Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

PARERE

(Letto 923 volte)

PARERE

« del: 28 Ottobre 2010, 17:35:06 »

Ciao a tutti,io mi ritrovo davanti a una realtà che mi appartiene  e precisamente che mi sono reso conto che il mio più grande probema con le ragazze riugurda il fatto che:  ho mote ragazze che mi girano intorno,senz fare l presuntuoso o niente di questo, ma nella magior parte dei casi quando vedo che una ragazza ci sta allora a me passa subito l'attrazione,ivece una stessa ragazza che non ci sta mi manda sotto un treno....io cerco una relazione coinvolgente ma sto vedendo che mi risulta difficile con questa realtà..
Che ne pensate,,,grazie a presto

Loggato

spike86

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 24

Re: PARERE

« Risposta #1 del: 28 Ottobre 2010, 17:44:31 »

SeY GaY  Kiss
Scherzo lo sai che ti amo...

Loggato

Emiliano

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 34
  • Offline Offline
  • Posts: 219

Re: PARERE

« Risposta #2 del: 28 Ottobre 2010, 18:00:59 »

Considera la mia risposta come una ragionamento basato sulle poche informazioni che ho su questa tua situazione.

Dovresti considerare quali sono i tuoi obiettivi. Se per ora vuoi solamente allargare i tuoi orizzonti, vedi scopare, e quindi avere più esperienze possibili, allora non perdere tempo, prendi la migliore di quelle che ti girano intorno e divertiti.

Ma la mia esperienza è che quando si ha questo crollo di interesse, la ragazza non ci piace o non ci piace abbastanza. I tuoi satelliti sono tutti cessi! Evil Sto scherzando, ma domandati perché non ti piacciono più.

Nel momento in cui ti dimostrano interesse, cala l'attrazione.
Bene, io credo dipenda tutto da una paura. In queste situazioni secondo me, è l'aver paura di qualcosa che non spinge a concludere. Potrebbe essere la paura del giudizio dei tuoi amici sulle ragazze piuttosto, sentirti in debito di dimostrare  alle ragazze chissà cosa e quindi essere all'altezza delle loro aspettative.

Per me la domanda non è perché cala l'attrazione, ma di cosa hai paura.

Alla fine si tratta solo di una scopata, no?!

Sempre tenendo conto che per qualche motivi tu ne fossi attratto prima.

Loggato


Its a long way to the top if ya wanna Rock and Roll

Zlatan: "Un solo babbo, ma due figli di prostituta!"

Escalus

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 63
  • Offline Offline
  • Posts: 362

Re: PARERE

« Risposta #3 del: 28 Ottobre 2010, 19:21:39 »

mi iace la tua risposta,il mio obbiettivo è quello di innamorarmi ,o comunque avere una relazione coinvolgente.
detto questo in effetti ora che ci penso bene il 90% delle ragazze che ci stanno(sempre dopo che io le ho attirate a me),so già che non mi fanno impazzire,e quindi una volta che poi devo portare avanti la cosa torno sui miei passi.

io adesso mi ritrovo davanti a na situazione in cui mi piace questa ragazza(solo per il momento fisicamente),ma non riesco a capire bene quello che vuole lei,ma lasciando perdere il caso specifico,il mio problema principale è che io ho bisogno di piacere ,cioè cuando mi ritrovo come ora di fronte a una ragazza che a me piace e io penso che non è lo stesso per lei,è qui che vado sotto,e sono quasi siuro che se lei domani si concedesse a pieno a me ...dopo un po di tempo cala questa mi a passione.

Quindi forse è una mia insicurezza,ossia il bisogno di autostina proveniente dal piacere a loro

che dici può calzare questa mia interpretazione??

grazie

Loggato

spike86

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 24

Re: PARERE

« Risposta #4 del: 28 Ottobre 2010, 19:36:06 »

Citato da: spike86 il 28 Ottobre 2010, 19:21:39

io adesso mi ritrovo davanti a na situazione in cui mi piace questa ragazza(solo per il momento fisicamente),ma non riesco a capire bene quello che vuole lei,ma lasciando perdere il caso specifico,il mio problema principale è che io ho bisogno di piacere ,cioè cuando mi ritrovo come ora di fronte a una ragazza che a me piace e io penso che non è lo stesso per lei,è qui che vado sotto,e sono quasi siuro che se lei domani si concedesse a pieno a me ...dopo un po di tempo cala questa mi a passione.

Quindi forse è una mia insicurezza,ossia il bisogno di autostina proveniente dal piacere a loro

che dici può calzare questa mia interpretazione??

Possesso. Non rinmorchi per rimorchiare, ma per affermare te stesso tramite l'esperienza del successo.
E' piuttosto comune negli adolescenti, e talvolta pure negli adulti.
Il problema, è che tentdi a perdere la brocca per le rizzacazzi, ed alla fine ti inzerbini.
E' un passaggio obbligato, temo...

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: PARERE

« Risposta #5 del: 28 Ottobre 2010, 19:43:24 »

si infatti questo è un gran problema perchè da una parte non mi scopo quelle che voglio e 2 una volta che non me le sono scopate devo fare i conti con il giudizio su me stesso.

Bene,io ne sono abastanza cosciente,ma sto cercando di trovare la soluzione.....e quello che mi sono detto sempre che tante di queste insicurezze o bisogni sono frutto di problemi personali di varia natura(famiglia,adolescenza,abitudini ecc.)
e quindi fino a che non sto bene con me stesso sarà difficile stare altrettanto bene co le donne......che ne dici??

Loggato

spike86

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 24

Re: PARERE

« Risposta #6 del: 28 Ottobre 2010, 20:08:30 »

Citato da: spike86 il 28 Ottobre 2010, 19:21:39

mi iace la tua risposta,il mio obbiettivo è quello di innamorarmi ,o comunque avere una relazione coinvolgente.
detto questo in effetti ora che ci penso bene il 90% delle ragazze che ci stanno(sempre dopo che io le ho attirate a me),so già che non mi fanno impazzire,e quindi una volta che poi devo portare avanti la cosa torno sui miei passi.

io adesso mi ritrovo davanti a na situazione in cui mi piace questa ragazza(solo per il momento fisicamente),ma non riesco a capire bene quello che vuole lei,ma lasciando perdere il caso specifico,il mio problema principale è che io ho bisogno di piacere ,cioè cuando mi ritrovo come ora di fronte a una ragazza che a me piace e io penso che non è lo stesso per lei,è qui che vado sotto,e sono quasi siuro che se lei domani si concedesse a pieno a me ...dopo un po di tempo cala questa mi a passione.

Quindi forse è una mia insicurezza,ossia il bisogno di autostina proveniente dal piacere a loro

che dici può calzare questa mia interpretazione??

grazie

"Vanità, decisamente il mio peccato preferito." L'avvocato del diavolo

Tutti sono sensibili alle lusinghe, nessuno escluso.  Quindi è ovvio sentirsi appagati dalle attenzioni di una ragazza carina, per un po' di tempo. Non ti è mai capitato di pensare "quasi quasi me la scopo" solo per l' intensità con cui una ragazza provava a sedurti? Questa per me è il sedurre dal punto di vista femminile, quando tra lei e lui c'è una differenza estetica evidente.

Il mio punto di vista è che per innamorarti o avere una relazione coinvolgente, che parta da una conquista eccezionale, si debbano passare un bel po' di ragazze. Non parlo tanto di ragazze e non intendo con qualsiasi ragazza, neanche di esperienza. Ma semplicemente puntare sempre al meglio che soddisfi i nostri standard e aspettare, ragazza dopo ragazza , quella alchimia di passione. Perché se noi possiamo essere eccezionali nell'azione, questo non vuol dire incontrare una ragazza che si "incastri" nell' avventura fantastica che vorremmo. Non perché lei non sia all'altezza, ma perché diversa.

Loggato


Its a long way to the top if ya wanna Rock and Roll

Zlatan: "Un solo babbo, ma due figli di prostituta!"

Escalus

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 63
  • Offline Offline
  • Posts: 362

Re: PARERE

« Risposta #7 del: 28 Ottobre 2010, 20:31:59 »

bravissimo hai colpito nel segno...
si mi è capitato molte volte di dirlo quasi quasi me la scopo ,,e a dirla tutta la maggior parte di quelle che mi sono trombato sono state queste....
Comunque ho fatto caso che il problema sta proprio qui un attimo fa ho detto che quando una ci sta io mi allontano o comunque cala il mio interesse....ma proprio adesso ho notato che questo è anche vero ma il fatto è che io devo dire che queste ragazze dalle quali mi allontano già so dalla prima volta mi piacciono(come ti dicevo de la maggiorn parte di quelle trombate)....e invece quelle rare volte che mi sono trombato  QUELLA CHE DICO IO,io sono partito in 5  e loro sono scappate.....

In sincerità è che io voglio scoparmi e fare relazioni con quelle che mi picciono ,,,che quando le vedi stringi i denti e te la mangeresti..... quindi il discorso di quelle che io mi allontano non calza piu di tanto perchè alla fine sono tutte ragazze delle quali non mi fanno stringere i denti ma stappare una bottiglia di vino per farla diventare migliore.....

e qui potrei aprire un altro discorso ,ossia il fatto che è raro che quando vedo vedo una di quelle che mi piacciono poi ci vado a provare...la maggiorn parte di quelle che mi scopo sono quelle che già so che me le posso trombare.....quindi logicamente mi viene da dire:

MI LAMENTO CHE NON MI SCOPO QUELLE CHE DICO IO MA CON QUELLE CHE DIcO IO NON CI PROVO E MI INVENTO RIDICOLE SCUSE (tipo se la tira,tipo è frigida e cose cosi)..

QUINDI IL RISULTATO DI QUESTA DIVISIONE è .......CHE SONO TIMIDO /INSICURO ( e qui entrano in gioco tutti i passaggi x sconfiggere la paura dell'approccio).......E CHE POSSO DIRE SE SONO SODDISFATTO O NO SOLO DOPO AVERCI PROVATO CON QUELLE CHE DICO IO.....

come la vedi???....grazie

Loggato

spike86

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 24

Re: PARERE

« Risposta #8 del: 29 Ottobre 2010, 18:05:43 »

Citato da: spike86 il 28 Ottobre 2010, 20:31:59

e qui potrei aprire un altro discorso ,ossia il fatto che è raro che quando vedo vedo una di quelle che mi piacciono poi ci vado a provare...la maggiorn parte di quelle che mi scopo sono quelle che già so che me le posso trombare.....quindi logicamente mi viene da dire:

MI LAMENTO CHE NON MI SCOPO QUELLE CHE DICO IO MA CON QUELLE CHE DIcO IO NON CI PROVO E MI INVENTO RIDICOLE SCUSE (tipo se la tira,tipo è frigida e cose cosi)..

QUINDI IL RISULTATO DI QUESTA DIVISIONE è .......CHE SONO TIMIDO /INSICURO ( e qui entrano in gioco tutti i passaggi x sconfiggere la paura dell'approccio).......E CHE POSSO DIRE SE SONO SODDISFATTO O NO SOLO DOPO AVERCI PROVATO CON QUELLE CHE DICO IO.....

come la vedi???....grazie

Hai tratto le tua conclusioni. Wink

Io non posso dirti se sia così. Ma se credi di aver trovato qualcosa di te da migliorare, beh, hai l' intero forum a cui attingere e iniziare a lavorare. L'autoanalisi come la tua è il miglior inizio.

Ciao Wink

Loggato


Its a long way to the top if ya wanna Rock and Roll

Zlatan: "Un solo babbo, ma due figli di prostituta!"

Escalus

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 63
  • Offline Offline
  • Posts: 362

Re: PARERE

« Risposta #9 del: 29 Ottobre 2010, 20:09:57 »

ho tratto delle conclusioni che adesso sperimenterò se è cosi o no...

comunque grazie e io sono nuovo qui ma è belo conoscere persone interessanti come te....a presto

ciao

Loggato

spike86

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 24

Re: PARERE

« Risposta #10 del: 30 Ottobre 2010, 07:15:45 »

Citato da: TermYnator il 28 Ottobre 2010, 19:36:06

Possesso. Non rinmorchi per rimorchiare, ma per affermare te stesso tramite l'esperienza del successo.
E' piuttosto comune negli adolescenti, e talvolta pure negli adulti.
Il problema, è che tentdi a perdere la brocca per le rizzacazzi, ed alla fine ti inzerbini.
E' un passaggio obbligato, temo...

Alle volte in due parole riesci a cogliere il senso dell'esistenza di una persona.
Mi sono sempre chiesto il perchè della mia soddisfazione quando riesco a rimorchiare e del perchè tendo a innamorarmi delle rizzacazzi. Adesso ho capito, la mia mancanza di autostima si rafforza con il successo nel rimorchio.
L'unica non ho capito bene il legame con l'inzerbinamento....mi puoi spiegare???

Loggato


Dice il Budda, se hai una pentola piena di riso e acqua, puoi anche stare a pregare davanti a essa per tutto il giorno. Ma se non ti alzi e accendi il fuoco, non avrai mai il riso bollito...

elango

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 66
  • Offline Offline
  • Posts: 337

Re: PARERE

« Risposta #11 del: 30 Ottobre 2010, 17:33:51 »

Penso che un conto è interagire con una ragazza che ti interessa poco o niente, un conto farlo con una che ti fa girare la testa.

E' stato scritto da qualche parte, che l'unico modo per affrontare le proprie paure (e risolvere) è fare, passare all'azione:
tutte le altre vie sono solo palliativi.

Fallirai, ma migliorerai, e il miglioramento porta successo... e il successo porta altro successo.

Sta a te prenderti per le palle e andare lì da loro...

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: PARERE

« Risposta #12 del: 30 Ottobre 2010, 18:39:15 »

Citato da: The Legend il 30 Ottobre 2010, 17:33:51

Penso che un conto è interagire con una ragazza che ti interessa poco o niente, un conto farlo con una che ti fa girare la testa.

E' stato scritto da qualche parte, che l'unico modo per affrontare le proprie paure (e risolvere) è fare, passare all'azione:
tutte le altre vie sono solo palliativi.

Fallirai, ma migliorerai, e il miglioramento porta successo... e il successo porta altro successo.

Sta a te prenderti per le palle e andare lì da loro...

Bravo è proprio cosi ,ce poco da fare ,sicuramente il primissimo passo è quello di riconoscere le proprie paure e insicurezza,ma secondo me bisogna stare anche attenti a non fossilizzarsi sul concetto di capire capire capire,basta io penso che pensare troppo a capire ,come pensare troppo in generale è semplicemente un modo x sfuggire dalla cosa che ti fa più paura,e che sta più vicino di quanto uno immagina...

quindi non posso altro che confermare quello che dici ,bisogna cacciare fuori ste palle e levarsi tutti i giudizi che ci creiamo su noi stessi.......e non pensare quello che gli altri pensano di noi (che tra l'altro è impossibile)....

un saluto

Loggato

spike86

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 24
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: