Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

-= Riflessioni Personali =-

(Letto 1225 volte)

-= Riflessioni Personali =-

« del: 01 Marzo 2008, 13:14:44 »

Ciao a tutti....
Sento il bisogno di fare una riflessione personale, e credo che questo sia il posto giusto dove farla...
Devo dire che da quando ho scoperto il Gioco sono migliorato in maniera esponensiale, soprattutto per ciò che riguarda lo Stile Esterno; ho cambiato il mio atteggiamento ed ho capito come trattare le ragazza (in teoria.... ihihi ).
B'è comunque ad un certo punto mi sono completamente arrestato.... mi sono bloccato... ed è iniziato un periodo credo di addirittura 3 – 4 mesi dove ho iniziato ad avere mille pensieri...
Ho iniziato a pensare al futuro... pensieri riguardanti la palestra... riguardante l'Università.... riguardo tutto il futuro in generale...
Ciò mi ha impedito di proseguire con l'evoluzione...
Ora ho le idee chiare... ho messo la testa apposto... ho eliminato tutte le seghe mentali...
Ho passato gli scorsi 3 mesi a latitare senza combinare nulla....
Ora ho voglia di riemergere... voglio dare il massimo.... quel massimo che non ho mai dato, ma a cui ho tanto aspirato....
Ho voglia di rimettermi in gioco...
HO VOGLIA DI GIOCARE....

Grazie a tutti....  Smile

Loggato

Boyz

  • Visitatore

Il ritorno in trincea del sanato guerriero

« Risposta #1 del: 02 Marzo 2008, 16:19:36 »

Il tuo sfogo mi allieta e rallegra. Ricordo quando sentendoti parlare avevi quasi deciso di abbandonare il gioco, buttando giù tutti i sacrifici e i passi in avanti che avevi fatto. Ricordo la sensazione di repulsione che provai nel sentire le tue parole.
Da oggi continuerai a migliorare.
E come sai i miglioramenti, quelli veri risiederanno nel tuo gioco interno, non in quello esterno.
Se è semplice, relativamente semplice cambiare la propria delivery esterna, al proprio interno, modificare le proprie credenze, il proprio essere non è ugualmente facile. Ammesso e non concesso che si voglia cambiare al proprio interno, o solamente cambiare il modo di pensare nel relazionarsi con l'esterno.
E' necessario un lavoro lungo, accurato, preciso in ogni dettaglio, metodico e costante. I nuovi traguardi, vanno stabilizzati, automatizzati, interiorizzati giorno per giorno, settimana dopo settimana mantenendo costanti i propri progressi e arricchendo la propria identità di uomo. E' un lavoro difficile, farraginoso, che richiede tempo, spirito, voglia, sacrifici e abilità. E' un lavoro che ti potrà portare molto più in alto di quanto tu possa immaginarti. E' un processo che ti farà esprimere il tuo io al massimo delle tue potenzialità.
E per farlo, come tu sai, come voi sapete, dovrai giocare. 
Tu sei il guerriero. Magari perderai qualche battaglia, magari di caricherai di frustrazioni, ma se terrai alla mente che il tuo obiettivo è quello di vincere la guerra, lotterai anche con le mani, fino alla morte contro il tuo peggior nemico, la paura, la mediocrità, il buio. E per vincere la guerra, dovrai combattere, lottando nel gioco, nella vita, battaglia dopo battaglia, come stai facendo e come dovrai necessariamente continuare a fare.

« Ultima modifica: 02 Marzo 2008, 16:27:37 da numberOne »

Loggato

numberOne

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 1018
  • Residenza: Venere
  • Posts: 75
  • game's just begin!

Re: -= Riflessioni Personali =-

« Risposta #2 del: 03 Marzo 2008, 22:58:32 »

Thx N1
Mi fà molto piacere leggere il tuo commento... in fondo sei la prima persona della community che ho conosciuto...   Smile
Adesso che ho messo la testa a posto avremmo l'occasione di tornare  a cacciare assieme...  Evil
A Presto  Wink

Loggato

Boyz

  • Visitatore

Re: Il ritorno in trincea del sanato guerriero

« Risposta #3 del: 04 Marzo 2008, 14:48:16 »

Citato da: numberOne il 02 Marzo 2008, 16:19:36

Il tuo sfogo mi allieta e rallegra. Ricordo quando sentendoti parlare avevi quasi deciso di abbandonare il gioco, buttando giù tutti i sacrifici e i passi in avanti che avevi fatto. Ricordo la sensazione di repulsione che provai nel sentire le tue parole.
Da oggi continuerai a migliorare.
E come sai i miglioramenti, quelli veri risiederanno nel tuo gioco interno, non in quello esterno.
Se è semplice, relativamente semplice cambiare la propria delivery esterna, al proprio interno, modificare le proprie credenze, il proprio essere non è ugualmente facile. Ammesso e non concesso che si voglia cambiare al proprio interno, o solamente cambiare il modo di pensare nel relazionarsi con l'esterno.
E' necessario un lavoro lungo, accurato, preciso in ogni dettaglio, metodico e costante. I nuovi traguardi, vanno stabilizzati, automatizzati, interiorizzati giorno per giorno, settimana dopo settimana mantenendo costanti i propri progressi e arricchendo la propria identità di uomo. E' un lavoro difficile, farraginoso, che richiede tempo, spirito, voglia, sacrifici e abilità. E' un lavoro che ti potrà portare molto più in alto di quanto tu possa immaginarti. E' un processo che ti farà esprimere il tuo io al massimo delle tue potenzialità.
E per farlo, come tu sai, come voi sapete, dovrai giocare. 
Tu sei il guerriero. Magari perderai qualche battaglia, magari di caricherai di frustrazioni, ma se terrai alla mente che il tuo obiettivo è quello di vincere la guerra, lotterai anche con le mani, fino alla morte contro il tuo peggior nemico, la paura, la mediocrità, il buio. E per vincere la guerra, dovrai combattere, lottando nel gioco, nella vita, battaglia dopo battaglia, come stai facendo e come dovrai necessariamente continuare a fare.

potresti fare il politico Grin

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: