Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2 3 ... 5   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Metodo?

(Letto 4009 volte)

Metodo?

« del: 27 Marzo 2009, 21:53:37 »

Credete davvero che possa esistere un metodo, in seduzione, costituito da tecniche che abbiano una validità oggettiva intrinseca tale da giustificare un successo?

In altre parole, credete che esista un insieme di idee che siano responsabili dell'esito di un'interazione, indipendentemente dalle qualità del soggetto che ne fa uso?

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: Metodo?

« Risposta #1 del: 27 Marzo 2009, 22:03:49 »

Citato da: kant il 27 Marzo 2009, 21:53:37

Credete davvero che possa esistere un metodo, in seduzione, costituito da tecniche che abbiano una validità oggettiva intrinseca tale da giustificare un successo?

In altre parole, credete che esista un insieme di idee che siano responsabili dell'esito di un'interazione, indipendentemente dalle qualità del soggetto che ne fa uso?

no...

ci possono essere solo delle piccole accortezze da utilizzare per aumentare le percentuali di successo ad una data persona con un'altra scelta

ci sono dei modus operandi (leggasi prassi) che seguiti aiutano con determinati tipi di persone

delle cose da fare sono migliori di altre....e spiegati o gia' eseguiti degli errori si possono non fare

stesso vale per le tecniche le quali spesso possono servire a farci fare un passo in avanti e donarci quel punto bonus in piu'...ma non ci portano da sole alla scopata

quindi un metodo dovrebbe avere:

-una lista degli errori dettagliata che possono capitarci,con la spiegazione del perche' tendiamo a cadarci e il perche' si vengono a creare queste situazioni

-dei consigli utili sulle cose fondamentali cioe' delle linee guida da seguire

-deve essere modellato sul soggetto che lo esegue...se la persona risulta aggressiva(alta 2 metri,muscolosa,ecc..) deve essere dolce e delicata nei modi o nei discorsi cioe' deve atteniare le sue catratteristiche mostrando questa diversa parte di lui e per non spaventare la preda...

-non dare dei comportamenti standard da seguire ,poiche' ogni situazione e' in realta' diversa dall'altra ,se non per determinate linee guida.

la vita e' un continuo miglioramento...e quando che pensi che sia finita ,e' proprio allora che incomincia la salita:
che fantastica storia e' la vita XD

Jason (a1a2a3)

« Ultima modifica: 27 Marzo 2009, 22:11:05 da Jason N. Dohring »

Loggato


l'unico modo per diventare un giocatore furbo e' giocare contro giocatori piu' furbi di te...

comportati come se avessi 1000 donne e avrai 1000 donne...

Jason N. Dohring

  • Dreamer
  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 136
  • Offline Offline
  • Residenza: Salerno
  • Posts: 1472
  • Nulla e' reale...tutto e' lecito...

Re: Metodo?

« Risposta #2 del: 27 Marzo 2009, 22:06:21 »

Citato da: kant il 27 Marzo 2009, 21:53:37

Credete davvero che possa esistere un metodo, in seduzione, costituito da tecniche che abbiano una validità oggettiva intrinseca tale da giustificare un successo?

In altre parole, credete che esista un insieme di idee che siano responsabili dell'esito di un'interazione, indipendentemente dalle qualità del soggetto che ne fa uso?

Stai parlando di 2 cose sostanzialmente diverse: nel primo caso parli di "tecniche" con validità oggettiva, cosa che secondo me non esiste, anche se delle linee di base si possono tracciare. Ad esempio approcciando delle ragazze con una sonora scoreggia, c'è ampia possibilità che l'approccio non vada a buon fine, ma nel giusto contesto potrebbe anche funzionare...
Quindi la risposta alla prima domanda è no.

La seconda domanda, che reputo sostanzialmente diversa dalla prima, è che esistono un insieme di idee giuste: di questo sono convinto e, non sono forse le idee che influenzano le qualità di una persona?
Se ragiono in un certo modo, mi comporto in un certo modo.
Se mi sento insicuro e mi sento di non valere niente, probabilmente avrò un atteggiamento consono, magari balbetterò e risulterò non particolarmente attraente.
Ma se nelle mi idee c'è un'immagine di me diversa, perché ho esperienze di vita vissuta che me lo confermano, e perché sono migliorato non certo a pratiche new age di dubbio valore, le mie idee sono corrispondenti alle qualità che credo di avere, e che di conseguenza se non sono un montato senza una base solida, avrò.

Allora la questione vera è: chi non ha qualità che possono risultare attraenti, può essere in grado di svilupparle o di massimizzarle se ne ha il potenziale?

Questa è la vera domanda.

Loggato


"Sunbeam: il porco per antonomasia." -TermYnator
"Mai sottovalutare la stupidità femminile." -ex ragazza

SunBeam

  • SI-Creators
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 329
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Monte di Venere
  • Posts: 4866
  • WWW

Re: Metodo?

« Risposta #3 del: 27 Marzo 2009, 22:22:22 »

Citato da: SunBeam il 27 Marzo 2009, 22:06:21

Stai parlando di 2 cose sostanzialmente diverse: nel primo caso parli di "tecniche" con validità oggettiva, cosa che secondo me non esiste, anche se delle linee di base si possono tracciare. Ad esempio approcciando delle ragazze con una sonora scoreggia, c'è ampia possibilità che l'approccio non vada a buon fine, ma nel giusto contesto potrebbe anche funzionare...

Laughing Laughing Laughing Laughing
il che riporta alla mente un episodio che voglio condividere

qualche settimana fa, dentro una discoteca - al chiuso - della mia zona, in un punto di passaggio della folla, lascio andare una fetentissima e rumorosissima scoreggia.
Dato che la musica era alta, io solo ho sentito il vibrare delle chiappe al passaggio dell'infame gas, ma dietro di me c'erano due ragazze (1.50-1.60) che invocavano
" o mio Dio, o mio Dio, muoviti"

Loggato

Dylan

  • Utente serio
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 115
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Posts: 1104
  • Un seduttore in GH e cravatta

Re: Metodo?

« Risposta #4 del: 27 Marzo 2009, 22:24:02 »

@Sun

Ho usato il termine idee appositamente per dare un'idea di completezza alla domanda, poichè un metodo, per come ne abbiamo trovati sino ad adesso è composto da idee e tecniche. (Per dirla un po alla caxxo, una teoria e una pratica). Difatti scrivere tecniche e basta avrebbe portato a dire che fare una mircoisolation (esempio) non serviva ad un caxxo in fondo in fondo, e usare il termine idee e basta avrebbe portato a rendere un pò più fumoso tutto.

Riguardo alla valenza che hai dato al termine idee.
Se ragiono in un certo modo mi comporto in un certo modo. (Dunque il mio comportamento cambia e segue la direttiva dell'idea e per questo è vincente) oppure io per lo più credo di assumere un ruolo, ma in realtà sono vincente io come soggetto?

Cioè è il ragionamenteo che c'è dietro è l'unico fattore vincente o è la modalità di applicazione del soggetto ad essere vincente, e quindi è vincente il soggetto?

« Ultima modifica: 27 Marzo 2009, 22:29:06 da kant »

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: Metodo?

« Risposta #5 del: 27 Marzo 2009, 22:37:11 »

Citato da: kant il 27 Marzo 2009, 22:24:02

Cioè è il ragionamenteo che c'è dietro è l'unico fattore vincente o è la modalità di applicazione del soggetto ad essere vincente, e quindi è vincente il soggetto?

Entrambi, perché il ragionamento ti porta ad applicare dei comportamenti più sensati, che di conseguenza danno un certo tipo di risultato.
All'inizio saranno piccoli passi, ma è un circolo chiuso che si autoalimenta.
A quel punto cambiando le tue idee, cambia la percezione che hai di te stesso, e cambia il tuo modo di agire e quindi hai sviluppato quelle capacità di cui si parlava.

Per me questo è un processo imprescindibile dall'esperienza, dalla sana autocritica e dal buon senso, se no si rischia di diventare dei fantocci che hanno organizzato una messa in scena, che per quanto superficialmente credibile sempre una messa in scenza rimane.

E nel momento del giudizio, si finisce fragorosamente col culo per terra, come mi sono arrivate da poco voci di una nostra ex conoscenza.

E a quel punto, si deve ricominciare, rendendosi conto che ci  si è fatti più male che altro.

"Non mollare mai, ma punta in alto con correttezza ed umiltà." Ce l'ho scritto in firma. Smile

Loggato


"Sunbeam: il porco per antonomasia." -TermYnator
"Mai sottovalutare la stupidità femminile." -ex ragazza

SunBeam

  • SI-Creators
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 329
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Monte di Venere
  • Posts: 4866
  • WWW

Re: Metodo?

« Risposta #6 del: 27 Marzo 2009, 22:43:10 »

Citato da: Dylan il 27 Marzo 2009, 22:22:22

Laughing Laughing Laughing Laughing
il che riporta alla mente un episodio che voglio condividere

qualche settimana fa, dentro una discoteca - al chiuso - della mia zona, in un punto di passaggio della folla, lascio andare una fetentissima e rumorosissima scoreggia.
Dato che la musica era alta, io solo ho sentito il vibrare delle chiappe al passaggio dell'infame gas, ma dietro di me c'erano due ragazze (1.50-1.60) che invocavano
" o mio Dio, o mio Dio, muoviti"

prendi esempio da Sun:

Non mollare mai, ma punta in alto con correttezza ed umiltà.

Loggato


l'unico modo per diventare un giocatore furbo e' giocare contro giocatori piu' furbi di te...

comportati come se avessi 1000 donne e avrai 1000 donne...

Jason N. Dohring

  • Dreamer
  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 136
  • Offline Offline
  • Residenza: Salerno
  • Posts: 1472
  • Nulla e' reale...tutto e' lecito...

Re: Metodo?

« Risposta #7 del: 27 Marzo 2009, 22:47:34 »

Citato da: Jason N. Dohring il 27 Marzo 2009, 22:43:10

prendi esempio da Sun:

Non mollare mai, ma punta in alto con correttezza ed umiltà.

Laughing Laughing

Loggato

Dylan

  • Utente serio
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 115
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Posts: 1104
  • Un seduttore in GH e cravatta

Re: Metodo?

« Risposta #8 del: 28 Marzo 2009, 12:07:50 »

Non so se rispondere si o no, quindi "NI".

Il discorso è particolarmente ampio.
Se hai tutti i strumenti è funzionante, se non li hai no.
Per questo condivido quello che dice Mc Tower, con "l'ambiente", "l'oggetto" e il "soggetto".
è come seguire un manuale di istruzione per montare uno scaffale senza attrezzi, in un ambiente non livellato e con del materiale delicato.
Mi sento di dire dunque di dire che il metodo, e quindi il manuale, è buono se sappiamo utilizzare al meglio i tre principi "ambiente", "oggetto" e "soggetto".
Un po' come la muraglia cinese che è stata costruita in ambiente e con materiali diversi, pur mantenedo la stessa forma per kilometri e kilometri.
Quoto TermY quando diceva di osservare prima di buttarsi, capire quali strumenti usare in quell'ambiente e poi adoperare secondo manuale.
Il tutto IMHO.

Falco

Loggato


"Un uomo può essere felice con qualsiasi donna purché non ne sia innamorato"  (O. Wilde)

falco

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 32
  • Residenza: abruzzo
  • Posts: 337

Re: Metodo?

« Risposta #9 del: 28 Marzo 2009, 12:35:45 »

Citato da: kant il 27 Marzo 2009, 21:53:37

Credete davvero che possa esistere un metodo, in seduzione, costituito da tecniche che abbiano una validità oggettiva intrinseca tale da giustificare un successo?

In altre parole, credete che esista un insieme di idee che siano responsabili dell'esito di un'interazione, indipendentemente dalle qualità del soggetto che ne fa uso?

Esistono metodi che hanno una validità oggettiva intrinseca da permettere alla persona che li assimila, nel tempo, di evolversi e porsi nelle condizioni ottimali per ottenere successo. Una volta raggiunto questo status, composto da un mix di conoscenza  e accetazione di se stessi, oltreché dal miglioramento nella capacità di relazioni con la altre persone, è la singola persona che ottiene il successo e il metodo si perde per strada.
Io vedo i metodi un pò come le rotelle della bicicletta: ti insegnano ad andare sulle due ruote, ma nel momento in cui vincerai una gara di ciclismo le rotelle le avrai già dimenticate da un bel pò  Wink

Edward

Loggato

Edward Bloom

  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 160
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 410

Re: Metodo?

« Risposta #10 del: 28 Marzo 2009, 13:05:00 »

Citato da: kant il 27 Marzo 2009, 22:24:02

Cioè è il ragionamenteo che c'è dietro è l'unico fattore vincente o è la modalità di applicazione del soggetto ad essere vincente, e quindi è vincente il soggetto?

Per come la vedo io il 'metodo' è poco più di un incitamento. Da un indicazione delle possibili fasi dell'interazione, sottolinea gli stati emotivi da sollecitare e gestire. Da un certo punto di vista, il metodo più che dirti come si rimorchia ti dimostra che è possibile rimorchiare.

Quello che fa davvero la differenza è il 'metametodo', ossia delle linee guida che ti permettono di costruire un metodo tutto tuo. Lì il soggetto può interpretare a modo suo i concetti da affrontare e lo fa solo secondo le sue capacità.

Ad esempio, siccome mi riesce di fare il partyboy solo quando sono di buon umore (eventualità rara), trovo spesso utile assumere un comportamento da lupo solitario, come se nascondessi qualcosa. Qualsiasi 'metodo' presuma un certo stato emotivo è troppo ristretto per le persone che non sono solite a quello stato emotivo. Stesso discorso per le aperture, la gestione delle fasi, il contatto fisico.

Il metodo che ti spiega cosa fare e cosa dire è per chi si accontenta di poco, o magari per chi non ha le capacità di cimentarsi in altro.
Per concludere, io credo che un insieme di precetti per il rimorchio è valido se e solo se fornisce uno schema abbastanza ampio da essere personalizzato. A quel punto è il soggetto ad essere vincente, con l'aiuto del (meta)metodo.

Acqua

« Ultima modifica: 28 Marzo 2009, 13:06:53 da Acqua »

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: Metodo?

« Risposta #11 del: 28 Marzo 2009, 15:14:18 »

Citato da: kant il 27 Marzo 2009, 21:53:37

Credete davvero che possa esistere un metodo, in seduzione, costituito da tecniche che abbiano una validità oggettiva intrinseca tale da giustificare un successo?

In altre parole, credete che esista un insieme di idee che siano responsabili dell'esito di un'interazione, indipendentemente dalle qualità del soggetto che ne fa uso?

Sì.
Ma attenzione. Un metodo che faccia questo non è un metodo "semplice".
Non è il Mystery Method di 200 pagine scritte in grande. O meglio l'MM può essere una "parte" di un tale metodo. Perché lascia molti, troppi punti scoperti.

Un metodo che faccia ciò divide le "idee" ovvero le lineee guida dalle tecnologie ovvero ciò che puoi utilizzare per seguire le linee guida.
Le prime ti dicono "se ottieni le risposte A,B e C da una ragazza l'hai sedotta.
Le seconde ti dicono questi sono modi in cui puoi ottenerle. Ma nessuno vieta di trovarne di nuovi di modi. E non tutti i modi funzionano con tutte le ragazze e in tutte le situazioni. E più il modo è specifico più sono ridotte le situazioni in cui è utilizzabile (il push&pull in generale è utile ma il push&pull fisico non lo puoi fare seduto a un tavolo a 2 metri di distanza)
Inoltre un metodo completo si deve occupare anche dell'Inner Game, poiché questo influisce sull'iterazione. Ed è una questione più complessa di Inner Game forte o debole, poiché si può pure avere un Inner Game fortissimo ma non seduttivo.

Il triangolo è "essere - fare - avere" quindi per avere il successo con la tale HB devi prima di tutto essere in un certo modo. Dopodiché devi anche fare una determinata serie di cose.

Ciò non vuol dire che tutte le iterazioni con le ragazze siano uguali. Ci sono diversi metodi per generare le stesse reazioni. Ma alcune reazioni (che lo si faccia consciamente o inconsciamente) bisognerà scatenarle. Queste sono le linee guida.

« Ultima modifica: 28 Marzo 2009, 15:17:29 da Spike »

Loggato

Spike

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 9
  • Offline Offline
  • Posts: 73

Re: Metodo?

« Risposta #12 del: 28 Marzo 2009, 16:48:09 »

Citato da: Jason N. Dohring il 27 Marzo 2009, 22:43:10

prendi esempio da Sun:

Non mollare mai, ma punta in alto con correttezza ed umiltà.

"Mollare" non era inteso in quel senso... Grin

Citato da: Acqua il 28 Marzo 2009, 13:05:00

Qualsiasi 'metodo' presuma un certo stato emotivo è troppo ristretto per le persone che non sono solite a quello stato emotivo. Stesso discorso per le aperture, la gestione delle fasi, il contatto fisico.

Giusto.

Loggato


"Sunbeam: il porco per antonomasia." -TermYnator
"Mai sottovalutare la stupidità femminile." -ex ragazza

SunBeam

  • SI-Creators
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 329
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Monte di Venere
  • Posts: 4866
  • WWW

Re: Metodo?

« Risposta #13 del: 28 Marzo 2009, 18:19:05 »

Citazione

Citato da: Acqua il Oggi alle 13:05:00

    Qualsiasi 'metodo' presuma un certo stato emotivo è troppo ristretto per le persone che non sono solite a quello stato emotivo. Stesso discorso per le aperture, la gestione delle fasi, il contatto fisico.

Non sono molto daccordo.
Se io sono solito essere depresso e piangermi addosso devo trovare un metodo che mi consenta di sedurre così?
Auguri!!!!
E soprattutto anche se dovessi trovarlo (in quel caso sarebbe interessante capire su cosa si basa) ne vale la pena? O è più semplice imparare a essere solitamente in un altro stato emotivo? E il metodo che ti consente di sedurre in uno stato emotivo differente è, ai suoi massimi livelli, ugualmente efficente?
Almeno 1 volta nella vita (ma in realtà molto + spesso) tutti hanno sperimentato lo stato emotivo adatto per il sarge. Si tratta solo di abituarsi a essere spesso in quello stato.

Tutti i natural che ho conosciuto avevano una somiglianza davvero eccezionale di stato emotivo nel momento in cui si trovavano con le ragazze (e di solito erano così nella maggior parte vita). Un motivo ci sarà...

Loggato

Spike

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 9
  • Offline Offline
  • Posts: 73

Re: Metodo?

« Risposta #14 del: 28 Marzo 2009, 19:02:31 »

Citato da: Spike il 28 Marzo 2009, 18:19:05

Non sono molto daccordo.
Se io sono solito essere depresso e piangermi addosso devo trovare un metodo che mi consenta di sedurre così?
Auguri!!!!
E soprattutto anche se dovessi trovarlo (in quel caso sarebbe interessante capire su cosa si basa) ne vale la pena? O è più semplice imparare a essere solitamente in un altro stato emotivo? E il metodo che ti consente di sedurre in uno stato emotivo differente è, ai suoi massimi livelli, ugualmente efficente?

Il metodo più efficiente è quello che ti permette di rimorchiare nei TUOI abituali stati emotivi, non in quelli prescritti da qualcuno. Piangersi addosso è uno stato non solo non adatto al rimorchio, ma non adatto alla vita in toto.

Citazione

Almeno 1 volta nella vita (ma in realtà molto + spesso) tutti hanno sperimentato lo stato emotivo adatto per il sarge. Si tratta solo di abituarsi a essere spesso in quello stato.

Siamo d'accordo sulla potenza di quello stato, ma dovremmo anche essere d'accordo sulla sua inconsistenza.
Trascuri la personalità... entrare in 'state' non è l'unica soluzione. Si può rimorchiare facendo il gatto selvatico, la prostituta, l'uomo vissuto e non so che altro. La tua idea di marpione, mi permetto di fartelo notare, è quella (trita e ritrita) del party-boy. Ossia una figura funzionale, ma non l'unica e soprattutto una delle meno affascinanti (qui, de gustibus).

Citazione

Tutti i natural che ho conosciuto avevano una somiglianza davvero eccezionale di stato emotivo nel momento in cui si trovavano con le ragazze (e di solito erano così nella maggior parte vita). Un motivo ci sarà...

Il motivo è che ti riferisci all'insieme di natural che tu hai conosciuto.
Io ad esempio ho conosciuto soggetti che rimorchiano in sordina, con un fare leggermente annoiato (me compreso). Altri rimorchiano passivamente, con il SP, o un bell'aspetto, o un bel BL.

Per essere chiari... quello di cui sono sicuro è che per rimorchiare ci sia bisogno di una forte sicurezza, ma sono pronto a negare l'esigenza di uno stato emotivo 'positivo'.

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano
Pagine: [1] 2 3 ... 5   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: