Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

(Letto 1779 volte)

Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« del: 23 Dicembre 2008, 17:08:47 »

Ieri sera ragazi ho noleggiato INTO THE WILD.

Il perfetto esempio di una delle poche persone ad essere REALMENTE uscito da MATRIX.

Lo consiglio a tutti, ma non certo per imparare a rimochiare.

Un abbraccio.

« Ultima modifica: 23 Dicembre 2008, 17:10:49 da WINNER »

Loggato


----ALL YOU NEED.... IS ALREADY INSIDE.----

             ----IT'S ALL ABOUT YOU!----

WINNER

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 47
  • Offline Offline
  • Posts: 220

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #1 del: 23 Dicembre 2008, 18:48:05 »

Grazie del consiglio Winner.

Se volete leggere di persone "uscite da Matrix" non posso che consigliarvi Un altro giro di giostra di Tiziano Terzani.

Lew

Loggato


selezione all'ingresso nei posti
per garantire che, siano proprio tutti escrementi.

Lew Griffin

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 27
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 324

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #2 del: 26 Dicembre 2008, 15:56:28 »

Into the wild, è un film.

Tra l'altro prima di riconsegnarlo l'ho rivisto.

Mi ha colpito molto, inoltre è una storia vera, e ciò lo rende ancora più reale e d'effetto, x questo l'ho consigliato come visione, ma certamente nulla a che vedere col rimorchio.

Buone feste.

« Ultima modifica: 26 Dicembre 2008, 15:58:14 da WINNER »

Loggato


----ALL YOU NEED.... IS ALREADY INSIDE.----

             ----IT'S ALL ABOUT YOU!----

WINNER

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 47
  • Offline Offline
  • Posts: 220

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #3 del: 28 Gennaio 2009, 23:24:44 »

Davvero un film che merita, peccato il finale, tratto da una storia vera Razz

Riporto il commento di mymovies.it

Il film racconta la storia del giovane idealista Christopher McCandless che, abbandonata la vita normale di tutti i giorni, va a vivere nella selvaggia Alaska.

Into the wild è la libera trasposizione del libro di Jon Krakauer "Nelle terre estreme" diventato un classico della sottocultura urbana. Dalla lettura del libro, Sean Penn ha dovuto aspettare ben dieci anni prima di ottenere i diritti. Questa incredibile pazienza testimonia una testarda sensibilità che è unica nel panorama cinematografico di oggi.
Sono due gli elementi che hanno guidato Penn nel doppio binario della regia e della sceneggiatura. Il tema della fuga ma soprattutto quello dell'inseguimento di un qualcosa che faciliti la conoscenza di sé.
Pura celebrazione della libertà e della ricerca della libertà, la pellicola racconta la vera storia di Christopher McCandless, un giovane benestante che rinuncia a tutte le sue sicurezze materiali per immergersi all'interno della natura selvaggia. Il forte trasformismo di Emile Hirsh facilita per lo spettatore un'istantanea immedesimazione in una figura tormentata che non viene dipinta né come giovane avventuriero né come idealista ingenuo. La maestria con cui Penn miscela tematiche così diverse e complesse è unica. Il fascino della selvatichezza dell'ambiente, le difficoltà dei legami di sangue, l'individualismo contro il bisogno di amore e le contraddizioni dell'idealismo nelle sue spinte critiche ma anche arroganti.
Il film ha una valenza politica nonostante questo non sia l'intento di base. Alle volte, si trasforma in un vero e proprio atto di fede il cui credo fugge da tutto ciò che è religioso in senso stretto per trovare sfogo in una dimensione che è solo e unicamente personale. Tutti le persone che Chris incontrerà lungo il suo peregrinare oltre a colmare un vuoto familiare, fonte di profonde sofferenze, amplificano l'idea di un percorso a stadi funzionale a liberarsi da qualsiasi dipendenza da ogni tipo di comfort e privilegio. L'acquisizione della saggezza avviene quasi per osmosi attaverso la spontaneità e la profondità degli incontri fatti.
Ancora più maturo e disinvolto nel lavoro registico, Penn gioca di forti contrasti nell'alternare gli ampi spazi dei diversi paesaggi mostrati al costante senso di vuoto del ragazzo che risulta essere una pura estensione dell'enormità della natura.

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #4 del: 24 Febbraio 2009, 15:35:54 »

Se mi permettete secondo me non è affatto uscito da Matrix. E' uscito solo dalla società.

Si può uscire anche restando parte delle regole sociali, anzi secondo me è quella la vittoria vera.

Poi per carità il film è molto bello. Ma, per citare il buddhismo, colui che s'illumina (esce da Matrix) è come il fiore di loto: anche se cresce nel fango non si sporca con esso.

 Smile

Loggato

Social_Hacker

  • SI-Reliable User
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 15
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 41
  • Residenza: Roma
  • Posts: 95

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #5 del: 24 Febbraio 2009, 16:33:31 »

Citato da: WINNER il 23 Dicembre 2008, 17:08:47

Il perfetto esempio di una delle poche persone ad essere REALMENTE uscito da MATRIX.

E' un bel film, ma tu che hai visto il film (non voglio svelare il finale per chi lo volesse vedere), non so se hai fatto caso al finale
Certo, sara' anche uscito da matrix (secondo me neanche al 100% visto che dormiva in un BUS, prodotto dalla societa', continuava a usavare le scarpe, i vestiti, il fucile, ecc...) , ma ne e' uscito A CHE PREZZO ?

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #6 del: 25 Febbraio 2009, 08:20:38 »

E' un film che mi ha colpito tantissimo.. come pochi film.
La storia di una persona normale che ha preso una svolta straordinaria .

Io l'ho visto anni fa e sono ad aprire il sito del film e risentirne le musiche mi viene la pelle d'oca..e mi sale la un pizzico di tristezza . GIURO
http://www.intothewild.com/

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #7 del: 05 Marzo 2009, 22:16:22 »

Concordo con chi dice che è possibile uscire dal Matrix stando DENTRO,
così come chi afferma che non vale la pena perdere la vita per "sfatare" i preconcetti della società.

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: Colui che è riuscito a USCIRE da MATRIX

« Risposta #8 del: 04 Aprile 2009, 02:28:36 »

Che film ragazzi. Anche se detto così è molto riduttivo trattandosi di una storia vera. Ai titoli di coda si rimane di stucco. Sconvolgente, non dico altro per non rivelare nulla.

*SPOILER
*
*
*
*
*
Dopo tutta la sua storia, il protagonista giunge a un unica conclusione:
"La felicità è reale solo quando condivisa."

Loggato


Its a long way to the top if ya wanna Rock and Roll

Zlatan: "Un solo babbo, ma due figli di prostituta!"

Escalus

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 63
  • Offline Offline
  • Posts: 362
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: