Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

(Letto 829 volte)

Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

« del: 24 Agosto 2013, 08:07:56 »

 Quella che sto per raccontarvi è la storia più incredibile e curiosa di cui possa rendersi protagonista un trentenne!
Il 15 agosto - quasi 10 gg fa - facemmo una cena. A questa cena parteciparono alcuni miei colleghi di reparto, tra i quali una donna molto amica di una mia collega giovane.
come vuole l'etichetta a questa cena bevemmo come dei dannati e finimmo un pò brilli.
Non ricordo come mai si finì a parlare di questa collega e della pizzeria del ragazzo ma mi ricordo che uscirono dei commenti poco piacevoli sulla qualità ed il prezzo della pizza e sul loro rapporto.
Non ricordo cosa dissi (ero combinato male) ma ricordo che mi mantenni sul vago, solo che forse potrei essermi fatto sfuggire dei commenti poco graditi del tipo
"E' molto carina, magari potessi svegliarmi un giorno accanto a due occhi così... solo che è troppo snella!"
"luiè un genio!!" - senza specificare in che senso.
"Tra due anni si sposano" - Lei mi aveva detto che massimo a 30 anni si sarebbero sposati
"Tra i due il forte è lui" - Questo perchè qualcuno diceva che si sarebbero lasciati a breve - "Se si lasciano è lui che la lascia, non certo lei, perchè lei ne è innamorata persa".
Poi non so se ho detto anche questa cosa (la penso da mesi) che lui si è improvvisamente addolcito (prima la trattava male spesso) per il fatto che in questo periodo è lei che porta avanti casa e i conti. (paga tutto lei, dalle bollette all'affitto e alle perdite in pizzeria).
adesso, ieri ho letto dei commenti poco piacevoli sul maledetto FB "certa gente dovrebbe mettersi la museruola come i cani!"
"Chi non può arrivare all'uva dice che è acerba".
Ovviamente il mio carattere sospettoso ha subito spostato l'ago del radar! E credo che in qualce modo ce l'abbia con me.
Adesso
io ho pensato di agire in questo modo
1) lasciarla sbollire 8io sono in ferie in campania e lei è a lavoro
    considerando che le donne vanno a momenti, può darsi che le passi quando rientro dalle ferie.
2) se lei introdurrà il discorso mi mantengo sullo scherzoso, dicendole che quella notte ero ubriaco fradicio e che posso aver detto qualcosa di stupido.
voi cosa mi suggerite?
io parto dalla lezione che ho ricevuto da un grande amico
le donne tentano di sottometterti atraverso il senso di colpa e la manipolazione... questa ragazzina ci ha già provato un anno fa ma allora elusile sue tecniche (ero proprio incazzato nero!)
Quindi non vorrei farmi sopraffare dalla colpa 8anche se un pò mi ci sento) perchè sarebbe la fine!
vi siete mai trovati in una situazione (di cacca!) del genere?
come ne siete usciti e come ne uscireste?
Grazie mille!
PS io purtroppo sono sempre stato dell'idea che un litigio è come nel karate "one shot, one kill" ma ho capito che non è così, perchè una donna oggi ce l'ha con te e domani le è passato. una volta avrei distrutto il rapporto 8che è di semplice complicità in reparto) oggi invece vorrei non arrivare a tanto.

Loggato

Eian

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 79

Re: Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

« Risposta #1 del: 24 Agosto 2013, 08:54:27 »

Quali sono i tuoi obbiettivi con questa giovane collega?

Devi solo riappacificati?

Loggato


"I veri uomini non hanno fetta, perché dentro di loro sanno che prima o poi quello che vorranno lo avranno. "

Dante

  • CSI-6
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 28
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Residenza: Seven Kingdoms
  • Posts: 82

Re: Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

« Risposta #2 del: 24 Agosto 2013, 10:23:12 »

Ciao Dante!
Innanzitutto , grazie mille per l'interessamento.
Diciamo che non so nemmeno se il problema sono realmente io... mi sono insospettito...
nel caso, vorrei solo, per il momento, evitare di finire nell'imbuto del senso di colpa e passare in una posizione di svantaggio...
in futuro non so cosa voglio, per il momento voglio solo trovare un modo per non farmi sommergere dalle sue eventuali ragioni...
tu come ti comporteresti?

Loggato

Eian

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 79

Re: Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

« Risposta #3 del: 24 Agosto 2013, 22:10:43 »

procedi per vie legali

Loggato

Dylan

  • Utente serio
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 115
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Posts: 1104
  • Un seduttore in GH e cravatta

Re: Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

« Risposta #4 del: 25 Agosto 2013, 07:56:06 »

Onestamente non vedo il problema.
Non so se c'è altro, non mi sembra che tu abbia fatto chissà che commenti su di loro.

Anche mettendomi nei panni della ragazza in questione, io non mi sentirei offesa dalla discussione. Certo, magari mi girerebbero i coglioni perché qualcuno parla della mia relazione alle mie spalle, ma nulla di più.
Quindi onestamente starei abbastanza tranquillo e mi comporterei come sempre e non mi sentirei in colpa proprio perché non ci vedrei nulla di così grave.

Nel caso la situazione fosse più grave di come la vedo, penso che adotterei il modus operandi che tu stesso hai pensato.

Buona fortuna.

Loggato


"I veri uomini non hanno fetta, perché dentro di loro sanno che prima o poi quello che vorranno lo avranno. "

Dante

  • CSI-6
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 28
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Residenza: Seven Kingdoms
  • Posts: 82

Re: Aiuto - mi trovo in una situazione curiosa di svantaggio, help me

« Risposta #5 del: 25 Agosto 2013, 19:50:11 »

Allora, ragazzi
la situazione è la seguente.
Come immaginavo lei è indignata con me.
MA PER UNA cosa che io non immaginavo!
In pratica, dove lavoro è successo uno scandalo tra alcune belle donne che andavano a dei droga party ed io, scherzando, per coinvolgere il mio gruppo di lavoro, ho detto che secondo me c'era anche lei, che è la più bella del mio gruppo
(un attimo dopo dicevo anche che lei è una piscia a letto e che quindi non poteva esserci)
qualcuno le ha riportato questo e lei si è risentita molto perchè dice che sono stato offensivo,  che certe cose non si dicono.
ieri l'ho chiamata e lei faceva resistenza, cioè mi rispondeva solo dopo molto (ma mi rispondeva), non voleva parlarmene, ecc.
Io le ho spiegato tutto, ammettendo anche non avevi pensato al suo punto di vista e che mi dispiaceva ma alla fine 8dopo quasi due ore di conversazione) lei convenne con me che
-non pensavo che lei realmente fosse lì
-non l'ho fatto per calunniarla o gettarle fango addosso
-la nostra "amicizia" (nn siamo amici, secondo me) non sarà più come prima
-ti VOLEVO bene (parlando al passato)
-testuali parole sue "ho bisogno di tempo per metabolizzare, poi mi passerà".
-che le avrebbero detto che io l'avrei chiamata 2pezza di cacca" di recente ed io non me ne ricordo proprio.
io le ho detto che sarebbe stata una delle ultime volte che avremmo parlato, quindi di ascoltarmi a fondo (non so lei cosa abbia risposto, parlava con una voce sottile, quasi delusa o rotta dal pianto) che non era l'ultima volta che avremmo parlato.
alla fine mi sono gettato sul divertente, paragonandomi ad un pagliaccio col naso rosso e le grosse scarpe che cercava dilanciare pèalloncini per farla ridere (lei ha riso, anche se per un attimo, ed io l'ho sentita).
Poi ci siamo salutati.

Ho parlato con dei colleghi che mi hanno detto che mi hanno detto che lei è stupida, perchè non capisce che io scherzavo ma che chissà in che versione potrebbero averle riportato le mie parole.

conclusione - io ho un percorso personale da seguire, un percorso che mi impone di giocare, flirtare con tutte le belle donne che mi pare, cercando di superare sempre più la timidezza. Non posso fossilizzarmi su di lei, quindi ho deciso che per me questa cosa è chiusa qui e basta.
Ho anche pensato che la sua sia solo vendetta (mi ha fatto riattaccare a lei, solo per trovare il pretesto di scaricarmi come io feci con lei un anno fa e dimostrare alla comunità lavorativa che anche io sbaglio).
oi cosa ne pensate e come agireste?

Loggato

Eian

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 79
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: