Citazione

SESSO: PER UNA NOTTE LEI LO VUOLE BELLO, LUI HA MENO PRETESE

ROMA - Per una notte 'brava' lei lo vuole bellissimo mentre il maschio si 'accontenta', cioé è meno selettivo sull'aspetto fisico della 'preda' negli incontri di una notte, molto diffusi soprattutto in vacanza. Lo dimostra uno studio che ha coinvolto anche un campione italiano di individui, diretto da Achim Schutzwohl del dipartimento di Psicologia della Brunel University in Gran Bretagna i cui risultati sono stati pubblicati dalla rivista Human Nature. Gli psicologi hanno coinvolto nella ricerca sui comportamenti sessuali delle persone 427 maschi e 433 femmine, tutti studenti dagli USA, Germania e Italia.

Il campione doveva immaginarsi tre situazioni: un'individuo di sesso opposto, appena conosciuto in un locale, avanza la proposta di uscire con lui o lei, andare nel suo appartamento, avere un rapporto sessuale con lui o lei; questo individuo può essere non attraente, poco attraente e molto bello. Maschi e femmine si differenziano molto nelle loro risposte e anche a seconda della nazionalità di ciascuno. I maschi sono un po' più 'grezzi' nella scelta, sebbene siano più restii ad accettare di uscire o fare sesso con una donna 'bruttina', non fanno differenza tra una lei carina o una 'preda' dal fisico mozzafiato, insomma si accontentano di poco per una notte di sesso. Inoltre nella scelta tra le tre 'occasioni' proposte, tra i maschi sono soprattutto gli italiani a preferire l'invito esplicito di andare a letto, piuttosto che l'uscita insieme o l'invito nell'appartamento. I tedeschi sono i più 'puritani', quelli cioé che più di tutti rifiuterebbero un 'invito sessuale' diretto, qualunque sia il grado di attrazione fisica della donna. Le donne rispondono in modo diverso: per una notte di sesso, per loro fa una grossa differenza che lui sia poco attraente o molto attraente e solo quando lui è irresistibile cedono all'invito di una notte insieme. "Ciò significa che, per quanto gli uomini non siano completamente insensibili all'aspetto fisico femminile, le donne hanno sicuramente standard più alti e sono più propense a fare sesso con un uomo eccezionalmente attraente piuttosto che con uomini nella media", carini ma non stupendi.

Questo si può ridurre a quanto raccontano i maestri marpioni, ovvero, l'uomo è portato dall'evoluzione a cercare di impollinare il più possibile per diffondere i propri geni e quindi si "accontenta" anche di mezze-UG, mentre le donne sono più propense a ricercare il proprio "montone" secondo le tre caratteristiche solite, delle quali l'unica apprezzabile in maniera istantanea è proprio la prestanza fisica (che solitamente ricade nei canoni della "bellezza").