Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2 3   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

(Letto 7588 volte)

TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« del: 21 Novembre 2008, 20:14:51 »

Salve Marpions,
in questi giorni di trambusto, ho avuto l'ispirazione per il secondo TermYdelirio.
Il tema è scottante, spinoso e peloso: le palle, che tanti uomini dicono di avere,
che tanto piacciono alle donne, ma che pochissimi possono dimostrare di possedere.

L'uomo con le Palle

L'uomo con le palle è un uomo senza compromessi: difende i propri ideali a spada
tratta, perchè i propri ideali sono l'essenza di quello che è.
Un Uomo con le palle non scende a compromessi sui propri ideali: non c'è merce
che possa fargli cambiare idea se è convinto di qualcosa.
L'unica cosa che può fagli cambiare idea, è qualcuno che gli dimostri che ha torto.
L'uomo con le palle non teme di aver torto: non scende a compromessi neanche con se stesso.
Quindi, se sa di perseguire una strada errata, non insiste temendo di perdere potere, ma
ammette di aver torto, e sposa la nuova idea.
Un Uomo con le palle è un idealista. Un uomo con le palle è quindi per molti un coglione.
Ma meglio coglione che senza palle.

L'uomo con le palle, ed il mondo.

Il mondo appartiene agli uomini con le palle. E siccome le donne fanno parte del mondo.
agli uomini con le palle spettano molte donne. I senza palle tentano con ogni mezzo di
riuscire nella stessa impresa, investendo denaro e tempo tentando una via indiretta
per avere lo stesso peso degli uomini con le palle. Ma invano: gli manca la qualità
essenziale per avere presa sugli altri, la determinazione, e la libertà di spirito.
Un uomo con le palle pone alla base di qualsiasi sua azione la soddisfazione ed il rispetto
della propria immagine: quindi non tradisce se stesso, ne coloro che ritiene amici  persone
da tutelare, siano essi palledotati o meno.
Un palledotato, quindi, non si batte solo per i propri ideali, ma anche per quelli dei propri
amici, che rispetta e sostiene nel momento del bisogno.
Un palledotato ha pochi amici, perchè il mondo è infestato da senza palle.
Un palledotato non da per ricevere, ma se nel momento del bisogno si rende conto di essere solo,
dopo essersi rimboccato le maniche ed aver superato il problema, procede ad epurare dalla
cerchia degli amici tutti i senza palle: un palledotato non è compatibile con un senza palle.
Un palledotato si pone rispetto al mondo in modalità duale: lui e il mondo.
Se il mondo lo capisce ed è in grado di recepire il suo messaggio è contento.
Ma se il mondo gli dimostra di non avere palle, manda affanculo il mondo senza alcun rimpianto:
nessun compromesso.

L'uomo con le Palle e gli altri.

L'uomo con le palle apprezza la compagnia, anche se, spesso, disprezza la natura umana.
L'uomo con le palle è disponibile alla compagnia, ma non è animale da branco.
Ho letto recentemente, che un senzapalle sosteneva che per essere alpha ci vuole
un branco del quale essere l'alpha: tipica affermazione dei senzapalle, che confondono
il ruolo con lo status di una persona. Un Palledotato è alpha in qualsiasi contesto lo si
ponga, è alpha perchè possiede delle qualità che lo rendono tale, e lo pongono sempre
al centro dell'attenzione: non è lui che ci si mette, sono gli altri che lo guardano.
Un palledotato, quindi, non ha problemi nello stare solo: sta bene con se stesso, non ha bisogno
di essere accettato per sentire di avere un ruolo.
Il Palledotato è un lupo solitario.
Il suo ruolo viene fuori ogni volta che parla con qualcuno, e con la moltitudine delle persone
che lo cercano, perchè in lui riconoscono dei valori.
Il Palledotato rispetta gli altri, e non fa pesare la sua condizione: se viene aggredito da un senzapalle.
cerca sempre di farlo ragionare. Se in senzapalle insiste, lui si ripete.
Ma se il senzapalle osa minacciarlo, lo schiaccia come un verme e senza rimpianti.

La gratitudine dei Palledotati

Come ho scritto, il palledotato non fa mai nulla per ricevere qualcosa in cambio:
lo fa è basta. Se il fare qualcosa per altri gli costa rinunce, lo fa finchè la sua condizione
esistenziale glielo permette, e finchè la sua vanità risulta soddisfatta.
Eh si, gli uomini con le palle sono tanto vanitosi quanto immodesti, ma come scritto
nel precedente TermYdelirio, la modestia è uno schifoso tentativo di nascondere il proprio
egoismo.
Nel momento in cui queste condizioni di base vengono meno, il Palledotato impone
un "rimborso spese", ovvero delle condizioni minime per comtinuare a dare.
I palledotati, per questo loro vizio, non diventano mai materialmente ricchi, pure essendo
ricchi per altri versi. (leggasi TermYdelirio 1)
Paradossalmente, se il palledotato riceve qualcosa, è felicissimo Uglystupid, e si sente in
dovere di contraccambiare. Cosa che lo spinge talvolta a diventare invadente.
Ma va capito...

Sintesi

Aspirare ad avere le palle è facile, arrivarci è un altro paio di maniche.
Affermare se stessi, non significa dire di avere alti standard, grandi aspirazioni, ed
altre millanta cazzate. Affermare se stessi significa affermare le proprie idee, lavorarci sopra
in modo da renderle inespgnabili alle critiche.
affermare se stessi significa combattere per un ideale, proprio o acquisito, che diventa comunque
proprio se capito.
Affermare se stessi non significa rimanersene al calduccio facendo finta di non vedere e non sentire
mentre gli amici prendono schiaffi: a rischio di prendere schiaffi da altri, si deve scendere in campo
ed esporsi.
E ricordate: uno schiaffo da un idiota non potrà mai far male quanto le decine di schiaffi che prenderete
tutte le mattine guardandovi allo specchio, ammirando un senza palle.
E questo, solo perchè non avete avuto le palle di fare ciò che sentivate di dover fare.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #1 del: 21 Novembre 2008, 20:42:33 »

Citato da: drJerry il 21 Novembre 2008, 20:37:49

Perche' l' uomo con le palle disprezza la natura umana?
Poiche'  credo che se  l' uomo con " gli attributi quadrati " disprezza la sua natura  allora di conseguenza dovrà' disprezzare  l' essere umano e  se stesso.

L'uomo con le palle è la rivoluzione, è l'evoluzione dovuta allo sforzo teso a superare una natura
imperfetta e dominata dall'egoismo, per toccare livelli più alti.
E' perfettamente conscio della sua appartenenza umana, ma a differenza della massa, si è elevato.
Si è distaccato da cio che rende l'uomo così spregevole.
E un superuomo, nel senso che è sopra l'uomo.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #2 del: 21 Novembre 2008, 20:49:05 »

interessante

Loggato

Dante1982

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 35
  • Offline Offline
  • Posts: 238

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #3 del: 21 Novembre 2008, 20:56:51 »

un post con le palle !

ps: quello che hai "letto di recente" l'ho letto anche io hahaha Wink bella fratè

+1  Thumbs Up

Loggato


- Io appartengo al Guerrierio in cui la vecchia via si è unita alla nuova

- Non esiste sconfitta nel cuore di chi LOTTA!


Knives,Nat,Axel,zak,asufel,kyros,bluesky.
Sempre nel mio Heart.

lu

  • ( ) )======D
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 325
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 31
  • Residenza: Another Dimension
  • Posts: 1746

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #4 del: 21 Novembre 2008, 21:48:44 »

Mi rispecchio in pieno in quello che hai scritto: sembrava che raccontassi il percorso della mia vita. Un +1 veramente sentito.

Loggato


"Sunbeam: il porco per antonomasia." -TermYnator
"Mai sottovalutare la stupidità femminile." -ex ragazza

SunBeam

  • SI-Creators
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 329
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Monte di Venere
  • Posts: 4866
  • WWW

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #5 del: 21 Novembre 2008, 22:13:51 »

Se non hai rispetto per le tue opinioni (e quindi per te) come potrà la donna anche solo sperare che tu ne avrai per lei?

Peccato poi che la maggioranza pecorona non perda occasione per travisare, difatti la fabbrica degli "arroganti incapaci di mettersi in discussione" produce sempre a pieno ritmo.

Gran pezzo, come sempre.

+ Thumbs Up

Loggato

-Nova-

  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 104
  • Offline Offline
  • Posts: 621

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #6 del: 21 Novembre 2008, 22:56:01 »

davvero interessante..
il palledotato (come dici tu) ha tutte le caratteristiche che hai elencato.
Però mi chiedo se il palledotato è uno consapevole di essere palledotato oppure aspetta che qualcuno gli dica di essere un palledotato.
mi spiego meglio: io (come tante altre altre persone) penso di essere un palledotato per una serie di motivi non necessariamente legati la numero di donne che mi sono scopato nella vita. E sono convinto di essere un palledotato.
Solo che magari agli occhi degli altri sono solo un povero coglione.
Che relazione c'è tra la mia convinzione di essere un palledotato, e quindi di comportarmi come tale, e l'esserlo per davvero?
Perchè io ho conosciuto una marea di persone convinte di essere dei palledotati, ma che in fondo erano solo delle povere teste di caxxo.
Persone che a chiacchere facevano i palledotati ma che invece sono totalmente privi di qualsiasi forma di sostanza.
e credo che un palledotato non sia tale solo per il numero di donne che si è portato a letto: il mondo è pieno di donne cretine che si fanno scopare(e magari ci si sposano) da poveri imbecilli forse solo perchè hanno dei soldi, un apparente status, una errari, un buon posto di lavoro.
Credo che sarebbe meglio, molto meglio, allargare  e approfondire il discorso. Perchè credo che poche persone sono disposte a dire:"si, sono un povero coglione!", mentre tutti sono pronti a dire di essere dei palledotati della madonna.
non credi?
tra le varie qualità hai citato giustamente il comportamento con gli amici: uno che per varia forma di convenienza lo mette in culo a un amico è un palledotato oppure no?
hai parlato di valori, ma i valori sono cose che molti sostengono con le chiacchere ma che con i fatti inveve smentiscono terribilmente.
hai detto sacrosanto che aspirare ad avere le palle è un conto, averle per davvero è un altro.
e cioè la vera differenza tra hommini, homminicchè e quaquaracqua'.
un uomo che sa chiedere scusa a una donna, cos'è?
un uomo che sa chieder scusa a chi pensa di avere tradito, cos'è?
un uomo che si assume le responsabilità di certe scelte (magari anche del caxxo) cos'è?
un uomo che tradisce, cos'è?
un uomo che non mantiene un segreto, che cosè?
un uomo che non interviene quando sono palesi le escrementate che dice qualcun altro, cos'è?
un uomo che apre la bocca e gli da fiato, senza pensare, cos'è?
un uomo che discredita un altro per conquistare la sua donna che cos'è?
un uomo che entra in crisi per il giudizio degli altri, cos'è?
un uomo che non accetta di non potere piacere a tutto il mondo, cos'è?
un uomo che cambia idea alle prime difficoltà,cos'è?
un uomo che non persegue i suoi obbiettivi, cos'è
un uomo che ha problemi (grossi) con se stesso e non li vuole risolvere, cos'è?
la lista potrebbe andare avanti all'infinito.
cos'è un uomo??
cos'è un quacquaraqua'?
cos'è un hominnicchè?
bello il tuo discorso, ma sarebbe meglio aggiungere qualche commento in più.
perchè tutti sono pronti a dire di essere dei veri uomini. sono le convinzioni.
pochi (forse nessuno) sono disposti ad ammettere di essere solo dei poveri coglioni.

grazie e ciao

« Ultima modifica: 21 Novembre 2008, 23:13:28 da reven008 »

Loggato

reven008

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 4

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #7 del: 22 Novembre 2008, 00:42:45 »

Ringrazio Lu, Kleos, Sunbeam e Nova99 del +1. Lu, hai un PM...  Smile
E' sempre un piacere...  Cheesy

Citato da: reven008 il 21 Novembre 2008, 22:56:01

il palledotato (come dici tu) ha tutte le caratteristiche che hai elencato.
Però mi chiedo se il palledotato è uno consapevole di essere palledotato oppure aspetta che qualcuno gli dica di essere un palledotato.
mi spiego meglio: io (come tante altre altre persone) penso di essere un palledotato per una serie di motivi non necessariamente legati la numero di donne che mi sono scopato nella vita. E sono convinto di essere un palledotato.
Solo che magari agli occhi degli altri sono solo un povero coglione.

E a te cosa importa di quello che pensano gli altri?
Se sei un palledotato, sai pure perchè sei un palledotato, perchè come ho scritto, hai lavorato sulle
tue idee, le hai rese inespuganbili correggendole e privandole di cio che potrebbe renderle contestabili.
Hai cercato una verità, e sei convinto di averla raggiunta.
Se non sei sicuro di quello che fai, ma cerchi appoggio dal branco, non sei un palledotato.
Se non sei sicuro di te, avrai il corpo teso (bodytension come dicono in usa), e si vede
ad un kilometro chi sei veramente.

Citazione

tra le varie qualità hai citato giustamente il comportamento con gli amici: uno che per varia forma di convenienza lo mette in culo a un amico è un palledotato oppure no?

Io ho elencato delle linee guida che definiscono piuttosto bene un determinato comportamento,
senza per questo fare mille esempi di comportamenti palluti contrapposti a comportamenti apalluti.
E ho scritto anche che quando ci si trova di fronte ad un problema, nel quale gli amici fanno finta
di nulla (per interesse, menefreghismo, comodità), un palledotato epura dalla cerchia dei sedicenti "amici"
i senzapalle.
Bisogna quindi vedere se nell'esempio che citi, il sodomizzato è un senzapalle che è stato "epurato" dalla cerchia,
di amici, o se realmente trattasi di coltellata alle spalle.
Ad esempio, se ti rendi conto che un sedicente amico ti usa perchè gli togli le patate dal fuoco e gli sei utile,
ma alla prima occasione nella quale vengono fuori i tuoi interessi quello (giustamente ) s'incazza e ti manda
a cagare, non ti sta tradendo: ti sta trattando come un senzapalle e ti epura.
Oppure, se fai una cosa assieme ad un amico, ma quello che fai è al limite della decenza, per amicizia l'amico potrebbe
tollerare per un po, finchè non ti pone l'aut aut: Se tu insisti, e quello ti manda a cagare, non è tradimento!

Citazione

hai parlato di valori, ma i valori sono cose che molti sostengono con le chiacchere ma che con i fatti inveve smentiscono terribilmente.

L'unico valore che ho messo sul piatto della bilancia, è il potersi guardare in faccia la mattina felici e senza remore.
Nelle grandi e nelle piccole cose. Certo, di queste persone ce ne sono poche.
Uno che uccide una balena in estinzione e la scuoia su uno Spalmatoio può guardarsi in faccia contento?
O uno di quei turisti che rubano pezzi di mosaico in una Villa Romana...
Come vedi, ci vuol poco a riconoscere gli individui: la loro coscienza dovrebbe essere leggera come
il volo di un Gabbiano, ma spesso è così appesantita da andare a fondo come una vecchia Torpediniera.

Citazione

hai detto sacrosanto che aspirare ad avere le palle è un conto, averle per davvero è un altro.
e cioè la vera differenza tra hommini, homminicchè e quaquaracqua'.

Eh, bel film, con un grande Franco nero.
Ho letto che sei giovane, come mai questa passione per i cult movie di noi quarantenni?

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #8 del: 22 Novembre 2008, 11:37:53 »

E la crisi??? Essere un lupo solitario, alle volte, fa male. Essere circondati da persone che ti trattano solo perchè sei una persona meravigliosa, e sperano in un guadagno ma non si interessano realmente a te, fa male. Palledotato quanto vuoi, ma anche lui si rompe il caxxo e affronta un momento di crisi chiedendosi se è giusto quello che fa... se dovrebbe negarsi agli altri perchè non lo meritano, mostrando il vero lato, quello migliore solo a chi se lo merita. E come dici tu.. fare anche un po' di pulizia.

 Smile Sad

Loggato


Io non soffro di pazzia, io me la godo ogni minuto

Ho smesso di sargiare per una ragazza. Adesso è la MIA ragazza. Non pensavo potesse succedere. Ma sono felice. Cheesy

NoIsE

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 6
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 29
  • Posts: 104

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #9 del: 22 Novembre 2008, 11:49:32 »

Citato da: NoIsE il 22 Novembre 2008, 11:37:53

E la crisi???

Aleggia...

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #10 del: 22 Novembre 2008, 12:05:13 »

Citato da: TermYnator il 22 Novembre 2008, 11:49:32

Aleggia...

TermYnator

E come si sopravvive?
la solitudine è una delle cose che più detesto.. Eppure mi guardo attorno... e a volte penso che sia meglio rimanere da soli. Prima lo pensavo spesso. Adesso di meno.. Ma rimane.. Io intanto continuerò a proseguire per la mia strada

Loggato


Io non soffro di pazzia, io me la godo ogni minuto

Ho smesso di sargiare per una ragazza. Adesso è la MIA ragazza. Non pensavo potesse succedere. Ma sono felice. Cheesy

NoIsE

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 6
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 29
  • Posts: 104

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #11 del: 22 Novembre 2008, 12:10:42 »

Citato da: NoIsE il 22 Novembre 2008, 12:05:13

E come si sopravvive?
la solitudine è una delle cose che più detesto.. Eppure mi guardo attorno... e a volte penso che sia meglio rimanere da soli. Prima lo pensavo spesso. Adesso di meno.. Ma rimane.. Io intanto continuerò a proseguire per la mia strada

Io non la detesto: sto benissimo da solo.
Ho i miei interessi, talmente tanti da non riuscire a seguirli tutti.
Spesso mi si accusa di incostanza, in realtà, non potendo fare tutto quello che mi passa per la testa,
vado a ondate, nelle quali mi butto in qualcosa anima e core, finchè non mi rompo.
Poi passo ad altro.
Con le donne, è stata la stessa cosa.
L'ultima resiste, non so se perchè sono cresciuto io, o se perchè come penso è la
migliore che abbia mai incontrato.
La soluzione è quindi interagire con il mondo (non necessariamente con gli umani),
in modo da essere sempre motivati ed interessati a qualcosa.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #12 del: 22 Novembre 2008, 12:33:51 »

Citato da: TermYnator il 21 Novembre 2008, 20:14:51

L'uomo con le palle è un uomo senza compromessi: difende i propri ideali a spada
tratta, perchè i propri ideali sono l'essenza di quello che è.
Un Uomo con le palle non scende a compromessi sui propri ideali: non c'è merce
che possa fargli cambiare idea se è convinto di qualcosa.
L'unica cosa che può fagli cambiare idea, è qualcuno che gli dimostri che ha torto.

L'uomo con le palle non teme di aver torto: non scende a compromessi neanche con se stesso.
Quindi, se sa di perseguire una strada errata, non insiste temendo di perdere potere, ma
ammette di aver torto, e sposa la nuova idea.
Un Uomo con le palle è un idealista. Un uomo con le palle è quindi per molti un coglione.
Ma meglio coglione che senza palle.

L'uomo con le palle, ed il mondo.

TermY
Il tuo discorso mi piace molto, soprattutto quando parli di difesa dei propri ideali, ma quando leggo 'l'uomo con le palle, ed il mondo' mi sembra una visione un po' ego-centrica.

E allora mi chiedo : possibile che esista solo questa visione ? l'uomo con le palle e' per forza di cose in guerra col mondo ?
Non lo so...non mi convince...i miei occhi vedono moltissimi uomini con le palle nel mondo (famosi e non famosi), e preferisco di gran lunga quelli che mi fanno sentire come loro, anziche' quelli che mi fanno pesare il loro essere 'con le palle'.
Ti spiego perche' preferisco quelli del primo tipo.
Perche' con loro sento che c'e' crescita.
Non mi fanno sentire inferiore a loro , nonostante io li reputi tali !!
E piu' si adattano al mio livello, piu' acquistano stima da parte mia.

Quelli del secondo tipo mi danno la sensazione che brillano di luce propria e quindi li ascolto affascinato perche' sono magnetici, ma poi mi sento SVUOTATO, perche' emanano cosi' tanta luce che oscurano gli altri...e percepisco una enorme DISTANZA da loro...e allora mi metto nei loro panni e penso che se si distanziano cosi' tanto dagli altri, dovranno fare i conti con la solitudine...e a me la solitudine non piace....
Non mi piace la solitudine, perche' due cervelli messi assieme in collaborazione, pensano meglio di uno.
L'essere umano e' cresciuto nei secoli proprio grazie alla collaborazione con altri esseri umani, e secondo me questa e' una forma di compromesso...non mi sembra una cosa cosi' malvagia...anzi !
Se metto da parte per un attimo l'imposizione della mia idea per ASCOLTARE e CAPIRE cosa vuole comunicarmi l'altro, forse posso unire la mia idea con la sua ed ottenere un risultato migliore della semplice unione dei singoli.
In questo caso 1+1 non fa 2, ma fa 3 !  Smile

Sulla difesa dei propri ideali invece ti do' pienamente ragione : li' non bisogna scendere a compromessi.

Tu cosa ne pensi ?

---

Altra questione.
Correggimi se sbaglio ,
Mi pare di capire che tu disprezzi quelli senza palle.
Giusto ?

Quindi se ho capito bene, a te piacerebbe che tutti fossimo palledotati (sempre secondo la tua definizione di uomo palledotato ovviamente)
Tu affermi che :
"Un palledotato ha pochi amici, perchè il mondo è infestato da senza palle."

Mettiamo il caso che questo post venga diffuso in tutto il mondo e tutti decidono di applicare cio' che hai scritto, ovvero diventiamo tutti uomini con le palle.
Tu saresti contento ?
Saresti ancora convinto di quella tua affermazione ?
La tua affermazione potrebbe essere ancora valida ?
Secondo me no, per il semplice fatto che nel definire il palledotato , un parametro (il numero delle sue amicizie) e' legato a un fattore ESTERNO (la presenza dei senza palle).
Cosa succederebbe se nessun uomo , dico NESSUNO, scendesse a compromessi ?

Ultimissima domanda Smile > Io me la sono fatta parecchie volte : e se fossero tutti come me , mi piacerebbe ?

« Ultima modifica: 22 Novembre 2008, 12:46:02 da Sting »

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #13 del: 22 Novembre 2008, 12:58:01 »

Citato da: Sting il 22 Novembre 2008, 12:33:51

'l'uomo con le palle, ed il mondo' mi sembra una visione un po' ego-centrica.

Lo è anche per me.

Citato da: Sting il 22 Novembre 2008, 12:33:51

E allora mi chiedo : possibile che esista solo questa visione ? l'uomo con le palle e' per forza di cose in guerra col mondo ?
Non lo so...non mi convince...i miei occhi vedono moltissimi uomini con le palle nel mondo (famosi e non famosi), e preferisco di gran lunga quelli che mi fanno sentire come loro, anziche' quelli che mi fanno pesare il loro essere 'con le palle'.
Ti spiego perche' preferisco quelli del primo tipo.
Perche' con loro sento che c'e' crescita.
Non mi fanno sentire inferiore a loro , nonostante io li reputi tali !!
E piu' si adattano al mio livello, piu' acquistano stima da parte mia.

Questa è la definizione di leader. Sono d'accordo anch'io su questa visione, mi hai tolto le parole di bocca. +1

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: TermYdelirio 2)Le palle, ovvero la differenza fra un quaquaraquà ed un Vero Uomo

« Risposta #14 del: 22 Novembre 2008, 13:06:29 »

Citato da: kant il 22 Novembre 2008, 12:58:01

Sono d'accordo anch'io su questa visione, mi hai tolto le parole di bocca.

Non ti ho tolto niente.
Semplicemente io e te siamo simili.
Wink

Grazie per il + Smile

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652
Pagine: [1] 2 3   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: