Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

La Fabbrica Del Fascino

(Letto 293 volte)

La Fabbrica Del Fascino

« del: 21 Ottobre 2017, 18:45:04 »

Il 14 Ottobre 2017, si è tenuto il primo evento de “La Fabbrica Del Fascino”.
Si è trattato di un evento che, quando ero allievo io, mi sarei sognato. Una vera inaugurazione in grande stile per un capitolo in bianco, che ha visto schierarsi una nuova  squadra con risultati che hanno superato le mie più rosee aspettative.
Il post che state per leggere, l’ho scritto da entusiasta.
(Attenzione, userò espressioni come Il Ragazzo, l’uomo grosso ecc perché non ricordo tutti i nickname del forum e non voglio far torto a nessuno).
Non mi soffermo sul lavoro svolto dai membri di questo nuovo, ma affiatato, team. Il balzo di qualità e la preparazione scientifica è stata evidente.
(Spoiler: la squadra è anche in ulteriore espansione, ma io non vi ho detto niente).
Parliamo del lavoro che mi ha visto all’opera: il mio primo serale da insegnante, con un gruppo, nella mia città.
Chiariamo un aspetto di chi vi scrive da entusiasta… ERO TERRORIZZATO!
Continuamente mi chiedono se ho ancora ansia ad approcciare… signori, io avrò fatto 100 aperture, che ansia volete che abbia? Che quella mi risponda freddamente? Che se ne vada?
Io, come sempre, avevo un’ansia boia di fare una brutta figura davanti agli allievi.
Di non essere come chi ha fatto da esempio a me, di rovinargli l’esperienza.
Termy ha con me uno strumento pedagogico tutto suo.
Mi ha mandato mesi ad aprire ciccione, madri, uomini, “vu cumprà”, vecchie, trans ecc.
Per simpatia, quella mattina, durante la pausa pranzo, mi affida uno dei ragazzi assoluti novelli nella seduzione e ci manda ad aprire 2 tizie… erano…
1 una coppia di donne omosessuali
2 non di Roma
3 palesemente nervose
4 una parlava pure al telefono

Nient’altro?
Decido di far divertire il ragazzo. Ci avviciniamo sotto braccio, non ci eravamo preparati nulla, solo che eravamo una coppia gay anche noi.
Un bel battesimo del fuoco anche per questo poveraccio.
Ci avviciniamo chiedendo loro cosa ne pensassero delle coppie gay.
In quel momento la tizia al telefono, con un accento indecifrabile, ci urla “Non lo vedete che sono al telefono” e poi che siamo dei maleducati ecc.
Io non mi scompongo e mi rivolgo direttamente all’altra tizia rivolgendole la stessa domanda ma abbassando la voce, di modo che fosse costretta a concentrarsi per sentirmi.
Mi risponde che loro sono lesbiche e gli dico che anche noi siamo gay.
Dopo qualche scambio mi accorgo che il mio partner non è ancora riuscito a inserirsi in conversazione, perciò dico <<Eravamo qui in albergo ad un convegno sul… oddio com’è la parole? Dio, non mi viene mai”.
E lui: “Una di queste cose su gay!”
Io sbianco un attimo e dico “SUL CYBER BULLISMO! Ecco non so perché, non mi viene mai questa parola”. Gli dico che ci hanno chiedo di rivolgerci alla gente fuori per parlarne e sentire le loro opinioni.
Parliamo un altro po’ ma poi mi dispiaceva mettere loro e lui in difficoltà, quindi ci salutiamo e torniamo dal resto del branco.
Lì vengo tartassato di domande del tipo: “Ma come hai fatto a non farti mandar via? In fondo sono Lesbiche/al telefono/nervose ecc”. La mia risposta è stata semplicissima: come ho fatto lo imparerete tranquillamente durante il corso, e molto di più, ma in vista di sta sera, pensateci un po’ se anche mi avessero mandato via che poteva succedere?”

Questa è una lezione importante per tutti i novizi: siate sempre educati e cortesi e soprattutto non toccatele mai neanche con un dito (fino alla confidenza ovviamente). Per il resto state facendo una bella (se imparate) conversazione con un estraneo di cose che (se imparate a selezionare) interessano entrambi. Anche che si gira e vi snobba? Magari quel giorno le è morto il gatto, stiamo calmi.
P.s. So che tra dire “stiamo calmi” e riuscirci davvero  è un bel passo, a me succede lo stesso con gli allievi, ma in entrambi i casi: si impara. Smile
Finisce la giornata e finisce anche il seminario.
Con poche ore di sonno (la notte ho dormito con un’amica di Leone – ma lui lo sa eh- )sono uscito per la mia grande prova.
Non mi aspettavo (anche se un po’ ci speravo) di far sedurre gli allievi, era il loro primo vero ingresso nel corso, ma ci potevano comunque essere  10.000 cose che potevano andare storte.
Gli allievi mi sembrano fortemente diversi tra di loro, tra “i più grandi” c’è chi si lancia in modo inarrestabile su tutto ciò che si muove.

Accompagno i più giovani per mostrar loro come si può portare avanti una conversazione con più ragazze, senza che nessuna si annoi.
Loro sono 3/4 e i miei nuovi amichetti non sono molto loquaci, quindi cerco di tenere il set. Soprattutto mi concentro sul coinvolgerle tutte le ragazze contemporaneamente e sul attaccarmi a ogni cosa che dicevano per aprire un continuo nuovo filone di conversazione.
Siccome gli amici non si agganciavano a nessuno di questo (sono andato a tentoni, non sapevo ancora nulla dei loro gusti e passioni), memore del ultimo corso intensivo a UGAG 2017 ho chiesto alle ragazze: “Riuscite a indovinare i loro accenti?” questo ci ha permesso di spostare l’attenzione su di loro fino all’arrivo di Termy.

Tanti altri piccoli set qua e la.

Ad un certo punto, vicino ad una grande piazza, incontro Leone e lo inserisco assieme agli allievi. Vedo 3 ragazze e Leone mi dice qualcosa sui loro tacchi e io dico loro una battuta sul rischiare di cadere e i sampietrini (o leone dice qualcosa sul cadere e io dico sui tacchi, non ricordo).
Queste fanno per andarsene, ma dopo pochi secondi tornano indietro per chiedermi cosa intendessi.

Vista la presenza di Leone, cerco questa volta di far specializzare tutti e di non tenere il tavolo da solo.
Un paio di battute e di presentazioni e mi ritrovo, per culo, a parlare con la più carina. Dopo le prime battute, vengo a sapere che, pur non frequentando la stessa università, conosco il suo (durissimo) professore di statistica. Le racconto di come sia riuscito a superarlo pur avedo fatto il classico e lavorando durante gli studi, solo grazie all’aiuto dei miei più cari e stretti amici, una famiglia per me. Da lì mi chiede del mio lavoro e quindi cominciamo a parlare dei nostri sogni sul domani. In quel momento le dico una serie di frasi su di lei, un po’ a culo, un po’ a esperienza e molto per quel che ho studiato durante il Corso, su quanto lei sia sensibile e diversa dalle altre. In quel momento, vicinissimi di viso, mi dice, con un filo di voce che non capisce cosa stia succedendo e che le sembra di conoscermi da una vita, quindi mi da un bacio veloce.
In quel istante…. <<Alessandro! Alessandro! È arrivato Alessandro!!>> si sente urlare dalle retrovie.
Ecco… gli ADM più anziani… che mi conoscono… sanno della mia maledizione ma sanno anche che non lo faccio a posta.
Semplicemente, il mio gioco funziona particolarmente bene con le ragazze fidanzate.
Dio solo sa perché.

Io però riuscivo a pensare ad una cosa e una sola: IL PUBBLICO!!!
Dove diavolo erano finiti tutti? Non me ne fregava una ceppa di quella fedifraga, io stavo lavorando per loro.
MI giro e non li trovo.
Dove siete maledetti?
Finalmente li scorgo. Stanno parlando intorno a Termy.
Nessun cenno, nessun commento.
NON SI SONO ACCORTI DI NIENTE…

Non esiste! Punto sull’amica.
Non piace neanche un po’ e le puzza l’alito di sigaretta, ma mi pareva di aver sentito che ha bevuto una birra o forse un cocktail.
Le sparo addosso tutto il mio arsenale e comincio a tenerle le mani o farmi abbracciare il più velocemente possibile, appena sopra il limite della civile interazione.
Speravo di piacerle, era lei ad essere tornata apposta per parlarmi, dopo la mia battuta.
Mi dice che dopo averci provato con l’amica ero tornato da lei (perfetto, forse non aveva visto il bacio). Le rispondo che era folle e che io avevo cominciato a parlare con lei ma che poi lei si era messa a parlare con i miei amici e volevo ingelosirla.
Dopo un po’ che insiste, alzo il tiro del rischio e le dico cose come “Va beh, senti, io mi ero fatto un’idea molto diversa, non avevo capito che eri così. Va beh dai, lasciamo perdere, buona serata” e varianti così, senza però mai realmente muovermi.

La chiamano le amiche e mi chiede se ci saremmo rivisti.
Le dico “Convincimi che vale la pena, per noi due, provarci. Che ne valiamo la pena”
<<Fammi andare dai miei amici e prima ti lascio il numero>>
 “solo al prezzo di un bacio”
<<No, meglio il numero>> risponde senza allontanarsi
Allora comincio a  ripeterlo, abbassando man mano la voce e avvicinandomi sempre più:
“solo al prezzo di un bacio”
“solo al prezzo di un bacio”
“solo al prezzo di un bacio”
BOOM!
Secondo bacio in 10/15 minuti e folla acclamante.

Ci spostiamo e facciamo altri piccoli seti.
Più tardi, vedo i ragazzi più giovani in forte difficoltà. Uno di loro mi chiede come poter prendere un numero di telefono.

Lo prendo con me e vado verso due ragazze che, dallo stile, mi sembravano di Roma Nord.
“Ragazze, scusate, potreste spiegare al mio amico fuorisede, perché “il “Top è solo un Daje che ha fatto i soldi”?”
(un tormentone di un duo comico che a Roma sta avendo molto successo)
Poco dopo però mi ritrovo a gestire ancora il set da solo. Viene a chiamarmi Leone, inviato dal capo a richiamarmi. Gli chiedo di aiutarmi a guadagnare 5 minuti perché la ragazza mi piaceva molto. Lui accetta e si prende l’amica.
Ad un certo punto questa ragazza mi chiede se fossi mai stato ad una festa Erasmus, io le dico che deve assolutamente portarmici e che in cambio l’avrei portata a vedere un locale stranissimo e semi sconosciuto in zona sua.
Numero e si torna al lavoro.

Gli ultimi 2 contributi meritevoli che ho portato ai corsisti sono stati:
- tenere un gruppo di ragazze dalla simpatia e la gentilezza pari a quelle di un buttafuori ipertiroideo che ti comincia a prendere di mira in un locale, mentre i “grandi” parlavano con le amiche.
- Tenere gli amici, appena emersi da un locale, delle ragazze cui avevo appena mandato ad aprire i “piccoli”.

Ringrazio Termy per l’opportunità e Wolfy e Kiki e lo stesso T per gli spunti.
Il giorno è stato così fitto, che ho imparato, io stesso insegnante, moltissime cose nuove.
Il serale è stato divertentissimo, i nuovi acquisti dI CSI (o ADM se diciamo alla vecchia maniera) promettono molto bene, non vedo l’ora di tornare sul campo!

Smile

Loggato


"Si è vissuto abbastanza quando si ha avuto il tempo di conquistare l'amore delle donne e la stima degli uomini. "
Pierre-Ambroise de Laclos, ^Le relazioni pericolose^

SYmba

  • Istruttore ADM/CSI
  • CSI-Trainer
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 89
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 26
  • Residenza: Roma
  • Posts: 200

Re: La Fabbrica Del Fascino

« Risposta #1 del: 21 Ottobre 2017, 20:24:35 »

mitico. chiuderne 2 nella stessa compagnia a 15 minuti di distanza penso sia una tacca che in pochi seduttori riescano a piazzare nella loro vita... ti faccio un inchino e ti metto un meritatissimo +1 perchè sei un toro da monta in street, grandissimo!

Loggato

JeanCloud

  • Capo Redattore
  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 137
  • Offline Offline
  • Posts: 574

Re: La Fabbrica Del Fascino

« Risposta #2 del: 22 Ottobre 2017, 23:03:11 »

Magico Teomat. Sei forte e sai di esserlo,hai quel qualcosa di misterioso e pungente che ti rende un personaggio credibile e di altri tempi.
Sei un fuoco che divampa. Grande

Loggato


Ecco, io vi mando come pecore in mezzo ai lupi..

Leone

  • Aspirante Istruttore ADM/CSI
  • CSI-6
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 86
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 265

Re: La Fabbrica Del Fascino

« Risposta #3 del: 23 Ottobre 2017, 13:43:50 »

Ero uno dei novellini che ha partecipato all'evento ed è uscito la sera con TeoMat e Termy. Confermo tutto quello che è stato scritto sopra.
Premetto che io non ho ancora iniziato i corsi CSI, né altro... ho solo partecipato ad un evento sull'approccio di una società del settore e a due uscite serali seguendo il medoto dei PUA... quindi la confusione che avevo in testa dopo la rivoluzione teorica dell'intera giornata in aula era notevole. Uglystupid
Mi dispiace non aver potuto beneficiare a pieno dell'aiuto del bravissimo TeoMat ma stare dietro alla sua parlantina per un novizio come me era veramente impossibile.... E cmq chiuderne due in una sera nello stesso gruppo non è una cosa che si vede tutti i giorni.... io c'ero!  Grin
Un ottimo evento sotto tutti i punti di vista. Se potevo avere dei dubbi sul fatto che si potesse parlare di seduzione rapida e chiusura dopo pochi minuti di interazione, da adesso in poi so che tutto è possibile, basta affidarsi alle persone giuste per crescere.

Loggato

Ronin

  • CSI-3
  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 7
  • Offline Offline
  • Posts: 41

Re: La Fabbrica Del Fascino

« Risposta #4 del: 23 Ottobre 2017, 16:14:57 »

Citato da: TeoMat il 21 Ottobre 2017, 18:45:04

mi ritrovo, per culo, a parlare con la più carina. Dopo le prime battute, vengo a sapere che, pur non frequentando la stessa università, conosco il suo (durissimo) professore di statistica. Le racconto di come sia riuscito a superarlo pur avedo fatto il classico e lavorando durante gli studi, solo grazie all’aiuto dei miei più cari e stretti amici, una famiglia per me. Da lì mi chiede del mio lavoro e quindi cominciamo a parlare dei nostri sogni sul domani. In quel momento le dico una serie di frasi su di lei, un po’ a culo, un po’ a esperienza e molto per quel che ho studiato durante il Corso, su quanto lei sia sensibile e diversa dalle altre. In quel momento, vicinissimi di viso, mi dice, con un filo di voce che non capisce cosa stia succedendo e che le sembra di conoscermi da una vita, quindi mi da un bacio veloce.

Minchia che performance! Complimenti!

Citazione

In quel istante…. <<Alessandro! Alessandro! È arrivato Alessandro!!>> si sente urlare dalle retrovie.
Ecco… gli ADM più anziani… che mi conoscono… sanno

Ah ecco, mi pareva  Laughing

Citazione

Le dico “Convincimi che vale la pena, per noi due, provarci. Che ne valiamo la pena”

Ora è diventato improvvisamente un film di Muccino  Laughing

Complimenti per i miglioramenti marpionici e come insegnante!!

Loggato

-Nova-

  • CSI-6
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 104
  • Offline Offline
  • Posts: 621

Re: La Fabbrica Del Fascino

« Risposta #5 del: 23 Ottobre 2017, 18:12:15 »

Citato da: TeoMat il 21 Ottobre 2017, 18:45:04

Io però riuscivo a pensare ad una cosa e una sola: IL PUBBLICO!!!
Dove diavolo erano finiti tutti? Non me ne fregava una ceppa di quella fedifraga, io stavo lavorando per loro.
MI giro e non li trovo.
Dove siete maledetti?
Finalmente li scorgo. Stanno parlando intorno a Termy.
Nessun cenno, nessun commento.
NON SI SONO ACCORTI DI NIENTE…

Dove siete maledetti? Laughing
Non vorrei essere stato nei tuoi panni in quel momento.

Avrei voluto assistere a questa surreale scena: davvero complimenti Teo, ti meriti TUTTO quel che ottieni sul campo!

+1  Thumbs Up

Loggato


- Per richieste di moderazione clicca QUI -

Cuore messicano

Emix

  • SI-Moderator
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana (25 anni)
  • Posts: 1232

Re: La Fabbrica Del Fascino

« Risposta #6 del: 24 Ottobre 2017, 19:11:12 »

Mettere su un evento non è mai semplice. Ma talvolta ne vale la pena, come in questo caso.
Per me che ho sempre fatto TermYraduni da solo o quasi, il sogno era quello di poter un giorno fare un evento dove tutti insegnano autonomamente le cose che gli ho spiegato. Insomma, un evento dove non sono più io a faticare per fare le cose, ma mi godo il mio metodo messo in pratica da quelli che consiglio figli spirituali.
Così giorno è stato bello, gli interventi interessanti. Molto diversa dal solito la parte sulla motivazione di WolfY, tratta dal vissuto invece che dai soliti libercoli di PNL.  La parte sulla sessuologia di SOS addirittura innovativa, visto che non erano cose che fanno parte del TM. Tutti hanno lavorato con coscienza ed erano ottimamente preparati. Ma in un seminario sulla seduzione è evidente che la parte  più rischiosa sia quella di chi dovrà illustrare le cose sul campo, che per noi è  la prima linea. Non ti puoi permettere di sbagliare, altrimenti gli allievi perdono fiducia. E questo è terribile per chi deve portare gli allievi in giro.
Il timore di una brutta figura (che in realtà sarebbe una cosa normale) fa si che in questo mestiere ci siano 3 modi di gestire la prima linea:
- Quello di chi insegna perchè non fa, ovvero "Vai aprila... Somaro se non lo fai!"
- Quello di chi fa qualche settino assieme agli allievi ma non chiude mai.
- E quello di chi fa i settini con gli allievi ma quando gli allievi gli chiedono di dimostrare quanto sa fare lo fa.
E si sa, noi qui per "chiusura" non consideriamo un contatto facebook o un numero di telefono.
Per noi una chiusura è come minimo un bacio.

Ed il buon Teomat di baci ne ha dati ben due. Molto meglio dei video di "pua" che mollano un bacetto: avete mai visto il video di un "pua" che bacia due donne dello stesso gruppo? Non credo proprio.
Insomma, averlo ripreso e cazziato infinite volte ha prodotto un risultato folgorante, una vera macchina da rimorchio. Uno che finalmente può sostituire me sul campo di battaglia.
(Io però sono molto più bello...  Exclamation   Laughing )

Grande Teomat, ti faccio i miei più sinceri complimenti: ce l'hai fatta.
+2 Thumbs Up

 Heart

« Ultima modifica: 24 Ottobre 2017, 19:18:21 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10003
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: