Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Riscoprendo la mia vera essenza

(Letto 1314 volte)

Riscoprendo la mia vera essenza

« del: 23 Settembre 2008, 01:07:30 »

Dopo lunghe (10 secondi) riflessioni, mi sono dunque deciso a postare un mio FR particolarmente utile e significativo.

Come mai postare un FR qui, nella sezione Generale? Il cerchio si chiuderà alla fine, naturalmente.

Ero in vacanza al mare, in un campeggio in Puglia. c'era questa hb che mi piaceva molto, scherzavamo spesso, giocavamo insieme, c'era un buon feeling tra noi. penso che fosse un'hb 7+.
Dicevo, c'era feeling tra noi e a me piaceva molto. Un giorno, preso da un istinto naturale ed irrefrenabile, decisi di agire.
La pressione sociale era alle stelle per la presenza di mia madre e di sua madre, ma tutta la mia attenzione era focalizzata sulla mia decisione e vivevo le emozioni del momento, ero pienamente presente.
Con fare sicuro, ma allo stesso tempo gentile, la prendo per un braccio e le dico "vieni" con un lieve sorriso: il mio obiettivo era anzitutto sottrarmi dalla pressione sociale.
Lei mi segue facendo 2 passi. Senza dire una parola, mi avvicino e la bacio. Mi giro verso la fonte della pressione sociale: erano ancora lì, mi guardavano e ridevano amorevolmente, ma provavo poca vergogna, avevo fatto quel che volevo fare, seguendo l'istinto e con una naturale dominanza, sicuro di me.
Questo è il report del mio set migliore di sempre.

Che significa tutto questo? Che tale report risale al lontano 1993, io avevo 5 anni e fu il mio primo k-close.

Dov'è l'importanza di questo post? Non c'è, volevo cazzeggiare e dalle 2 di notte in poi mi risulta assai facile svalvolare  Uglystupid

Però forse qualcosa di utile c'è.
Negli ultimi tempi vi è in me la volontà di tornare ad una specie di natural game. Saturo di teorie e cazzate simili, voglio tornare a sargiare con la mente completamente sgombra.

C'è del taoismo in questa riflessione.

Bruce Lee disse:

                               "Prima di iniziare a praticare, un pugno era solo un pugno e un calcio solo un calcio
                                più avanti un pugno non era solo un pugno e un calcio non era solo un calcio
                                alla fine ho capito che un pugno non è che un pugno, e un calcio non è che un calcio"

Il pugno di cui parla all'inizio Bruce Lee è un pugno scevro di teorie e che non ha nulla alle spalle, neanche l'allenamento. Inizio dello Yang (o dello Yin)
Man mano impara tanti modi di tirare i pugni, impara tante tecniche,tanti principi, si allena duramente per ore e ore, e ogni volta si focalizza su questo o su quell'aspetto delle sue tecniche per migliorare il più possibile. Stiamo percorrendo il cerchio
Dopo anni e anni il suo pugno era, alla vista, pur sempre un banalissimo pugno; ma dietro c'erano anni e anni di allenamenti e sacrifici, anni e anni di pratica, anni e anni in cui il suo vero pugno si è forgiato e ha preso forma. Era sempre......e soltanto.....un pugno. Ma questo pugno poteva mettere k.o. chiunque. Nel punto di massimo Yang, c'è un puntino di Yin e si ritorna all'inizio del percorso, ma con alle spalle tutto il cammino precedente

Dopo l'evocativa spiegazione, abbandoniamo le arti marziali e torniamo alle arti venusiane e alla mia volontà di tornare al Natural Game, ovvero ad un approccio più naturale alla seduzione.

Quando in primis mi è venuto questo desiderio, il cervello (grazie cervello, che pensi sempre male Wink ) mi ha detto "Ehi, james, tu non sei mai stato un natural" e in tal modo soffocava questo mio desiderio, temendo un peggioramento, una regressione.

E'stato un lampo: "Ma è proprio di una regressione che ho bisogno, però infantile :p " e mi è tornato alla memoria quel pomeriggio estivo in cui feci un k-close assolutamente naturale, ma così perfetto.

Devo quindi tornare ad essere quello che ero prima, ma questa volta con la piena consapevolezza di infinite cose. Cose che prima mi venivano naturali, ma che hanno cessato di essere tali man mano che l'educazione, la società, le altre persone, i successi e gli insuccessi del passato e tutto ciò che mi circondava, lentamente plasmavano il mio carattere, il mio sistema di credenze, le mie convinzioni, fino ad ostacolare quel processo che dovrebbe portare noi tutti ad esprimere naturalmente il nostro potenziale.

Sono partito da un punto, ho fatto un percorso, e sono tornato al punto di partenza, ma con alle spalle il mio precedente percorso.

E ora so che posso esprimere il mio potenziale perchè lo ho sempre fatto, perchè so cosa mi ha impedito di continuare a farlo, e perchè lungo il percorso ho imparato tante cose, da cui ora bisognerà solo che io tragga ciò che è veramente essenziale.
Ciò che è essenziale, e ora lo so, è già tutto nella mia mente.

James.mar un giorno dirà:

                          "Prima di iniziare a sedurre ero semplicemente  un  natural,  e  credevo  che  la  seduzione  fosse semplice,
                           poi insuccessi con le donne, teorie e metodi mi hanno portato a credere che la seduzione fosse complicata,
                           infine sono tornato ad essere il natural che sono sempre stato, e la seduzione è dannatamente semplice"

« Ultima modifica: 23 Settembre 2008, 01:11:56 da james.mar »

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #1 del: 23 Settembre 2008, 09:25:57 »

Best of     best of     best of     best of     best of

(così hai raggiunto i 5 necessari e lo mettono nel best of  Grin Grin)

Mi ricorda molto EGO vs AUTOSTIMA:
http://seduzioneitaliana....rum/index.php?topic=995.0

Loggato


quelle sue faccine da msn umane che riesce a fare sono assurde © Lù

è molto cambiato da quando l'ho visto la prima volta, ottimo autocontrollo e tratta chiunque:pua,sof,ug,hb come persone e le fa sentire bene © Knives

un Vero uomo dal profilo umano , sempre sorridente energia alle stelle..mi ha sempre fatto spaccare dalle risate © Lù

Nerd © Zlatan

SOF © Kant

prostituta!!! © La migliore amica

BAU!!! © Il cane

Nat

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 117
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: In the bushes in front of your girlfriend's house
  • Posts: 973
  • No one can hurt me — that's my job. B. Katye

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #2 del: 23 Settembre 2008, 12:01:10 »

Ahahahaha grandissimo James! Io però la parte del bacio la metterei tra FR!  Coolsmiley

E' un chiaro esempio di come da piccoli siamo meno soggetti alle seghe mentali, perchè la società non ha avuto tempo a sufficienza per condizionarti.

Sinceramente dello Yin e dello Yang non so niente, ma ho capito la metafora e la citazione di Bruce Lee.

Il post è bello davvero!

Zlatan

PS: Ma il numero l'hai preso? Hai intenzione di farci un day2?  Laughing

Loggato


Kant, Dylan, Bonnie, Reaper, Delbuon, link, intrepido, Extreme, bagnoale, sexypit, omega, Sunbeam, alpine, zak, Ags, thirsty, Ozio, scrat, Pitix, Anrea, hitch, Partyboy, William, MrPsycho, Andy, Alfasigma, JohnH, Lupin, Dante1982, DocSleazo, Ivanilgrande, Sombrero, G-Key, Narciso, eFFe, Fabrix, Ruby, Lovedreamer, Innerlight, Brandon, Nat, Seeker, SAKU39, Estìlo/james.mar, Poncho, Silvers, Cassim, Neij, Trombler, AlterEgo, Winner, TermYnator, ErDandi, ErFreddo, Yowriter, erick.83, Smooth, Edward Bloom, doppiume, Nuke, Alfaleph, Acqua, Dan, Dr Jerry, Alex de Large, Mailin, Nova99, Escalus, a to z, Athos, Zheeno, Torello, Blackhat, PaladinoFugace, Voltarecchie, Sunrise, hustler2k8, Zerg010, Guy Montag, Hancock, Social_Hacker, Hitman, pippo, Humanist & Pivot, Boyz, RK, Festadanzante, Shark72, Kleos. Expeausition, MVA, Neo1987, Spider



II TermYraduno: "AlY' Papà e i 40 Marpioni". Io c'ero.


Ogni ostacolo che si pone tra te e i tuoi sogni non è altro che una prova per verificare quanto veramente desideri raggiungerli


Se le persone che non si comprendono, comprendessero almeno di non comprendersi, si comprenderebbero meglio di quando, non comprendendosi, non comprendono nemmeno che non si comprendono - Gustave Ichheiser

zlatan

  • 100% Key Joker
  • SI-Reliable User
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 223
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 2855
  • Only god can judge me

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #3 del: 23 Settembre 2008, 13:45:15 »

Bel post, e molto vero il discorso di riscoprire la propria naturalezza.
Cosa sulla quale ho basato molti dei presupposti del TM.

Ma attenzione.
In questo post, c'è un termine, il termine "regressione" che mi ha acceso
un campanello d'allarme.

Nel mondo del rimorchio, si sta diffondendo la pericolosa e falsa idea che
attuando una "regressione", si potrebbero miracolosamente risolvere tutti i
problemi del morto di pippe: diventerebbe improvvisamente coraggioso,
perderebbe l'ansia da approccio, diventerebbe un "pua" con superpoteri 
in poche ore. In pratica la pillola magica.

Naturalmente, i soliti cialtroni hanno approfittato di questa falsa aspettativa
mettendo sul mercato sedute di "ipnosi regressiva" per
far credere al povero MdP, che potrà guarire in poche ore.

A titolo di informazione, per aprire gli occhi di chi fosse tentato:
L'ipnosi regressiva è una pratica pericolosa, che va inserita in un percorso
di terapia mirata, attuato da professionisti, ovvero psicoterapeuti o medici.
Un professionista non si azzarda a praticare questa terapia senza una adeguata anamnesi,
ovvero senza aver tenuto il paziente sotto osservazione stretta.
Il motivo è semplice, un uso maldestro dell'ipnosi regressiva ha effetti collaterali devastanti,
tra i quali:
Insorgenza di istinti suicidi.
Insorgenza di crisi di aggressività, o crisi di panico.
Depressione.
Inoltre, ci sono contrindicazioni dovute sia a precedenti interventi di ipnosi regressiva,
sia addirittura all'aver praticato autoipnosi.
A questo si aggiunga, che non c'è nulla di dimostrato nel settore, per capire agevolmente
che chi vi propone ipnosi regressiva (sempre che ne sia capace...) senza aver effettuato
i test clinici sopracitati, e senza aver le qualità professionali sopra elencate, vi sta spillando denaro mettendo a rischio la vostra integrità personale, senza offrire un effettivo e dimostrato vantaggio.

La pillola magica non esiste: fatevene una ragione.
TermYnator

« Ultima modifica: 23 Settembre 2008, 13:47:41 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #4 del: 23 Settembre 2008, 14:13:40 »

Citato da: zlatan il 23 Settembre 2008, 12:01:10

Ahahahaha grandissimo James! Io però la parte del bacio la metterei tra FR!  Coolsmiley

James : il PUA piu' piccolo della storia !
 Laughing

Scherzi a parte, quello che dice Zlatan e' vero :

Citato da: zlatan il 23 Settembre 2008, 12:01:10

E' un chiaro esempio di come da piccoli siamo meno soggetti alle seghe mentali, perchè la società non ha avuto tempo a sufficienza per condizionarti.

Il bambino , avendo il cervello ancora 'vergine' , e' predisposto ad assorbire piu' informazioni possibili, in modo da inserirsi il piu' velocemente possibile nel mondo, e quindi garantirsi la sopravvivenza.
Per questo motivo non puo' avere nessun tipo di condizionamento, altrimenti a quell'eta' rischierebbe la sua stessa vita !

Vi siete mai chiesti come mai alcuni bambini , sanno fare delle cose assurde che noi 'grandi' ce le sognamo ?
Mi vengono in mente i bambini-prodigio.

Un bambino e' predisposto per nuotare da subito.
Eppure molti adulti non sanno nuotare (o almeno : cosi' dicono)

Come si spiega questa INVOLUZIONE ?

Il bambino deve poter apprendere attraverso i 5 sensi, senza chiedersi se sia giusto o sbagliato, se puo' farlo o no : non puo' pensare troppo perche' ha ancora troppo poca esperienza e quindi pochissime informazioni.
Capita quindi che , scevro da ogni sovrastruttura mentale, il bambino si comporti in modo istintivo, ovvero DEVE AGIRE con quelle poche informazioni/istruzioni (ma BASILARI) che la natura gli ha fornito 'di default' Smile

Compiendo azioni che non ha mai fatto, va oltre i propri limiti : e' il processo di CRESCITA.
Questo processo, rallenta man mano che si cresce perche' si acquisiscono sempre piu' informazioni, specialmente quelle degli adulti ('questo non si fa') , che installano nella mente del bambino l'idea che TENTARE e METTERSI IN GIOCO e' SBAGLIATO.

Adesso che siamo un po' piu' grandicelli, e che abbiamo accumulato informazioni per CONTROLLARE noi stessi, non lasciamoci DOMINARE da cio' che dicono gli altri.
Rispetto ai bambini abbiamo solo piu' esperienzama, ma cio' non vuol dire che dobbiamo dimenticarci che possediamo ancora l'istinto.
Quell'ISTINTO che ci ha fatto ESPANDERE e CRESCERE quando eravamo bambini (attraverso il GIOCO) , quindi abbiamo le sufficienti informazioni per capire quando e' il momento di agire ISTINTIVAMENTE e quando e' il momento di ragionare.
Solo cosi' possiamo dire di aver raggiunto un livello di completezza , prima ancora di uomini, di esseri UMANI perfettamente inseriti nell'armonia della natura di questo mondo.
Un livello decisamente evoluto !

PS.: la cosa che mi lascia sempre un profondo amaro in bocca e' osservare gli adulti che (forse credendosi esseri superiori dotati di chissa' quale potere ), limitano la gioia dei bambini, con rimrpoveri esagerati, dimenticandosi che tutti gli adulti sono stati dei bambini, inclusi loro stessi ...
Un bambino e' solamente un adulto in miniatura.  Wink

PPS.: dopo questo discorsetto, mi vedo immerso nella natura mentre mi accoppio con la femmina dell'uomo in compagnia di altre specie animali che si accoppiano (le mosche mi pare che lo facciano mentre volano LOL)

« Ultima modifica: 23 Settembre 2008, 14:28:17 da Sting »

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #5 del: 23 Settembre 2008, 19:04:46 »

molto profondo.

non saprei che altro aggiungere Cry

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #6 del: 23 Settembre 2008, 19:25:36 »

Bel post, complimenti James.mar

Se posso esporti la mia modesta opinione ( presupponendo che anche io non sono un veteranissimo del Game ) non direi che

Citato da: james.mar il 23 Settembre 2008, 01:07:30

Stiamo percorrendo il cerchio

Un cerchio ti porta sempre ad un punto di partenza, mentre il tuo proposito quando inizi a studiare ed esplorare la seduzione è quello di ampiliare le tue capacità ed evolverle, lameno, penso sia così

secondo me la tua supposizione quando dici

Citato da: james.mar il 23 Settembre 2008, 01:07:30

C'è del taoismo in questa riflessione.

Bruce Lee disse:

                               "Prima di iniziare a praticare, un pugno era solo un pugno e un calcio solo un calcio
                                più avanti un pugno non era solo un pugno e un calcio non era solo un calcio
                                alla fine ho capito che un pugno non è che un pugno, e un calcio non è che un calcio"

Il pugno di cui parla all'inizio Bruce Lee è un pugno scevro di teorie e che non ha nulla alle spalle, neanche l'allenamento. Inizio dello Yang (o dello Yin)
Man mano impara tanti modi di tirare i pugni, impara tante tecniche,tanti principi, si allena duramente per ore e ore, e ogni volta si focalizza su questo o su quell'aspetto delle sue tecniche per migliorare il più possibile. Stiamo percorrendo il cerchio
Dopo anni e anni il suo pugno era, alla vista, pur sempre un banalissimo pugno; ma dietro c'erano anni e anni di allenamenti e sacrifici, anni e anni di pratica, anni e anni in cui il suo vero pugno si è forgiato e ha preso forma. Era sempre......e soltanto.....un pugno. Ma questo pugno poteva mettere k.o. chiunque. Nel punto di massimo Yang, c'è un puntino di Yin e si ritorna all'inizio del percorso, ma con alle spalle tutto il cammino precedente

Che il pugno rimane sempre un pugno, c'è una precisazione da fare; il pugno rimane sempre pugno, vero! il gesto è lo stesso, l'intento è lo stesso, lo scopo è lo stesso , ma il pugno, dopo anni di allenamento, è un pugno completamente diverso.

Quello che si prefige di fare un praticante di arti marziali è di studiare la tecnica e " sovrapporla " al suo istinto.
Per quello che Bruce Lee prima di praticare arti marziali tirava pugni facilmente, appena iniziato a praticare non ne era più capace ( non era capace di tirare un pugno nel modo giusto , attenzione ) e alla fine del suo addestramento riusciva a eseguire perfettamente qualsiasi pugno, senza pensare a quello che faceva e quindi con naturalezza, perche in realtà aveva sostituito il modo di tirare pugni istintivi e inefficaci con una metodologia diciamo "corretta".

Sarebbe più giusto parlare quindi di una spirale che ti porta da " sargiare natural male " a " sargiare natural bene " passando per " sargio bene ma non natural, perchè non ho ancora assimilato ".

La regressione di cui tu stai parlando quindi non è nel modo di sargiare che avevi quando eri piccolo, ma devi avere la peculiarità che avevi quando ero piccolo, essere non ancora formato, cercare una tua strada, crearti un istinto e quindi installare nella tua mente un metodo, derivante da esperienze tue personali.

Ora quello che ti serve da questa regressione è tornare a non avere un istinto, ad apprendere come una spugna quello che studi e installarlo nella tua mente come istinto....

.... quando riesci a fare questo ( secondo me ) sei diventato un seduttore "natural" ed hai raggiunto il tuo scopo, e non sei tornato al punto di partenza , sei diventato pua partendo da afc, e scusa se è poco  Wink

Beh, almeno questa è la mia opinione, aspetto commenti da chiunque, purchè siano cattivi  Grin

Loggato


Volsi così colà dove si pote ciò che si vuole e più non dimandar.

They call me The Seeker
I've been searching low and high
I won't get to get what I'm after
Till the day I die

Seeker

  • SI-Reliable User
  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 5
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 32
  • Residenza: MassaCarrara
  • Posts: 152
  • Sempre cercando...

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #7 del: 23 Settembre 2008, 19:32:06 »

@Nat: grande, sono contento che la mia riflessione sia piaciuta ad un attento analizzatore come te...il paragone con TD, poi, mi lusinga Wink

ringrazio anche zlatan, sting, termy e the legend per i feedback Wink

Seeker, se ci pensi, dici le stesse cose che dico io riguardo a bruce lee e il taosimo Smile

Loggato

james.mar

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 209
  • Offline Offline
  • Posts: 3550

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #8 del: 23 Settembre 2008, 21:49:11 »

Nel punto di massimo Yang, c'è un puntino di Yin e si ritorna all'inizio del percorso, ma con alle spalle tutto il cammino precedente

Verissimo
Arrivi a metà percorso, metà cerchio, il punto più lontano, e guardi indietro con distacco. Questo è il punto di apice della negazione del se iniziale.
Poi continui il cammino e piano piano, a sorpresa, vedi che in realtà ti stai riavvicinando al punto di partenza, e non lo capisci, pensi ad una regressione, pensi di tornare indietro, e invece vai avanti. Fino a che il cerchio non è completo non lo puoi capire.
E' un periodo in cui tra uno scritto e un'altro (tutti, guarda caso, di utenti di vecchia data) si illustra proprio questo. Un ritorno all'origine.
Per qualche newbie è qualcosa di inspiegabile. Ma proprio perchè ancora non ha fatto il percorso.

+1 anche da parte mia

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #9 del: 24 Settembre 2008, 10:37:25 »

Citato da: kant il 23 Settembre 2008, 21:49:11

Nel punto di massimo Yang, c'è un puntino di Yin e si ritorna all'inizio del percorso, ma con alle spalle tutto il cammino precedente

Verissimo
Arrivi a metà percorso, metà cerchio, il punto più lontano, e guardi indietro con distacco. Questo è il punto di apice della negazione del se iniziale.
Poi continui il cammino e piano piano, a sorpresa, vedi che in realtà ti stai riavvicinando al punto di partenza, e non lo capisci, pensi ad una regressione, pensi di tornare indietro, e invece vai avanti

Ne parlavo anche con altri (vero ^X^?) ed abbiamo provato la stessa cosa  Shocked
La chiave di tutto sta nel capire che non e' un cerchio cio' che stiamo percorrendo:
e' una spirale.

Ad ogni giro sembra di tornare sullo stesso punto, ma in realta' lo percorriamo da una quota diversa, dall'alto della nostra esperienza che nel frattempo ci ha fatto crescere.
Un'immagine illuminante Smile

Loggato


"ti avverto: stasera non ho intenzione di fare niente"
fclose ;-)
-
"Le conferme di effe sono come la panna sulle tette, sempre graditissima" - sfigatto

-eFFe-

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 164
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 2232

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #10 del: 24 Settembre 2008, 10:49:57 »

Davvero bel post James, onestamente quando ho letto "era il lontano 93 avevo 5 anni sono rimasto" Shocked...

Ovviamente ci sta tutto il +1

G-key

Loggato


Le menti mediocri cercano pace e ordine, il genio domina il caos...

SE SEI BRAVO AD ANTICIPARE IL COMPORTAMENTO UMANO NON RESTERà NESSUNA CHANCE...

(mamma) Ma chi caxxo era quella che è scesa per le scale stamattina? (Io) Boh che ne so...ha dormito qui...

G-Key

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 205
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 30
  • Posts: 412
  • Attraction is not a choice...

Re: Riscoprendo la mia vera essenza

« Risposta #11 del: 24 Settembre 2008, 11:44:15 »

Io non so niente di yin e yang e di altre teorie di origine orientale, ma mi piace la visualizzazione di -eFFe- della SPIRALE che va verso l'alto o verso il basso.

Pero' la mia esperienza mi ha fatto arrivare a una consapevolezza :
in questa ipotetica spirale , non si e' mai fermi in equilibrio.

Non esistono le 3 condizioni avanti-fermo-indietro, ma solo 2 condizioni : avanti-indietro
Se si ha una mentalita' orientata al risultato e all'abbondanza, al meglio , la spirale va verso l'alto (si cresce e ci si migliora)
Se si ha la mentalita' dell'annullamento e della negativita', la spirale va verso il basso (si retrocede)

Quindi azioni sempre piu' positive faranno da volàno , amplificando l'espansione della spirale verso l'alto, ovvero innescando una serie di reazioni a catena positive.
Se smettiamo di dare spinta a queste azioni, pian piano si spegne tutto, riportandoci verso il basso, quindi e' impossibile 'vivere di rendita' tirando i remi in barca.

Percio' se si sta fermi e si vuole vivere di rendita (ovvero ci si comporta sempre nello stesso modo, anche se all'inizio quel comportamento ci ha dato parecchi frutti) si retrocede, perche' il mondo va comunque avanti : con o senza di noi.

Da qui il principio base dell'inner game : il miglioramento personale non va mai abbandonato.

« Ultima modifica: 24 Settembre 2008, 11:48:59 da Sting »

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: