Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

(Letto 2416 volte)

Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« del: 09 Febbraio 2010, 05:31:21 »

L’Inner game imho è un pozzo senza fondo,
ti fa perdere un sacco di tempo(di vita) a pensare a cazzate inutili, fino a quando...
scoppi  Mad e  ti rendi conto che non serve, che non ti era mai servito  Wink.  
Mio nonno trombava come un cervo  Grin e non ha mai avuto bisogno di un manuale,
il problema non se l'è mai posto, anche perchè non sapeva leggere Grin

 Se ci fosse stato bisogno di un libretto con le istruzioni per vivere, a quest’ora sai quanti sarebbero morti  Grin.
Forse il libretto ce lo dobbiamo scrivere da soli, giocando. O forse non c’è e non ci sarà mai nessun libretto  Uglystupid.

....PRONTO -SPARA-MIRA...

Forse sta tutto lì.  Agire ed apprendere dai risultati. I report, quelli  si che sono  MATERIALE DI QUALITA’,  
sono il vero inner game, non le minchiate scritte dall’amico di Costanzo  Idiot ,
che le fiche le vede dal balcone.

Semplice e banale. Ok. Semplice e banale a patto di Essere onesti con se stessi  Wink.
 Se fai un esercizio e ti inganni, stai bene per 1 ora e poi ritorni a fare l’esercizio o a leggere un altro  libro, questa non è vita, la vita è lì fuori,  allo schiuma party con le patonze cubane  Laughing...

Cosa sai di te se non hai mai giocato?

Di alcune cose non possiamo essere SICURI, c’è poco da fare, non lo saremo neanche dopo aver letto tutti i libri di psicologia di questo mondo...
Non lo saremo mai semplicemente perchè  non dipendono da noi.
  
Perchè, allora, alcune volte ci preoccupiamo ed altre no?
 
E’ una questione di FOCUS. Se ti concentri sulle cose di cui sei sicuro, ti sentirai  sicuro.
 Questo è tutto.
Questo è l’opposto di mentire.
Questo è quello che intende Badboy quando ripete fino alla nausea di fissare le regole  Knuppel.
Se hai delle regole tue(valori), allora ti sentirai sicuro in qualunque situazione,
anche in un circolo di trans brasiliani arrapaticci  Shocked.

E   sai perchè?

Perchè sai CHE IN OGNI ISTANTE FARAI  LA COSA GIUSTA ,
che non tradirai mai la persona più importante: te stesso.
La cosa giusta IN QUEL MOMENTO,
CON LE INFORMAZIONI CHE AVEVI A DISPOSIZIONE,
PER LA PERSONA CHE ERI.

Così non puoi più perdere!

Questo , amici miei, vuol dire autoriferimento.

Questo vuol dire vivere nella nostra realtà.

Il DHV imho non serve a nulla. Se fai DHV , indirettamente stai accettando delle regole che non hai fissato tu,
la cui soddisfazione non dipende da te... e così perdi potere, così ti trovi in una realtà che non è la tua,
a fare delle cose senza neanche sapere il perchè e senza neanche volerle fare veramente.

In quel momento diventi umano, in quel momento puoi anche perdere  il funghetto  Grin.
Ed ora basta, non scriverò più in questa sezione, lo prometto a voi e lo prometto a me,
fuori le chiappe, che il gioco abbia inizio!

« Ultima modifica: 09 Febbraio 2010, 05:38:20 da Stiffmeister »

Loggato


Se non le sei dentro, non è inner game, sono seghe mentali.

LA GIUSTIZIA DEL MONDO PUNISCE CHI HA LE ALI E NON VOLA

Dopo Mystery sono cambiato io, dopo Badboy sono cambiati tutti gli altri

Stiffmeister

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 15

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #1 del: 09 Febbraio 2010, 08:14:37 »

mi da solo da pensare che al secondo post sei gia' a queste conclusioni..  Shocked

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #2 del: 09 Febbraio 2010, 09:58:03 »

Cioè, tutto sto 3d per dire semplicemente

"Ehi ragazzi ho avuto una genialata... non facciamoci più le pippe mentali !!!"  Laughing

Non puoi prescindere da Inner ed Outer, non sei tu che decidi quando e se essere reattivo ma puoi decidere in che modo vuoi affrontare le pippe mentali che da essi ne derivano.
Quindi smettiamola di dirci delle fesserie, nessuno decide di vivere nella paranoia... è semplicemente una fase che tutti prima o poi vivono e che tutti prima o poi superano, è solo una questione di tempo e volontà.

Inoltre vorrei dirti che i cazzi che aveva in mente tuo nonno (e pure il mio) tu non li puoi sapere, probabilmente subivano anch'essi il loro BadInner ma magari non potevano permettersi di dargli troppo peso come al contrario le nuove generazioni fanno.
Anzi ti dirò di più, se avessi i tedeschi alla porta, un caxxo da mangiare i casa, fossi senza lavoro con una famiglia di 12 persone a carico forse il mio Inner non sarebbe focalizzato sulla gnocca e su quanto stia bene o meno un po di panzetta  Wink

Concludendo...
Ignorare l'esistenza dell'Inner e dell' Outer significa solo ingannare se stessi e temporeggiare in attesa di raggiungere una maturità ed una responsabilità tale da affrontare a testa alta se stessi (inner) ed il mondo (outer).

Allpha

Loggato


...ovviamente IMHO


=> Se ti sei sentito infastidito da questa mia risposta,
se pensi che io sia presuntuoso,
saccente o più semplicemente un rompicoglioni...
invece di guaire sterili offese da BETA,
mandami un PM e dai un senso alla tua protesta !!!
 Ci conto !!! Smile <=

Maschio Alpha

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 114
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 36
  • Posts: 917

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #3 del: 09 Febbraio 2010, 10:09:58 »

Non so se lo hai notato, ma il tuo è un post sull'innergame (frame e metaframe si trovano all'interno di te) Smile

Giustamente hai precisato "per me eh!"... a me ad esempio non sono mai serviti a molto i report, mi piace di più il post sui C&B... che è innergame Smile

Forse abbiamo due concezioni differenti di innergame. Innergame non è stare a casa con un cd nelle orecchie, sentirsi bene 5 minuti e poi ricadere nella propria tristezza. Innergame è un supporto all'azione esterna, se fai un serio innergame dovresti agire molto di più e con meno sforzo. Se non accade c'è qualcosa che non va.
Aiuta a recuperare da un momento di down, aiuta a conoscere e a capire se stessi, e nella sua più elevata accezione porta l'individuo a trovare la felicità dentro se stesso e non all'esterno.

Perché hai bisogno di 100 cubane che ti fanno un "pompino con il grana"? A quel punto sarai felice? (Cit. un-amico-mio)

Sinceramente, c'è stato un periodo dove ho trombato quanto volevo e non è che fossi tanto più felice eh Smile

Io credo che una persona possa essere felice con o senza figa. Da questa posizione esce per divertirsi e NON (come facevo anche io) perché manca qualcosa. Il primo caso è generativo, il secondo è puramente inibitorio.

Questo per me è un PUA, e non mi importa quanto chiude, che voto estetico hanno le tipe che chiude o quanto é C&F e quanto amogga il mondo con il suo ego pompato a 1000 da Dio sceso in terra (amen). Un PUA infelice dentro PER ME è il re degli sfigati e gli direi: "guardati, ti vanti di milioni di aperture, chiudi tutte le donne che vuoi, e sei ancora vuoto dentro come quando hai iniziato, complimentoni, a che caxxo ti è servito?" (se non sbaglio l'ho anche fatto).

Quindi bravo che hai detto "per me eh!", mi piace perché non imponi nulla a nessuno ma il tuo parere fa riflettere, perchè l'innergame come lo intendi, concordo, non serve a un caxxo!

Ognuno segua la sua strada!

Loggato

vertigoOne

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 24
  • Offline Offline
  • Posts: 110

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #4 del: 09 Febbraio 2010, 12:41:24 »

Citato da: Stiffmeister il 09 Febbraio 2010, 05:31:21

...
Semplice e banale. Ok. Semplice e banale a patto di Essere onesti con se stessi  Wink.
 Se fai un esercizio e ti inganni, stai bene per 1 ora e poi ritorni a fare l’esercizio o a leggere un altro  libro, questa non è vita, la vita è lì fuori,  allo schiuma party con le patonze cubane  Laughing...
...

Cosa intendi per "ti inganni"'? Non riesco a capirlo perchè io considero l'inner le strutture mentali da acquisire per ottenere risultati migliori sul campo. Concordo sul fatto che qualche materiale è inutile oppure lo sembra come per esempio il fatto di non iniziare un apertura con la parola "scusa"...sono cose che hanno un senso o no? All'inizio a questa cosa ci ho fatto molto caso ed invece ora sto pensando che pronunciandola  non cambi veramente niente se sorretto da un giusto BL.

Loggato


- Per richieste di moderazione clicca QUI -

Cuore messicano

Emix

  • SI-Moderator
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana (25 anni)
  • Posts: 1238

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #5 del: 09 Febbraio 2010, 13:01:14 »

Bel post Smile

Citato da: Stiffmeister il 09 Febbraio 2010, 05:31:21

Il DHV imho non serve a nulla. Se fai DHV , indirettamente stai accettando delle regole che non hai fissato tu,
la cui soddisfazione non dipende da te... e così perdi potere, così ti trovi in una realtà che non è la tua,
a fare delle cose senza neanche sapere il perchè e senza neanche volerle fare veramente.

Il discorso che fai mi quadra, anche se nella parte che ti quoto lo hai spinto un po' troppo oltre.
Puoi anche fare in modo che la tua realtà sia l'unica a cui prestare attenzione; ma stai sicuro che la realtà degli altri, se trascurata, farà in modo di renderti una nullità. I tuoi valori (per quanto monolitici) saranno soggetti a modifiche e compromessi da una vita che è estremamente più complessa di qualsiasi convinzione tu possa avere.

In altre parole, 10 cani randagi possono tranquillamente fare fuori un leone.
Questa è la realtà.

Acqua

EDIT: adesso che ci penso, potrebbe essere che le tue affermazioni derivino dal fatto che ormai hai interiorizzato le regole di base del rimorchio e dell'inner, per cui adesso le sminuisci dal punto di vista razionale. Che dici?

« Ultima modifica: 09 Febbraio 2010, 13:31:55 da Acqua »

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #6 del: 09 Febbraio 2010, 14:16:27 »

Citato da: Acqua il 09 Febbraio 2010, 13:01:14

In altre parole, 10 cani randagi possono tranquillamente fare fuori un leone.
Questa è la realtà.

+1 senza altri commenti.

Loggato


-eFFe-: quando parli di figa, mi trovi sempre Smile
TermYnator:Gli unici soggetti irrecuperabili sono i morti. Sei vivo? Allora esci, rimorchia e tromba! E se non è oggi, sarà domani.

Think globally, fuck locally!

Età: 36 37 38 39 anni

^X^

  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 252
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1687

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #7 del: 09 Febbraio 2010, 15:46:30 »

Citato da: Stiffmeister il 09 Febbraio 2010, 05:31:21

L’Inner game imho è un pozzo senza fondo,
...
....PRONTO -SPARA-MIRA...
...
Forse sta tutto lì.  Agire ed apprendere dai risultati. I report, quelli  si che sono  MATERIALE DI QUALITA’,  
sono il vero inner game, non le minchiate scritte dall’amico di Costanzo  Idiot ,
che le fiche le vede dal balcone.

Intanto benvenuto.
Nel tuo post ci sono tanti temi, ma in particolare uno: Inner game.
Termine che è diventato sinonimo di pratiche di auto-sega-mentale per sentirsi fighi "pomparsi il frame",
e che ha fatto da contenitore a millanta pratiche che curano i sintomi ma non i mali.
C'è chi dice di averne trovato giovamento, chi ammette di non aver avuto un caxxo, ma in definitiva, il risultato è statistico e molto vicino all'effetto placebo.
Quindi, sono d'accordo con te, che il termine InnerGame, inteso come "lavoro per diventare sicuri con pratiche di autosuggestione" non serve a un caxxo.

Se però traduciamo il termine (privandolo di valenza esoterica) e parliamo di "lavoro su se stessi", le cose cambiano. Migliorare la propria dialettica è lavoro su se stessi, e se non vuoi essere limitato dal contesto, non puoi farne a meno. MIgliorare la propria capacità espressiva recuperando la legnosità di uno sguardo creato per non suscitare emozioni nell'interlocutore a scopo difensivo, è lavoro su se stessi.
Ma se non fai questo tipo di lavoro, non ottieni nulla: rimarrai quello che eri.

In questa community, sono veramente pochi quelli che pur essendo "a posto" non rimorchiano.
La realtà è che si viene su questa community perchè si ha un problema sintomatico (non trombo), ma non se ne conosce la causa. Questa incoscenza crea il Morto di Pippe.
Il primo passo è quindi il prendere coscienza di ciò che in noi non funziona, la seconda è risolverlo, la terza il verificarlo sul campo.
Il lavoro su se stessi è parte integrante ed insostituibile di questo percorso di recupero della propria personalità.
Non stiamo ovviamente parlando di pantomimare il gibbone di turno, ma di un lavoro un po' più serio... Wink

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10009

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #8 del: 09 Febbraio 2010, 16:05:59 »

Concordo pienamente con te TermYnator, e considero "innergame" anche le ottime pratiche da te suggerite ma vorrei aggiungere una cosa.

Ma per voi quali sono queste "pratiche di autosuggestione"? Ma non è che avete sentito troppi "new age" e "rapiti dalla luce"?

Guardate che fare innergame non presuppone fare "autoipnosi", ci sono milioni di altre -pratiche- molto più fisiche di queste.

Perché le tecniche di controllo posturale come il Feldenkrais o il Mythoself, fanno esattamente quello che suggerisce Termynator, semplicemente portando una certa attenzione anche allo stato mentale che si genera modificando questi dettagli e viceversa.

Sinceramente al centro di ricerca di psicologia dello sport abbiamo ottenuto risultati significativi e non indifferenti (quantomeno nello sport), e per come sono io, se una cosa funziona voglio leggere dati statistici, altrimenti per via della formazione, mi sembra tutto un IMHO gigantesco.

Fermo restando che personalmente concordo con Termynator e per me fare Innergame può essere, ad esempio, fare teatro.

Loggato

vertigoOne

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 24
  • Offline Offline
  • Posts: 110

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #9 del: 12 Febbraio 2010, 06:29:25 »

Citato da: Acqua il 09 Febbraio 2010, 13:01:14

In altre parole, 10 cani randagi possono tranquillamente fare fuori un leone.
Questa è la realtà.

Hola Acqua,
La realtà è che le iene raramente attaccano un leone. Quando capita,
il leone di solito le tiene lontane facilmente. Quella volta su cento
che hanno la meglio loro,  il leone scappa.
In natura, caro Acqua, gli animali non si ammazzano per vedere chi ha il pisello più lungo ;-)

Ora, a parte l'inutile divagazione,
Imho la domanda da porsi non è tanto se è più forte un leone o dieci cani.
La domanda è: voglio essere un leone o un cane?

Hasta la vista

« Ultima modifica: 12 Febbraio 2010, 06:56:55 da Stiffmeister »

Loggato


Se non le sei dentro, non è inner game, sono seghe mentali.

LA GIUSTIZIA DEL MONDO PUNISCE CHI HA LE ALI E NON VOLA

Dopo Mystery sono cambiato io, dopo Badboy sono cambiati tutti gli altri

Stiffmeister

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 15

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #10 del: 12 Febbraio 2010, 06:47:13 »

Citato da: TermYnator il 09 Febbraio 2010, 15:46:30

Il primo passo è quindi il prendere coscienza di ciò che in noi non funziona, la seconda è risolverlo, la terza il verificarlo sul campo.
I
TermYnator

Grazie del benvenuto TermYnator,

Sono d'accordo su tutto, tranne che su questa frase.
Imho Il sarging è come uno sport:
Se non giochi, non solo non impari, ma non prendi neanche coscienza di ciò che non va. 
Ti fai solo inutili seghe mentali.
Inoltre, una volta che hai la consapevolezza, 
il modo più veloce per risolvere il problema è giocare.
Learning by doing. E se questo è vero per un gioco con poche regole,
figuriamoci per una dinamica in un sistema complesso come
l'insieme di tutte le possibili interazioni tra tutti i possibili esseri umani.

Hasta la vista,
Stiffmeister

« Ultima modifica: 12 Febbraio 2010, 07:03:12 da Stiffmeister »

Loggato


Se non le sei dentro, non è inner game, sono seghe mentali.

LA GIUSTIZIA DEL MONDO PUNISCE CHI HA LE ALI E NON VOLA

Dopo Mystery sono cambiato io, dopo Badboy sono cambiati tutti gli altri

Stiffmeister

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 1
  • Offline Offline
  • Posts: 15

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #11 del: 12 Febbraio 2010, 11:04:36 »

Vi faccio una domanda, ma sapete com'è una persona che ha davvero problemi con le donne?

Io oggi leggo di gente che "ero sfigato" -poi un giorno bacio la mia prima ragazza-. Che io leggo come, non ero poi così sfigato visto che alla peggio una ha baciato me. IMHO questo ragazzo e un ragazzo qualunque.

Io oggi leggo di gente che afferma "ero sfigato" -ne avevo una decina all'anno ma non della qualità che volevo-. Che io leggo come, non ero affatto sfigato. IMHO questo ragazzo e un ragazzo qualunque.

Io oggi leggo di gente che afferma "ero sfigato" -poi un mio amico mi ha tirato dentro il game, all'inizio avevo paura, poi dopo un pochino di pratica ho chiuso- IMHO questo ragazzo e un ragazzo qualunque che quantomeno ha degli amici che vogliono aiutarlo.

ORA...

Nei tre casi sopra l'innergame serve? Si, ma si può anche farne a meno. Si pratica come dice Stiffmeister, l'ansia da approccio è assolutamente gestibile e quindi i risultati arrivano.

Anticipo subito il mio secco "NO" a chi dovesse rispondermi con un -tiri fuori le palle e lo fai-, perché é come dirlo a uno che soffre di attacchi di panico: se l'inconscio non lo permette non si muove nemmeno un passo. Una soluzione alternativa sarebbe aspettare che il ragazzo tocchi il fondo del barile, ma non mi pare molto funzionale.

Ora nel mio caso personale sono sempre andato nei locali da solo, ho fatto street da solo, praticamente mai avuto un wing in vita mia. Non avevo un circolo sociale, e praticamente non avevo mai avuto una donna. Questo era il punto di partenza.

Il mio primo approccio, con la Super Seduzione (LOL) è avvenuto dopo 2 mesi di innergame vecchio stile. Senza questo genere di lavoro su di me, senza l'aiuto di nessuno, non avrei mosso nemmeno un dito in 100 anni. Oggi se sono fidanzato con la ragazza dei miei sogni e faccio il lavoro dei miei sogni IO lo devo al 50% al mio lavoro interiore.

Quindi DIPENDE.

Loggato

vertigoOne

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 24
  • Offline Offline
  • Posts: 110

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #12 del: 12 Febbraio 2010, 11:36:24 »

Citato da: Stiffmeister il 12 Febbraio 2010, 06:29:25

La domanda è: voglio essere un leone o un cane?

Tutti vogliono essere il leone, e la metafora serviva proprio a far capire che non basta. NON BASTA.
Ho letto troppe minchiate sull'inner game da sapere che gli stessi tipi che vanno decantando la potenza dell'autosuggestione + credenze potenzianti sono in realtà in picchi di umore che finiscono invevitabilmente in crisi isterico-depressive.

Pochi utenti del forum si sono battutti per mettere in gurdia dalle soluzioni facili, in pochi hanno il coraggio di ammettere che ci vuole sacrificio e la disponibilità a fare errori su errori.

Detto questo, stai sicuro che se c'è poco da mangiare anche gli animali si squartano tra di loro...

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #13 del: 12 Febbraio 2010, 12:34:21 »

Mi togli una curiosità acqua?

Nella tua realtà, come giustifichi le giornate "SI" dove ottieni più di quanto pensavi possibile, hai la battuta pronta, sai sempre cosa fare e tutto viene "da se" e le giornate "NO" dove non chiudi nulla nemmeno se le paghi?

Sappiamo benissimo che la distanza fra una prestazione ottimale ed una scadente può essere anche molto elevata. Guardate il calcio per esempio dove la stessa squadra può vincere 4 a 0 e il giorno dopo prendere la goleada dalla stesso avversario che aveva battuto.

1. Da che cosa dipende tutto questo?
2. Sei convinto che l'abilità è un qualcosa di "statico" e sempre uguale a se stesso quale che siano le condizioni del giocatore?
3. E' qualcosa che è in tuo potere oppure no?
4. Dipende dal tempo atmosferico, dalla stanchezza fisica, dalla fortuna, è impossibile saperlo e inutile pensarci?
5. Potrebbe trattarsi di una meta-abilità? E se fosse così, potrebbe essere interiore?

E' solo una curiosità, e nulla più.

« Ultima modifica: 12 Febbraio 2010, 12:38:49 da vertigoOne »

Loggato

vertigoOne

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 24
  • Offline Offline
  • Posts: 110

Re: Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia

« Risposta #14 del: 12 Febbraio 2010, 12:56:27 »

Secondo me per togliersi ogni ragionevole dubbio sarebbe sufficiente fare un giochetto:

Prendere 10 persone che conoscete solo di vista o con cui al massimo scambiate un "CIAO" quando vi incontrate.
Poi buttate su carta un profilo di come ognuna di essere potrebbe essere, quello che vi sub-comunica, tutte le info che potreste estrapolare dal loro BL, dall'espressione, da come parlano o camminano.

Poi... provate ad approfondirne la conoscenza e controllate di quanto vi siete discostati dalla vostra CR.

Io l'ho fatto, non volontariamente, ma in questi mesi ho provato a non soffermarmi al "ciao" con tantissime persone soprattutto a lavoro ed ho scoperto cose incredibili sul loro conto e non solo !!!
Ho scoperto anche come mi vedevano molte persone...

Ho scoperto che per alcuni sembravo sempre incazzato dall'espressione...
Ho scoperto che per alcune HB io avevo la faccia da prostitutiere  Grin
Ho scoperto persino che su di me girava la voce che fossi sposato e con 2 figli... e non sto scherzando...
Ho scoperto che involontariamente me ne andavo in giro come avessi un manico di scopa infilato nel sedere...

tutto ciò me lo hanno fatto notare le stesse persone che dopo avermi conosciuto mi hanno detto "Ehi ma... non credevo fossi così simpatico, a vederti non l'avrei detto"

Quindi:

BL DA INCAZZATO -> LE PERSONE TI VEDONO INCAZZATO -> LE PERSONE TI TRATTANO COME SE TU FOSSI INCAZZATO QUINDI TI STANNO ALLA LARGA -> TU TI CHIEDI COME MAI TUTTI TI STANNO ALLA LARGA ED ATTRIBUISCI LE COLPE AL FATTO CHE NON PIACI -> IL TUO FRAME CALA -> SEMBRI ANCORA PIU' INCAZZATO etc... etc...

e ciò non vale solo con "l'essere incazzato"
ecco perché serve lavorare sull'inner ma in maniera sincrona anche sull'outer,

Non sempre ciò che vedi di te allo specchio è ciò che vedono di te quelli che ti stanno attorno.

A.

Loggato


...ovviamente IMHO


=> Se ti sei sentito infastidito da questa mia risposta,
se pensi che io sia presuntuoso,
saccente o più semplicemente un rompicoglioni...
invece di guaire sterili offese da BETA,
mandami un PM e dai un senso alla tua protesta !!!
 Ci conto !!! Smile <=

Maschio Alpha

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 114
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 36
  • Posts: 917
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: