Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Un ALPHA in chiave più femminile?

(Letto 920 volte)

Un ALPHA in chiave più femminile?

« del: 04 Marzo 2009, 21:53:34 »

Il titolo è volutamente provocatorio. Citerò un tizio che ogni tanto scrive sul forum:

Ma chi è il principe azzurro?

Un guerriero ovvero un omicida, che con la donna è però dolce ed attento, ed è disposto al sacrificio: è un eroe.
Un pazzo animato da nobili ideali. Un pazzo che da sicurezza, un contrasto vivente.

Con questi ulteriori elementi, si capisce meglio la valenza erotica della teoria dei contrasti,
ovvero alla valenza erotica che rappresentato una fisicità (o una vita) forti, contrapposte a
dei modi gentili, o qualsiasi cosa esprima questo dualismo che in realtà è il dualismo espresso
dalla convivenza in un uomo alpha delle componenti maschile e feminile.

Un alpha vero, quello che definisco Vero Uomo, quindi è a momenti uomo ed a
momenti donna, nell'apoteosi della perfezione.

E' uomo nell'affrontare il pericolo e nel difendere la donna, è donna nella capacità di amare
sacrificandosi.

La donna sarà attratta dalla parte maschile, e sarà rassicurata dal vedere anche se stessa in
quest'uomo, e sarà questa visione totale a farle perdere i freni.

Il principe Azzurro, non è quindi un coglionazzo che tratta male le donne non degnandole di
considerazione. E una persona che non considera i normali limiti che le donne pongono, differenziandosi
così dalla massa dei gregari, ma che nel farlo da continuamente segnali rassicuranti.

Osare e dare sicurezza è il motto del principe Azzurro.

Se quindi volete veramente sedurre una donna, non abbiate timore di darle sicurezza, di farla
sentire unica, di farla sentire come nessun uomo l'ha mai fatta sentire.

Non vi fidate dei supereroi di cartone che trattano le donne a stracci in faccia e vengono a dirvi
che sono tutte ai loro piedi: le uniche donne attratte da questi uomini sono le bambine inesperte
attratte dal gossip che non hanno ancora capito cosa sia un uomo.
Crescendo, cercheranno anche loro il Principe Azzurro, lasciando i supereroi di cartone soli a
raccontare ciò che sono convinti di fare, ma che la realtà gli impedirà sempre di fare...

Citazione: Termynator

Per lungo tempo, ma sembra una ricerca diffusa nel forum, ho cercato di riflettere su cosa vuol dire per me essere veramente alpha. Niente di nuovo sotto il sole, mi diranno in molti. Già se ne è parlato ultimamente, tread aperto da Acqua: http://seduzioneitaliana....um/index.php?topic=3521.0

Eppure questo passaggio di Termy mi ha fatto molto riflettere.

Perchè prima di questa lettura non mi ero sentito molto bene all'idea di diventare una specie di Humphrey Bogart o peggio. Dopo ho iniziato a pensarci su seriamente e devo dire che solo accettando la propria parte femminile, aldilà del rimorchio, ci si può sentire persone complete.

Voi come la vedete? Come ve lo mettete a posto questo argomento....

Loggato


Primo allievo ufficiale di Termynator

SilverS

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 45
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 46
  • Residenza: Milano
  • Posts: 310

Re: Un ALPHA in chiave più femminile?

« Risposta #1 del: 04 Marzo 2009, 22:33:05 »

Concordo pienamente con quello che scrive Termy.

Nella mia esperienza il gioco mi ha fatto scoprire la mia componente femminile (che non sapevo di avere, e non sapevo gestire), ma che adesso uso (sto imparando ad usare..) come potente arma di attrazione al momento giusto con le HB. Quello che scrive Termy è completamente vero e per me testato.

cito: "alla valenza erotica che rappresentato una fisicità (o una vita) forti, contrapposte a
dei modi gentili, o qualsiasi cosa esprima questo dualismo che in realtà è il dualismo espresso
dalla convivenza in un uomo alpha delle componenti maschile e femminile."

A mio parere questo è quello che fa dire alle donne: "Mi hai fatto sentire veramente donna questa sera...".

tra l'altro un buon libro che parla della componente femminile e maschile che esistono in ogni uomo (e donna) e di come saperla gestire nei rapporti con le donne è "The Way of the Superior Man" di David Deida. E' un libro che aiuta  soprattutto nel mantenere una relazione con la propria donna (LTR ma anche FB), senza che l'uomo si annulli nella relazione e diventi SOF- zerbino. L'autore spiega anche molto bene le contraddizioni dell'universo femminile che facciamo fatica a volte a capire (per esempio che alle donne non piace il macho classico, ma appunto la combinazione Macho-Dolce citata nel post.).

Ma attenzione a calibrare bene. La mia FB , nota bene e dopo averla F-chiusa N volte, una volta dopo una serata in compagnia mi fa seria (in privato) "ma senti, dimmi seriamente, tu sei gay? a me lo puoi dire..."  Laughing Laughing Laughing e io "certo amore, sono totalmente Gay..."
Bah.. forse quella sera avevo esagerato con la componente femminile... ma non preoccupatevi... la sto F-chiudendo ancora oggi....
 Ciao!

Loggato


welcome to my world!
Non cerco semplicemente sesso, voglio la scopata perfetta...

aladesi

  • Partecipante
  • *
  • Mi piace = 8
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 51
  • Posts: 19

Re: Un ALPHA in chiave più femminile?

« Risposta #2 del: 05 Marzo 2009, 10:44:38 »

Tutti abbiamo una parte femminile,se la sappiamo usare bene ci migliorerà in diversi settori elevandoci dalla massa di pecoroni: gusto,abbigliamento,rapporti sociale,sentimenti.

Loggato


Donna de quarant'anni buttela a fiume co' tutti li panni. (proverbio romano)

maxcavezzi

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 49
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 39
  • Residenza: genova
  • Posts: 1118
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: