Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

(Letto 820 volte)

Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« del: 01 Febbraio 2015, 12:22:42 »

Cari fratelloni marpioni,

oggi tratterò un tema che riguarda il percorso di tutti noi. Desidero condividere con voi questa riflessione che magari può essere d’aiuto  a tutti e in particolare a chi si mette in viaggio nel mondo della seduzione.

Generalmente quando si inizia un percorso si ha il problema di non avere un circolo sociale, ma c’è anche chi ha un giro di amici messi peggio.
Specialmente in periodi invernali mi capita spesso di vedere gruppi di ragazzi  (generalmente sempre 3 o 4) in completa crisi, senza un minimo di cura di se stessi, che come unica risorsa hanno la birra e qualche commento sul genere femminile, definendo le donne come tutte “troie”.

Potete star certi che un gruppo del genere non scoperà se non a pagamento  Exclamation

Capita ( come è capitato anche a me), di lamentare all’inizio del proprio percorso l’assenza di amici che forniscono occasioni di rimorchio.
In seduzione si da una grande importanza al circolo sociale, ma secondo me questa importanza va un po’ ridimensionata. Sia chiaro, il sottoscritto non vuole assolutamente affermare che una vita sociale non sia importante. Relazionarsi con le persone è sempre importante nel percorso di crescita e nella vita in generale…ma a volte si esagera nel dare importanza al giro di amicizie. Si considera tale giro come una soluzione per evitare di mettersi in gioco. Troppo spesso si pensa che devano essere gli amici a darci occasione di conoscere una ragazza. A volte ho avuto amici che hanno chiesto al sottoscritto di presentare loro una ragazza, solo perché andare lì e dirle una escrementata per aprirla era un impegno che non potevano assumersi. Il giro di amici diventa quindi un preservativo contro la paura del rifiuto, si pensa che se si hanno tanti amici, conquistare una tipa e  creare confidenza sarà più facile…niente di più falso.
Se alle donne non siamo graditi perché mancano in noi delle qualità oppure non le sappiamo comunicare, perché abbiamo un effettivo problema di comunicazione, non servirà a niente che il nostro fedele amico ci presenti la ragazza di turno, perché al momento in cui socializzeremo con lei, lei si renderà conto che siamo dei completi sfigati.  Come ho imparato sul forum grazie a Shark72, “se si è sfigati da soli si è sfigati anche in gruppo..” e aggiungerei che si è sfigati anche nel gruppo. Quindi pensare che allargando il giro di amicizie si aumenterà la possibilità di scopare, senza fare un buon lavoro su se stessi, rifugiandosi così dalla paura di approcciare una perfetta sconosciuta, in realtà non si fa altro che nascondere un problema. Come se avessimo della polvere in casa e pensassimo che per pulire basta nasconderla sotto il tappeto. Alla prima ragazza che emetterà una frase del tipo “ ma tu che fai nei week end?? Cioè non hai interessi??” (tipica frase per dirti sei uno sfigato e l’ho notato), all a prima ragazza che toglie il tappeto, le nostre paure e inadeguatezze riappariranno tutte insieme.

Possono anche capitare situazioni diverse per esempio…

molti di noi magari hanno degli amici che con le donne non ci sanno fare. Spesso può capitare che ci troviamo, con il gruppetto di amici e vediamo una ragazza che ci piace. Loro invece di aiutarci facendo il minimo ( cioè facendosi i cazzi loro), arrivano con i soliti commenti del tipo “scopala” “chiedile  se è fidanzata”…al che la ragazza presa dall’ imbarazzo e anche dalla prova evidente che sei uno sfigato, lancia la fatidica frase “ quelli sono amici tuoi?”.

In questo modo si perdono molte occasioni di gioco ed è praticamente impossibile giocare seriamente con un gruppo alle spalle che invece di aiutarci, ci trascina indietro.
L’emozione peggiore che ho provato l’ho avuta quando ho pensato che magari quella ragazza ci stava e che da solo avrei potuto fare molto di più.

Prendiamo in esame un'altra ipotesi: cioè quella che abbiamo degli amici iperfighi che con le donne ci sanno fare e parecchio. Questa amicizia può rivelarsi davvero utile perché si ha la possibilità di confrontarsi attivamente con qualcuno che conosce bene le donne e che ci può essere di sostegno.
Senza poi considerare che l’amico marpione se è uno che con le donne ci sa fare non vi metterà in imbarazzo perché non ne ha bisogno.

Ma diciamoci la verità quante situazioni come quest’ultima ci sono ? è molto raro che ci siano gruppi di uomini tutti ipercompetenti con le donne…

Inoltre quando poi si va a giocare con una donna ce la giochiamo noi e non il nostro amico di turno, quindi spetterà a noi comunicare con lei e quindi per quanto un amico ci possa essere di sostegno alla fine saremo sempre noi a vedercela con la donna in questione.
Quindi chi pensa che in questo percorso le amicizie possono essere una sorta di serbatoio della gnocca, dove le occasioni ce le portano gli amici su un piatto d’argento, in realtà sbaglia.
Perché possiamo avere amici fichi in realtà poi ognuno gioca per se e se siete in un gruppo di fichi perché pensate che scoperete in quanto siete amico di un fico, allora vi sbagliate. Potrete giurarci che le ragazze del gruppo daranno attenzione a uno solo e lasceranno lo sfigato da una parte ad arrovellarsi l’uccello. Questo accade perché le donne vedono una discrepanza tra chi non sa giocare e chi invece ha esperienza. Questo perché la donna è abituata a selezionare ciò che c’è di meglio.

Per cui è sbagliato all’inzio di un percorso pensare che avere una enorme vita sociale, consenta di scopare.

La vita sociale serve per relazionarsi con gli altri ed indubbiamente è importante, ma se vogliamo una donna dovremmo essere noi a imparare a coltivare e a creare le occasioni. Non possiamo pensare che gli amici risolvano i nostri problemi.

Quindi l’idea per cui si seduce in gruppo, è un idea sbagliata. Ognuno gioca la propria partita e se uno studente di seduzione accetta l’idea che le occasioni vanno create e non elemosinate, allora capirà che tutto il mondo è un serbatoio di gnocca e avrà davanti a se sempre una occasione da creare e una donna da scoprire, liberandosi delle amicizie sterili che spesso in termini di rimorchio non forniscono granché.
Si potrebbe unire il tutto in una unica frase per rendere l’idea “ in seduzione non esiste la pappa scodellata…se si vuole avere delle occasioni vanno create e non chieste”

A voi la parola  Wink

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #1 del: 11 Febbraio 2015, 22:22:50 »

Ciao! Quello dei circoli sociali credo sia l'argomento meno trattato e più importante. Quello che dici lo condivido, però devi ammettere che una enorme fetta delle hb circola nei circoli sociali, quindi l unico modo è espugnare quel circolo sociale. Oggigiorno raramente trovi hb solitarie da approcciare, e spesso si chiudono a riccio, perché sentono di essere predate. Il top sarebbe infiltrarsi nei circoli sociali e ovviamente non essere amoggati dallo escremento di turno. Che ne pensi?

Loggato

Jarod101

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 6

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #2 del: 12 Febbraio 2015, 00:50:57 »

Citato da: Jarod101 il 11 Febbraio 2015, 22:22:50

Ciao! Quello dei circoli sociali credo sia l'argomento meno trattato e più importante. Quello che dici lo condivido, però devi ammettere che una enorme fetta delle hb circola nei circoli sociali, quindi l unico modo è espugnare quel circolo sociale. Oggigiorno raramente trovi hb solitarie da approcciare, e spesso si chiudono a riccio, perché sentono di essere predate. Il top sarebbe infiltrarsi nei circoli sociali e ovviamente non essere amoggati dallo escremento di turno. Che ne pensi?

Questo è del tutto falso,
è vero che le donne stanno in circoli sociali, ma è anche vero che i circoli sociali sono dominati da logiche di gruppo e da regole non scritte alle quali devi sottostare. Inoltre le persone sono poco affidabili quindi se pensi che un gruppo di amici ti inviterà dicendo.."a quella festa c'è figa" sbagli e non risolvi il problema a monte: cioè affascinare le donne. Un uomo che vale nel rimorchio, tromba in tutti i contesti. Il circolo sociale è un abbaglio..spesso ci sono coppie che si conoscono da anni e  prima di entrare in un circolo ci vuole del tempo,certo l'occasione ci può essere, ma trovo molto più gratificante andare a un appuntamento con una ragazza conosciuta in un pub dopo aver espugnato un contatto Smile

« Ultima modifica: 12 Febbraio 2015, 00:52:49 da Armwrestle »

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #3 del: 12 Febbraio 2015, 01:14:39 »

Vedo il tuo punto di vista e lo comprendo. Ma boh, caso o sfortuna vuole che la maggioranza di hb che ho visto fossero in social circle. Cmq nel dire che chi ha fascino rimorchia in tutti i contesti e che il circolo sociale ha regole a cui sottostare hai proprio ragione

Loggato

Jarod101

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 6

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #4 del: 12 Febbraio 2015, 01:25:07 »

Citato da: Jarod101 il 12 Febbraio 2015, 01:14:39

Vedo il tuo punto di vista e lo comprendo. Ma boh, caso o sfortuna vuole che la maggioranza di hb che ho visto fossero in social circle. Cmq nel dire che chi ha fascino rimorchia in tutti i contesti e che il circolo sociale ha regole a cui sottostare hai proprio ragione

non dico che in contesti sociali le donne non ci siano...ma il gioco è infinitamente più lento e ci sono dinamiche delicate.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #5 del: 12 Febbraio 2015, 09:31:49 »

Citato da: Armwrestle il 12 Febbraio 2015, 01:25:07

non dico che in contesti sociali le donne non ci siano...ma il gioco è infinitamente più lento e ci sono dinamiche delicate.

Nei circoli sociali a grandi lienee come ci si dve comportare? Confused
Mi rendo conto che in questi contesti sono imbranato o faccio danni

Loggato


Economia, Orazio, economia!
Gli arrosti del banchetto funerario
son serviti a guarnire, ancora caldi,
la tavolata di quello nuziale. Amleto

aster

  • SI-Reliable User
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 12
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 27
  • Posts: 81

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #6 del: 12 Febbraio 2015, 14:57:15 »

Citato da: aster il 12 Febbraio 2015, 09:31:49

Nei circoli sociali a grandi lienee come ci si dve comportare? Confused
Mi rendo conto che in questi contesti sono imbranato o faccio danni

Dipende dal tipo di circolo sociale...calibrazione è sempre la parola d'ordine Wink

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #7 del: 12 Febbraio 2015, 16:16:12 »

Visto che sono stato chiamato in causa, e considerato che il circolo sociale costituisce una parte rilevante del mio gioco, ritengo opportuno intervenire.

Da una parte il ragionamento di Armwrestle è fondato : per riuscire nell' arte della seduzione servono sostanzialmente due requisiti, ovvero

1) Essere in condizione di piacere alle donne ;
2) Riuscire a conoscere un adeguato numero di donne con cui provarci.

Poi viene, dopo averle conosciute, il provarci con un minimo di criterio, ma quella è la minima. Diciamo che delle due, la prima è propedeutica alla seconda : se non si hanno le qualità necessarie per piacere, è inutile girare qua e là per conoscere, sia in modalità circolo sociale, che in modalità rimorchio a freddo. E' pur vero, tuttavia, riguardo a quest' ultimo punto, come ben argomenta TermYnator, che non bisogna nemmeno aspettare di essere "perfetti", altrimenti non si agisce mai.

Resta il fatto che per allargare le proprie amicizie, entrare in più circoli e contesti, ecc., bisogna essere svegli, intraprendenti, e saperci fare, quindi, in pratica, possedere le stesse qualità che servono per piacere alle donne. Da ciò ne consegue che è un' illusione vedere i circoli sociali come un qualcosa che porta la gnocca su un piatto d' argento, se non si hanno le qualità necessarie.

E fin qui ho esposto gli aspetti in cui concordo con l' autore del thread. Che a mio avviso, tuttavia, sbaglia a sottovalutare l' importanza dei circoli sociali, al fine di conoscere donne. Si pensi ad esempio all' ambiente universitario e del suo sotto-ambiente Erasmus, nei quali, se uno si inserisce, dispone di un pozzo di gnocca senza fondo. E allargando ulteriormente la visuale, ci accorgiamo che la stragrande maggioranza delle persone accoppiate si sono incontrate beneficiando della frequentazione di un contesto comune, e che la percentuale di riuscita nel cosiddetto "approccio a freddo" è miseramente deludente.
A questa osservazione si può facilmente ribattere "Eh, già, ma quanti di quelli accoppiati stanno realmente con donne che gli piacciono, o si sono contentati di quelle che era disponibili nel loro microcosmo?" Obiezione più che legittima.
Il fine di ognuno di voi (uso la seconda persona perchè io ormai sono andato) è diventare bravi nel rimorchio in ogni contesto : circolo sociale, club, street, ecc.

 Lo stesso TermY, che è il classico "lupo solitario", afferma di preferire il "suo" rimorchio in stile TM perchè è libertà. Lui esce, anche e soprattutto da solo, rimorchia, e tromba. Pur riconoscendone l' efficacia soprattutto nel medio e lungo termine il TermY, non ama molto il mio gioco "ibrido", descritto nella sezione "Pane & Salame", in quanto lo trova ingessato, lento, sfibrante.

Ma rimorchiare in modo costante in stile TM, senza mai appoggiarsi ad alcun circolo sociale, non è una roba per tutti, è bene essere chiari su questo. Lui stesso, nel paragrafo del TermYdelirio "Il Culone", spiega bene che il crearsi ad arte i contesti in cui far emergere le proprie qualità è di grande aiuto.

S.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 296
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3880
  • Fino alla Fine

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #8 del: 12 Febbraio 2015, 16:56:28 »

Citato da: Shark72 il 12 Febbraio 2015, 16:16:12

E fin qui ho esposto gli aspetti in cui concordo con l' autore del thread. Che a mio avviso, tuttavia, sbaglia a sottovalutare l' importanza dei circoli sociali, al fine di conoscere donne. Si pensi ad esempio all' ambiente universitario e del suo sotto-ambiente Erasmus, nei quali, se uno si inserisce, dispone di un pozzo di gnocca senza fondo.

Sono più che d'accordo con tutto ciò che hai scritto, ma l'intento del thread non è quello di sottovalutare il circolo sociale, semmai di ridimensionarne l'importanza effettiva che ha nel rimorchio. Le donne si trovano ovunque, quindi in pratica ogni campo è buono per rimorchiare se si hanno le qualità. Io sono un fermo sostenitore del fatto che in seduzione occorra fare più cose contemporaneamente. Ciò che aumenta la probabilità di un rimorchio non è solo lo sviluppo delle qualità ma anche il fatto di creare contesti in cui si possa emergere. Tuttavia chi inizia il percorso pensa che si possa fare solo circolo sociale, oppure che elemosinando qualche occasione si possa crescere. Oppure che frequentando compagnie di persone sterili si possa avere qualche occasione...onestamente preferisco il gioco in solitaria se devo stare in un gruppo di persone solo per elemosinare la figa. Il gioco in solitaria di clubbing e anche di street può essere reso molto divertente, inoltre uscire fuori e colonizzare, giocare sul gioco on line ecc. sono tutte modalità di gioco in cui l'occasione ce la creiamo con le nostre mani, quindi affrontiamo le nostre paure: andiamo da una fica e ci buttiamo superando l'ansia. Il gioco in solitaria ci mette più a confronto con se stessi. Troppe volte si pensa di aggirare il problema facendo leva su amici e conoscenti.

Nei circoli sociali ci si fidanza, nel gioco in solitaria si ha possibilità di scelta. Nel circolo sociale si deve sottostare a una logica di gruppo e spesso i rapporti sono molto più delicati..se ci facciamo terra bruciata con una addio alle altre. Nel gioco in solitaria si viene etichettati meno facilmente e si può riprendere in qualsiasi momento.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #9 del: 13 Febbraio 2015, 13:18:26 »

I circoli servono per crearsi occasioni per uscire, poi da lì te la giochi da solo. Uscire sempre sempre sempre da solo se non hai raggiunto il livello del VU fa forse più danni che benefici, perchè se non sei esperto ti mette nelle condizioni di dovere. Essere con un gruppetto ti da una scusa sociale, hai un ancora di salvataggio nel caso non ti caghi nessuno/a, non ti mette nelle condizioni di obbligarti a far qualcosa e sei più tranquilllo. Questo poi viene nasato dalle altre persone.
In certe situazioni avere una spalla è fondamentale. Se vado ad approcciare una ragazza insieme a un'amica preferirà stare con lei per ragioni diciamo di lealtà.

Loggato

Sprinter

  • SI-Reliable User
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 12
  • Offline Offline
  • Posts: 117

Re: Seduzione in gruppo, illusione da abbattere

« Risposta #10 del: 13 Febbraio 2015, 14:02:41 »

Citato da: Sprinter il 13 Febbraio 2015, 13:18:26

I circoli servono per crearsi occasioni per uscire, poi da lì te la giochi da solo. Uscire sempre sempre sempre da solo se non hai raggiunto il livello del VU fa forse più danni che benefici, perchè se non sei esperto ti mette nelle condizioni di dovere. Essere con un gruppetto ti da una scusa sociale, hai un ancora di salvataggio nel caso non ti caghi nessuno/a, non ti mette nelle condizioni di obbligarti a far qualcosa e sei più tranquilllo. Questo poi viene nasato dalle altre persone.
In certe situazioni avere una spalla è fondamentale. Se vado ad approcciare una ragazza insieme a un'amica preferirà stare con lei per ragioni diciamo di lealtà.

Io penso che se un uomo sa ciò che vuole va e se lo prende..naturalmente dopo aver ben lavorato su se stesso. Se un uomo sa di piacere se ne frega di andare con un gruppo..inoltre se si sceglie il contesto adatto si può tranquillamente giocare in solitaria. Il gioco in solitaria ci mette in evidenza i nostri limiti che spesso pensiamo di poter mascherare stando in un gruppo. se alla tipa piaci..puoi star certo che se ne frega dell'amica Smile

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: