come ti guardano  Afro ("vedrai come ti guardano"... mi sa che sono un visivo  Laughing Cool )
Eppure come giustamente dici: il fisico non è altro che una caratteristica. Perchè bisognerebbe ignorare che in ruoli di contatto con il pubblico è un valore essenziale?  Afro

Loggato

nemesi

  • SI-Bannati
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 154

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #3 del: 16 Maggio 2009, 08:56:06 »

tema interessante. quando ho un po di tempo mi informo e ti so dire

Loggato

Dylan

  • Utente serio
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 115
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Posts: 1104
  • Un seduttore in GH e cravatta

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #4 del: 16 Maggio 2009, 09:07:13 »

Discussione inutile ma interessante  Cheesy.

E tu credi che gli uomini particolarmente brutti non siano discriminati? meno delle donne ma lo sono anche loro..
e nella nostra società attuale  sono differenze che vanno assottigliandosi.

Ti sembra giusto che il belloccio trombi a piacimento senza sapere nulla di seduzione  e senza essersi applicato un solo minuto della sua vita?

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #5 del: 16 Maggio 2009, 13:38:59 »

Citato da: maxcavezzi il 16 Maggio 2009, 09:07:13

Discussione inutile ma interessante  Cheesy.

E tu credi che gli uomini particolarmente brutti non siano discriminati? meno delle donne ma lo sono anche loro..
e nella nostra società attuale  sono differenze che vanno assottigliandosi.

Ti sembra giusto che il belloccio trombi a piacimento senza sapere nulla di seduzione  e senza essersi applicato un solo minuto della sua vita?

Hai perfettamente ragione. Sad

Io so cosa significa essere discriminato, screditato ed umiliato solo per la mia faccia.
Fare discorsi ineccepibili ed essere deriso o quasi, mentre altri, il giorno dopo, ripetono le stesse cose e vengono osannati, fare proposte concrete e vederle inapplicate, salvo poi vedere le stesse realizzate da altri.
Non è divertente essere esclusi o ignorati per caratteristiche che non dipendono da me, la mia faccia non è una mia libera scelta, mi è stata imposta, come il metabolismo lento e la tendenza ad ingrassare è stata imposta ad altri, eppure il mondo se ne frega.
Prima ti guarda e giudica, poi tutto il resto, sicché l'apparenza è in definitiva quello che davvero conta, trovi bastardi inaffidabili, ladri ed impostori che fanno stada perchè sono bellocci, mentre altri come me, con dei valori in cui credere, delle idee da realizzare e degli ideali di vita, vengono bistrattati.
Uno schifo ma è così, condannati dalla nascita, senza appello.

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 120
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #6 del: 16 Maggio 2009, 13:57:31 »

Per il successo in un cambio sono necessarie alcune prerogative. In alcuni campi, come quelli da voi elencati, la bella presenza (o quanto meno un aspetto curato) lo è. Questo non solo mi sembra etico, ma mi sembra un fatto di selezione naturale. Perchè dovrebbe essere accettabile il fatto che per fare l'ingegnere uno debba essere bravo in matematica e non dovrebbe esserlo la bella presenza per attirare clienti in un locale, o l'essere 190cmX90kg per fare il buttafuori? Vero, mentalmente si parte tutti con le stesse attitudini di base (o forse no). Per i casi della vita (o per scelte proprie), poi, alcune caratteristiche vengono potenziate più di altre. Vi sembra etico? A me sembra naturale, così come lo è il fatto che uno di uno e 50 non possa giocare in NBA, o un cesso non possa fare la modella, o una donna muta non possa fare la voce del tomtom. Sfiga sicuro, etica no. Semplicemente, non è il suo campo. Smile

Loggato

a to z

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 11
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Roma
  • Posts: 422

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #7 del: 16 Maggio 2009, 18:46:18 »

Non sò se vi ricordate di questa notizia di poco tempo fa..

Una donna si era presentata a un colloquio di lavoro per lavorare nella reception di un Hotel...
Il direttore le aveva detto che non poteva prenderla ( nonostante il suo buon curriculum ) perchè bisognava essere di " bella presenza " .

La donna ha fatto denuncia al direttore dell'hotel , e quest'ultimo le ha dovuto pagare i diritti morali perdendo la causa..

Loggato


- Io appartengo al Guerrierio in cui la vecchia via si è unita alla nuova

- Non esiste sconfitta nel cuore di chi LOTTA!


Knives,Nat,Axel,zak,asufel,kyros,bluesky.
Sempre nel mio Heart.

lu

  • ( ) )======D
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 325
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 31
  • Residenza: Another Dimension
  • Posts: 1746

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #8 del: 16 Maggio 2009, 20:10:25 »

Etico ... ma quale etico ed etico!!!
Innanzi tutto bisogna distinguere tra lavoro e storia sentimentale.

Dal punto di vista del lavorativo, la bellezza della commessa o barista, e solo un valore agginuto che può far lievitare le vendite, ma non dimentichiamoci che chi per esempio fa un lavoro come barista oltre alla bellezza deve sapermi trattenere la clientela, far consumare la clientela, ed dare un buon motivo per farla ritornare a consumare proprio nel mio bar, non dissimile, è il lavoro di una commessa, che oltre ad avere buon gusto, deve saper consigliare, oltre il tornarconto del negozio dando così al cliente un bon motivo per ritornare in quel negozio.

Dal punto di vista sentimentale, forse sono le uniche a sapere cosà prova un uomo che riceve sempre pali, perchè a dispetto delle loro colleghe belle nessusno se le fila, ed allo stesso tempo le più predisposte a dimostrari  il loro intaresse, e la loro passione ... tale da chiederti se l'averci provato, per il soddisfaccimento di una tua voluttà non sia da considerarsi un'infamata.

Non e discriminazione, altrimenti lo è anche scartare a priori i brutti senza nemmeno lasciarli parlare.

Loggato


"Se, Dio el xe, dappertutto ed in ogni luogo El xe anche in mona." (Giorgio Baffo)
"Io non conquisto, mi sottometto, non ho mai cercato la gloria come amante. . cerco un attimo che valga una vita intera.
L'infelicità non è attraente. Se volete essere amato, dovete meritare di essere amato, la prima regola. La seconda, siate la fiamma, non la falena".
Heath Ledger, nel film "Casanova".
''Le gambe delle donne sono dei compassi che misurano il globo terrestre in tutti sensi donandogli i suo equilibrio e la sua armonia''. Francois Truffaut nel film ''L'Uomo che amava le Donne''.

esty75

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Posts: 253
  • Il Mondo e bello perchè e AVARIATO

Re: E' etico discriminare le donne brutte?

« Risposta #9 del: 16 Maggio 2009, 21:45:49 »

Citato da: lu il 16 Maggio 2009, 18:46:18

Non sò se vi ricordate di questa notizia di poco tempo fa..

Una donna si era presentata a un colloquio di lavoro per lavorare nella reception di un Hotel...
Il direttore le aveva detto che non poteva prenderla ( nonostante il suo buon curriculum ) perchè bisognava essere di " bella presenza " .

La donna ha fatto denuncia al direttore dell'hotel , e quest'ultimo le ha dovuto pagare i diritti morali perdendo la causa..

Bravo lu, hai centrato il punto. Tutti sappiamo che per fare alcuni lavori l'aspetto è fondamentale, ma pare ci sia ancora questo tabù di non poterlo dire. Ad esempio tutte le hostess di volo sono di bella presenza, ma è evidente che non possono scartare le brutte dicendo che sono brutte. E' una società malata quella per cui i brutti devono essere scartati con delle scuse?  Afro Cool

Loggato

nemesi

  • SI-Bannati
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 154
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: