Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2 3 ... 6   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

TermYeditoriale: Persistere.

(Letto 5706 volte)

TermYeditoriale: Persistere.

« del: 25 Gennaio 2010, 16:01:49 »

Campo o pratica?

Campo:
Esci, vedi una tizia, e non sai cposa dirgli. Vai li, con gli occhi stralunati, guardandogli le tette, vestito come se andassi a pesca (ci stai comodo), e gesticolando come fai con gli amici. Magari fai anche un ruttino, e parlando spontaneamente come faresti con un uomo, dici alla tipa qualcosa di sconveniente.
Palo secco: si gira e se ne va.
Ti arrabbi, e ci riprovi. Dopo una settimana, ti metti ad osservare uno che ci prova e riesce spesso.
Noti che si veste in modo diverso da te, e decidi di vestirti come lui.
Ma nulla da fare. Casualmente, ti accorgi che il tizio parla in modo diverso da come parli tu con gli amici.
E con tutte le difficoltà del caso, cerchi di trarre un modello del suo modo di parlare.
Devi ascoltarlo per decine di interazioni per farlo però...
E' gia passato un anno, e tu non riesci ancora a rimorchiare. Dopo un altro anno, hai capito più o meno come devi parlare, hai capito cosa non è conveniente dire alle donne, ma sei ancora lontano dall'essere come il tuo modello: perchè lui reagisce in una frazione di secondo, è molto più "dritto" di te etc etc.
éPasseranno 10 anni, prima che tu riesca a capire realmente come girano le cose, ma nel frattempo saranno cambiati anche i gusti delle tue prede elettive, e dovrai comunque riadattarti.

La Teoria
La teoria è un sunto di osservazioni fatte da altri, che riassumono la loro esperienza di campo.
Tutte le teorie partono da un modello che rappresenta l'interazione, e prescrivono comportamenti di massima per ogni momento della stessa.
I modelli possono avere valenze diverse a seconda del contesto e del tipo di target, ma comunque, prescrivono (supponendo che siano tutti realistici) delle precise peculiarità per essere attuati.
E qui veniamo a dunque.
Prendiamo il mio modello. In apertura ad esempio, è prescritto di essere generalmente divertenti.
Ha senso buttarsi sul campo sera dopo sera per imparare ad essere divertenti, ed una volta ottenuto questo, ricominciare da capo per passare al successivo stato emotivo?
Ovviamente no.
Ha molto più senso tapparsi in casa, prendere un bel testo sui rudimenti dell'umorismo, ed uscire di casa solo una volta che saremo stati in grado di risultare divertenti.
Ma non solo sul rimorchio: dovunque.
L'allenamento consiste quindi nel far ridere la tabaccaia, il commesso del negozio di abbigliamento, il collega di lavoro. Solo dopo questa conferma, si va sul campo e si applica la nostra acquisita capacità alle donne per aprirle.

La differenza
La differenza fra il primo tipo di approccio ed il secondo, è drammatica.
Nel primo modo, che presuppone una spasmodica quanto casuale ricerca fine a se stessa, i risultati ( se vengono) vengono solo se la persona possiede doti innate (natural) gia manifeste in età adulta.
Nel caso queste doti non siano possedute, con grandissima difficoltà verranno acquisite, e comunque con tempi lunghissimi, essendo per l'aspirante difficile capire se il suo insuccesso deriva da una mancanza o da un'altra.
In sintesi, le lacune verranno mantenute, e palliate scegliendo contesti nei quali queste mancanze hanno pesi minimi. Ma questo significa ghettizzarsi in determinati ambienti, precludendosi il rimorchio a 360°.

Nel secondo modo invece, ogni volta che l'aspirante avrà messo a punto una sua particolare abilità, andrà sul campo sicuro di quello che fa. Questa sicurezza, influirà sulle sue microespressioni, anche se egli non è ancora in grado di controllarle, e lo renderà più attraente.
Va da se, che il primo modo, sia il modo migliore per cercarsi una fidanzata ed abbandonare la sfida.
La chiave della riuscita, è quindi la persistenza nel perfezionare le proprie doto lontano dal campo
finchè non siamo certi di possederle. Solo alora andremo a mietere il meritato riscontro.

I più comuni difetti.
I difetti più comuni di un MdP, e quindi i punti sui quali lavorare utilizzando l'esperienza altrui facendola propria sono:

a) L'umorismo.
b) La reattività, intesa come capacità di elaborare controrisposte in tempi lampo.
c) La creatività.
d) La capacità di osservazione.
e) La mimica generale, intesa come capacità di rappresentare stati emotivi diversi con il BL.
f) Il linguaggio gestuale, inteso come capacità rappresentativa di concetti senza l'uso della parola.
g) La mimica facciale, intesa come capacità di trasmettere emozioni e sottintesi in contrasto con il parlato.
h) Il look, inteso come capacitù di adattamento al luogo, senza ostentare simboli che decretino una particolare appartenenza.
Su questo ultimo punto, spendo due parole in più. Troppi, e dico troppi intendendo la stragrande maggioranza, non capiscono che un look "settoriale" crea preselezione in determinati ambienti. Se sto in tuta da meccanico dentro una officina, posso anche rimorchiarmi una cliente. Ma se vado nella disco fighetta (ammesso che mi facciano entrare), sarò bollato come un coglione che vuole fare il "diverso" o peggio come un fuori di testa.
Se vado in giro vestito come quando avevo 12 anni, le donne mi percepiranno come un immaturo ed un insicuro, e tutti i miei difetti fisici diventeranno evidenti, in quanto sarò osservato con molta più attenzione.
Se vado in giro con una cresta da moicano (o altre forme estreme di cura del pelo, barba compresa), sarò ben accetto in un villaggio mohowk, ma sarò additato come il "pazzo fuoriluogo di turno" da tutte le altre parti.

Tutti questi dettagli sono scelte, non condizioni imposte.
Diventa quindi evidente, che se andate in giro con un mohowk, o un pantalone alla "saltafossi" e le fighette non vi cagano, non è colpa delle fighette, ma colpa vostra, e del fatto che rifiutate di adattarvi accettando la realtà.
In questi casi, le aperture che altre volte hanno funzionato non funzioneranno, ed è inutile andare a cercare soluzioni al problema, visto che non siete disposti ad accettarle.
Il problema è il vostro rifiuto di accettare la realtà.
Se quindi il vostro Ego (perchè di questo si tratta) è permeato da un infantile quanto stupido orgoglio nel rifiure qualsiasi forma di adattamento, come se tale adattamento fosse uno svendersi, non lamentatevi se sul campo collezionate pali.
Non è colpa degli altri, ma dell'attrarre pali da parte del palo nel culo che vi siete messi da soli, che con arroganza vi rifiutate di togliere solo perchè "è una scelta personale".
Queste non sono dimostrazioni di personalità: sono dimostrazioni della vostra infantile ricerca di attenzioni.
E si vede.

T

« Ultima modifica: 25 Gennaio 2010, 16:13:39 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #1 del: 25 Gennaio 2010, 16:07:44 »

Citato da: TermYnator il 25 Gennaio 2010, 16:01:49

Campo o pratica?

b) La reattività, intesa come capacità di elaborare controrisposte in tempi lampo.

T

eggia'
somiglia molto al gioco degli scacchi,
si studiano i finali, le aperture, le partite dei maestri (sui report) pero' arriva il momento in cui "la risposta pronta" viene dal giocare migliaia di partite ...

Loggato

festadanzante

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 61
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 604
  • The game

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #2 del: 25 Gennaio 2010, 16:17:09 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 16:09:43

Posso aggiungere una cosa?
Il punto chiave è divertirsi. Ci si diverte rimorchiando.

No, ci si diverte uscendo. E l'ho scritto fin dai primi post nel '98: non si esce per rimorchiare, ma per divertirsi.
E non ti diverti se prendi pali, quindi non ti diverti rimorchiando finchè non sai rimorchiare.

T

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #3 del: 25 Gennaio 2010, 16:20:20 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 16:09:43

Posso aggiungere una cosa?
Il punto chiave è divertirsi. Ci si diverte rimorchiando.
Se non ti diverti, dopo un po' molli.

Io pure, quando ho iniziato a suonare la chitarra, mi rompevo le palle! Volevo essere jimi hendrix, e pure gli accordi piu' banali mi creavano difficoltà!
Mi facevano fare il solfeggio, e mi spaccavo ancora di piu' le palle! Mi imponevano di impare le scale, di imparare gli accordi, ecc, ed era un inferno! Io volevo fare gli assoli con i denti, e loro mi facevano fare tutt'altro!

Nel rimorchio è uguale: al posto delle scale ci saranno i raccontini delle proprie esperienze, la capacità di toccare o meglio, di accarezzare le corde e la tastiere, sarà la mimica e la gestualità in senso lato!

le prime volte che provi a rimorchiare, è come le prime volte che vai a suonare con gli amici: le cose ti vengono male, ti vengono pure peggio di quando suoni da solo!

Mi divertivo io a fare queste cose? NO

Mi diverto ora a suonare? Certo, e pure di brutto, e senza quelle cose non ci sarei mai arrivato!

nad84

Loggato

Naddolo

  • CSI-6
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 280
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 117
  • Posts: 2057

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #4 del: 25 Gennaio 2010, 16:28:09 »

Citato da: festadanzante il 25 Gennaio 2010, 16:07:44

eggia'
somiglia molto al gioco degli scacchi,
si studiano i finali, le aperture, le partite dei maestri (sui report) pero' arriva il momento in cui "la risposta pronta" viene dal giocare migliaia di partite ...

Parallelo che reggerebbe se non esistessero i programmi di scacchi:
fai un setup di 1 minuto, ed un qualsiasi computer frega giocatori con decine di migliaia di partite alle spalle.
L'esperienza personale, collezionata in decine di anni, viene stroncata da una esperienza trasmessa in un solo minuto.
Quindi, lavorare sul setup, invece che trastullarsi a fare scacchi del barbiere cercando dilettanti che ci caschino...

T

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #5 del: 25 Gennaio 2010, 16:30:57 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 16:24:05

Bah.
Due cose:
1. Ci si diverte uscendo... Che significa? Che vado alla rinascente a fare un giro e mi diverto?
O che esco, mi faccio un giro e se ho voglia di divertirmi rimorchio? (che è quello che ho detto io?)
2. Forse non ti divertirai se prendi pali (dipende da come li prendi, io mi diverto pure a prendere pali), ma impari più da un palo che da mille libri di teorie. Naturalmente se usi il cervello.

1) Si, vedi la gente, parli con delle persone, collaudi le tue capacità sceniche senza necessariamente iniziare una sfida dobve la posta in palio è la pisella. Puoi anche ballare perchè ti piace farlo.
2) Se fosse come dici, al terzo palo sarebbero tutti seduttori.
Invece la stragrande maggioranza continua a prendere pali senza crescere di un millimetro.
Come la mettiamo?

T

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #6 del: 25 Gennaio 2010, 16:33:35 »

Citato da: TermYnator il 25 Gennaio 2010, 16:28:09

Parallelo che reggerebbe se non esistessero i programmi di scacchi:

e con chi le fai le migliaia di partite? con i programmi ...  Laughing

Loggato

festadanzante

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 61
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 604
  • The game

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #7 del: 25 Gennaio 2010, 16:41:31 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 16:24:05

Bah.
Due cose:
1. Ci si diverte uscendo... Che significa? Che vado alla rinascente a fare un giro e mi diverto?
O che esco, mi faccio un giro e se ho voglia di divertirmi rimorchio? (che è quello che ho detto io?)
2. Forse non ti divertirai se prendi pali (dipende da come li prendi, io mi diverto pure a prendere pali), ma impari più da un palo che da mille libri di teorie. Naturalmente se usi il cervello.

1)esci con gli amici di sempre con cui le risate sono garantite, vai in una disco con musica buona in cui vuoi solo godertela e ballare (magari anche con gli amici di cui sopra). io st'estate andavo a ballare a ibiza da solo (ovviamente pvd e armin) e mi divertivo un cifro.

2)Più che "se usi il cervello", direi "se hai il cervello". Ultimamente noto anch'io come il rimorchio per me non è più il divertimento cazzeggiomane come lo era un anno e mezzo fa, ma un percorso diverso finalizzato a trombare e conoscere una donna. Non è più divertimento in senso stretto. Ma è lo stesso piacevole. Molto piacevole.

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #8 del: 25 Gennaio 2010, 16:56:07 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 16:48:49

Perché i rendimenti marginali sono crescenti (visto james che sto iniziando a studiare micro?  Laughing), cioè più ti dai da fare e più impari

te bocciano di nuovo!!!

i rendimenti sono crescenti ma quelli marginali sono decrescenti! la curva del rendimento nel tempo è concava il che significa che all'inizio hai margini di miglioramento maggiori e migliori velocemente (perchè hai tante cosa su cui lavorare ad un macrolivello) ma dopo un po'lo sforzo da fare per un miglioramento marginale è sicuramente maggiore.

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #9 del: 25 Gennaio 2010, 16:56:47 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 16:48:49

Sì, okay, ma la sfida puoi anche iniziarla, mal che vada ti prendi palo: che ci perdi?

Perdi nel momento in cui insinui nuovi dubbi che ti allontanano dal tuo obiettivo: che non deve essere "rimorchiare", ma collaudare una tua capacità per costruire la tua sicurezza.

Citazione

Magari esci un pomeriggio per i cazzi tuoi per migliorare le tue capacità sceniche (cosa che ci sta ed è pure divertente, in pratica è essere un po' prostitute nel senso positivo del termine), ma dopo che hai aperto il barista, il commesso, un passante che guardava la vetrina, ecc. qualche set te lo fai più che volentieri.
Secondo me la stragrande maggioranza non prende pali: non apre. Non ci prova neppure, e si gioca qualche ragazza giusto quando capita l'occasione, se capita.
Io se non avessi nulla da fare tutto il giorno rimorchierei dalle sei di mattina alle undici di sera, giusto per il gusto di farlo.
Perché i rendimenti marginali sono crescenti (visto james che sto iniziando a studiare micro?  Laughing), cioè più ti dai da fare e più impari: io al sabato i primi due-tre set li faccio sempre da schifo e sono con la testa sulle nuvole, poi pian piano entro in forma e miglioro sempre di più le mie interazioni.

Quello che hai scritto, dovrebbe indurti a riflettere su un punto:
se tutte le volte sei costretto a "riscaldarti" prima di migliorare le tue interazioni, vuol dire che non esiste una memoria storica di questo riscaldamento.
In pratica, è una cosa fine a se stessa, che nel lungo termine non ti migliora, perchè non porta mai alla soluzione di un singolo problema che va ad aggiungersi al bagaglio delle cose che sai fare.
Tu, in questo modo, ogni volta aumenti la tua soglia di attenzione, diventando sul momento più reattivo, e migliorando in modo inconscio il tuo paraverbale ed il tuo BL.
Ma non acquisisci nulla, perchè tornato a casa e passati 2 giorni, ridiventi quello di prima.
E' l'effetto "frame", la più grande illusione della scuola americana.
Stesso effetto del tapping sulla sicurezza: migliori leggermente le microespressioni, ma non sei realmente più sicuro. L'effetto è che i pali arrivano lo stesso, e che tu rimani al solito punto.
Non è questa la via.

T

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #10 del: 25 Gennaio 2010, 17:26:47 »

Citato da: Kleos il 25 Gennaio 2010, 17:08:30

Non lo so TermY, io sono convinto che a volte ci si ammazza di seghe mentali riguardo al rimorchio.
Spesso basta un umore positivo, voglia di divertirsi e un po' di fascino (che può essere anche dato da tecniche, perché no, o dal look, o da mille altre cose) per divertirsi e rimorchiare.
Mentre qui spesso si parla come se dal rimorchio dipendesse l'esistenza di un individuo, e si danno degli imperativi tipo vai, fai, studia, applica, mettiti così, mettiti cosà, migliora, apprendi, che neppure al famoso corso di microeconomia...
Ma uno dopo un po' non si rompe la palle? Ecco perché io non riesco a seguire un metodo: perché diventa quasi un lavoro. E per cosa poi?
Non so, forse sono io che sono giovane e ho altri target rispetto a un trent'enne, o forse non c'ho capito un caxxo, però, boh. Insomma queste sono le mie perplessità (che esulano anche dal topic in particolare)

Posso risponderti?

Anzitutto, meglio studiare il rimorchio che micro visti i rendimenti decrescenti Exclamation

 Kiss

Scherzi a parte, io "studio" il rimorchio perchè voglio fare il salto di qualità. E sentirmi il più possibile padrone di un'interazione invece che schiavo della scelta feminile.

Se non sbaglio (no, non sbaglio) tu scrivevi un concetto di massima del tipo che ti reputi un 7 circa, e quindi rimorchi fino al 7 (per quanta validità abbiano tali numeri) e che per rimorchiare le 8 e 9 devi diventare anche tu un 8-9.
Ebbene, come diventi tale? O, ancor più efficientemente, come acceleri tale percorso?

E' una questione di obiettivi che ci si pone.

James

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #11 del: 25 Gennaio 2010, 18:05:02 »

mmm
sta cosa non mi convince...
perchè il rimorchio dovrebbe essere l'unica attività al mondo in cui la pratica e l'esperienza non hanno valore?
Innanzitutto + 1 a Kleos.

Io posso capire che un ragazzo che ha poco tempo a disposizione e che è frustrato dal campo, possa considerare piu' efficiente prepararsi a casa e poi uscire... ma comunque ho i miei dubbi  Laughing Laughing
L'ho detto altre volte e lo ripeto:
non capisco perchè secondo te Termy c'è l'out - out. Uscire esclude lo studiare e viceversa.

Prendiamo il caso di Kleos che è uno studente fancazzista.
Per lui la cosa migliore non è prepararsi un'ora al giorno a migliorare i fondamentali (quindi teoria, specchio, 5 parole, dialettica), un'ora a fare palestra per farsi il fisico e poi uscire tutte le sere comunque a cazzeggio, provando le cose nuove quando gli vengono spontanee?
Perchè dovrebbe rinunciare a divertirsi?

Ho notato una concezione negativa contro il "prendere pali"... cosa è il prendere palo?
Se prendere palo è "Vai via bestia immonda" detto 8 secondi dopo che hai fatto "ciao" ad una ragazza, effettivamente è traumatico.
Ma se significa che a fine serata non fai sesso, ma comunque hai passato una serata in compagnia, hai interagito con delle persone, alcune delle quali tuoi amici, alcune delle quali nuove conoscenze, tra cui donne attraenti... secondo me c'è qualcosa che non va.
Un'attivita' sociale di questo tipo è comunque divertente e ti gratifica.  Inoltre inconsciamente apprendi qualcosa.
Non vi siete mai fatti una risata a sfottere una donna in maniera irriverente e godere con gli amici della maniera con cui vi ha mandato a fanculo?

Inoltre trovo molto debole questa storia del "provaci" solo quando sei sicuro di riuscire. E' una mentalità pericolosa che potrebbe portare alla procrastinazione infinita  Shocked

Carpe diem, anzi carpe cunnam

« Ultima modifica: 25 Gennaio 2010, 18:20:09 da festadanzante »

Loggato

festadanzante

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 61
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 604
  • The game

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #12 del: 25 Gennaio 2010, 18:40:11 »

Citato da: festadanzante il 25 Gennaio 2010, 18:05:02

mmm
sta cosa non mi convince...
perchè il rimorchio dovrebbe essere l'unica attività al mondo in cui la pratica e l'esperienza non hanno valore?

Non è che non ha valore l'esperienza: è che per fare esperienza devi superare un filtro d'ingresso, altrimenti non fai esperienza.
Feci il parallelo dei curriculum vitae al riguardo.
Se non hai curriculum, non lavori. A meno che, tu non vada in un posto dove prendono chiunque, perchè hanno poco da perdere. Nel nostro caso, queste "società" si chiamano strappone.
Se hai gia un curriculum (ovvero i fondamentali, ed in tal caso sei un natural) il campo giova, perchè hai modo di fare esperienza. Ma se non sei un natural, sul campo non fai che prendere pali senza imparare un caxxo.
Ed è la storia di un bel numero di persone qui dentro.

Citazione

Prendiamo il caso di Kleos che è uno studente fancazzista.
Per lui la cosa migliore non è prepararsi un'ora al giorno a migliorare i fondamentali (quindi teoria, specchio, 5 parole, dialettica), un'ora a fare palestra per farsi il fisico e poi uscire tutte le sere comunque a cazzeggio, provando le cose nuove quando gli vengono spontanee?
Perchè dovrebbe rinunciare a divertirsi?

Perchè evidentemente non sente questa spinta, in quanto basta a se stesso, e con estrema probabilità ha qualche personcina con la quale esercita. Mettilo in un contesto dove è costretto ad osservare un serio regime di pippe orario pasti per almeno 6 mesi, e vedrai che comincerà a cercare qualcosa in più.

Citazione

Ho notato una concezione negativa contro il "prendere pali"... cosa è il prendere palo?

La dimostrazione che non funzioni come candidato alla riproduzione.
Il peggior insulto che un essere umano possa ricevere: una dichiarazione di inutilità.

Citazione

Inoltre trovo molto debole questa storia del "provaci" solo quando sei sicuro di riuscire. E' una mentalità pericolosa che potrebbe portare alla procrastinazione infinita  Shocked

IO trovo molto più pericoloso l'uscire a prendere pali sapendo di prenderli: si insinua l'abitudine all'insuccesso, e quindi l'accettazione di uno stato di inferiorità che porta al lassismo testimoniato dalla frase:
"tanto lo so che non ci stanno".
Questo porta a provarci senza convinzione, tanto per cazzeggiare con gli amici, cercando la riprova sociale nel farli ridere. Ma chi ci rimette, non sono gli amici: quelli ridono.
Chi ci rimette, è colui che paga cio che ha dato facendo ridere, con la svendita di se stesso attuata a prendere un insuccesso invece di fare il proprio interesse chiudendosi in casa per prepararsi a vincere.
Insomma, "A la guerre comme a la guerre", piuttosto che il disgustoso motto coubertiniano "l'importante è partecipare".
Non si ricordano mai i partecipanti: si ricordano solo i vincenti.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #13 del: 25 Gennaio 2010, 18:48:18 »

Citato da: drJerry il 25 Gennaio 2010, 18:43:57

OK, inutile andare in tuta in una disco per fighetti. Ma non è fondamentale l'utilizzo di schemi leggermente differenti rispetto al campo dove si vuole rimorchiare per sfruttare la teoria dei contrasti?

Azz... Che evento: un tuo post!  Grin
Lieve contrasto non significa ignorare completamente il contesto, tirandosi fuori per forza. Sono i dettagli che fanno la differenza.

T

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: TermYeditoriale: Persistere.

« Risposta #14 del: 25 Gennaio 2010, 18:56:18 »

Citato da: TermYnator il 25 Gennaio 2010, 18:40:11

Il peggior insulto che un essere umano possa ricevere: una dichiarazione di inutilità.

E quanto sei melodrammatico! cioè se tu parli con una donna che ti piace e questa non vuole scopare, magari per motivi che non dipendono da te,  ti senti inutile? non hai altro da fare nella vita?  Laughing Laughing

take it easy, su'  Coolsmiley

P.S. Jerry cambia firma che ti fa male scrivere quelle cose
P.P.S. Te l'ho detto in privato, ma te lo dico anche in pubblico: non devi chiedere il permesso a Termy per uscire con me.  IO SONO IL PADRONE DELLA MIA VITA, non un altro.

« Ultima modifica: 25 Gennaio 2010, 18:58:22 da festadanzante »

Loggato

festadanzante

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 61
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 604
  • The game
Pagine: [1] 2 3 ... 6   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: