Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

(Letto 4673 volte)

Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« del: 28 Agosto 2008, 23:12:30 »

Bene, stasera mi sono visto il programma di Piero, quello vero.
C'era un piccolo pezzo sulla timidezza molto molto interessante, che si ricollega a quanto ho scritto sulla sensibilità.

In pratica, si diceva che chi è affetto da timidezza (ansia sociale), deve questa sindrome emozionale al fatto di non essere
abile come i soggetti estroversi, nell'interpretare l'espressività altrui ed il BL.
Stiamo parlando dell'interpretare microsegnali e di bambini, quindi di contenuti primitivi che possono
essere aquisiti con l'esperienza, ma che probabilmente vengono trasmessi con i geni.
La timidezza, quindi, è un difetto di sensibilità, in quanto i sistemi di percezione /elaborazione del linguaggio
primitivo, non sono efficienti al 100%.
La tac ha dimostrato dei ritardi nell'interpretare e riconoscere espressioni facciali, ed una conseguente hiperattività di alcune aree
della corteccia normalmente attive nell'emozione.
Quello che succede in una persona timida a livello inconscio, è quindi questo:
lo stimolo non viene riconosciuto/interpretato, e questa incertezza nell'impostare il proprio comportamento,
desta uno stato emotivo di ansia (simile all'ansia da prestazione) di cui è in realtà una forma.
Questa ansia blocca la persona timida, e fa si che diventi molto prudente nel contatto, non potendosi fidare delle proprie percezioni.
La timidezza, pertanto, è un difetto di sensibilità.
Il Pool che ha analizzato i dati, si è posto il problema se questa incapacità fosse di origine genetica.
La risposta è stata affermativa.
Ma il gene preposto alla timidezza viene attivato da fattori ambientali, non è "automatico".
La dimostrazione di questo è avvenuta dallo studio di gemelli omozigoti, nei quali uno dei gemelli era estroverso, e l'altro timido.
Spero come al solito di aver dato un imput positivo.

Un saluto festoso a tutti...

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #1 del: 28 Agosto 2008, 23:28:53 »

molto interessante Termy!

Citato da: TermYnator il 28 Agosto 2008, 23:12:30

Un saluto festoso a tutti...

Col PV di Leonardo Manera??  Laughing

Zlat

Loggato


Kant, Dylan, Bonnie, Reaper, Delbuon, link, intrepido, Extreme, bagnoale, sexypit, omega, Sunbeam, alpine, zak, Ags, thirsty, Ozio, scrat, Pitix, Anrea, hitch, Partyboy, William, MrPsycho, Andy, Alfasigma, JohnH, Lupin, Dante1982, DocSleazo, Ivanilgrande, Sombrero, G-Key, Narciso, eFFe, Fabrix, Ruby, Lovedreamer, Innerlight, Brandon, Nat, Seeker, SAKU39, Estìlo/james.mar, Poncho, Silvers, Cassim, Neij, Trombler, AlterEgo, Winner, TermYnator, ErDandi, ErFreddo, Yowriter, erick.83, Smooth, Edward Bloom, doppiume, Nuke, Alfaleph, Acqua, Dan, Dr Jerry, Alex de Large, Mailin, Nova99, Escalus, a to z, Athos, Zheeno, Torello, Blackhat, PaladinoFugace, Voltarecchie, Sunrise, hustler2k8, Zerg010, Guy Montag, Hancock, Social_Hacker, Hitman, pippo, Humanist & Pivot, Boyz, RK, Festadanzante, Shark72, Kleos. Expeausition, MVA, Neo1987, Spider



II TermYraduno: "AlY' Papà e i 40 Marpioni". Io c'ero.


Ogni ostacolo che si pone tra te e i tuoi sogni non è altro che una prova per verificare quanto veramente desideri raggiungerli


Se le persone che non si comprendono, comprendessero almeno di non comprendersi, si comprenderebbero meglio di quando, non comprendendosi, non comprendono nemmeno che non si comprendono - Gustave Ichheiser

zlatan

  • 100% Key Joker
  • SI-Reliable User
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 223
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 2855
  • Only god can judge me

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #2 del: 29 Agosto 2008, 01:52:47 »

Io trovo che a suo modo ognuno sia timido.
Sono d'accordo nel definire la timidezza come un difetto di sensibilità, ma credo che questo difetto derivi principalmente da fattori esterni al nostro corpo: dove ci troviamo, cosa facciamo, chi siamo...
Ci sarà anche una componente genetica dimostrabile scientificamente, ma ridurre tutti i nostri comportamenti ad un puro fatto di cromosomi e molto molto limitante. A mio avviso i fattori sociali ricoprono un ruolo predominante nel determinare un atteggiamento, e questo vale in generale, non solo per la timidezza

Loggato


Chiunque giochi in campo dovrà assaporare l'umiliazione una volta o due, non esiste atleta che non abbia dovuto affrontare delle difficoltà. Un atleta di prima qualità è colui che fa ricorso a tutte le proprie forze per rialzarsi subito in piedi, un atleta mediocre ha bisogno di più tempo per riprendersi. I perdenti, a loro volta, sono coloro che restano sempre a terra -Darrel Royal-

!Bleach!

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 11
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 35
  • Residenza: Modena
  • Posts: 182

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #3 del: 29 Agosto 2008, 12:07:18 »

interessante questa cosa..però io credo che le persone timide siano tali anche per cause ambientali tipo paura di esporsi per rimanere nello stato di comfort e questo può essere causato da esperienze di relazioni sociali negative vissute in passato tipo per estremizzare ricordo una povera ragazza che fu presa di mira al liceo da prese in giro di miei compagni, solo perchè arrivò tra noi al secondo anno quando i gruppi si erano già delineati: ha sviluppato un atteggiamento timidissimo nonostante appena arrivata tra noi non fosse così.

Loggato

Narciso

  • SI-Reliable User
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 28
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 35
  • Posts: 111

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #4 del: 29 Agosto 2008, 12:45:31 »

Certo!
L'ambiente, coma al solito, è il terzo componente di una interazione fra due soggetti, siano essi fatti da una sola
persona o da due gruppi di persone.
Da questi studi, il gene timidezza stesso è attivato da fattori ambientali che sono ancora sconosciuti.
L'ambiente sicuramente può rendere una persona estroversa pari negli atteggiamenti ad una persona timida.
Ma saranno diverse le componenti:
probabilmente il "timido indotto" eviterà di lanciarsi in situazioni a rischio per un calcolo razionale,
mentre il timido genetico, eviterà di affrontare determinate situazioni perchè in preda alle sue emozioni,
ovvero al segnale istintivo che gli dice "il tuo culo è in pericolo, evita".

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #5 del: 29 Agosto 2008, 15:37:27 »

Citato da: TermYnator il 29 Agosto 2008, 12:45:31

Certo!
L'ambiente, coma al solito, è il terzo componente di una interazione fra due soggetti, siano essi fatti da una sola
persona o da due gruppi di persone.
Da questi studi, il gene timidezza stesso è attivato da fattori ambientali che sono ancora sconosciuti.
L'ambiente sicuramente può rendere una persona estroversa pari negli atteggiamenti ad una persona timida.
Ma saranno diverse le componenti:
probabilmente il "timido indotto" eviterà di lanciarsi in situazioni a rischio per un calcolo razionale,
mentre il timido genetico, eviterà di affrontare determinate situazioni perchè in preda alle sue emozioni,
ovvero al segnale istintivo che gli dice "il tuo culo è in pericolo, evita".

TermYnator

Lo dice anche Goleman in "intelligenza emotiva"  Thumbs Up

Z

Loggato


Kant, Dylan, Bonnie, Reaper, Delbuon, link, intrepido, Extreme, bagnoale, sexypit, omega, Sunbeam, alpine, zak, Ags, thirsty, Ozio, scrat, Pitix, Anrea, hitch, Partyboy, William, MrPsycho, Andy, Alfasigma, JohnH, Lupin, Dante1982, DocSleazo, Ivanilgrande, Sombrero, G-Key, Narciso, eFFe, Fabrix, Ruby, Lovedreamer, Innerlight, Brandon, Nat, Seeker, SAKU39, Estìlo/james.mar, Poncho, Silvers, Cassim, Neij, Trombler, AlterEgo, Winner, TermYnator, ErDandi, ErFreddo, Yowriter, erick.83, Smooth, Edward Bloom, doppiume, Nuke, Alfaleph, Acqua, Dan, Dr Jerry, Alex de Large, Mailin, Nova99, Escalus, a to z, Athos, Zheeno, Torello, Blackhat, PaladinoFugace, Voltarecchie, Sunrise, hustler2k8, Zerg010, Guy Montag, Hancock, Social_Hacker, Hitman, pippo, Humanist & Pivot, Boyz, RK, Festadanzante, Shark72, Kleos. Expeausition, MVA, Neo1987, Spider



II TermYraduno: "AlY' Papà e i 40 Marpioni". Io c'ero.


Ogni ostacolo che si pone tra te e i tuoi sogni non è altro che una prova per verificare quanto veramente desideri raggiungerli


Se le persone che non si comprendono, comprendessero almeno di non comprendersi, si comprenderebbero meglio di quando, non comprendendosi, non comprendono nemmeno che non si comprendono - Gustave Ichheiser

zlatan

  • 100% Key Joker
  • SI-Reliable User
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 223
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 2855
  • Only god can judge me

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #6 del: 02 Settembre 2008, 11:02:00 »

Induce a pensare il concetto di difetto nella sensibilità.

Ma anche a migliorare Smile

Grazie per lo spunto.

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: Timidezza e sensibilità: nuove frontiere.

« Risposta #7 del: 02 Settembre 2008, 16:34:22 »

Ho visto anche io quel servizio, sicuramente molto interessante.
Se vi interessa vederlo trovate la registrazione originale qui:

<a href="http://www.youtube.com/v/Lass4SvdSGY&amp;ap=%2526fmt%3D18&amp;rel=0" target="_blank">http://www.youtube.com/v/Lass4SvdSGY&amp;ap=%2526fmt%3D18&amp;rel=0</a>

Loggato


"Ogni volta che ho visto una donna che mi piaceva ho sempre cercato di conoscerla, ma soprattutto di farci l'amore."

Hitman

  • SI-Reliable User
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 29
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Your dreams
  • Posts: 162
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: