Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Cambiamenti

(Letto 849 volte)

Cambiamenti

« del: 08 Marzo 2013, 20:28:00 »

Leggere e metabolizzare. Questo è quello che si fa leggendo un libro sulla seduzione.
L'ho fatto.
Diventare qualcuno di diverso, sprigionare tutto il meglio di me.
L'ho fatto.
Ora viene il bello, ovvero il cambiare anche agli occhi degli altri, e delle altre ovvio!
Sono passato dal tipico pagliaccio amicone di tutte a un più...serio e nuovo personaggio, insomma come passare da jim carry a daniel craig in skyfall. Postura, linguaggio del corpo, linguaggio, tono della voce, tutto analizzato e fatto diventare migliore e naturale.
E la differenza si vede, più sguardi, approcci più facili e quasi "desiderati" dall'altro sesso. Ma ho un piccolo sassolino nella scarpa.
Le classiche amiche di prima.
ovviamente non sono stato così stupido da abbandonare le amicizie, anzi, anche perchè hanno sempre prodotto una serie di nuove conoscenze "facilitate". ma sembra che il mio cambiamento sia stato notato e "criticato" spesso mi arrivano commenti come "cavolo ma sei arrabbiato?" o "ti preferivo prima", nulla che mi faccia vacillare, sia mai, ma arrivo al dunque: come valutare questi commenti?

« Ultima modifica: 08 Marzo 2013, 20:30:23 da Cervodipalude »

Loggato

Cervodipalude

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 6

Re: Cambiamenti

« Risposta #1 del: 08 Marzo 2013, 21:21:14 »

Secondo me può essere che il tuo cambio di personalità non sia ancora "perfetto", quindi può darsi che in alcune situazioni il messaggio che trasmetti attraverso il tuo bl sia quello della persona troppo seria e scontrosa, e logicamente questo non giova ai rapporti sociali  Wink
Secondo me l'aria da "duro" raramente premia, quindi personalmente ho deciso di evitare questo atteggiamento (infatti potresti passare per un tentativo di imitazione di un alpha e di conseguenza essere oggetto di shit test) a favore di un comportamento più amichevole e rassicurante  Smile

Loggato


- Chi combatte può perdere, Chi non combatte ha già perso

Psyk90

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Posts: 97

Re: Cambiamenti

« Risposta #2 del: 09 Marzo 2013, 13:33:47 »

Fottitene
Le amiche di prima ti vedono con la tua vecchia immagine, e faranno di tutto per avere la conferma che non sei cambiato. Un gruppo sociale è di per se statico, i membri hanno tutti un proprio ruolo al suo interno. Se qualcuno cambia modo di rapportarsi al mondo, o si cambia l'equilibrio (e ci vogliono le persone in grado di accetarlo e magari di cambiare anche loro) oppure amen.
Trova persone che vadano bene con chi sei ora.

« Ultima modifica: 09 Marzo 2013, 13:35:27 da Moro »

Loggato


L'uomo mediocre è soddisfatto se pensa come tutti, l'uomo savio è soddisfatto se pensa come pochi. Il vero uomo è soddisfatto se pensa come sé stesso

Moro

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 28
  • Residenza: toscana
  • Posts: 15

Re: Cambiamenti

« Risposta #3 del: 09 Marzo 2013, 16:13:42 »

Ti stai facendo un problema molto diffuso, ma perfettamente inutile, che prende il nome di "condizionamento sociale": le persone sono abituate a vederti in un certo modo, a trattarti in un certo modo, e sono quindi abituate a vederti sempre "al tuo posto".
Nel momento in cui cambi, non sei più al tuo posto, e questo infastidisce molto gli altri, specialmente quelli che in qualche modo sfruttavano la tua posizione per sostenere la propria.
Esempio: un dipendente trattato di cacca dal proprio capo e pagato 500 euro al mese, gioca al Lotto e vince un milione. Secondo te come cambierà il suo comportamento nei confronti del capo? Avrà più sicurezza, ci terrà di meno al posto di lavoro e quindi nel momento in cui il capo tenterà di soggiogarlo, lui lo manderà affanculo. Di contro, il capo resterà contrariato di non vederlo più al solito posto, e quindi lo licenzierà.
Nella vita pratica cambia la forma ma non la sostanza: chiunque traesse, dalla tua inevoluta personalità, un'utilità di qualunque tipo, tenterà di farti tornare ciò che eri. Tutte quelle persone che, in qualche modo, stavano comode quando non ti evolvevi e non aprivi gli occhi, tenteranno di farti regredire.
Sai chi ti resterà accanto? Quei pochi veri amici che capiscono l'importanza che ha per te il volerti evolvere, e te lo lasceranno fare, o meglio ancora ti sosterranno velocizzando il processo. Tutti gli altri, per quanto tu sia affezionato, questo non lo capiranno mai, perchè inibendo la tua crescita ti faranno del male... e quindi non ti servono.

« Ultima modifica: 09 Marzo 2013, 16:19:13 da Lupo »

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874

Re: Cambiamenti

« Risposta #4 del: 11 Marzo 2013, 10:43:47 »

Bravo Lupo, hai fatto un ottimo spaccato della realtà. + 1 .  Thumbs Up

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Cambiamenti

« Risposta #5 del: 15 Marzo 2013, 17:11:22 »

Citato da: Lupo il 09 Marzo 2013, 16:13:42

Tutti gli altri, per quanto tu sia affezionato, questo non lo capiranno mai, perchè inibendo la tua crescita ti faranno del male... e quindi non ti servono.

E' successo anche a me... Però devo ammettere che la cosa mi è dispiaciuta abbastanza: purtroppo alcune persone che frequentavo con cui avevo un rapporto di rispetto reciproco non hanno accettato alcuni miei cambiamenti e francamente non ci riusciva più a trovare caratterialmente.

Sono cambiate le aspettative, gli interessi ed è più difficile mantenere vivo un rapporto senza che alcune visioni della vita coincidano almeno in parte.

Comunque, come dice Lupo, in alcuni casi non è possibile scendere a compromessi... Sarebbe come fare dei passi indietro: se un rapporto risulta castrante per la crescita meglio estirparlo subito.

Sono una di quelle persone convinta che per iniziare un cambiamento radicale della propria persona, si debba necessariamente passare al setaccio tutto quello figure che ci hanno condizionato in passato.

La cosa veramente triste è vedere tutta quella gente che continua dritta per la loro strada, quelli che per non offendere o rendere tristi gli altri continuano a caricarsi di emozioni negative come somari... Ne conosco abbastanza di gente così: a volte vorrei afferrarle per le spalle, scuoterle e dirgli: "MA CXXXO!! E' ORA DI COMBATTERE!!! SU!!!"

Loggato

Federici

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 24

Re: Cambiamenti

« Risposta #6 del: 15 Marzo 2013, 21:28:15 »

Citato da: Federici il 15 Marzo 2013, 17:11:22

E' successo anche a me... Però devo ammettere che la cosa mi è dispiaciuta abbastanza: purtroppo alcune persone che frequentavo con cui avevo un rapporto di rispetto reciproco non hanno accettato alcuni miei cambiamenti e francamente non ci riusciva più a trovare caratterialmente.
Sono cambiate le aspettative, gli interessi ed è più difficile mantenere vivo un rapporto senza che alcune visioni della vita coincidano almeno in parte.

E' normale che dispiaccia... finchè sei con la solita comitiva di amici, avete più o meno gli stessi interessi, gli stessi obiettivi e la stessa meta. Può capitare che tu, nel tuo profondo, senta comunque di aspirare a qualcosa di più, ma per affetto, per non abbandonarli, per non sentirti solo, per la paura del giudizio, non lo fai.
Nel momento in cui però prendi le palle in mano e decidi che il cambiamento va fatto, sei costretto a scelte talvolta drastiche: nella fattispecie, se loro non hanno la capacità/possibilità/voglia di seguirti, diventano solo una zavorra. Non hanno più nulla da darti, perchè ti stai predisponendo a diventare una persona incompatibile con loro.
Poco tempo fa, mi sono trovato ad uscire nuovamente con i primi due amici con i quali ho iniziato a fare un po' di vita sociale: all'epoca mi andavano benissimo, perchè ero sfigato esattamente quanto loro e quello mi passava il convento. L'alternativa era non uscire.
Con questi due amici ci avevo litigato, per colpa di una escrementa, e ultimamente ci siamo riappacificati per mio volere, e sottolineo per mio volere: pensavo che sarebbe stato bello ed utile tornare a frequentarsi. Ma poche settimane fa, quando mi sono trovato ad uscire di nuovo con loro, dopo quasi due anni... beh, posso dirti che è stato terribile: mentre io in questi due anni sono cambiato, mi sono aperto, ho cercato di migliorarmi, di trovare delle belle amiche che adesso ho... loro no. Quella sera, cioè, ho avuto la sensazione di averli ritrovati esattamente dove li avevo lasciati. Anche se ancora non ho toccato neanche una tetta, mi sono sentito letteralmente anni luce avanti a loro; li vedevo piccoli piccoli.
Questo non poteva essere bello ed utile per nessuno, perchè nessuno aveva nulla da guadagnarci dall'altro: loro non avrebbero ricevuto nulla da me, perchè non erano proprio in grado di comprendere nulla di quello che dicevo, delle mie visioni del mondo che esponevo... non avevano gli strumenti, e mi sembrava che non li avrebbero mai avuti, perchè se loro in due anni sono rimasti dove io li lasciai all'epoca, significa che ormai hanno trovato il massimo a cui aspirare. E dal mio canto, io da loro non avrei  potuto mai ricevere nessun tipo di ricchezza, per il semplice fatto che non avevano nessuna novità da darmi.
Ho sentito che ormai, io e loro eravamo in due galassie totalmente diverse, e quindi, anche se li saluto quando li incontro, non li ho più cercati per tornare ai "vecchi tempi": quelli non sono i vecchi tempi, sono tempi marci.
Triste quanto fottutamente reale.
Personale quanto fottutamente comune.

Citato da: Federici il 15 Marzo 2013, 17:11:22

in alcuni casi non è possibile scendere a compromessi... Sarebbe come fare dei passi indietro: se un rapporto risulta castrante per la crescita meglio estirparlo subito.

Esatto.
E ti dirò di più: una volta che trovi il tuo posto nel mondo, i tuoi ambienti, le tue persone da frequentare... difendile con i denti. Personalmente mi sono trovato nella situazione in cui ho iniziato ad escludere il mio migliore amico da un numero sempre crescente di aspetti della mia vita. Prima di tutto, perchè in fondo lui lo faceva con me; e secondo, perchè una volta trovate le mie splendide amiche, ho sentito di dover marcare il territorio e fare in modo di sabotare qualunque tentativo di intrusione in questo microuniverso di pace che avevo finalmente trovato.
In ultima analisi, perchè lui è un montone genetico che sa emulare il montone culturale molto bene, ha un bel fisico, ha più esperienza di me, e di conseguenza per me rappresentava il classico amico che ti "rovina la piazza": non avevo intenzione di essere oscurato da lui nel momento in cui avrei conosciuto una nuova ragazza, e volevo essere l'unico gallo nel pollaio. caxxo.
Insomma, nell'attuare questo piano di annientamento, sono diventato davvero una persona che non pensavo di poter diventare, anche molto cattiva ed egoista.
Per esempio, abitando in due paesi diversi, approfittavo del fatto che lui non avesse la macchina per potersi spostare fuori, e che i mezzi di trasporto funzionassero solo fino alle 10 di sera. In conseguenza di ciò, ho sempre fatto in modo di organizzare le uscite: intorno alle nove e mezza; sempre in città diverse da quella in cui abitava; e scegliendole ad hoc in modo che nessuno potesse dargli uno strappo per il ritorno.
Lo so, ho fatto una cosa da figlio di prostituta, ma tant'è.

Citato da: Federici il 15 Marzo 2013, 17:11:22

Sono una di quelle persone convinta che per iniziare un cambiamento radicale della propria persona, si debba necessariamente passare al setaccio tutto quello figure che ci hanno condizionato in passato.
La cosa veramente triste è vedere tutta quella gente che continua dritta per la loro strada, quelli che per non offendere o rendere tristi gli altri continuano a caricarsi di emozioni negative come somari... Ne conosco abbastanza di gente così: a volte vorrei afferrarle per le spalle, scuoterle e dirgli: "MA CXXXO!! E' ORA DI COMBATTERE!!! SU!!!"

Forse volevi dire "palle"? Comunque +1 Coolsmiley palle: per ogni scelta, ad ogni costo.

« Ultima modifica: 15 Marzo 2013, 21:43:08 da Lupo »

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: