Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Animatore Turistico

(Letto 156 volte)

Animatore Turistico

« del: 24 Gennaio 2018, 02:32:55 »

Ciao ragazzuoli belli, come vi va la vita? Siccome un mio post manca da un bel pezzo, vorrei oggi parlarvi dell'animatore turistico.
Siccome è stata una magnifica esperienza che mi porterò per sempre nel cuore, vorrei darvi qualche spunto e MAGARI convincervi a partire, nell'eventualità in cui siate senza lavoro e/o con l'estate libera.
Innanzitutto levatevi dalla testa che siete vecchi: ho lavorato con animatori di tutte le età, fino anche sopra i 40.

A chi consiglio questa professione: ovviamente ai giovani studenti/universitari, alle persone che hanno bisogno di staccare dalla gabbia della routine, alle persone timide, a chi ha una gran voglia di... Sesso!

Insomma, a tutti la consigli, Scar?
No, assolutamente no.
Non la consiglio a chi pensa di guadagnare soldi: questo più che un lavoro, è una missione e come tale va interpretata.
Non la consiglio a chi pensa di andare a cazzeggiare e scopare: non avrete un attimo libero e riuscirete a scopare SOLO se svolgerete al meglio le attività diurne e serali.
Alla fine capirete cosa intendo.

La prima volta sono partito più per la disperazione, che per un reale interesse verso questo mondo: mi ero lasciato dopo una storia ai limiti dell'assurdo durata 3 anni, in cui ho perso anima, sangue e cuore.
Ho lasciato un lavoro che pensavo mi avesse dato da mangiare per sempre, ho incontrato la delusione dei miei familiari.
Ma non ce la facevo più a fare quella vita.
Leggendo su internet, mi sembrava di capire che il villaggio fosse una specie di fucina del sesso, dove ogni settimana ne arrivava una nuova che ti faceva gli occhi a cuoricino non appena ti presentavi per portarle le valigie in camera.
Da una parte, data la mia malattia verso il sesso, ero assolutamente eccitato all'idea che ci fossero così tante occasioni, addirittura da dover rifiutare.

A tutti quanti dicevo "vabbé, vado a cazzeggiare, qualche mese e torno".
Sono tornato, è vero, ma avendo svolto diversi tipi di lavori, operaio manovale compreso (tutt'ora lo sto facendo), posso tranquillamente dire che l'animatore è stato il lavoro più pesante che abbia mai fatto.
Eppure, ne è valsa assolutamente la pena.

La giornata tipo era questa, ed è così circa per tutti gli animatori, le variazioni sono leggere.
Sveglia ore 8.00
Colazione ore 8.30
Spiaggia ore 9 - 12.30
Pranzo 13 - 14
Gioco Caffé 14 - 14.30
Pausa 14.30 - 15.30/16
Spiaggia 16 - 18.30
Pausa 18.30 - 19.30
Cena 19.30 - 20.30
Piccola pausa 20.30 - 21
Spettacolo 21 - 22
DopoSpettacolo 22 - Variabile, dipende dal periodo della stagione.
Riunione e prove: variabile, generalmente dall'1 alle 3

Per capire bene la routine dell'animazione vi integrerò i miei consigli, per farvi vivere appieno la vostra esperienza.

Sveglia
Un consiglio che posso darvi, anche se sarà difficile farlo in alta stagione è il seguente: alzatevi subito. Purtroppo dormire è la cosa che manca di più, in stagione, però la prima mattina è fondamentale per organizzare le cose e soprattutto rendervi presentabili con gli ospiti. Noi eravamo in 4 in camera e abbiamo posticipato la sveglia nel corso della stagione al punto che il 12 di agosto ci siamo svegliati alle 8.27, tutti in bagno, due a pisciare, uno a lavarsi i denti e uno a fare la barba. Cercate di evitarlo.
La puntualità è l'elemento cardine di tutto il vostro lavoro.

Colazione
Il buongiorno si vede dal mattino: in alcune strutture bisogna consumare i pasti con gli ospiti, in altre invece no.
Fare colazione con gli ospiti:
pro: mangiare insieme è qualcosa di piuttosto intimo. Aiuterà a sciogliere il ghiaccio e una volta conosciuti i vostri ospiti preferiti (ogni settimana ce ne sarà qualcuno), mangiare insieme a loro sarà qualcosa di molto bello, come farlo in famiglia.
contro: quando vi sveglierete con la luna storta, dovrete comunque sorridergli e soprattutto parlargli. Si. Di prima mattina.

Fare colazione con lo staff:
pro: migliorerete l'affiatamento con i vostri compagni d'avventura e potete unire l'utile al dilettevole programmando piccole cose di giornata, addirittura canticchiare qualche canzone dello show serale. Inoltre se avete la luna storta (e in alta stagione accade spesso, complice anche il sonno), potrete trovare la loro solidarietà.
contro: a volte l'aria può diventare piuttosto tesa, dato che anche gli animatori sono esseri umani e come tali hanno i loro alti e bassi, si tende a sfogare le proprie emozioni negative quando lo staff è riunito (oltre a rinfacciarsi errori, ecc ecc.).

Spiaggia:
Questo, ragazzi, assieme allo show è il momento più importante della giornata. Naturalmente a meno che non siate nel baby club o in quello degli adolescenti (cosa che vi sconsiglio, se volete la patata e migliorare le vostre abilità dialettiche, oltre a imparare a creare TV, entrate nella squadra dei contattisti), dovrete stare in spiaggia ad andare a parlare con le persone.
Mi ricordo ancora quello che pensai la prima mattina, quando mi dissero che sarei dovuto andare a parlare con le persone sotto l'ombrellone: "ma queste persone vogliono che io vada a rompergli le palle di prima mattina?"
La risposta è: assolutamente si.
Sono lì per quello. Hanno pagato una struttura con animazione affinché uno vada a rompergli le palle la mattina alle 9.
Contenti loro.
Il giorno peggiore è il lunedì, perché spesso gli ospiti nuovi arrivano e quindi bisogna essere bravi a farli sentire a proprio agio: non prendetevela sul personale se non vogliono fare le attività da voi proposte, è solo questione di rompere il ghiaccio (poi verranno loro a chiedervi "cosa facciamo oggi?").
Durante gli altri giorni è possibile parlare dello spettacolo della sera precedente: cosa gli è piaciuto, cosa li ha fatti ridere.
RICORDA: parla sempre bene dello staff e del tuo collega, anche se lo odi.

Una volta rotto il ghiaccio è facile, magari uno sotto l'ombrellone ha la gazzetta "Ah, allora la Juve ha preso XXX?"
ATTENZIONE! ACHTUNG! WARNING!
Il calcio, la politica e la religione: 3 argomenti tabù che possono far inalberare l'ospite. Restate SEMPRE sul vago, specie sulle ultime due questioni.
Dicevamo.
Oppure: la donzella ha sotto l'ombrellone quel libro che tante volte abbiamo letto (il mio metodo d'approccio preferito), allora "Wow, l'ombra del vento a che punto sei arrivata?"
Insomma, in un paio d'ore se siete bravi avrete parlato più o meno con tutti, TUTTI VI HANNO CONOSCIUTO e iniziano a offrirvi da bere al bar.
Una mattina ho bevuto 7 caffé.
Voi dovete accettare SEMPRE, perché è un guadagno per la struttura. Ovviamente magari non bevete sette caffé, optate per una coca cola.
Niente alcolici in servizio, anche se insistono.

Arrivano dunque le attività: ogni giorno uno sport diverso, il vostro compito in quanto contattista sarà quello di portare le persone a voler andare a giocare (che è diverso da come fanno molti: ovvero trascinare le persone fino al campo da beach volley).

A questo punto, il più è fatto: prendetevela comoda e iniziate a organizzare il gioco aperitivo.
Che cos'è il gioco aperitivo?
E' un piccolo giochino fatto al bar della spiaggia o sulla riva, in cui il vincitore viene premiato con un cocktail.
FATELO ASSOLUTAMENTE. Se c'è già qualcuno adibito alla mansione, state comunque lì a dare una mano.

Al torneo di bocce o di biliardino ci sono principalmente coppie e vecchi catananni; al gioco aperitivo ci sono le MANZE.

Una volta finito il gioco aperitivo c'è il pranzo, che ha le stesse dinamiche della colazione.

Gioco caffé

Il gioco caffé è una palla tremenda: funziona come il gioco aperitivo ma... Avete già capito. Il problema è che magari molte ragazze restano in spiaggia anche per pranzo e di conseguenza il target di questa mezz'ora non ci interesserà. Peccato, perché solitamente é una buona mezz'ora da aggiungere al vostro sonno quotidiano. Barattate favori con gli altri animatori affinché il gioco caffé lo facciate il meno possibile (alcuni capi vogliono che ci siano tutti gli animatori presenti. In quel caso, RIP).

Pausa 14.30 - 16
Ragazzi, questo è il momento più importante della giornata. A inizio stagione lo userete per fare le prove, ma quando saprete tutto a memoria DORMITE, DORMITE, DORMITE. Non fate gli eroi, o comunque fatelo solo ogni tanto. Fate conto che la vostra energia è come la carica del telefonino: se alle 14.30 avete il 60% di batteria, è molto probabile che alle 2 di notte il telefono sia già spento da un pezzo se continuate a usarlo. Se invece lo mettete un'oretta sotto carica, raggiungerà l'80% e con un po' di fortuna non sarete a pezzi a fine serata.

Spiaggia pt.2
Ok, ragazzi, stamattina avete pensato a crearvi il vostro TV, ma avevate gli occhi impastati di sonno, lei era struccata e poco vogliosa di parlare, insomma era mattina.
Ora cambia tutto.
Adesso in spiaggia arriveranno le manze vestite da competizione, con l'eyeliner perfettamente disegnato, improfumate e con gli ormoni a mille.
Per cui se avete dormito, datevi una bella rinfrescata, lavatevi i denti, pettinatevi con cura e siate belli sorridenti.
Almeno non avete il problema dei vestiti, dato che la divisa dell'animazione è sempre la stessa, quindi curate i dettagli del vostro viso.
Cagate poco le famiglie, le coppie, per loro c'è la mattina.
Le donne saranno più loquaci, vi lanceranno battutine (tant'è che all'inizio penserete "oddio! Sta parlando con me? DAVVERO UNA DONNA CON QUELLE TETTE PARLA CON ME?"), vi chiederanno info sullo spettacolo serale e voi dovrete creare in loro aspettativa, in modo da tenerle sulle spine.
Se avrete lavorato bene diranno la frase "non vedo l'ora di vedere come sarai vestito stasera/che personaggio interpreterai", che è assolutamente un segnale di interesse.

Pausa 18.30 - 19.30
Questa più che una pausa è una riconciliazione con lo staff: magari una breve riunione, poi doccia e se lo staff è coeso, fuori dagli alloggi a suonare/cantare/raccontarsi cazzate.

Cena
Vedi Colazione

Piccola Pausa 20.30 - 21.00
Ah, il momento della giornata che preferivo: una specie di sabato del villaggio, l'attesa dello spettacolo: ormai quello che è fatto è fatto, inutile provare ancora. Gli animatori dietro le quinte si vestono, si preparano, le ragazze aiutano i ragazzi e viceversa, ci si guarda negli occhi e ci si abbraccia, ci si fa coraggio. A un certo punto ci raduniamo tutti quanti, un grosso respiro e poi:

cacca, cacca, cacca! [EDIT: da quando c'è la censura? Ahahahaha]

Spettacolo
Salire su un palco e parlare o cantare davanti agli altri sembra una cazzata, ma non lo è. E ogni volta sembrerà difficile come se fosse la prima.
Che siano 50 o 500 persone.
Ma questo vi legherà saldamente ai vostri colleghi e agli ospiti, che avranno impresso questo ricordo per molto tempo.
Il teatro in animazione è diverso da quello vero e proprio: puoi permetterti di sbagliare una volta, al pubblico scapperà una risata. L'importante è che andiate sempre avanti, nonostante l'errore e mai bloccarsi.
Ma non vi sto dando consigli teatrali.
Di solito i migliori spettacoli (tipo i musical) sono il venerdì. Perché?
Le persone hanno avuto il tempo di conoscervi e di apprezzarvi e vi vogliono bene. Quindi tenderanno anche a perdonare qualche imprecisione.
Una sera il ragazzo che doveva interpretare un personaggio principale stette male e io presi il suo posto dato che a quello show partecipavo con una piccola parte. Ricordavo i suoi ingressi: entrava, diceva la battuta e usciva, con il pubblico in silenzio ad ascoltarlo.
Quando l'occhio di bue seguì la mia uscita dalle quinte, ci fu un boato di applausi e persone che gridavano il mio nome. Senza aver detto una parola.
Potete crederci?
Beh, io non ci credevo affatto.
Il mio capo, quella sera, ci spiegò una lezione importante:
"Hanno applaudito Scar perché è un attore formidabile? No, semplicemente perché ha lavorato bene durante la settimana e la ricompensa è questa".
E con questa frase chiudo, quindi stampatevela bene in testa, perché serve anche nella vita, questa metafora.

Post-Serata
E questa, ragazzi, è la naturale conseguenza di tutto. Se siete andati bene, ormai le persone vi conoscono e vi offriranno da bere ogni dieci minuti. Iniziano i balli di gruppo, la discoteca o i revival anni 70-80 (dipende dal momento della stagione) e voi avete la possibilità di dare la zampata finale alla vostra preda.
Basterà lanciare sguardi, voi li siete DIO, senza esagerare, e potete permettervi il lusso di aspettare la sua mossa, perché quello non è più un TV, è il VOSTRO territorio. Ve lo siete conquistato durante la giornata. Punto e basta.
Anzi, vedendo le ragazze che vi ballano attorno (fatevi aiutare da qualche animatrice se proprio proprio...), alla ragazza conviene portarvi via alla svelta...

Riunione&Prove
Questa è una parte pesante ragazzi, non mi dilungherò. Vi auguro di avere un responsabile poco logorroico che non stia un'ora a parlare. Il mio doveva fare in fretta perché doveva andare a trombare, quindi dopo le prove avevamo il via libera. Inutile dire che sono sempre partito con lui  Laughing

Una cosa però voglio dirvela: impegnatevi durante le prove e fate di tutto affinché regni la pace e l'ordine. Prima fate, prima andate a coricarvi.
A meno che...

"Cosa fai stasera?" Mi chiese la ragazza.
"Ho le prove dopo la serata, finiremo tardi..."
"Quanto tardi?" Il suo sguardo si fece ammiccante.
"Non troppo, credo..."

Queste sono situazioni che accadono almeno con una donna diversa a settimana (se siete minimamente presentabili e attaccati alla patata).

Ora sta a voi: ci saranno sere in cui sarete davvero stanchi e andrete a letto e sere in cui sarete davvero stanchi ma col pisello più duro del marmo, quindi andrete all'appuntamento con la donzella.
Cercate di evitare posti troppo vicino agli alloggi degli animatori o dove possano vedervi: credetemi, le voci in un villaggio girano in un battibaleno e, questo me lo dissero allo stage formativo, per una donna anche non interessata a voi, il fatto che sappia che ve la fate con un'altra, può renderla infelice perché potenzialmente le togliete una forma di relax e divertimento. Ovvero il flirt. LOOOOL.

E comunque, andrete a letto: il bello di questo lavoro è che ogni giorno è diverso da quello precedente e così ogni settimana dovrete crearvi la vostra routine, il vostro giro, le vostre fighe e dovrete guadagnarvi l'applauso finale.
E le lacrime dei vacanzieri che se ne vanno.

TRICKS&ANEDDOTI

1) Create una squadra, un gruppo solido di quattro/cinque persone, dipende da quanti siete. Fate in modo di essere sempre con i più "famosi", di capire come si rapportano con le persone e poi prendete spunto usando il vostro stile. Io ho la tendenza ad essere leader, anche se parto in disparte, le cose vanno a volgere in quel modo.

2) Una volta rotto il ghiaccio potrete dare sfogo alla vostra fantasia e tentare tutti gli approcci che pensate sempre di voler fare mentre siete a letto a riflettere su cosa avreste potuto dire a quella ragazza. Tanto loro sono lì apposta per voi. Queste routine ve le porterete anche fuori, anche se l'ambiente è diverso e non sempre le persone vi risponderanno col sorriso.

3) Ricordatevi i nomi. Grassettato e sottolineato. I nomi hanno un potere spaventoso sulle persone. Se tu, animatore, che già sei un VIP al villaggio, riesci a ricordare il nome di un individuo in mezzo a 1000, stai sicuro che quella persona sarà assolutamente ben disposta nei tuoi riguardi.

4) Storie con le animatrici. Ragazzi se vi innamorate nessuno può farci niente, succede SEMPRE. Ma se riuscite a evitarlo, non scopate con loro. A meno che non siate entrambi maturi e dire PRIMA "ehy, sarà solo una botta e via, poi amici come prima". La tipa può rimanerci male e creare scompigli all'interno del gruppo. Io non ci ho mai pensato e mi è sempre andata bene. Perché? Perché una settimana lì è come un mese nella vita reale.

5) Il valore del tempo. Passerete con gli animatori due-tre-quattro-cinque mesi a stretto contatto 24 ore su 24. Le ragazze inizieranno a ruttare in vostra presenza, voi gli scorreggerete addosso. Insomma, come fratelli e sorelle. Tre mesi lì dentro valgono un anno nella vita di tutti i giorni, se pensate a quanto tempo vediate i vostri amici, forse qualcosina in più. Anche per questo mi sono sempre scopato le animatrici: la settimana successiva arriverà un ospite belloccio e lei vi dimenticherà. Come voi dimenti... Ah no, già fatto.

6) Un altro motivo per cui dovreste tenervi buone le animatrici, è perché in casi estremi potranno andare a indagare sulla ragazza che vi piace, se è fidanzata, a che ora casualmente si farà trovare sugli scogli... Si sa, le donne tra di loro hanno più confidenza.

Curiosità dal villaggio.

Stando spesso e volentieri col mio capo (un natural, ex calciatore professionista... Quanto ho imparato da lui solo dio lo sa), arrivavano in cabina di quelle cose incredibili: biglietti di donne sposate che volevano fare sesso con lui, un'altra si fece pagare dal marito una settimana extra mentre lui tornava a lavorare solo per stare col mio capo, un marito gli propose di fare sesso con sua moglie davanti a lui. Insomma, di tutto e di più.
Essendoci anche un animatore gay, mi informava di tutti gli omosessuali presenti in spiaggia che gli scrivevano. Ah, il nostro capo aveva affisso i nostri numeri (solo dei maschi) in bella vista sulla bacheca, ufficialmente "PER INFO", ma in realtà...
Tornando ai gay, non avete nemmeno idea di quanti fossero, anche sposati, con cui si è dato da fare il mio amico.

Al villaggio avete l'obbligo di salutare con un sorriso chiunque incroci il vostro sguardo. Bene, fatelo per mesi interi e poi voglio vedervi al ritorno a casa, a salutare anche i piccioni.

Depressione post villaggio.
E' un'esperienza da urlo, ma prima o poi finirà. Ve lo devo dire, perché è giusto. A me lo dissero, ma non gli diedi peso.
Sarete depressissimi per un paio di settimane.
Nessuno lì a sorridervi, nessuna bella figa in costume. Il fatto di passare da VIP a totale sconosciuto mi causò uno scompenso emotivo non indifferente. Mi sembrava che nemmeno i miei più cari amici potessero capirmi. Parlavo sempre con i miei fratelli animatori, facevo mille chiamate alla ragazza che avevo lasciato insieme a quel paradiso. Facevo battute che nessuno della mia famiglia capiva e per questo stavo male.
Credo che solo un animatore possa capire questo.
Ma poi passerà, non vi preoccupate.

Se avete domande, dubbi, fate pure Smile

Ah, GRAZIE per aver letto tutta sta pappardella

« Ultima modifica: 24 Gennaio 2018, 02:43:26 da ScarTissue »

Loggato


"La figa è il sacco a pelo del caxxo" mi ha detto un vecchio, da allora in scimmia col campeggio: sono un lupetto!"


"Per amarmi devi sapere che cos'ho dentro, non ti può bastare la macchina in cui entro!"

"Con la tua tipa non va' perché siete due femmine"

"Una volta che sei nato non puoi più nasconderti"


"Già stato all'inferno, son tornato abbronzato. Così tanti film nella testa che mi sono abbonato!"

ScarTissue

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 43
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: NA
  • Posts: 388
  • Domani? Troppo lontano!

Re: Animatore Turistico

« Risposta #1 del: 24 Gennaio 2018, 08:57:42 »

Ho lavorato come animatore per due anni. Dai 25 ai 27. Confermo, sottoscrivo, condordo. Cheesy

Loggato


Dice il Budda, se hai una pentola piena di riso e acqua, puoi anche stare a pregare davanti a essa per tutto il giorno. Ma se non ti alzi e accendi il fuoco, non avrai mai il riso bollito...

elango

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 66
  • Offline Offline
  • Posts: 337

Re: Animatore Turistico

« Risposta #2 del: 24 Gennaio 2018, 12:44:38 »

Citato da: elango il 24 Gennaio 2018, 08:57:42

Ho lavorato come animatore per due anni. Dai 25 ai 27. Confermo, sottoscrivo, condordo. Cheesy

Credo sia l'età migliore per godersi appieno l'esperienza Smile
Racconta qualche aneddoto!

Loggato


"La figa è il sacco a pelo del caxxo" mi ha detto un vecchio, da allora in scimmia col campeggio: sono un lupetto!"


"Per amarmi devi sapere che cos'ho dentro, non ti può bastare la macchina in cui entro!"

"Con la tua tipa non va' perché siete due femmine"

"Una volta che sei nato non puoi più nasconderti"


"Già stato all'inferno, son tornato abbronzato. Così tanti film nella testa che mi sono abbonato!"

ScarTissue

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 43
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: NA
  • Posts: 388
  • Domani? Troppo lontano!

Re: Animatore Turistico

« Risposta #3 del: 24 Gennaio 2018, 13:20:30 »

Bellissimo topic, vorrei averlo letto anni fa  Grin +1

Loggato


life is too short to be afraid

JBGrenouille

  • CSI-6
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 93
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 38
  • Residenza: La Perfida Albione
  • Posts: 1209

Re: Animatore Turistico

« Risposta #4 del: 24 Gennaio 2018, 16:28:35 »

Bravo Scar, a me è sempre piaciuto come scrivi, perché evochi perfettamente luoghi e circostanze nella mente di chi legge. +  Thumbs Up

Personalmente non mi sono mai approcciato ad una simile esperienza, in quanto caratterialmente non sarei stato assolutamente adatto : bisogna essere un po' party-boy, un po' showman, quando occorre perfino un po' giullare, e in ogni caso persone solari e positive, con una spiccata propensione ad intrattenere e divertire il pubblico. Chi al contrario sé come me, ovvero riservato, scorbutico e musone, meglio che lasci perdere.
Ma al di là di questo, come hai ben sottolineato, c'è veramente da farsi il mazzo, mentre molti pensano che sia un facile "eldorado della gnocca", dove fai un paio di battute simpatiche ai clienti, un po' di cazzeggio, e scopi.

Quanto emerge dal tuo racconto/resoconto conferma ulteriormente un concetto di cui sono sempre stato fermamente convinto : se intraprendi una qualunque iniziativa, con il fine di creare opportunità di rimorchio, in special modo se dura e faticosa, dev' essere supportata da autentica passione. Altrimenti non reggi. Anche un' attività infinitamente più leggera, come il PR della discoteca, se non la fai come si deve, non ti porta a nulla, né sul piano economico né su quello della gnocca : conosco ragazzi che hanno tentato di fare i PR, spinti dall' illusione che bastasse andare in giro un' oretta al giorno con un mazzetto di riduzioni in mano, per tirare su quantità industriali di gnocca, e poi, inutile dire, hanno mollato tutto nel giro di un paio di mesi.

La verità è che esercitare attività dove ci si deve relazionare in prima persona con il pubblico, come l' animatore, il PR, il venditore, l' addetto alla comunicazione, ecc., è DIFFICILE, DIFFICILE, DIFFICILE.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3879
  • Fino alla Fine

Re: Animatore Turistico

« Risposta #5 del: 26 Gennaio 2018, 17:37:36 »

Post molto bello e interessante! è pieno di consigli ed è realistico. Infatti sottolinei che non è la panacea di tutti i mali ma che richiede tanto impegno e delle buone qualità.

Come hai detto, oltre l'obiettivo delle manze, può essere un ottimo allenamento per chi desidera avere un carattere più aperto e interagire meglio nei gruppi di persone. Ci penserò!

Loggato

Fire Blight

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 5
  • Offline Offline
  • Posts: 26
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: