Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Rivederla dopo un mese

(Letto 741 volte)

Rivederla dopo un mese

« del: 20 Marzo 2015, 15:38:34 »

Stasera rivedrò la mia ex ad un concerto dove ci saranno amici in comune.
Senza tirarla per le lunghe, ho avuto con lei una storia intensa durata 6 mesi (nata subito dopo una vecchia storia durata altrettanto), in cui l'ho mollata dopo il primo mese, salvo poi accorgermi di aver fatto una cazzata e spezzarmi in due per riconquistarla.. col senno di poi mi sono reso conto che avevo solo voglia di continuare a scoparmela, ma lì per lì mi ero illuso di provare qualcosa di più.
Dopo il primo "incidente" l'ho trattata con il dovuto rispetto, evitando ogni genere di pesantezza e paranoie, volevo solo godermi il viaggio in sua compagnia. E infatti è stato uno dei periodi più belli della mia vita: eravamo complici ed amici, amanti e bambini insieme. Non potevo chiedere di meglio.
Poi succede che passo due settimane nere, mi piomba addosso tutto il peso di quella solitudine che mi porto dietro da quando ho memoria, e non parlo di una solitudine da reclusione: continuavo comunque a uscire e conoscere persone, per quanto non avessi nessun legame particolare con loro (e uscire a sbronzarsi nel week-end non la considero una forma di legame). Non avevo nessuno con cui confidarmi, ho provato a parlarne con i miei genitori, ma sembrava di parlare due lingue diverse, così ho rinunciato. E mi sono tenuto tutto dentro finchè senza volerlo sono scoppiato in lacrime tra le sue braccia dopo l'ennesimo "cos'hai?". E le ho parlato a cuore aperto di una parte di me che non ho mai mostrato a nessuno. Mi ha detto qualcosa come "dev'essere terribile non avere nessuno", per poi annunciarmi allegramente l'indomani che il suo viaggio a tenerife era confermato per la settimana prossima e che sentiva che "qualcosa non va tra noi due ma non so cosa", mollandomi due ore prima della sua partenza senza un motivo: "boh, qualcosa non va tra noi e non so cosa, ma non voglio farti stare in pena mentre sono a tenerife, quindi forse è meglio chiuderla qui, poi non lo so magari tra una settimana ci ripenso e.. però ora non lo so blablabla". Dentro mi sentivo morire ma non volevo darlo a vedere, l'ho salutata dicendole di non illudersi che l'avrei aspettata a braccia aperte una volta tornata. In tutto questo me ne sono andato due settimane a Stoccolma per cambiare un po' aria, e dopo sette giorni che non mi ha scritto una riga, neanche per sapere come stavo, le ho scritto io, e le ho scaricato addosso tutta la rabbia che avevo accumulato dentro. Alla fine le ho detto che avevo bisogno solo di sfogarmi e mi sono scusato, non mi era mai successo prima di aggredire verbalmente qualcuno così, ma non ero in me. Ero principalmente incazzato per il fatto che avesse troncato così una storia così senza battere ciglia, e per giunta senza un motivo.
Quella è l'ultima volta che l'ho sentita. Ora è passato un mese, in cui amici mi dicono che la vedono in serate a limonare con dei roiti umani. Ieri vengo a sapere che ha scritto ad un mio amico con cui ha scopato per un po' tempo prima scrivendogli:  "oh che bello ma stasera vieni in X? ci vediamo allora!" Il commento del mio amico (strafidanzato ora tra l'altro) è stato: "A quanto pare questa qui ha di nuovo voglia di caxxo" - "pare di sì".

Ora vorrei capire come comportarmi stasera con lei quando la rivedrò. Stranamente per un mese di fila non l'ho vista (molto strano frequentando praticamente gli stessi posti), come se mi evitasse di proposito.. e i suoi amici, persone molto mature, fanno finta di non vedermi quando li incontro per strada.
Stasera voglio scendere in campo per vederla morire di invidia e farle mangiare le mani per la grande occasione che si è persa. A pensarci mi viene solo voglia di punirla sculacciandola sonoramente per la maniera infantile in cui si è comportata nei miei confronti, non provo più nessun sentimento per lei, solo disgusto e qualche sprizzo fugace di comprensione (dopotutto si è comportata come la bambina che è, che potevo aspettarmi?).
Spero di riuscire a trattenermi dal vomitarle tutto addosso e comportarmi in maniera superiore alle sue bassezze, della serie "credevi che la mia vita finisse quando mi hai mollato? ti sbagliavi alla grande cara" , ma di fondo mi resta sempre quella voglia di fargliela pagare. Forse dovrei proprio sbattermene, ma non ci riesco del tutto.

Loggato


Vi amo

Blixa

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 23
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 193
  • deep

Re: Rivederla dopo un mese

« Risposta #1 del: 20 Marzo 2015, 16:08:43 »

Ok fratello, per cercare di aiutarti tenterò di essere obbiettivo come cerco di fare sempre Wink

La tua amarezza è comprensibile..hai perso una ragazza con la quale stavi bene e dunque adesso ti girano le palle a mille. Io non mi ritengo cerco un esperto in questo settore, ma se c'è una cosa che mi sto accorgendo è che non si rimorchia per rabbia. Quando si è in guerra , certo si avrebbe tutta la voglia di distruggere il mondo e di fargliela pagare..ma apriti un altro a un diverso punto di vista ( che spero ti sia di aiuto Wink) e tatticamente più utile.  Rimorchiare altre donne per rabbia non ti sarà possibile e ti renderà ancora più schiavo delle donne. Non è che se ti presenti li da lei e per farla schiattare di invidia buttandoti su altre hai vinto. Non funziona così. Non farai altro che comportarti come un bambino che piange e litiga perché hai perso il giocattolo e che si mette la maschera del VU. Riflettici molto attentamente...
Lei ti ha mollato, facendoti star male ovvio..ma se tu inizi a balzare da una donna all'altra per farla incazzare, lei avrà conferma di quanto già pensava di te " guarda questo è un affamato della passera....stava con me e appena lo mollo si butta su altre perché è alla frutta". lei continuerà a tirarsela, ma lei è una donna e quindi può farlo...a lei basta sculettare per far arrapare il tipo di turno. Quindi sul gioco delle vendettte e ripicche..ci perdi e basta.
Rifletti poi su un altro aspetto: tu l'hai mollata dopo il primo mese...questo in una relazione per una donna è destabilizzante. prova a pensare che lei poteva essere innamorata di te e quando l'hai mollata hai dimostrato davanti a lei insicurezza, non ti sei posto come una alternativa nella sua vita. Per questo quando si inizia una storia, la partita va giocata fino in fondo...quindi lei si è sentita incerta, insicura  ha pensato " questo non sa manco lui cosa vuole". Mettersi poi a lagnare sulla tua solitudine è il colpo di grazia. Una donna non vuole un piagnone che si lamenta della sua solitudine ma un uomo saldo che le dia certezze. Questo le ha dato conferma che sei solo, triste  e non sai quello che vuoi...e quindi lei ha troncato la situazione. Cambiarle questa immagine che ha di te non è facile e di certo non la cambierai facendoti vedere con Tizia e Sempronia..manifestando atteggiamenti da provolone. inoltre se per lei la storia è finita è del tutto ininfluente che tu ci provi con altre. la strada che ti consiglio è quindi un altra...o non ti fai vedere...oppure se la vedi, non la caghi manco per idea. Se lei viene da te a parlare allora sarai cordiale con il sorriso sulla faccia come se nulla ti tangesse. In questo modo le comunichi che sei ancora vivo e che non stai certo a piangere per lei, ma al tempo stesso non sei uno che si butta sulla prima che vede e quindi in fondo hai più maturità di quella che lei si aspettava.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Rivederla dopo un mese

« Risposta #2 del: 20 Marzo 2015, 17:22:26 »

Citato da: Armwrestle il 20 Marzo 2015, 16:08:43

Ok fratello, per cercare di aiutarti tenterò di essere obbiettivo come cerco di fare sempre Wink
...

Grazie arm + Thumbs Up mi hai evitato di commettere una cazzata senza senso.
È vero, non le ho dato modo di potersi fidare e riconosco di non aver avuto le palle per mettere subito le cose in chiaro. In più ho capito che per quanto ci può essere del sesso magnifico.. non basta per tenere su una relazione. Da quando ha troncato ero rimasto completamente privo di punti di riferimento, e ho cominciato a chiedermi cosa volessi davvero. Non posso dire di averlo ancora capito ma ci sto lavorando, e perlomeno ho capito cosa NON voglio, che almeno un passo avanti è.
Sono d'accordo con te, non me la cago di striscio. Se viene lei da me (dubito, conoscendola sono sicuro che avrà paura e/o sarà imbarazzata) la tratto con freddezza (anche se forse così sarebbe attribuirle un'importanza che ormai non ha più) o le comunico indirettamente che non ho bisogno di lei e che sono allegro e a mio agioe che ilmondoèunafigatapazzesca? (mi ispira più questa)

Loggato


Vi amo

Blixa

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 23
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 193
  • deep
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: