Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Kurghan's Story:15) Il coraggio.

(Letto 1599 volte)

Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« del: 30 Novembre 2010, 07:56:29 »

M:"Questa è l'ultima... Altrimenti mi si impasta la lingua, e non capisci più nulla."
K:"Dunque Maestro, il coraggio è solo l'assenza di paura?"
M:"No. L'assenza di paura da la sicurezza in se stessi, che spesso viene confusa con il coraggio. IL coraggio è il gemello della paura. Coraggio e paura sono le due metà di una stessa sfera, che con il suo rotolare cambia i destini del mondo. Il coraggio è la spinta che si da alla paura per compiere una azione nella quale esiste un rischio che non semèpre si riesce a calcolare. Molti definiscono l'osare un gesto di coraggio: sbagliano.
Chi osa, sa perfettamente cosa succederà, ma essendo più sicuro degli altri, agli occhi dei più appare coraggioso. Il coraggioso, invece, non sa esattamente cosa succederà: egli agisce nonostante la paura che bloccherebbe chiunque altro, e fa un salto nel vuoto. Esistono persone che vivono facendo salti nel vuoto perchè ignorano la paura. Essi non hanno il ricordo delle esperienze negative, e prima o poi finiscono male.
I coraggiosi, invece, fanno poche scelte di questo tipo nella vita, ma grazie a queste riescono a cambiare la loro esistenza completamente. Alcuni muoiono, altri sopravvivono.
Il coraggio, è quindi un momento nel quale si spezzano i legami di continuità con il passato, con la consuetudine e con la monotonia. I coraggio è un atto di rivoluzione, e per questo, le rivoluzioni sono condotte da coraggiosi. Nella vita, non serve essere sempre coraggiosi: se lo sei, è solo perchè sei un inesperto. Ma ci sono occasioni che non puoi perdere, nonostante tu ti senta inadeguato. E' in queste ccasioni che il coraggio fa la diofferenza fra un Vero Uomo, ed un uomo normale.

K:"Voglio essere coraggioso..."
M:"Come ti ho detto, non è sempre necessario.  Ed è estremamente pericoloso essere riconosciuti come coraggiosi. Le regole sociali, nascono per rendere la società stabile, e possibilmente immune da cambiamenti radicali che creerebbero instabilità, terrore e panico. Le regole sociali prevedono regole per impedire atti di coraggio che le sovvertirebbero. Esistono quindi molte convenzioni atte a reprimere atti coraggiosi, e ridurre i rivoluzionari a persone comuni. O addirittura a persone di secondo rango, in modo che esse perdano di credibilità, e non abbiano seguito nelle persone prive di coraggio, che però non accettano la loro condizione di vita. Se sei abbastanza bravo e coraggioso da sfidare la società, verrai riconosciuto come un capo, e la gente ti seguirà. Ma avrai molte persone, che non riuscendo a fare la stessa cosa, faranno di tutto per toglierti il seguito: più sarai coraggioso, più sarà grande il numero dei tuoi nemici. Più sarà grande l'innovazione che vuoi portare, più sarà grande il sentimento di invidia e di astio che i senzapalle proveranno nei tuoi confronti.
L'atto di coraggio, quindi, è una dichiarazione di guerra al mondo che ti sta stretto, non è solo l'atto di cambiare una realtà che non ti piace.

Una spallata riportò Kurghan alla realtà: la mora era sempre li davanti, parlava con una amica.
I discorsi del Maestro e la sua calda voce tornarono al passato. La musica martellava ed il suo cuore batteva. Era il momento nel quale doveva prendere una decisione per placare quella tempesta di sensazioni che tante volte gli avevano regalato i momenti migliori della sua vita:
decise di rimorchiarla.

Segue...

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10011

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #1 del: 30 Novembre 2010, 11:58:18 »

Il +1 è meritatissimo.

Non sempre serve essere coraggiosi.
Non sempre serve osare.
Non sempre serve essere incoscienti.

Ma molte volte è necessario essere coraggiosi audaci ed incoscienti per arrivare dove nessuno è mai arrivato.
La calibrazione è ciò che ci permette di diventare grandi.

Loggato

Emiliano

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 34
  • Offline Offline
  • Posts: 219

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #2 del: 30 Novembre 2010, 14:29:24 »

una concezione nuova del coraggio Smile
+1

Loggato




.\ /.
-----

AlterEgo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 144
  • Offline Offline
  • Posts: 1375

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #3 del: 01 Dicembre 2010, 23:43:07 »

mmmmmmm vediamo se ho capito bene:

esistono piu' tipi di coraggio :

1 quello sapendo a cosa vai incontro
2 quello non sapendo a cosa vai incontro

il primo e' sapere che hai un 80% di possibilita' di riuscita il 19,9% di un nulla di fatto e lo 0.1% di beccarti un C&B e vai e apri perche' sapendo a cosa vai incontro nonche' sapendo la peggior cosa che ti puo' capitare capisci i pro e i contro e agisci...

la seconda e' provare a prescindere senza sapere cosa succedera' il che e' ovviamente una cazzata perche' tanto puo' andarti bene tanto male...

nonche' quindi bisogna calcolare il tutto anche in base al tipo di rischio :
se rischio di perdere un milione di euro o 5 richiederanno anche sforzi mentali e fisici adeguati

se sono in una citta' piccola devo fare piu' rimorchi selezionati e con studi piu' approfonditi se sono in una citta' grande posso andare piu' alla buona in alcuni casi e tentare la fortuna piu' spesso...

:*

Loggato


l'unico modo per diventare un giocatore furbo e' giocare contro giocatori piu' furbi di te...

comportati come se avessi 1000 donne e avrai 1000 donne...

Jason N. Dohring

  • Dreamer
  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 136
  • Offline Offline
  • Residenza: Salerno
  • Posts: 1472
  • Nulla e' reale...tutto e' lecito...

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #4 del: 22 Dicembre 2010, 01:21:14 »

Io l'ho capita diversamente.

Coraggio è buttarsi, anche se paurosi, allo scopo di superare uno scoglio. Ci sono regole nella società per renderla stabile, che tu devi superare (ovvio non devi andare all'estremo, fare il criminale...) per cui diventi leader: tanto più lo sei, tanti più "rispettosi della legge" (leggi pecoroni) ti daranno contro, perchè sai fare quello che loro non riescono.

Chi osa vince.

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #5 del: 22 Dicembre 2010, 19:48:23 »

Dico la mia sul coraggio, in base alla mia esperienza di operatore con strumenti finanziari molto pericolosi, che possono dar luogo a perdite devastanti .

Quando io opero, necessariamente oso, e mi prendo dei rischi , perchè ovviamente non posso mai sapere come andrà a finire, anche se ho una certa esperienza che mi consente di limitare i danni quando le cose si mettono male. Per me, in modo leggermente diverso dal maestro di kurghan, chi osa ha comunque coraggio, anche se non fa un salto totale verso l' ignoto.

Chi fa un salto totale verso l' ignoto ha logicamente più coraggio, chi si butta a capofitto in un qualcosa in cui i rischi sono molto superiori ai benefici non è un coraggioso, ma uno stupido.

Se io imbastissi un' operazione in cui per guadagnare 100.000 € rischiassi di perdere un milione, non sarei coraggioso, ma stupido. E così è nel resto : ma per fortuna, a prendersi un palo da una femina, non succede nulla di particolarmente devastante. Wink

« Ultima modifica: 22 Dicembre 2010, 19:49:54 da Shark72 »

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #6 del: 22 Dicembre 2010, 21:59:42 »

Citato da: Shark72 il 22 Dicembre 2010, 19:48:23

Se io imbastissi un' operazione in cui per guadagnare 100.000 € rischiassi di perdere un milione, non sarei coraggioso, ma stupido.

Dipende dalle probabilità con cui si verificano i due scenari  Wink

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #7 del: 23 Dicembre 2010, 01:25:04 »

Citato da: james.mar il 22 Dicembre 2010, 21:59:42

Dipende dalle probabilità con cui si verificano i due scenari  Wink

Sai, io in tanti anni la cosa più importante che ho imparato è stata smettere di dire "questo è più probabile, questo è meno probabile" : il mercato fa quel che vuole, e della distribuzione gaussiana delle probabilità non gliene frega una mazza. Cool

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #8 del: 23 Dicembre 2010, 01:42:09 »

Citato da: Shark72 il 23 Dicembre 2010, 01:25:04

Sai, io in tanti anni la cosa più importante che ho imparato è stata smettere di dire "questo è più probabile, questo è meno probabile" : il mercato fa quel che vuole, e della distribuzione gaussiana delle probabilità non gliene frega una mazza. Cool

Che c'entra? L'expected value è l'expected value.

Poi la metafora del mercato come uomo denim è carina, ma a quanto pare dice semplicemente che al mercato ogni tanto piace la coda della distribuzione.

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #9 del: 23 Dicembre 2010, 01:49:03 »

James, proseguiremo la discussione altrove, che qui sennò si va off topic. Smile

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Kurghan's Story:15) Il coraggio.

« Risposta #10 del: 23 Dicembre 2010, 01:55:28 »

Dimmi su quale mercato tradi e se ti limiti alle opzioni o diversifichi che ne discutiamo in real life Exclamation

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: