Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Brano interessante

(Letto 949 volte)

Brano interessante

« del: 11 Agosto 2011, 18:55:57 »

"L’innamoramento rende timidi, rispettosi, adoranti. Il ragazzo innamorato perciò prova orrore vedendo che la sua amata gli preferisce uno che non l’ama ma è brillante, sbruffone, sa farla ridere, divertire. E la ragazza innamorata resta allibita vedendo che l’uomo più forte, più intelligente cede di fronte alle moine, ai vezzi, alla seduzione sessuale di donne mediocri ma spregiudicate.

Così nel profondo del loro cuore tanto i maschi come le femmine temono che l’amore profondo, vero, sincero sia pericoloso perché l’altro è sensibile solo all’artificio, alla manipolazione. Questa paura spinge tutti e due a studiare l’arte della seduzione. Con essa imparano a recitare per ottenere i loro scopi, ma anche a distinguere chi recita e chi invece è veramente innamorato"

Francesco Alberoni

Questo brano, scritto da un autore non certo di parte, sembra confermare una cosa abbastanza evidente in effetti: l'amore, l'esser innamorati, è una gran palla al piede; ha un effetto paralizzante; il che,a ltresì, si vede nel fatto che tanto più siamo disinteressati, tanto più riusciamo, anche senza volerlo, ad esser seduttivi.

La domanda che però mi viene è: siamo condannati a sedurre solo femine che non ci interessano realmente, o verso cui proviamo un interesse comunque sia limitato, parziale?

Loggato

Naddolo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 280
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 117
  • Posts: 2057

Re: Brano interessante

« Risposta #1 del: 11 Agosto 2011, 20:08:17 »

Citato da: Nad il 11 Agosto 2011, 18:55:57

La domanda che però mi viene è: siamo condannati a sedurre solo femine che non ci interessano realmente, o verso cui proviamo un interesse comunque sia limitato, parziale?

Il problema secondo me non sta tanto nella seduzione, perchè puoi prendere la donna più bella al mondo, ma non ne sarai mai innamorato davvero prima di un intensa frequentazione.Quindi il problema viene dopo, cioè dovremmo sempre stare attenti a non lasciarci andare troppo dal punto di vista emotivo per evitare di restare fregati? domanda a cui non so rispondere, se la risposta fosse affermativa, credo sia davvero triste.

Loggato


Che tu creda di farcela o non farcela, avrai comunque ragione.

legolas_

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 137

Re: Brano interessante

« Risposta #2 del: 11 Agosto 2011, 20:09:04 »

penso che si più facile rimorchiare una che non interessa perché le cose ti vengono naturali, mentre con una che ti piace realmente puoi cascare nelle seghe mentali più assurde da non saper che fare  Mad rendendosi in un morto di seghe assurdo come me  Uglystupid
Io penso che con l'auto miglioramento possiamo sedurre quelle che ci interessano, eliminando l'mdp che alberga in noi stessi, in base alla tua esperienza Nad che ne pensi?

Loggato


The Drunken Monkey
"prepara te stesso al peggio e ti accadrà sempre il meglio" (Tito Ortiz)

Shark Attack

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 22
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 188
  • Once I Start I Cannot Stop Myself!

Re: Brano interessante

« Risposta #3 del: 11 Agosto 2011, 22:02:54 »

Citato da: Nad il 11 Agosto 2011, 18:55:57

La domanda che però mi viene è: siamo condannati a sedurre solo femine che non ci interessano realmente, o verso cui proviamo un interesse comunque sia limitato, parziale?

Penso che un uomo sentimentalmente maturo, non faccia mai il passo più lungo della gamba e che prima di far decollare una storia d'amore, rimane con i piedi per terra, facendo uno dopo l'altro i passi giusti. Se anche gli capitasse di provare qualcosa, prima del sesso, l'esperienza accumulata con le donne e il fatto di essere molto cresciuto, probabilmete gli permetterebbe di esprimere i propri sentimenti con virilità. Sarebbe capace di esprimere ciò che prova ad una donna, ma accettando il rischio di perderla, ben consapevole che la sua vita ha preso un percorso ben preciso. Ovviamente se venisse rifiutato se nè dispiacerebbe, ma non nè farebbe un dramma.

Questo è quello che immagino possa succedere, basandomi sulla mia poca esperienza e sull'esperienza di altre persone, ma attualmente rimangono solo pensieri.

Ben diverso, e qui purtroppo o per fortuna ho più esperienza, è il caso di una persona incapace con le donne, che si innamora, senza che sia successo niente di sentimentalmente importante con la femmina. Si perde lucidità, si rimane paralizzati, si soffre, si perde autostima: una situazione deleteria che può insegnarci qualcosa solo a costo di un duro lavoro.

Nad, una provocazione, ma hai paura che l'amore vero non esista?

Loggato


BANNATO

ilmaredinemo

  • SI-Bannati
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 18
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 40
  • Residenza: napoli
  • Posts: 220
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: