Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1] 2   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

il segreto per vivere

(Letto 1613 volte)

il segreto per vivere

« del: 27 Gennaio 2009, 19:20:16 »

vivere il presente o pensare al proprio futuro?

molte volte il miglioramente va' in culo al presente per un miglioramento nel futuro...

il divertimento migtliora il presente ma spesso va' in culo al futuro...ecco i due casi:

1) un ragazzo che esce tutte le sere ,che sargia sempre,che se ne passa 3 diverse a settimana(spesso sul 6-7),che fa' quello che vuole al momento avra' un futuro non sempre prospero se continua a fare cosi' poiche' avendo sempre sonno essendo sempre occupato spesso non trova il tempo per lavorare per il suo futuro...

2) un ragazzo che studia 3 ore al giorno,che va' in palestra,che impara l'inglese,la chitarra,la break,fa' kick boxing,non tocca i suoi capelli per farli crescere ,legge libri di miglioramento e si applica ,di seduzione e apre tantissimi set,avra' un fisico eccezzionale e tantissime DHV in futuro,sara' avvantagiatissimo nel game...ma per adesso vive un presente di cacca ,senza una ragazza fissa,che non ha tempo per gli amici,che perde nell'aspetto

io sto' passando da 2 anni quasi una situazione del genere per 3 mesi sono il primo...per 3 mesi l'altro...e non eccello in nessuno dei due perche' quando vado bene nel presente ne risente il mio futuro...

voi cosa ne pensate?come risolvete al problema?                    (Humanist il tuo esempio e' gradito)

JAson

Loggato


l'unico modo per diventare un giocatore furbo e' giocare contro giocatori piu' furbi di te...

comportati come se avessi 1000 donne e avrai 1000 donne...

Jason N. Dohring

  • Dreamer
  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 136
  • Offline Offline
  • Residenza: Salerno
  • Posts: 1472
  • Nulla e' reale...tutto e' lecito...

Re: il segreto per vivere

« Risposta #1 del: 27 Gennaio 2009, 21:31:09 »

Citato da: Jason N. Dohring il 27 Gennaio 2009, 19:20:16

...
voi cosa ne pensate?come risolvete al problema?                 
...

Mi sembra esagerato classificarlo come un problema, no?

Loggato


Per chi vuole: restiamo in contatto via Pm.

Spartacvs

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 96
  • Offline Offline
  • Età: 42
  • Posts: 1687

Re: il segreto per vivere

« Risposta #2 del: 27 Gennaio 2009, 22:05:50 »

Citato da: Jason N. Dohring il 27 Gennaio 2009, 19:20:16

2) un ragazzo che studia 3 ore al giorno,che va' in palestra,che impara l'inglese,la chitarra,la break,fa' kick boxing,non tocca i suoi capelli per farli crescere ,legge libri di miglioramento e si applica ,di seduzione e apre tantissimi set,avra' un fisico eccezzionale e tantissime DHV in futuro,sara' avvantagiatissimo nel game...ma per adesso vive un presente [CUT]

normale, niente di super o eccezionale, si eccita per il minimo miglioramento, anche se fosse uno al mese.

Quoto solo questo, aggiungendo una mia conclusione personalizzata.
Perchè? Perchè sono io. Su alcune cose ci hai preso veramente in pieno, sono 2 sabati che non esco e non ne risento, gli esami vanno alla grande, se riesco vorrei fare la specialistica all'estero. Sto gia imparando bene l'inglese.
Vado in palestra per 3 volte a settimana.
Ho rosee aspettative sul mio futuro tanto che dissi a mia mamma "se devo guadagnare poco allora mi sarei fermato molto prima, se sto andando avanti punto al MEGLIO".

Jason si chiamano "obiettivi di vita", il sarge può essere un obiettivo per il presente, o anche solo per la serata, ma ho imparato che decidere che rotta impostare alla tua vita ti aiuta a seguirla a non andare fuori strada, la cosa peggiore e NON deciderla, farsi trasportare dalla società, e ce ne sono molti lì fuori così.

Che dire, io mi tengo stretti i miei obiettivi a lungo termine! Smile

"Tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali" (cit.)

Loggato


"Per questo, l'apprendere l'arte della seduzione non può essere ridotto allo studio di tattiche, ma deve partire dalla costruzione di un uomo che si fidi di se stesso"

"... liberandoti da quei caxxo di schemi mentali che ti impongono di essere "un superseduttore", quando in realtà ti basterebbe una sola donna che ti coccola e ti fa sentire al centro del mondo."

"ora se vedi sto campo fiorire di giorno in giorno, vuol dire che qualcuno lo ha seminato dopo aver tolto con le proprie mani le ortiche"
METAFORE OBBLIGATE!

nuke

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 50
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 29
  • Residenza: Somewhere, United Kingdom
  • Posts: 443
  • IlTuoDiploma InFallimento è UnaLaurea Per Reagire

Re: il segreto per vivere

« Risposta #3 del: 27 Gennaio 2009, 23:07:53 »

Citato da: nuke il 27 Gennaio 2009, 22:05:50

normale, niente di super o eccezionale, si eccita per il minimo miglioramento, anche se fosse uno al mese.

Quoto solo questo, aggiungendo una mia conclusione personalizzata.
Perchè? Perchè sono io. Su alcune cose ci hai preso veramente in pieno, sono 2 sabati che non esco e non ne risento, gli esami vanno alla grande, se riesco vorrei fare la specialistica all'estero. Sto gia imparando bene l'inglese.
Vado in palestra per 3 volte a settimana.
Ho rosee aspettative sul mio futuro tanto che dissi a mia mamma "se devo guadagnare poco allora mi sarei fermato molto prima, se sto andando avanti punto al MEGLIO".

Jason si chiamano "obiettivi di vita", il sarge può essere un obiettivo per il presente, o anche solo per la serata, ma ho imparato che decidere che rotta impostare alla tua vita ti aiuta a seguirla a non andare fuori strada, la cosa peggiore e NON deciderla, farsi trasportare dalla società, e ce ne sono molti lì fuori così.

Che dire, io mi tengo stretti i miei obiettivi a lungo termine! Smile

"Tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali" (cit.)

Quoto PAROLA PER PAROLA e ti piùuneggio, e aggiungo: la Storia è piena di mediocri, perchè non vedere il sarge e la seduzione non solo come un mezzo per addolcire la nostra permanenza sulla Terra ma soprattutto come un mezzo per renderci migliori? Smile

Jason, questa altalena di emozioni io la vivo da quando sono diventato un essere umano capace di un proprio pensiero e di una propria iniziativa, cioè da 5-6 anni a questa parte (ho 20 anni). Da un lato ti rendi conto che l'impegno e l'applicazione a lungo termine sono quelli che ti permettono un domani di spaccare il mondo, dall'altro pur sapendolo quando hai risultati positivi vuoi goderti il momento e cavalcare l'onda, ti culli su quello che hai ottenuto e tutte le tue prospettive future vanno a fanculo (parole tue).
Il segreto? Non accontentarsi mai. A me piace pensare che al meglio non c'è mai fine. Smile

Loggato

a to z

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 11
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Roma
  • Posts: 422

Re: il segreto per vivere

« Risposta #4 del: 28 Gennaio 2009, 01:01:44 »

Come al solito calibrazione.
Se si pensa troppo al futuro non ci si gode il presente e se ci si gode solo il presente si rischia di mettere a repentaglio il futuro.

Io ho imparato a concentrarmi su entrambe le cose contemporaneamente.
Invece di alternare tre mesi alla volta, fare tutto insieme: assicurarsi dei punti di riferimento per domani e gustarsi quelli che ieri abbiamo fissato per oggi.
Stesso discorso ampliato per settimane e mesi.
Eviterei di guardare troppo avanti negli anni perche' poi subentrano fattori indipendenti da noi.

Jason, tutti gli esempi concreti di cui hai parlato non sono in antitesi tra di loro, possono essere rivisti e miscelati, ottenendo risultati che si trainano gli uni con gli altri...

Chiedete ad Innerlight di consigliarvi un libro interessantissimo, che in parte affronta l'argomento.

Loggato


°°°MyMethod°°°


F-chiudo come stile di vita  distorsione cerebrale  attitudine irreversibile  filosofia exceliana...

DylanDj: "La neve per i miei capelli è come la criptonite per Superman..."
Humanist: "A me non piace la figa... a me piace F-chiudere"
Sexypit: "...basta non perdere tempo a scopare"

yowriter

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 183
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 41
  • Residenza: Cesena - Rimini - Resto del Mondo
  • Posts: 520
  • °°°Life Revolution°°° °°°Winter Project°°°
  • WWW

Re: il segreto per vivere

« Risposta #5 del: 28 Gennaio 2009, 10:48:10 »

Citato da: yowriter il 28 Gennaio 2009, 01:01:44

Chiedete ad Innerlight di consigliarvi un libro interessantissimo, che in parte affronta l'argomento.

...che fai lanci il sasso e nascondi la mano?         Wink

Loggato

Dioniso

  • SI-Reliable User
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 47

Re: il segreto per vivere

« Risposta #6 del: 28 Gennaio 2009, 12:43:38 »

il futuro non esiste ancora, il passato non esiste piu', il presente e' gia' passato.

la vita e' fatta di priorita': scegli cosa ti preme di piu', se le cose sono incompatibili, tra la faiga e la costruzione della tua vita ad di fuori di essa, ma non cambiare idea ogni 3 mesi, altrimenti non otterrai ne' l'uno ne' l'altra

Loggato

Dylan

  • Utente serio
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 115
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 33
  • Posts: 1104
  • Un seduttore in GH e cravatta

Re: il segreto per vivere

« Risposta #7 del: 28 Gennaio 2009, 12:58:28 »

bellissima questione, bravo Jason!

ho molti piu' anni di te, e sebbene abbia alternato fasi di preparazione/pianificazione a fasi di puro godimento e spensieratezza senza guardare al futuro, devo dire tuttora di non aver risolto minimamente la questione.
Per nulla. E il dubbio mi attanaglia, riemergendo periodicamente (e sfracassando le balle ai miei illustri interlocutori ^X^, Yowriter, InnerLight ecc)

Perche' e' un problema: si' Spartacvs, un problema.
Perche' non sai se stai facendo la cosa giusta, ti vedi balzare da un luogo all'altro, da un interesse all'altro, senza mai portarne a fondo uno in maniera eccellente.
Poliedricita'/completezza contrapposta a specializzazione/eccellenza.

Nella mia vita faccio, ho fatto e so fare un casino di cose, ma nessuna a livello ottimo, non ho mai vinto una medaglia, ne' ho fatto carriera, non ho suonato all'Arena di Verona, non ho rimorchiato una HB9, non parlo l'inglese come un madrelingua e non ho il fisico di Brad Pitt.

Allora mi sto perdendo qualcosa? oppure faccio bene a diversificare il piu' possibile?
Dici bene Jason... se e' questo che ti stai chiedendo.

Yo: so che ne parlammo, e devo ancora approfondire quel libro... pero' la risposta "fai entrambe le cose" non mi va bene: non ce la faccio a fare entramebe le cose. Al massimo posso alternarle a periodi (un po' come fai tu col tuo lavoro stagionale)
Ma perdo tempo energie ed efficacia Sad

Di sicuro essere polivalenti aiuta a cavarsela nella vita, perche' si e' piu' adattabili e si sopravvive sempre Smile
Pero' non si eccelle in nulla, e questo bisogna saperlo ed accettarlo.

Qualcuno ha altre idee? Esiste una terza via?

Loggato


"ti avverto: stasera non ho intenzione di fare niente"
fclose ;-)
-
"Le conferme di effe sono come la panna sulle tette, sempre graditissima" - sfigatto

-eFFe-

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 164
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 2232

Re: il segreto per vivere

« Risposta #8 del: 28 Gennaio 2009, 13:25:01 »

Citato da: -eFFe- il 28 Gennaio 2009, 12:58:28

bellissima questione, bravo Jason!

ho molti piu' anni di te, e sebbene abbia alternato fasi di preparazione/pianificazione a fasi di puro godimento e spensieratezza senza guardare al futuro, devo dire tuttora di non aver risolto minimamente la questione.
Per nulla. E il dubbio mi attanaglia, riemergendo periodicamente (e sfracassando le balle ai miei illustri interlocutori ^X^, Yowriter, InnerLight ecc)

Perche' e' un problema: si' Spartacvs, un problema.
Perche' non sai se stai facendo la cosa giusta, ti vedi balzare da un luogo all'altro, da un interesse all'altro, senza mai portarne a fondo uno in maniera eccellente.
Poliedricita'/completezza contrapposta a specializzazione/eccellenza.

Nella mia vita faccio, ho fatto e so fare un casino di cose, ma nessuna a livello ottimo, non ho mai vinto una medaglia, ne' ho fatto carriera, non ho suonato all'Arena di Verona, non ho rimorchiato una HB9, non parlo l'inglese come un madrelingua e non ho il fisico di Brad Pitt.

Allora mi sto perdendo qualcosa? oppure faccio bene a diversificare il piu' possibile?
Dici bene Jason... se e' questo che ti stai chiedendo.

Yo: so che ne parlammo, e devo ancora approfondire quel libro... pero' la risposta "fai entrambe le cose" non mi va bene: non ce la faccio a fare entramebe le cose. Al massimo posso alternarle a periodi (un po' come fai tu col tuo lavoro stagionale)
Ma perdo tempo energie ed efficacia Sad

Di sicuro essere polivalenti aiuta a cavarsela nella vita, perche' si e' piu' adattabili e si sopravvive sempre Smile
Pero' non si eccelle in nulla, e questo bisogna saperlo ed accettarlo.

Qualcuno ha altre idee? Esiste una terza via?

vedo che hai capito cosa intendo alla perfezione e sento ceh quello che sto' passando io, l'hai passato e lo vivi tutt'ora...

se esco tute le sere per sargiare il giorno dopo a scuola dormo...

se non esco tutte le sere sono triste ma a scuola vado una favola...

se mi diverto nel presente distruggo il mio futuro...se vivo nel futuro inguaio il mio presente

se faccio un po' e un po'...sono mediocre in entrambe le cose...nel futuro e nel presente...

da qui' l'incertezza...

ne e' uscita fuori una bella discussione...

per ora ho eciso di buttarmi el fururo e nel miglioramento al 100%

anche se quasto significa dare meno spazio agli amici e alle ragazze

Jason

Loggato


l'unico modo per diventare un giocatore furbo e' giocare contro giocatori piu' furbi di te...

comportati come se avessi 1000 donne e avrai 1000 donne...

Jason N. Dohring

  • Dreamer
  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 136
  • Offline Offline
  • Residenza: Salerno
  • Posts: 1472
  • Nulla e' reale...tutto e' lecito...

Re: il segreto per vivere

« Risposta #9 del: 28 Gennaio 2009, 13:33:06 »

Allora, in questo periodo sono pigrissimo e ho scarsa voglia di scrivere... ma il tema del thread è fantastico!
E' un problema che mi sono sempre posto anch'io, riflettendo a posteriori sul fatto che nella mia lunga vita (lunga rispetto alla tua, Jason ehhehe) ho alternato momenti molto differenti come impostazione.
Impossibile dire se le mie scelte istintive siano state le migliori, anche perchè io odio ragionare in termini di "chissà se avessi fatto differentemente...". Pero' se mi paragono ad altre persone che hanno fatto scelte diverse e piu' monotone, io mi sento di essere sia piu' felice, sia piu' realizzato e -cosa importantissima- piu' reattivo all'adattamento in caso di problemi esterni.

Quindi io posso dare due consigli in merito: va benissimo ed è estremamente positivo alternare le fasi "godimento" alle fasi "investimento" a patto che:
1) siano abbastanza lunghe da essere proficue: secondo me tre mesi non bastano, le mie fasi sono sempre durate 3-4 anni (si, ANNI!)
2) si deve scivolare da una fase all'altra non in base alla voglia del momento, ma a fronte di un'analisi di convenienza pratica. Ci sono dei periodi storici in cui un certo tipo di comportamento premia e l'altro è svantaggioso.
Per fare un esempio banale di tipo lavorativo... conviene lavorare come un pazzo nei momenti di forte crisi? Risposta: NO, perchè non paga. E' utile cercare di fare carriera quando le cose si muovono, non quando sono statiche. Quando c'è forte crisi invece paga di piu' usare il fieno accumulato in cascina, in modo da liberare la mente al raccoglimento delle opportunità differenti che il mondo offre.

Alla fine dice bene -eFFe-, non diventiamo mai bravissimi in nulla. Ma al mondo d'oggi non credo che la specializzazione sia una buona cosa... troppi fattori esterni. Meglio, molto meglio, sapere un po' di tutto: è quello che ci solleva dalla mediocrità.

Loggato


-eFFe-: quando parli di figa, mi trovi sempre Smile
TermYnator:Gli unici soggetti irrecuperabili sono i morti. Sei vivo? Allora esci, rimorchia e tromba! E se non è oggi, sarà domani.

Think globally, fuck locally!

Età: 36 37 38 39 anni

^X^

  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 252
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1687

Re: il segreto per vivere

« Risposta #10 del: 28 Gennaio 2009, 13:52:14 »

spesso noi inseguiamo uno stile di vita,non  un obiettivo specifico,di tutte le cose che non hai fatto,di quante veramente te ne ricorderai tra un certo numero di anni?e quante sono tra i tuoi sogni solo ed esclusivamente per l stato in cui pensi ti proietteranno?
Esempio:
-non suonerò mai all'arena di verona:ci vuoi suonare per lo status o per l'amore della musica?
-non ho mai vinto una medaglia:hai mai realmente voluto eccellere in uno sport specifico,hai sacrificato qualcosa per questo?o vuoi mostrarle a qualcuno ed essere sul gradino più alto del podio?

C'è differenza tra il volere qualcosa di definito e il volere qualcosa per reazione e per ciò che pensiamo ci darà: vantaggi,status sociale ecc.
E'un pò come tutti quell che ora giocano al texas o fanno mma,per uno che magari lo ha scoperto per caso grazie a questo bombardamento mediatico,la maggior parte sono intrigati dal mondo che ci gravita intorno,che gli hanno proposto,non hanno la drive verso quella cosa specifica,però sognano di vincere una tappa di qui,andare a vedere Gus hansen,levare il cappello a Doyle Brunson..
Per rispondere a jason,non circoscrivere tutto:se esco poi non studio,mi viene da dirti segui il flow....non ragionare da macchina,quando senti di uscire esci,ma metti sempre la qualità al primo posto,evite le uscite così tanto per...porfirio rubirosa si diceva uscisse solo due volte a settimena per essere sempre in forma,e vedrai che riuscirai sicuramente ad organizzarti un pochino meglio
IMHO
ps:mi avete incuriosito,quale è questo libro segreto?

Loggato

Dioniso

  • SI-Reliable User
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 47

Re: il segreto per vivere

« Risposta #11 del: 28 Gennaio 2009, 14:04:20 »

Citato da: -eFFe- il 28 Gennaio 2009, 12:58:28

Di sicuro essere polivalenti aiuta a cavarsela nella vita, perche' si e' piu' adattabili e si sopravvive sempre Smile
Pero' non si eccelle in nulla, e questo bisogna saperlo ed accettarlo.
Qualcuno ha altre idee? Esiste una terza via?

Secondo me non puo' esistere una terza via perche' le due cose che hai citato (specializzazione VS polivalenza) sono come il giorno e la notte : non si puo' avere entrambe.
Come non si puo' avere la perfezione
La vita e' fatta di cicli che si alternano : inverno/estate , giorno/notte, semina/raccolta
Noi siamo parte di tutto questo ed e' normale che viviamo queste contrapposizioni

Cercare una terza via e' come pretendere di spostare una montagna : impossibile
Forse la terza via sta nel fatto di ACCETTARE tutto questo Wink
eh ? ci ho preso ? Cheesy

Per quanto riguarda passato,presente e futuro ho scritto qualcosa nel mio blog qualche giorno fa...magari ve lo incollo qui...spero sia utile a qualcuno Cheesy

---

Io penso che quando ci capita un problema bisogna essere freddi
Ci vuole la freddezza necessaria per sopravvivere ai problemi, che sono delle brutte bestie...tipo pidocchi ehehe

E quando incontriamo sulla nostra strada un problema che ci entra dentro e condiziona i nostri movimenti, pensieri e decisioni dobbiamo chiamare papa' saturno ! (per chi si intende di zodiaco sa cosa intendo)

Osserviamo attentamente la realta'.
Il passato e' passato e non possiamo cambiarlo.
Abbiamo sbagliato, ok.
Abbiamo commesso errori, va bene.
Le cose non sono andate come avremmo voluto.
E quindi ?
Possiamo cambiare il nostro passato ?
NO.
Possiamo tornare indietro a 4 anni fa quando siamo stati mollati dalla fidanzata o abbiamo perso dei soldi ?
NO.

Passiamo al futuro : noi non vogliamo che ci accadano cose brutte.
Perfetto, ma noi possiamo sapere cosa ci capitera' in futuro ?
non abbiamo la sfera di cristallo, quindi anche in questo caso la risposta e' NO
Si , avete sentito bene : NO, no e no !

Il futuro (al contrario del passato) non e' ancora stato scritto
Il futuro e' un foglio bianco su cui possiamo scrivere cio' che ci piace, quindi di cosa ci stiamo preoccupando ?

Visto che il passato e' stato scritto e non si puo' cambiare, e visto che il futuro e' ancora da scrivere e non ne conosciamo gli sviluppi, c'e' un solo tempo in cui VIVIAMO : il PRESENTE.
A scuola ci hanno insegnato che esistono 3 'signori' : il passato, il presente e il futuro.
Ma se non abbiamo nessuna influenza su passato e futuro, come possiamo migliorare la nostra vita ?
Lavorando nel PRESENTE.

E' nel PRESENTE che costruiamo il futuro, servendoci degli errori che abbiamo commesso in passato e delle cose belle che abbiamo fatto.
E' nel PRESENTE che modifichiamo gli errori commessi e mantenendo le cose belle che sappiamo fare.

« Ultima modifica: 28 Gennaio 2009, 14:08:34 da Sting »

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652

Re: il segreto per vivere

« Risposta #12 del: 28 Gennaio 2009, 15:45:07 »

Complimenti per la questione sollevata, si vede che stai crescendo molto.

Provo a darti quello che ho capito finora.

Tendenzialmente dentro di me ho due forze che mi spingono: la pigrizia e l'ambizione.
E' ovvio che le due cose non si sposano per niente.

La pigrizia mi spingerebbe a stare tutto il giorno in casa a letto aspettando che qualcuno mi dia da mangiare, senza lavarmi e tutto il giorno in pigiama, senza farmi la barba, ovviamente guardando solo film porno ammazzandomi di seghe.

L'ambizione invece mi dice che voglio avere donne meravigliose che mi adorano, voglio viaggiare nei posti più belli e vedere tutto quello che mi interessa nel mondo. Per far questo devo guadagnare un monte di soldi e darmi da fare con attività di tipo sociale, devo presentarmi bene, fare sport, imparare nuove lingue, e tutte le altre cose che comunque mi piace fare.

Da una parte quindi c'è la soddisfazione di un istinto che non guarda oltre le 24 ore (senza mangiare si crepa ben presto), dall'altra invece la ricerca della soddisfazione ed anche lo schifo e la nausea che si avverte quando si butta un giorno intero, contrapposta alla sensazione grandiosa che si ha quando si riesce a raggiungere tutti gli obiettivi che avevamo fissato per la giornata o il periodo e magari anche qualcuno in più... Si aprono i polmoni, si cammina più dritti, più sorridenti e soddisfatti. Ecco perché il successo è ammirato e affascina.

Nel momento in cui si decide che nella vita quello che si vuole è la soddisfazione personale, allora la porta è aperta e le energie iniziano a fluire in un meccanismo per cui i piccoli successi ti danno in ciascun campo ti danno energie per investire anche negli altri permettendoti di assorbire e superare le piccole sconfitte che inevitabilmente arrivano e puntare a grandi successi, che sono lì alla portata di tutti ma che solo in pochi si sentono abilitati a raggiungere.

Quoto parola per parola quello che hanno scritto prima di me Yowriter ed ^X^.

Le due cose non sono affatto inconciliabili, anzi nell'unione tra divertimento (da cui trai gioia ed energie psichiche positive) e investimento (in cui impieghi energie psichiche anche perché il successo richiede spesso di superare ostacoli) c'è l'equilibrio di cui credo abbiamo bisogno.
Questo equilibrio va ricercato su molte scale:

  • Su base oraria: fare una piccola pausa dopo un'ora e mezzo di impegno intenso permette di recuperare energie e dare il massimo nel periodo successivo. per le pause è meglio interagire di presenza con persone simpatiche (conosciute o no). Per questo personalmente consiglio i gruppi di studio all'università (anche se non sulla stessa materia) e gruppi di lavoro in ambito professionale.
  • Su base giornaliera: di giorno si lavora, di sera si esce un pochino, oppure secondo i giorni ci si dedica ad una attività ricreativa che esula dal lavoro ma di lungo respiro (vedi su base annuale).
  • Su base settimanale: sabato e domenica non si lavora, ma si esce e magari si suona la chitarra, si fa shopping, si vernicia lo steccato, si fa un viaggetto, durante la settimana invece si lavora!
  • Su base mensile: una volta al mese mi farsi un viaggetto o permettersi un acquisto che dà soddisfazione;
  • Su base annuale: iscriversi in palestra, a un corso di lingue, a un master, pianificare le vacanze estive o invernali da 15 giorni.
  • Anche su base pluriennale: iscriversi all'università e quale facoltà scegliere, oppure aprire un'attività parallela al lavoro che ci da tanta soddisfazione.

Yo il titolo del libro lo puoi dare anche tu, non è mica un segreto!
Per il leggerlo credo che dipenda dall'età, secondo me è meglio farsi prima un bel mazzo sul lavoro per almeno un paio d'anni, poi può essere utile quel libro, in questo modo sfruttando la legge 80/20 si potrà raggiungere efficacia e efficienza.
A chi sia veramente interessato alla cosa, lo posso consigliare meglio via PM.

Per tutti quanti coloro che capiscono bene l'inglese invece consiglio la visione di questo filmato lungo un'ora e un quarto ma ECCEZIONALE. Meglio di un film, ed è REALE! Se ancora dedicate il vostro tempo alla TV, per un giorno saltate un film o un cartone animato e guardate qui un uomo di grande valore, un esempio per chiunque.
h..p://www.youtube.com/watch?v=ji5_MqicxSo

Questo invece è di una persona che ha sempre cercato soddisfazione nelle cose che crea. Guardate che carisma e che stile aveva già nel 1984 l'inventore dell'iPhone... (chapeaux)
h..p://www.youtube.com/watch?v=4KkENSYkMgs

Distribuisco +1 a ^X^ (maestro di vita Grin) Yowriter (Milton do Nascimento  Laughing) -eFFe- (d'incoraggiamento  Knuppel) Sting (Saggezza preziosa) nuke (nonostante la tenera età sai bene il fatto tuo, secondo me riuscirai anche ad essere più morbido con gli altri rimanendo duro con te stesso) e naturalmente a Jason N. Dohring per aver sollevato questa grande questione!

« Ultima modifica: 28 Gennaio 2009, 16:02:41 da InnerLighT »

Loggato


Be the Light (Waterboys)

HIGH ENERGY MENTALITY -> HIGH ENERGY STATE

"Come esseri umani siamo tutti sulla stessa barca: egoisti, inappagati e arrapati fracichi." (Escalus)

"Bisogna farsi il mazzo con metodo" (-eFFe-)

Il mio mantra per il 2009 (v2.0): "Siamo fatti per incontrarci"

InnerLighT

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 69
  • Offline Offline
  • Posts: 538

Re: il segreto per vivere

« Risposta #13 del: 28 Gennaio 2009, 17:08:59 »

Citato da: InnerLighT il 28 Gennaio 2009, 15:45:07

Questo equilibrio va ricercato su molte scale:

  • Su base oraria: fare una piccola pausa dopo un'ora e mezzo di impegno intenso permette di recuperare energie e dare il massimo nel periodo successivo. per le pause è meglio interagire di presenza con persone simpatiche (conosciute o no). Per questo personalmente consiglio i gruppi di studio all'università (anche se non sulla stessa materia) e gruppi di lavoro in ambito professionale.
  • Su base giornaliera: di giorno si lavora, di sera si esce un pochino, oppure secondo i giorni ci si dedica ad una attività ricreativa che esula dal lavoro ma di lungo respiro (vedi su base annuale).
  • Su base settimanale: sabato e domenica non si lavora, ma si esce e magari si suona la chitarra, si fa shopping, si vernicia lo steccato, si fa un viaggetto, durante la settimana invece si lavora!
  • Su base mensile: una volta al mese mi farsi un viaggetto o permettersi un acquisto che dà soddisfazione;
  • Su base annuale: iscriversi in palestra, a un corso di lingue, a un master, pianificare le vacanze estive o invernali da 15 giorni.
  • Anche su base pluriennale: iscriversi all'università e quale facoltà scegliere, oppure aprire un'attività parallela al lavoro che ci da tanta soddisfazione.

Sei riuscito a riordinare quello che avevo in testa in modo confuso da parecchi mesi !
Ma come hai fatto ?
Bravissimo. Wink

Loggato

Sting

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 56
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 652

Re: il segreto per vivere

« Risposta #14 del: 28 Gennaio 2009, 19:27:24 »

Citato da: Sting il 28 Gennaio 2009, 17:08:59

Sei riuscito a riordinare quello che avevo in testa in modo confuso da parecchi mesi !
Ma come hai fatto ?
Bravissimo. Wink

Grazie caro, un +1 è come un sorriso: non costa nulla ma fa tanto piacere, ti pare?  Smile

Beato te che ce l'hai in testa da mesi! io ci ho messo anni a capirlo e l'ho finalmente chiarito solo ora in risposta a questo topic. Ecco perché m'è piaciuto tanto...

Loggato


Be the Light (Waterboys)

HIGH ENERGY MENTALITY -> HIGH ENERGY STATE

"Come esseri umani siamo tutti sulla stessa barca: egoisti, inappagati e arrapati fracichi." (Escalus)

"Bisogna farsi il mazzo con metodo" (-eFFe-)

Il mio mantra per il 2009 (v2.0): "Siamo fatti per incontrarci"

InnerLighT

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 69
  • Offline Offline
  • Posts: 538
Pagine: [1] 2   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: