Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Loquacità

(Letto 4569 volte)

Loquacità

« del: 03 Ottobre 2008, 17:06:02 »

E' su questo aspetto che mi sto concentrando da un po'.Inutile sottolineare l'importanza dell'essere loquaci.Più si parla più si trasmette personalità.Ovviamente sarebbe bene trovare argomenti interessanti ma piuttosto del silenzio è meglio parlare di qualunque cosa.
Quello a cui voglio arrivare io è COME SI FA A DIVENTARE LOQUACI?

Mi ha sempre fatto effetto quella frase di Mystery "ricordi quando ti sei trovato in uno stato d'animo loquace?Ecco cerca di rivivere quelle sensazioni in ogni rimorchio!"

In effetti anche io vado a momenti.Ci sono occasioni in cui ho una marea di cose da dire e non mi fermerei più e altre in cui non mi viene in mente un caxxo.Però non ho mai capito come potesse pensare mystery di far entrare se stessi a comando in uno stato d'animo loquace.

Quindi suppongo anche questa debba essere un'abilità che va tenuta in esercizio.
Il punto è:Quali sono i mezzi in concreto per "allenarsi alla loquacità?"
Ho letto di Termy e delle corrispondenze,ho letto delle associazioni.
Ma quello che voglio cercare di capire io è se qualcuno di voi è a conoscenza di metologie (o ne ha sviluppate di proprie) per migliorare questo aspetto.

« Ultima modifica: 03 Ottobre 2008, 17:35:25 da zlatan »

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: LOQUACITA'

« Risposta #1 del: 03 Ottobre 2008, 17:15:18 »

Citato da: Dally85 il 03 Ottobre 2008, 17:06:02

Ma quello che voglio cercare di capire io è se qualcuno di voi è a conoscenza di metologie (o ne ha sviluppate di proprie) per migliorare questo aspetto.

Due allenamenti:

1 - scrivere in stile flusso di coscienza, tutto quello che senti o pensi o credi. Magari anche in un bel blog, così tramite commenti capisci se piace o no.

2 - allenamento allo specchio. All'inizio mi sentivo ridicolo, adesso potrei andare avanti per mezz'ora senza mai smettere  Exclamation

Accorgimento durante il rimorchio:

- Dì tutto quello che ti passa per la testa. Sul serio, del tipo:
"in questo momento vorrei essere più loquace, ma ho il cervello vuoto, sai oggi ho passato molto tempo a..."
Magari all'inizio dici delle cose assolutamente non adeguate (a me è capitato di parlare con una sconosciuta del genocidio in Rhuanda  Buck), però ti serve per capire come direzionarti. Wink

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: LOQUACITA'

« Risposta #2 del: 03 Ottobre 2008, 17:20:37 »

Buoni consigli..
A dire il vero quello dello scrivere mi sembra un po' dispendioso di tempo.Anche perchè così facendo migliorerei la connessione dei concetti ma non eserciterei il verbale.
Ottimo quello dello specchio però anche li non saprei da dove cominciare..Tu intenderesti che dovrei parlare con il tipo dalla faccia da culo che c'è nello specchio?  Grin

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: LOQUACITA'

« Risposta #3 del: 03 Ottobre 2008, 17:28:07 »

Citato da: Dally85 il 03 Ottobre 2008, 17:20:37

Tu intenderesti che dovrei parlare con il tipo dalla faccia da culo che c'è nello specchio?  Grin

E' vero che ci somigliamo. Ho fatto la stessa domanda a TermYnator, tempo fà...
http://seduzioneitaliana....ic=1764.msg23033#msg23033

qui ci dovrebbe essere la risposta alla tua domanda.
 Wink

Loggato


Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. - M. Twain
__________________

http://pieroit.org/blog
__________________

100% Maschio Alphonso

Acqua

  • SI-Bannati
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = -353
  • Offline Offline
  • Posts: 2831
  • P-ano

Re: LOQUACITA'

« Risposta #4 del: 03 Ottobre 2008, 17:30:13 »

Citato da: Acqua il 03 Ottobre 2008, 17:28:07

E' vero che ci somigliamo. Ho fatto la stessa domanda a TermYnator, tempo fà...
http://seduzioneitaliana....ic=1764.msg23033#msg23033

qui ci dovrebbe essere la risposta alla tua domanda.
 Wink

Grazie mille  Wink

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: LOQUACITA'

« Risposta #5 del: 03 Ottobre 2008, 17:34:43 »

Citato da: Kleos il 03 Ottobre 2008, 17:29:11

Badboy dice di prendere un libro, aprirlo a una pagina a caso, prendere la prima parola che capita e costruirci una storia che duri un minuto.
Esempio "scaldabagno: accidenti mi ricordo ancora quella volta che ho dovuto cambiare lo scaldabagno e il mio idraulico era in vacanza. Così ho cercato sulla guida e ho trovato una tale "silvia masturbelli": la chiamo e mi risponde una voce sensuale, che mi dice che arriverà a cambiarmi lo scaldabagno entro il pomeriggio. Cavolo pensavo fosse davvero una bonazza dalla voce! Allora mi vesto, esco e vado a pranzo e quando torno l'aspetto tutto figo. Suona il campanello, sento una voce sexy che mi dice:"silvia masturbelli". Le apro e aspettanto trepidante che salga... Entrano due maschioni alti e grossi che dovevano portare via lo scaldabagno e portar su quello nuovo! Che sfiga! Lei era rimasta da basso... Il giorno dopo passo dal negozio di idraulica a cercare dei tubi (in realtà volevo vedere com'era sta tizia) e mi si para davanti una cinquantenne tutto rughe e smagliature: le chiedo "c'è la signora silvia masturbelli?" E questa, come se fosse niente, mi risponde "sono io, mi dica". Porca porcella!!!"

Ripetere almeno l'esercizio per dieci parole, impiegando in tutto dieci minuti.
Ovviamente da farlo orale (sempre farlo orale, ancora meglio farselo fare  Laughing) io ho scritto un esempio del caxxo con quello ke mi veniva in mente per illustrare l'esercizio.

Bel consiglio anche questo quella di badboy non la sapevo proprio..Bisogna che la provi al più presto..
Ovviamente tu non hai di questi problemi perchè se ti viene così semplicemente una storia divertente pensando allo scaldabagno Smile
Se io penso allo scaldabagno non mi viene in mente niente o quasi,a meno che non ci sia stato appunto un episodio nella mia vita riguardante lo scaldabagno..

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: Loquacità

« Risposta #6 del: 03 Ottobre 2008, 18:46:44 »

Ma tu... sei loquace con i tuoi amici o parenti? in famiglia? Con i compagni di calcetto?
Se la risposta è si, allora vuol dire che se non lo sei nel set, sei ancora sottoposto all'ansia da prestazione (quella di tenere il set) che si contrappone all'ansia d'approccio (quella di aprire). Sono due ansie che all'inizio hanno tutti, poi una va via e una no.. per quanto concerne la mia esperienza, sia personale che dei pua che ho conosciuto è così...
Dunque se così fosse vuol dire no che non sai di cosa parlare e come parlare ma vuol dire che sei bloccato dalla paura e dall'ansia. Con i tuoi amici parli di tutto ecc.. da un argomento vai all'altro senza problemi...
Poi per quanto riguarda il silenzio ti dico.. se all'inizio apertura è un male ovviamente nell'80% dei casi.. ma dopo diventa un'arma (dopo anche nel senso di magggior esperienza oltre che cronologicamente parlando), saper gestire il silenzio senza imbarazzo è sinonimo di grande sicurezza ecc... Tra l'altro con gli amici si passano minuti e minuti in silenzio eppure non siamo mai in imbarazzo..

Nel caso in cui tu non sia loquace in generale.. beh anche questo è un blocco dovuto all'ansia da prestazione o in generale dal giudizio degli altri, nasce da una base di bassa autostima e deriva da uno shock passato, dal quale si inizia a sentirsi inadeguati e dunque si inizia a pensare che dire tutto quello che ci passa nella testa sia inappropiato poichè ci espone al giudizio altrui sempre di più. Si ha cioè paura di dire la propria poiche la si considera stupida e fuori luogo. Ovviamente come dicevo prima c'è un passato che giustifica questa convinzione.
Come soluzione in questo caso è più difficile.
Penso e dico penso poiche non l'ho vissuta che si debba iniziare a fregarsene degli altri se si è in soggezione da loro. Il solito principio fake it until you make it, cioè si inizia razionalmente a pensare di fregarsene, ci si sfroza di farlo e si spera cosi di innestare un nuovo percorso neurologico (per dirla alla pnl) e allenare cosi il cervello a rispondere piu prontamente in questo senso. Cioè si allena il cervello a esplicitare in parole quello che sta pensando senza la paura di dirlo.

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: Loquacità

« Risposta #7 del: 03 Ottobre 2008, 20:26:46 »

Ora che mi fermo a riflettere un attimo devo dire anche che il problema della loquacità nei set si riconduce al fatto che magari si voglia strafare.
Voglio dire uno cosa pensa quando apre un set?"bene ecco un set,ora vado,lo apro mi diverto un po' a far due chiacchere e cerco di risultare simpatico ed attrarre l'hb con qualche bel discorso.
Nella realtà però ci si rende conto che i bei discorsi sono difficili da tirar fuori.o si ha una personalità allenata e un sacco di esperienza divertanti da raccontare oppure si ricade nel banale.La paura di essere banali ci blocca.Perche se siamo banali facilmente mostreremo DLV.Se spariamo ogni cazzata che ci viene in mente senza pensarci probabilmente questo si ritorcerà contro.Credo sia questo il motivo dell'ansia da prestazione:il fatto di sapere di aver poco tempo per dimostrare valore e di doverlo utilizzare raccontando cose divertenti,che però non conosciamo.

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: Loquacità

« Risposta #8 del: 03 Ottobre 2008, 20:40:03 »

Sforzarsi di essere originali è dimostrare di sentire il bisogno di essere di più di quello che si è.
Sentire il bisogno di essere di più vuol dire non essere convinti di quello che si è già.
Dunque: mancanza di sicurezza.
Tutto questo lo si esprime, le donne lo sentono lontano un miglio.
Avevo lo stesso problema agli inizi.
Eppure adesso ciao, come va? che fai? come ti chiami? Oggi è stata una bruttissima giornata, non ci sono proprio piu le mezze stagioni...
Naturalezza, spontaneità.
E' un passo successivo, agli inizi non è così, però è bene sapere che dovrà diventare così.
Anche io agli inizi avevo paura di essere banale, poi l'esperienza mi ha fatto capire che cercare qualcosa fuori di me è la vera dlv. Poichè come ti ripeto, le donne lo fiutano lontano un miglio.
Tu pensa ai natural come aprono e chiudono, nessuno di loro racconta mirabolanti storie ecc.. anzi fanno una conversazione normalissima, come se stessero parlando con un amico, è questa la loro forza.
Perchè come si sa non è quel che dirai che ti farà chiudere.
PV,BL, CNv in generale..
Come si falsificano? Non si falsificano.
Ma, e vedo che per tutti è stato così, il training sul campo aumenterà la tua sicurezza e la tua capacità di gestire e tenere i set.
Dunque, e ci scommetto le palle, se continuerai, tra un paio d'anni (o forse meno) rileggerai qua e dirai "Ma guarda quando mi preoccupavo di esser originale... !!! Adesso che apro con ciao e chiudo parlando di Cocciante!!"  Wink
Vabbè sto scherzando, ma il concetto è che non c'è alcun bisogno di fare gli originali.. anzi il più delle volte è una dlv (se non si è congruenti)

« Ultima modifica: 03 Ottobre 2008, 20:49:37 da kant »

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: Loquacità

« Risposta #9 del: 03 Ottobre 2008, 20:44:21 »

Citato da: kant il 03 Ottobre 2008, 18:46:44

dunque si inizia a pensare che dire tutto quello che ci passa nella testa sia inappropiato poichè ci espone al giudizio altrui sempre di più. Si ha cioè paura di dire la propria poiche la si considera stupida e fuori luogo.

Citato da: Dally85 il 03 Ottobre 2008, 20:26:46

Se spariamo ogni cazzata che ci viene in mente senza pensarci probabilmente questo si ritorcerà contro.

E' proprio questo. Piu cazzate spari (anche belle cazzate) dette in maniera sicura e congruente e più fai DHV, poiche dimostri di non aver paura del giudizio degli altri.
Aver paura di dire "una cazzata" cioè "quel che ti passa per la testa in quel momento" significa aver paura del giudizio degli altri

C'era proprio un post tempo fa sulla potenza dello sparar cazzate. Qualcuno lo ritrova?

Loggato

Kant

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 170
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1372

Re: Loquacità

« Risposta #10 del: 03 Ottobre 2008, 20:55:32 »

L'ho letto proprio ieri,quella di termy sull'uovo gigante Smile
Però calma qui stiamo considerando forse delle cose diverse..Un conto è sparare cazzate,cioè cose esagerate,inverosimilmente buffe,inimmaginabili..
E un conto è fare una normale storia divertente e nel dire quello che ti passa per la testa far saltar fuori DLV.
Non so se hai mai notato ma ad es uno degli errori classici degli Afc,che faccio anche io è raccontare storie in cui per divertire si parla di cose buffe successe,di figure di cacca fatte,di divertenti piccole umiliazioni subite..Lo scopo inconscio è quello di dimostrare autoironia,ma molte volte il risultato ottenuto è opposto.
Quello che voglio dire per essere chiari è che sparando ogni concetto che ti viene in mente si rischia di mostrare subito le debolezze.e questo secondo me non è un bene nelle prime parti del set.

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: Loquacità

« Risposta #11 del: 03 Ottobre 2008, 22:39:10 »

kant intendeva questo post di Pegasus:

http://seduzioneitaliana....um/index.php?topic=1488.0

Tutto fa brodo (disse uno bravo  Grin). Quindi, più apri, e meglio è, in generale.

Esempi:

Sei a giro in città, fermi una qualsiasi persona e chiedi un'indicazione stradale. Poi non dici "ok grazie" e vai via. Provi a tirarla più in la possibile.

Per telefono. Fai l'esercizio di chiamare gente a caso e tenere la conversazione viva più a lungo possibile.

Quando sei con persone con la quale non hai confidenza, quante cose ti passano per la testa che vorresti dire ma per una stupida paura non fai? Pensaci quando ti trovi in quelle situazioni. Quello che pensi, dillo.

Vai al bar a fare colazione, parla col barista di qualsiasi cosa.

Vai a vedere la partita al circolino, mettiti a parlare con i vecchi, sono fantastici! ahahahah

Leggi, documentati, fatti una cultura.

Anch'io' a seconda della situazione, parlo due ore con delle UG, non mi fermo più dal parlare. Altre volte succede che non spiccico parola: "Ma te parli?"  Shocked

Insomma, siamo in tanti a dover risolvere questo "problema". Col tempo e con l'impegno ce la faremo.

Zlatan

Loggato


Kant, Dylan, Bonnie, Reaper, Delbuon, link, intrepido, Extreme, bagnoale, sexypit, omega, Sunbeam, alpine, zak, Ags, thirsty, Ozio, scrat, Pitix, Anrea, hitch, Partyboy, William, MrPsycho, Andy, Alfasigma, JohnH, Lupin, Dante1982, DocSleazo, Ivanilgrande, Sombrero, G-Key, Narciso, eFFe, Fabrix, Ruby, Lovedreamer, Innerlight, Brandon, Nat, Seeker, SAKU39, Estìlo/james.mar, Poncho, Silvers, Cassim, Neij, Trombler, AlterEgo, Winner, TermYnator, ErDandi, ErFreddo, Yowriter, erick.83, Smooth, Edward Bloom, doppiume, Nuke, Alfaleph, Acqua, Dan, Dr Jerry, Alex de Large, Mailin, Nova99, Escalus, a to z, Athos, Zheeno, Torello, Blackhat, PaladinoFugace, Voltarecchie, Sunrise, hustler2k8, Zerg010, Guy Montag, Hancock, Social_Hacker, Hitman, pippo, Humanist & Pivot, Boyz, RK, Festadanzante, Shark72, Kleos. Expeausition, MVA, Neo1987, Spider



II TermYraduno: "AlY' Papà e i 40 Marpioni". Io c'ero.


Ogni ostacolo che si pone tra te e i tuoi sogni non è altro che una prova per verificare quanto veramente desideri raggiungerli


Se le persone che non si comprendono, comprendessero almeno di non comprendersi, si comprenderebbero meglio di quando, non comprendendosi, non comprendono nemmeno che non si comprendono - Gustave Ichheiser

zlatan

  • 100% Key Joker
  • SI-Reliable User
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 223
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 2855
  • Only god can judge me

Re: Loquacità

« Risposta #12 del: 04 Ottobre 2008, 00:35:15 »

Citato da: Dally85 il 03 Ottobre 2008, 20:55:32

L'ho letto proprio ieri,quella di termy sull'uovo gigante Smile
Però calma qui stiamo considerando forse delle cose diverse..Un conto è sparare cazzate,cioè cose esagerate,inverosimilmente buffe,inimmaginabili..
E un conto è fare una normale storia divertente e nel dire quello che ti passa per la testa far saltar fuori DLV.
Non so se hai mai notato ma ad es uno degli errori classici degli Afc,che faccio anche io è raccontare storie in cui per divertire si parla di cose buffe successe,di figure di cacca fatte,di divertenti piccole umiliazioni subite..Lo scopo inconscio è quello di dimostrare autoironia,ma molte volte il risultato ottenuto è opposto.
Quello che voglio dire per essere chiari è che sparando ogni concetto che ti viene in mente si rischia di mostrare subito le debolezze.e questo secondo me non è un bene nelle prime parti del set.

Dipende tutto da come racconti le cose.
Tu puoi raccontare te stesso romanzando la cosa in modo evidente, se, accompagni il racconto con un atteggiamento divertente
e non serioso. Se alla fine del racconto ti dice "mi hai detto un sacco di escrementate" ridacchiando, se rispondi "no, non è vero" fai dlv,
mentre se ridendo ancor di più le dici "Hai ragione: sono un cazzaro", prendi punti, perchè comunque appari sincero ma sei riuscito a farla
divertire.
La tecnica delle Corrispondenze, che credo tu abbia letto, è invece una tecnica tesa a riempire i buchi dialettici, cambiando improvvisamente discorso.
E' una tecnica molto semplice, che puoi cominciare ad usare con il seguente sistema:
scrivi 5 parole su un foglio, e poi, tramite corrispondenze, passi dall'una all'altra.
All'inizio ti risulterà ostico, ma ti posso garantire che allenandoti, riesci a creare discorsi dal nulla.
Ho testato questa tecnica su un buon numero di persone per aumentare la loro capacità di improvvisazione, e funziona perfettamente.
Il passo successivo, è quello di associare alla storia improvvisata, che voi chiamate "delivery", e per questo basta usare uno specchio.
Di fronte allo specchio, pratichi la tecnica delle 5 parole, che verrà sostituita nel tempo dai primi 5 oggetti che vedi.
Questo serve per abituarsi ad aprire contestualmente, e a creare discorsi sia su oggetti, sia sulle peculiarità di chi hai davanti.
Come vedi, niente routines, ma solo il potenziamento di ciò che è gia in te.
Questo è il TermYmethod.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10005

Re: Loquacità

« Risposta #13 del: 04 Ottobre 2008, 10:01:36 »

Grazie mille sia a Zlatan che a Termy..Sono tutti ottimi consigli che cercherò di applicare fin da ora..  Wink

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565

Re: Loquacità

« Risposta #14 del: 04 Ottobre 2008, 10:15:30 »

Citato da: kant il 03 Ottobre 2008, 20:40:03

Sforzarsi di essere originali è dimostrare di sentire il bisogno di essere di più di quello che si è.
Sentire il bisogno di essere di più vuol dire non essere convinti di quello che si è già.
Dunque: mancanza di sicurezza.
Tutto questo lo si esprime, le donne lo sentono lontano un miglio.
Avevo lo stesso problema agli inizi.
Eppure adesso ciao, come va? che fai? come ti chiami? Oggi è stata una bruttissima giornata, non ci sono proprio piu le mezze stagioni...
Naturalezza, spontaneità.
E' un passo successivo, agli inizi non è così, però è bene sapere che dovrà diventare così.
Anche io agli inizi avevo paura di essere banale, poi l'esperienza mi ha fatto capire che cercare qualcosa fuori di me è la vera dlv. Poichè come ti ripeto, le donne lo fiutano lontano un miglio.
Tu pensa ai natural come aprono e chiudono, nessuno di loro racconta mirabolanti storie ecc.. anzi fanno una conversazione normalissima, come se stessero parlando con un amico, è questa la loro forza.
Perchè come si sa non è quel che dirai che ti farà chiudere.
PV,BL, CNv in generale..
Come si falsificano? Non si falsificano.
Ma, e vedo che per tutti è stato così, il training sul campo aumenterà la tua sicurezza e la tua capacità di gestire e tenere i set.
Dunque, e ci scommetto le palle, se continuerai, tra un paio d'anni (o forse meno) rileggerai qua e dirai "Ma guarda quando mi preoccupavo di esser originale... !!! Adesso che apro con ciao e chiudo parlando di Cocciante!!"  Wink
Vabbè sto scherzando, ma il concetto è che non c'è alcun bisogno di fare gli originali.. anzi il più delle volte è una dlv (se non si è congruenti)

In effetti hai ragione anche tu,questa era una cosa che non avevo considerato abbastanza  Wink

Loggato


BANNATO

Dally85

  • SI-Bannati
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 26
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 565
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: