Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Quando i problemi si sostengono a vicenda

(Letto 886 volte)

Quando i problemi si sostengono a vicenda

« del: 22 Febbraio 2012, 22:31:39 »

Ciao a tutti!
Riflettendo sul come risolvere i miei problemi (in breve ho solo 3,4 amici che vedo d'estate e nessuna ragazza)  è nato questo dubbio: se (nel mio caso) devo uscire con un pò di ragazze per poter essere considerato, o meglio, rispettato dai compagni di classe/"amici"
e per uscire con delle ragazze devo avere il cosiddetto "social proof" perché sennò (nella maggior parte dei casi) o parto mooolto svantaggiato perché ritenuto sfigato e quindi uscire con qualcuna si rivela assai faticoso o vengo direttamente messo in difficoltà dagli "amici".. Come faccio dato che per ottenere uno dei due obbiettivi devo avere già raggiunto l'altro??

Loggato

Jackax

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Milano
  • Posts: 102

Re: Quando i problemi si sostengono a vicenda

« Risposta #1 del: 22 Febbraio 2012, 23:37:28 »

Citato da: Jackax il 22 Febbraio 2012, 22:31:39

Ciao a tutti!
Riflettendo sul come risolvere i miei problemi (in breve ho solo 3,4 amici che vedo d'estate e nessuna ragazza)  è nato questo dubbio: se (nel mio caso) devo uscire con un pò di ragazze per poter essere considerato, o meglio, rispettato dai compagni di classe/"amici"
e per uscire con delle ragazze devo avere il cosiddetto "social proof" perché sennò (nella maggior parte dei casi) o parto mooolto svantaggiato perché ritenuto sfigato e quindi uscire con qualcuna si rivela assai faticoso o vengo direttamente messo in difficoltà dagli "amici".. Come faccio dato che per ottenere uno dei due obbiettivi devo avere già raggiunto l'altro??

La domanda te la faccio io: chi ti ha detto queste escrementate?
Ripeto: chi ti ha messo in testa queste escrementate?
Portamelo, che lo faccio sodomizzare da tutti e 5000 gli utenti del forum.
Per uscire con delle ragazze servi solo tu!
Altra domanda: perchè i tuoi amici non ti rispettano? Siamo sicuri che sia una questione di donne ? Questi tuoi "amici" scopano tutti come ricci? Portameli ad un raduno, poi vediamo che fanno!
Dai una occhiata a questo post per ottenere un po' di carisma:
http://seduzioneitaliana....risma-questo-sconosciuto/
e non leggere mai più chi ti ha detto che per uscire con delle ragazze è indispensabile il social proof.

« Ultima modifica: 22 Febbraio 2012, 23:39:46 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10007

Re: Quando i problemi si sostengono a vicenda

« Risposta #2 del: 23 Febbraio 2012, 21:18:12 »

Il fatto è che la maggior parte delle ragazze con le quali vorrei uscire frequentano il mio stesso liceo e con i miei compagni di classe che mi creano "cattiva pubblicità" mi vedono come uno sfigato anche se non mi conoscono; inoltre un altro problema è che il leader e un altro ragazzo (che erano miei amici fino all'arrivo del liceo) del mio vecchio gruppo d'uscita nonché ancora compagni di classe hanno lasciato che i nuovi compagni, entrando nel gruppo, mi escludessero.. cosa dovrei fare per entrambe le situazioni??

Loggato

Jackax

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Milano
  • Posts: 102

Re: Quando i problemi si sostengono a vicenda

« Risposta #3 del: 23 Febbraio 2012, 22:38:11 »

Citato da: TermYnator il 22 Febbraio 2012, 23:37:28

Questi tuoi "amici" scopano tutti come ricci? Portameli ad un raduno, poi vediamo che fanno!

Quoto! portali che li sodomizziamo!

Loggato




.\ /.
-----

AlterEgo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 144
  • Offline Offline
  • Posts: 1374

Re: Quando i problemi si sostengono a vicenda

« Risposta #4 del: 23 Febbraio 2012, 23:02:42 »

Citato da: Jackax il 23 Febbraio 2012, 21:18:12

Il fatto è che la maggior parte delle ragazze con le quali vorrei uscire frequentano il mio stesso liceo e con i miei compagni di classe che mi creano "cattiva pubblicità" mi vedono come uno sfigato anche se non mi conoscono;

ottimo.
Esercizio: descrivi te stesso, e poi descrivi un ragazzo che rappresenti la media del geruppo. Poi, trove le eventuali differenze. In ultimo, valuta quali sono le differenze che possono portare gli altri a considerarti sfigato. Ora sai dove migliorare. Se le differenze sono secondo il tuo punto di vista, esclusivamente a tuo favore, ti ritengono sfigato perchè ai loro occhi ti sopravvaluti.

Citazione

inoltre un altro problema è che il leader e un altro ragazzo (che erano miei amici fino all'arrivo del liceo) del mio vecchio gruppo d'uscita nonché ancora compagni di classe hanno lasciato che i nuovi compagni, entrando nel gruppo, mi escludessero.. cosa dovrei fare per entrambe le situazioni??

Madò!
Jackax, sicuramente è colpa della mia antichità, ma ci crederesti se ti dico che del passo quotato, non ho capito una sega?

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10007

Re: Quando i problemi si sostengono a vicenda

« Risposta #5 del: 24 Febbraio 2012, 00:06:57 »

Citato da: Jackax il 23 Febbraio 2012, 21:18:12

i miei compagni di classe che mi creano "cattiva pubblicità" mi vedono come uno sfigato anche se non mi conoscono; inoltre un altro problema è che il leader e un altro ragazzo (che erano miei amici fino all'arrivo del liceo) del mio vecchio gruppo d'uscita nonché ancora compagni di classe hanno lasciato che i nuovi compagni, entrando nel gruppo, mi escludessero.. cosa dovrei fare per entrambe le situazioni??

Quando ero al liceo ho vissuto una situazione similare alla tua con la differenza che i miei amici non mi escludevano dal loro nuovo gruppo, ma fui io a non ritrovarmi nei cambiamenti caratteriali che avevano avuto loro. Ero rimasto un pò ancorato ai modi di scherzare che avevamo un tempo e mi seccava vedere che per puro motivo gnocchistico loro erano diventati più "seri" e "impostati". Non potrebbe essere una cosa del genere?
Comunque mi ricordo che ai tempi del liceo bastava poco per venire affossato da tutti, e dopo pochi giorni se uno cambiava in pò bastava altrettanto poco per poter passare a gradi di riconoscimento sociale più elevati, l'esperimento che ti ha consigliato Termy mi sembra ottimo. Puoi anche provare a parlare con uno dei tuoi due vecchi amici più stretti, e dirgli che ti senti a disagio e solo, e chiedergli una mano per capire le motivazioni o a migliorare la tua situazione, naturalmente beccalo da solo. Forse anche loro due ti hanno un pochino estromesso per essere loro stessi accettati.

Loggato

Cool

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 65

Re: Quando i problemi si sostengono a vicenda

« Risposta #6 del: 24 Febbraio 2012, 22:46:32 »

Citato da: Disperato il 24 Febbraio 2012, 00:06:57

Quando ero al liceo ho vissuto una situazione similare alla tua con la differenza che i miei amici non mi escludevano dal loro nuovo gruppo, ma fui io a non ritrovarmi nei cambiamenti caratteriali che avevano avuto loro. Ero rimasto un pò ancorato ai modi di scherzare che avevamo un tempo e mi seccava vedere che per puro motivo gnocchistico loro erano diventati più "seri" e "impostati". Non potrebbe essere una cosa del genere?
Comunque mi ricordo che ai tempi del liceo bastava poco per venire affossato da tutti, e dopo pochi giorni se uno cambiava in pò bastava altrettanto poco per poter passare a gradi di riconoscimento sociale più elevati

esatto, è proprio così..
E a TermYnator: ho provato oggi a osservare i miei compagni e per ora ho notato che rispetto a me hanno una capacità di parlare, di socializzare molto più elevata della mia perché oltre che avere i soliti 3 o 4 amici si fermano durante l'intervallo a chiacchierare più o meno con chiunque anche se sono solo conoscenti..
E' forse per questo che mi escludono? (nei prossimi giorni continuerò comunque a fare questo esercizio, ci stà che ci sia altro)

Loggato

Jackax

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Milano
  • Posts: 102
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: