Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Il lavoro dell'amante...

(Letto 1288 volte)

Il lavoro dell'amante...

« del: 20 Marzo 2011, 03:43:38 »

Una posizione scomoda, a mio parere e umiliante per chi la pratica....sono reduce da 2 settimane intense in cui ho ricoperto alla grande questo ruolo Thumbs Up Thumbs Up
Ecco le mie considerazioni a riguardo...
Questa mattina ho deciso di gettarmi tutto alle spalle (in realtà mi hanno liquidato tutte e 2 nella stessa settimana ma io ho colto la palla al balzo per uscirne fuori )
Le 2 tipe in questione sono la mia Ex e un Hb7 conosciuta un mese fa...entrambe impegnate(con boyfriend lontani), il mio ruolo era il terzo incomodo e
Ora finchè facevamo serata e me le trombavo andava tutto alla grande...frame alto, mi sentivo figo (i loro boys non le soddisfacevano a letto e loro invece si complimentavano per la performance con me Tongue )
E fin qui tutto bene...fatto sta che il finesettimana una tornava dal suo amore, mentre l'altra lo riceveva a casa sua... Grin mentre io andavo per discoteche e fin qui ancora tutto bene.
Solo che ad un certo punto la mia testolina malata parte con certe considerazioni....innanzitutto l' Alpha della situazione non sono io...ma sono un beta...un toy...un di più....una seconda scelta, che viene chiamata in causa per sopperire alle mancanze di quella che per loro é una storia d'amore (si storia d'amore un caxxo).
E questo già non va bene...se ci aggiungi che magari ogni tanto capita anche un rifiuto o un non poterle avere quando desidero, cresce in me un senso di possessività...e di desiderio che sono giunto a reputare decisamente negativo. Mi sentivo indesideratò. Non pensavo più da Alpha ma da Beta !
Tutta questa situazione mi frustrava e il mio gioco ne risentiva...tanto che 2 day1  ben programmati per una settimana non sono andati propriamente bene....perchè emotivamente non mi sentivo stabile ma son voluto uscire lo stesso
Questo mercoledi sfiga ha voluto che venissero entrambe con i loro amici cervi nella disco dove lavoro io...quella sera facevo il cameriere...avevamo l'ospite (er Freddo di Romanzo criminale la serie) e a parte le sfighe che mi son capitate(risse, minacce di morte, soldi che non si trovavano) le vedevo tubare tranquillamente con i grandi amori della loro vita.
Cosi da oggi ho deciso che lascio perdere queste 2 situazioni e mi metto liberamente a rimorchiare Hb alla ricerca di qualcosa di meglio....infatti oggi quando mi son reso conto di essermi levato un ''peso mentale'' il mio modo di guardare la giornata é cambiato mi sento molto più positivo e ''libero''
Qualcuno di voi penserà che sono un coglione, ma non sono ancora in grado di gestire le mie emozioni (mi sento molto immaturo da questo punto di vista) e piuttosto che farmi delle grandi rosicate preferisco starmene libero e con il cuore in pace...

Loggato


La demenza senile é una malattia, la demenza giovanile una tragedia...

Nero

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 22
  • Offline Offline
  • Posts: 368

Re: Il lavoro dell'amante...

« Risposta #1 del: 20 Marzo 2011, 09:26:54 »

Sicuramente chi prende delle posizioni seguendo delle scelte personali non è mai un coglione, al limite tali scelte possono non essere condivise ma sicuramente indicano personalità.
Detto questo, non essere così severo verso le due ragazze: è estremamente raro e sicuramente limitante pensare che in una coppia l'altro o l'altra possano sempre dare il 100% di ciò che si ha bisogno.

Loggato


-eFFe-: quando parli di figa, mi trovi sempre Smile
TermYnator:Gli unici soggetti irrecuperabili sono i morti. Sei vivo? Allora esci, rimorchia e tromba! E se non è oggi, sarà domani.

Think globally, fuck locally!

Età: 36 37 38 39 anni

^X^

  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 252
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1687

Re: Il lavoro dell'amante...

« Risposta #2 del: 21 Marzo 2011, 00:13:24 »

Citato da: ^X^ il 20 Marzo 2011, 09:26:54

Sicuramente chi prende delle posizioni seguendo delle scelte personali non è mai un coglione, al limite tali scelte possono non essere condivise ma sicuramente indicano personalità.
Detto questo, non essere così severo verso le due ragazze: è estremamente raro e sicuramente limitante pensare che in una coppia l'altro o l'altra possano sempre dare il 100% di ciò che si ha bisogno.

Beh se cosi fosse nella maggior parte dei rapporti ci sarebbero le corna, o per uno o per l'altro...no?

Tempo fa avevo letto sul forum una frase che mi é rimasta impressa in mente,una persona tradisce quando si sente tradita dal mondo intero...

Loggato


La demenza senile é una malattia, la demenza giovanile una tragedia...

Nero

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 22
  • Offline Offline
  • Posts: 368

Re: Il lavoro dell'amante...

« Risposta #3 del: 21 Marzo 2011, 09:00:24 »

Citato da: Nero il 21 Marzo 2011, 00:13:24

Beh se cosi fosse nella maggior parte dei rapporti ci sarebbero le corna, o per uno o per l'altro...no?

Tempo fa avevo letto sul forum una frase che mi é rimasta impressa in mente,una persona tradisce quando si sente tradita dal mondo intero...

Risposta alla prima affermazione che fai: infatti è così, ma non è nulla di drammatico.
Commento alla seconda frase: perchè bisogna sempre iperpippizzare su concetti semplici? Perchè non ci possiamo rilassare nella tranquilla consapevolezza che le tentazioni esistono, e che è sostanzialmente innaturale resistere?

Loggato


-eFFe-: quando parli di figa, mi trovi sempre Smile
TermYnator:Gli unici soggetti irrecuperabili sono i morti. Sei vivo? Allora esci, rimorchia e tromba! E se non è oggi, sarà domani.

Think globally, fuck locally!

Età: 36 37 38 39 anni

^X^

  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 252
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 1687
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: