Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

(Letto 3023 volte)

TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« del: 23 Ottobre 2009, 15:31:05 »

Parlare di etica è di marpionismo sembra quasi il voler cercare l'ossimoro perfetto.
Ma anche i Marpioni hanno un'etica. Cercherò di delineare con il mio solito disgredire razionale teso all'astrazione tipico dei TermYdeliri, i principi etici di un marpione.

Il rimorchio è un campo di battaglia ottocentesco.
Sino a quando non fu inventata la Blitz-Krieg, gli eserciti si affrontavano per ondate. Nobili quanto eroiche erano le cariche di cavalleria. Ne morivano a frotte, ma i sopravvissuti avevano la consapevolezza di essere realmente i più forti.
Avevano affrontato nemici ben armati e vinto grazie alla loro abilità: una vittoria vera, uomo contro uomo.
"Sono il migliore, e per questo reggimento sono un premio", era la considerazione che lo cavaliere faceva con consapevolezza e fierezza. Affermazione che non hanno certo fatto i piloti del B29 Enola Gay.
Eppure questi ultimi hanno posto da soli fine ad una guerra.
Ma non hanno combattuto uomo a uomo con un avversario di pari valore: Enola Gay aveva un vantaggio incolmabile, gli avversari erano erano civili inermi e non potevano difendersi: un massacro esecrabile.

Il coraggio, la paura, la bomba atomica e la riprova sociale
Un cavaliere ottocentesco, non aveva paura di andare in battaglia: era conscio del suo valore
a prescindere da chi avrebbe incontrato. Sapeva di potersela cavare perchè era sicuro delle sue capacità.
Se avesse fatto finta di essere sicuro, sarebbe morto al primo scontro: la vista di un altro cavaliere, agguerrito e sicuro di se, gli avrebbe paralizzato la mente e bloccate le braccia: un suicidio.
Il grande cavaliere veniva riconosciuto come tale, e i neofiti volevano stargli accanto in battaglia:
era una garanzia di riportare la pelle a casa.
Il comandante dell'Enola Gay, pur godendo di grande stima dal governo, non era visto nello stesso modo
dal mondo: era il simbolo di una strage. Tanto sta, che inviato in missione diplomatica in India, lo rimandarono
indietro perchè non lo ritenevano degno.
Un marpione che non affronta avversari di pari livello, pur potendo essere stimato da altri marpioni di basso livello, non è ben visto dalle donne. Vantarsi di facili conquiste, non è indice di eroismo o di essere un palledotato: è indice di insicurezza.

Se vuoi vincere la paura, affronta te stesso in un altra
Un aspirante Marpione quindi, non si fa seghe mentali sul valore delle donne in basso o in alto. Osserva le donne, e quando sente che una ragazza è del suo livello, indipendentemente dal voto estetico si cimenta con essa. Il valore estetico non ha nessun senso: non rimorchiate per vantarvene con gli altri, ma semplicemente per far contenti voi stessi.
Se il pisello gradisce, va tutto bene. La donna più bella è quella che sentite vostra e che vi ispira sesso.
Più donne conoscerete, più sarete coscienti del vostro valore reale, e di come sia il mondo.

adulti e bambini
Ho gia scritto che divido l'umanità in tre generi: i bambini, gli adulti ed i vecchi.
Ci sono bambine di 30 anni, e vecchie di 19.
Sotto i 18 sono tutti bambine, anche se non lo sono a sentirle parlare.
Un Vero Uomo, tratta le bambine con affetto e con rispetto. Stessa cosa fa con i vecchi.
Un vero Uomo non tocca le bambine, neanche se hanno 30 anni.
Ma soprattutto non esercita il suo fascino su di esse: non sono di pari valore.

Le donne perse
Alcune donne sono perse, non hanno più autostima e si gettano nelle braccia del primo venuto.
Non c'è merito nel rimorchiare queste donne: sono bambine deluse.
Una donna che lancia troppi segnali di consenso di primo acchitto, fa si che l'uomo si avvicini baldanzoso, convinto di essere un figo. In realtà, egli si comporta esattamente come farebbe un cefalo che si lancia su  un verme appeso ad un amo: non c'è merito.
E se non c'è merito, non c'è crescita. E senza crescita non c'è aumento della consapevolezza ne tantomeno sicurezza.
Le donne troppo facili vanno accuratamente analizzate: nascondono sempre qualcosa che non va.
Se vi abituate a rimorchiare queste donne, non solo sarete inermi di fronte ad una donna vera, ma nel momento in cui incontrerete quella "giusta" non saprete minimamente come comportarvi.
In pratica, capirete improvvisamente che siete sempre stati dei Morti di Pippe, e che vi siete solo illusi di essere diventati dei seduttori.

Le donne d'altri.
Quello che non devi mai fare è cercare di convincere una donna che il suo uomo non fa per lei.
Puoi astenerti se vuoi. Ma se nasce qualcosa malgrado tu non stia facendo nulla in questo senso, è perchè la natura sta facendo il suo corso. L'evoluzione va avanti, e lei con te.

I mezzi subdoli
Invitare una ragazza a bere sperando che abbassi le difese, o qualsiasi cosa assomigli a questo procedere, è da assoluto pezzo di cacca. Se lo fai, sei un senza palle assoluto.
Un Vero Uomo affascina con il suo valore, senza ricorrere a mezzucci del caxxo per nascondere la sua insicurezza.

L'onore ed il potere del Vero Uomo
il potere del Vero Uomo è la sua autoconsapevolezza, e la capacità di autocollocarsi nei contesti in modo valido senza rubare, ne sminuirsi.
Un uomo che ha questo potere, ha capito l'essenza del relazionarsi, e non ha limiti al crescere.
La seduzione è il metro con il quale si misura questa autoconsapevolezza, ed il parametro che deve spingerci a focalizzare i nostri sforzi nella direzione di conoscere il nostro lato oscuro.
Non esistono scorciatoie, nasconderti dietro a tattiche che non ti appartengono, non ti da maggiore consapevolezza: può solo rallentare il tuo percorso.
Il tuo potere, il segreto della seduzione, è la capacità di vedere negli altri quanto sono simili a te, per rivolgere su di loro l'amore che hai per te stesso.
Il tuo potere è il sentire che negli altri c'è tanto di te stesso.
Il tuo fine è annullare la barriera del contenitore costituito dal corpo, per diventare un tutt'uno con la coscienza di un'altro.
Il tuo fine è la coscienza del mondo vedendo quello che i tuoi occhi non vedono, con gli occhi degli altri.
La solitudine è uno stato di transizione.
Ma non potresti mai capire cos'è la luce, se prima non hai conosciuto la notte:
Capisci te stesso e capirai il mondo.

TermYnator

Dedicato ad Edward Bloom.

« Ultima modifica: 23 Ottobre 2009, 15:45:25 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #1 del: 23 Ottobre 2009, 16:05:17 »

Gia' il fatto che i tuoi post facciano sempre riflettere merita il +1...

La prima riga de "le donne degli altri" vuol dire che, nel caso ci siano le condizioni per sedurre una donna impegnata (ovvero nel caso lei non sia felicemente fidanzata) , bisogna farlo comportandosi da uomini. Evitando quindi tattiche verbali tipo i "boyfriends destroyers"...

Citazione

il potere del Vero Uomo è la sua autoconsapevolezza, e la capacità di autocollocarsi nei contesti in modo valido senza rubare, ne sminuirsi.
Un uomo che ha questo potere, ha capito l'essenza del relazionarsi, e non ha limiti al crescere.
La seduzione è il metro con il quale si misura questa autoconsapevolezza, ed il parametro che deve spingerci a focalizzare i nostri sforzi nella direzione di conoscere il nostro lato oscuro.
Non esistono scorciatoie, nasconderti dietro a tattiche che non ti appartengono, non ti da maggiore consapevolezza: può solo rallentare il tuo percorso.

Potresti ri spiegare questo punto per favore? non capisco il legame tra seduzione ed autoconsapevolezza.

Thanks  Smile

Loggato


life is too short to be afraid

JBGrenouille

  • CSI-6
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 95
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 38
  • Residenza: La Perfida Albione
  • Posts: 1209

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #2 del: 23 Ottobre 2009, 18:10:34 »

Ma perché sono sempre d'accordo con questi deliri? Hai scritto sempre tutto quello che penso quando deliri...  Thumbs Up

Loggato


First Real Fucking FeroAllievo.

GuyMontag

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 134
  • Offline Offline
  • Sesso: Femminile
  • Residenza: Off Topic
  • Posts: 941
  • Sogna e Osa.

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #3 del: 23 Ottobre 2009, 18:15:56 »

Citato da: GuyMontag il 23 Ottobre 2009, 18:10:34

Ma perché sono sempre d'accordo con questi deliri? Hai scritto sempre tutto quello che penso quando deliri...  Thumbs Up

perchè sei betizzato Exclamation

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #4 del: 23 Ottobre 2009, 21:22:52 »

Citato da: TermYnator il 23 Ottobre 2009, 15:31:05

Se vuoi vincere la paura, affronta te stesso in un altra
Un aspirante Marpione quindi, non si fa seghe mentali sul valore delle donne in basso o in alto. Osserva le donne, e quando sente che una ragazza è del suo livello, indipendentemente dal voto estetico si cimenta con essa. Il valore estetico non ha nessun senso: non rimorchiate per vantarvene con gli altri, ma semplicemente per far contenti voi stessi.
Se il pisello gradisce, va tutto bene. La donna più bella è quella che sentite vostra e che vi ispira sesso.
Più donne conoscerete, più sarete coscienti del vostro valore reale, e di come sia il mondo.
...
L'onore ed il potere del Vero Uomo
il potere del Vero Uomo è la sua autoconsapevolezza, e la capacità di autocollocarsi nei contesti in modo valido senza rubare, ne sminuirsi.
Un uomo che ha questo potere, ha capito l'essenza del relazionarsi, e non ha limiti al crescere.
La seduzione è il metro con il quale si misura questa autoconsapevolezza, ed il parametro che deve spingerci a focalizzare i nostri sforzi nella direzione di conoscere il nostro lato oscuro.
Non esistono scorciatoie, nasconderti dietro a tattiche che non ti appartengono, non ti da maggiore consapevolezza: può solo rallentare il tuo percorso.
Il tuo potere, il segreto della seduzione, è la capacità di vedere negli altri quanto sono simili a te, per rivolgere su di loro l'amore che hai per te stesso.
Il tuo potere è il sentire che negli altri c'è tanto di te stesso.
Il tuo fine è annullare la barriera del contenitore costituito dal corpo, per diventare un tutt'uno con la coscienza di un'altro.
Il tuo fine è la coscienza del mondo vedendo quello che i tuoi occhi non vedono, con gli occhi degli altri.
La solitudine è uno stato di transizione.
Ma non potresti mai capire cos'è la luce, se prima non hai conosciuto la notte:
Capisci te stesso e capirai il mondo.

Quoto queste due parti per il +1. Penso di aver capito da tempo questi due aspetti e sin da allora mi sembra di vivere ad una profondità e serenità maggiore.

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #5 del: 23 Ottobre 2009, 21:43:17 »

Citazione

Il tuo potere, il segreto della seduzione, è la capacità di vedere negli altri quanto sono simili a te, per rivolgere su di loro l'amore che hai per te stesso.
Il tuo potere è il sentire che negli altri c'è tanto di te stesso.
Il tuo fine è annullare la barriera del contenitore costituito dal corpo, per diventare un tutt'uno con la coscienza di un'altro.
Il tuo fine è la coscienza del mondo vedendo quello che i tuoi occhi non vedono, con gli occhi degli altri.
La solitudine è uno stato di transizione.
Ma non potresti mai capire cos'è la luce, se prima non hai conosciuto la notte:
Capisci te stesso e capirai il mondo.

solo per questo di do un +1

ma ho una "critica":
se incontri una bambina di 30 anni e quello che fai e' aiutarla a capire se stessa, quindi a crescere, allora l'aiuti a diventare una persona migliore e le apri una porta verso un mondo che lei non ha ancora vistao. se questa donna/bambina ti cade nelle braccia e il sesso diventa un modo che hai per connettere con lei (ammesso che tu ti comporti come un vero uomo con lei senza raccontarle palle per farti figo Smile), allora non vedo cosa ci sia di male! non sono di pari valore, son d'accordo, ma tu hai il potere di alzare il loro valore aiutandole a crescere!...no?!

Loggato


Life is a process of learning!

Seb

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 48
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Buffalo, NY
  • Posts: 217

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #6 del: 23 Ottobre 2009, 22:50:45 »

Spettacolare.

Loggato


Ciò che fa l’originalità di un uomo è che egli vede una cosa che tutti gli altri non vedono. - Nietzsche.

EliteFortress

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Roma
  • Posts: 43
  • Oltre.

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #7 del: 24 Ottobre 2009, 00:49:26 »

...come al solito mi è impossibile non essere daccordo con quanto scrivi +1 Thumbs Up
ma, quando dici:

Citato da: TermYnator il 23 Ottobre 2009, 15:31:05

Se vuoi vincere la paura, affronta te stesso in un altra
Un aspirante Marpione quindi, non si fa seghe mentali sul valore delle donne in basso o in alto. Osserva le donne, e quando sente che una ragazza è del suo livello, indipendentemente dal voto estetico si cimenta con essa. Il valore estetico non ha nessun senso: non rimorchiate per vantarvene con gli altri, ma semplicemente per far contenti voi stessi.
Se il pisello gradisce, va tutto bene. La donna più bella è quella che sentite vostra e che vi ispira sesso.
Più donne conoscerete, più sarete coscienti del vostro valore reale, e di come sia il mondo.

...qui purtroppo, mi sa che casca "l'asino" , affrontare le proprie paure e gettarsi nel FARE approcci a ragazze che consideriamo del nostro livello è molto più facile a dirsi che non farsi ...

Citato da: TermYnator il 23 Ottobre 2009, 15:31:05

Le donne perse
Alcune donne sono perse, non hanno più autostima e si gettano nelle braccia del primo venuto.
Non c'è merito nel rimorchiare queste donne: sono bambine deluse.
Una donna che lancia troppi segnali di consenso di primo acchito, fa si che l'uomo si avvicini baldanzoso, convinto di essere un figo. In realtà, egli si comporta esattamente come farebbe un cefalo che si lancia su  un verme appeso ad un amo: non c'è merito.
E se non c'è merito, non c'è crescita. E senza crescita non c'è aumento della consapevolezza ne tantomeno sicurezza.
Le donne troppo facili vanno accuratamente analizzate: nascondono sempre qualcosa che non va.
Se vi abituate a rimorchiare queste donne, non solo sarete inermi di fronte ad una donna vera, ma nel momento in cui incontrerete quella "giusta" non saprete minimamente come comportarvi.
In pratica, capirete improvvisamente che siete sempre stati dei Morti di Pippe, e che vi siete solo illusi di essere diventati dei seduttori.

... purtroppo, molti anzi ... quasi tutti quelli che conosco IO … cercano ... "Una donna che lancia troppi segnali di consenso di primo acchito" ... perchè vengono da una condizione di Afc/Mdp , e come si può biasimarli se, alla prima che gli manda che consensi così plateali ... si esaltano e … zerbinano?

Citato da: TermYnator il 23 Ottobre 2009, 15:31:05

Le donne d'altri.
Quello che non devi mai fare è cercare di convincere una donna che il suo uomo non fa per lei.
Puoi astenerti se vuoi. Ma se nasce qualcosa malgrado tu non stia facendo nulla in questo senso, è perchè la natura sta facendo il suo corso. L'evoluzione va avanti, e lei con te.

… questo vuol dire che se Lei mi manda dei segnali plateali di consenso …Io devo evitare, astenermi dal distruggere ulteriormente l’immagine del suo Uomo?
Io, … penso che se una arriva a tradire il proprio Uomo, o quanto meno mettere un altro Uomo nelle condizioni di poter approfittare della situazione, quest’ultimo (il Seduttore) abbia tutto il sacro santo di agire come meglio crede … ed anche distruggere l’immagine residua dell’Uomo di Lei.

Citato da: TermYnator il 23 Ottobre 2009, 15:31:05

I mezzi subdoli
Invitare una ragazza a bere sperando che abbassi le difese, o qualsiasi cosa assomigli a questo procedere, è da assoluto pezzo di cacca. Se lo fai, sei un senza palle assoluto.
Un Vero Uomo affascina con il suo valore, senza ricorrere a mezzucci del caxxo per nascondere la sua insicurezza.

… parlare dall’altro lato della sponda è facile (da green Pua)… ma fino ad ora ho visto sempre lo stesso copione in molti dei locali e posti dove sono stato, e Ti posso dire che a volte sarà banale, ma è uno stereotipo duro a morire, buona parte della gente agisce così: “Invitare una ragazza a bere sperando che abbassi le difese”.
La scorsa settimana eravamo Io ed amici in una discoteca nel bolognese e: non abbiamo mai visto assieme così tanti Afc/Mdp e tante UG tutte assieme uno spettacolo da paura … il bello era, che qui… le UG se la tiravano da paura perché c’erano una sfilza tra Afc/Mdp e Marocchini pronti a zerbinare ed a offrire da bere con l’intento di concludere qualcosa.

Loggato


"Se, Dio el xe, dappertutto ed in ogni luogo El xe anche in mona." (Giorgio Baffo)
"Io non conquisto, mi sottometto, non ho mai cercato la gloria come amante. . cerco un attimo che valga una vita intera.
L'infelicità non è attraente. Se volete essere amato, dovete meritare di essere amato, la prima regola. La seconda, siate la fiamma, non la falena".
Heath Ledger, nel film "Casanova".
''Le gambe delle donne sono dei compassi che misurano il globo terrestre in tutti sensi donandogli i suo equilibrio e la sua armonia''. Francois Truffaut nel film ''L'Uomo che amava le Donne''.

esty75

  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Posts: 253
  • Il Mondo e bello perchè e AVARIATO

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #8 del: 24 Ottobre 2009, 01:28:33 »

cosa contraddistingue la bambina,l'adulta e la vecchia caratterialmente?

Loggato


'solo  il pelo di figa può dire quanto sei bravo con le donne'

cassim


Sono un sof storico, ce l'ho piccino e amo la palla

trombler

  • SI-Reliable User
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Posts: 209

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #9 del: 24 Ottobre 2009, 11:19:15 »

Citazione

Le donne d'altri.
Quello che non devi mai fare è cercare di convincere una donna che il suo uomo non fa per lei.
Puoi astenerti se vuoi. Ma se nasce qualcosa malgrado tu non stia facendo nulla in questo senso, è perchè la natura sta facendo il suo corso. L'evoluzione va avanti, e lei con te.

CHIEDO I DIRITTI DI AUTORE!!!!! xD Termy approvo in pieno ciò che tu hai detto! +1 a occhi chiusi

Loggato


Veni Vidi Vici/
nota "imperator" è alla latina(imperàtor)

Impe

  • CSI-6
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 17
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 28
  • Residenza: taranto
  • Posts: 95
  • "Io non ero nessuno, adesso sono me stesso."

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #10 del: 24 Ottobre 2009, 19:32:59 »

Tutto sensatissimo!!
Il topic è caduto peraltro a fagiolo per diradarmi le nebbie sul da farsi per un caso in particolare.

Inevitabile + Thumbs Up

ciaoo

Loggato

-Nova-

  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 105
  • Offline Offline
  • Posts: 623

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #11 del: 25 Ottobre 2009, 18:58:01 »

Citato da: TermYnator il 23 Ottobre 2009, 15:31:05

Dedicato ad Edward Bloom.

Grazie Termy, mi ha fatto davvero piacere!

Loggato

Edward Bloom

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 160
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 410

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #12 del: 26 Ottobre 2009, 02:41:33 »

Citato da: JBGrenouille il 23 Ottobre 2009, 16:05:17

Gia' il fatto che i tuoi post facciano sempre riflettere merita il +1...

Grazie!

Citazione

La prima riga de "le donne degli altri" vuol dire che, nel caso ci siano le condizioni per sedurre una donna impegnata (ovvero nel caso lei non sia felicemente fidanzata) , bisogna farlo comportandosi da uomini. Evitando quindi tattiche verbali tipo i "boyfriends destroyers"...

Esattamente. Come ho scritto in un altro thread, e ripetuto in questo, ci si puà anche astenere del tutto.
Ma se la natura deve fare il suo corso, che lo faccia.

Citazione

Potresti ri spiegare questo punto per favore? non capisco il legame tra seduzione ed autoconsapevolezza.

Essere consapevoli di se stessi, implica il riconoscere i propri limiti e le proprie paure. Ma il solo focalizzare il limite, porta generalmente ad elaborare una strategia per superarlo.
Il superamento di un limite ti porta ad una nuova forma di coscienza: le frontiere che avrai superato, ti mostreranno nuovi problemi e nuovi orizzonti. ed elaborerai niove strategie per affrontarli, ogni volta aumentando la coscienza di te.
La direzione di questo percorso, non è l'avere un altissimo numero di strategie risolutive (che è un mero processo di apprendimento), ma l'arrivare a contatto con la tua intima essenza, ovvero l'essere cosciente di avere una capacità primordiale, che è la chiave del tuo successo.
La coscienza di questa capacità primordiale (non dovuta ad eredità culturale quindi), è cio che ti da la sicurezza assoluta. Ho scritto infatti:

Non esistono scorciatoie, nasconderti dietro a tattiche che non ti appartengono, non ti da maggiore consapevolezza: può solo rallentare il tuo percorso.

riferendomi alle strategie ereditate.
In questo settore, infatti, molti sopperiscono alla mancanza di capacità risolutive dovute all'applicare qualità primordiali, con l'apprendimento di strategie di terzi.
Questo modo di fare, che crea inevitabilmente dipendenza ogni volta che non si posseggono strategie capaci di risolvere una situazione originale, ripropone ogni volta al praticante la sua limitatezza.
Invece di cercare in se stesso un sistema assoluto, il praticante cercherà una nuova strategia: ma così facendo, non fa che posticipare la crisi all'insorgere di un nuovo problema.
L'essere rimorchianti quindi, è lo stato che deriva dall'aver fatto un percorso teso a prendere atto di possedere le qualità primigenie che consentono di elaborare strategie. Questa presa d'atto, è una presa di coscienza che ti libera dal problema del pensare cosa dire e cosa fare, fidandoti della tua capacità primigenia:
tu sai che in caso di problema elaborerai in tempo reale la strategia che ti serve.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #13 del: 26 Ottobre 2009, 02:47:52 »

Citato da: Acqua il 23 Ottobre 2009, 21:22:52

Quoto queste due parti per il +1. Penso di aver capito da tempo questi due aspetti e sin da allora mi sembra di vivere ad una profondità e serenità maggiore.

So che li hai capiti. Ma sebbene consideri il termine "fortunato" completamente scollegato dal percorso che hai fatto, sei un fortunato.
Altri, questo percorso non lo hanno ancora fatto, e non hanno la minima idea della sua esistenza.
La mia critica al tuo "aprite con un ciao" deriva da questo:
tu hai coscienza di un potere, che altri non pensano minimamente di poter possedere.
E ti muovi con questa coscienza che ti fa vedere semplice una cosa che per altri,
è come la differenza fra il verde ed il rosso per chi non ha mai visto.  Wink

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006

Re: TermYdelirio 13) La morale del Marpione.

« Risposta #14 del: 26 Ottobre 2009, 02:54:28 »

Citato da: Seb il 23 Ottobre 2009, 21:43:17

solo per questo di do un +1

E' sempre il benvenuto!

Citazione

ma ho una "critica":
se incontri una bambina di 30 anni e quello che fai e' aiutarla a capire se stessa, quindi a crescere, allora l'aiuti a diventare una persona migliore e le apri una porta verso un mondo che lei non ha ancora vistao. se questa donna/bambina ti cade nelle braccia e il sesso diventa un modo che hai per connettere con lei (ammesso che tu ti comporti come un vero uomo con lei senza raccontarle palle per farti figo Smile), allora non vedo cosa ci sia di male! non sono di pari valore, son d'accordo, ma tu hai il potere di alzare il loro valore aiutandole a crescere!...no?!

Se è una bambina di 30 anni, sai automaticamente che non potrà mai assumere un valore pari al tuo:
la sua condizione di bambina, è uno stadio di coscienza, una sorta di modo di esistere.
Facendola "crescere", non compi un'azione schietta, ma cerchi solo un palco sul quale essere riconosciuto come maestro. In realtà, stai solo cercando di far crescere il bambino che è dentro di te tramite un'altra persona.
Crescerà lei, ma nel frattempo crescerai tu.
E quando tirerai le somme, lei sarà ancora una bambina, mentre tu ti riterrai un adulto più adulto di prima.
L'esito è scontato: lei dipenderà da te, ma tu sarai indipendente da lei.
Lei soffrirà, e soffrirai anche tu perchè la vedrai soffrire.
Alla fine te ne andrai, e lei rimarrà da sola a piangere il suo Pigmalione:
avrai creato una RmP...

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10006
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: