Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Cosa dire e cosa non dire?

(Letto 10406 volte)

Cosa dire e cosa non dire?

« del: 24 Gennaio 2012, 17:01:02 »

Tiro fuori un pezzo di post dal best of, perchè ritengo che dopo l'apertura, questo sia un punto dolente per molti che non abbiano esperienza o canned...

Citazione

uno deli errori che commettevo più spesso era di fare subito domande tipo: di dove sei? cosa fai nella vita? con chi sei? dove vai?  le domande più scontate del mondo, che fa praticamente chiunque non abbia niente di interessante da dire

Partiamo dal presupposto che Termy dice "lascia che parli lei", bene, come è più corretto porsi per far si che sia lei a parlare, guidando la conversazione "in maniera subliminare"?
Possiamo creare una lista di cosa è corretto e cosa è sbagliato dire\chiedere, in modo da aiutare i niubbi ed il sottoscritto a crearsi alcuni canned per i "casi d'emergenza"?

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #1 del: 24 Gennaio 2012, 21:44:20 »

Citato da: sfigatto il 24 Gennaio 2012, 17:01:02

Tiro fuori un pezzo di post dal best of, perchè ritengo che dopo l'apertura, questo sia un punto dolente per molti che non abbiano esperienza o canned...

Partiamo dal presupposto che Termy dice "lascia che parli lei", bene, come è più corretto porsi per far si che sia lei a parlare, guidando la conversazione "in maniera subliminare"?
Possiamo creare una lista di cosa è corretto e cosa è sbagliato dire\chiedere, in modo da aiutare i niubbi ed il sottoscritto a crearsi alcuni canned per i "casi d'emergenza"?

Ciao Sfigatto, anche se ho poca, pochissima esperienza, provo a rispondere.
Quello che presenti è sicuramente un punto cruciale sul quale sto lavorando cercando di non fare domande, di nessun tipo. Questo perché mi sono accorto che una buona percentuale delle ragazze, si trova leggermente sotto pressione e in una sorta di leggero imbarazzo a rispondere ad una domanda, anche se sembrano rispondere in modo molto spontaneo ed esaustivo,questo probabilmente perché riescono ad intuire la brutta piega che prenderà il discorso.
Per fare in modo che sia lei a parlare, trovo che sia utile fare diverse affermazioni su qualcosa per introdurre un argomento, per poi ascoltare in modo disinteressato ma nello stesso tempo attento, incitandola di tanto in tanto a parlare con dei miei commenti o esclamazioni che stimolano il suo parlare, senza però concludere con una domanda.
Riguardo alla lista sulle cose da dire/chiedere per me non è corretto ne sbagliato nulla, semplicemente certe cose bisogna evitarle. Un esempio stupido che mi viene in mente la risposta 'quanti me ne dai ' , quando lei ci chiede l'età, che imho è una cosa da evitare, perché viene usata dal 70% dei ragazzi e poi perché in fondo è una domanda. Inoltre per evitare di porsi la domanda del topic, è importante imho avere una buona sicurezza d se stessi ed essere tranquilli
Il canned che sto imparando ad utilizzare è l'improvvisazione, anche se sono ancora poco 'reattivo'.
Non so se tu intendessi altro con il termine 'subliminale'.
Mi piacerebbe anche a me approfondire la cosa

Loggato

Bosem

  • CSI-2-Iced
  • Suggeritore
  • *
  • Mi piace = 32
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 177

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #2 del: 25 Gennaio 2012, 11:02:29 »

Non esiste ciò che è giusto o ciò che è sbagliato chiedere o dire in un dialogo.
Esiste la calibrazione in funzione del target che hai di fronte.
Esistono parole (ed argomenti)  che vanno a toccare determinate "corde" e parole che ne toccano altre... e se non si è abili (ma anche fortunati), è molto frequente che la melodia finale sia stonata e sgradevole.

Ti faccio un esempio. Mi è capitato, senza avere alcuna confidenza, di entrare in argomenti un po troppo "spinti" e di farlo con la delicatezza di un All Blacks ad una mostra di Swarovski. Nonostante ciò il feedback è stato positivo.
Ma è un errore pensare che questa sia una regola generale, NULLA può esserlo.
Le variabili più importanti sono sempre 2:

1- Il target
2- Il contesto

Il presupposto corretto non è "lascia parlare lei", MA "Se non sei sicuro di ciò che fai, lascia parlare lei". Questo può essere utile all'inizio per limitare i danni ma a lungo andare limiterà anche le opportunità.

Se tu fossi un abile oratore, pieno di racconti divertenti, interessanti, emozionanti, capace di tenere gli occhi e l'attenzione su di te dall'inizio alla fine dei tuoi racconti... credi davvero che ti converrebbe tacere e fare parlare lei ? Chi parla ha l'opportunità di spostare il discorso dove preferisce... un po come se in un duello fosse il tuo avversario a scegliere l'arma con cui battersi.

Pilotare un discorso non significa avere il monopolio della conversazione, men che meno annuire continuamente a chi ti parla... significa imporre con il proprio carisma ciò che è interessante e ciò che invece non lo è, e su questo costruire la conversazione.

Ieri mattina ho avuto un interessantissima conversazione con una mia collega. Da qualche settimana ha lasciato il suo ragazzo (storico) e si è ributtata nella mischia. Lei è una donna molto seducente. Mi ha parlato dei suoi appuntamenti e di ciò che l'ha delusa.
Non entro nel merito delle risposte, mi limito a riportare ciò che per me è stato utile:

- Non ha apprezzato chi, anche solo per gentilezza, le ha chiesto di scegliere cosa volesse fare o dove avesse preferito andare. Preferisce chi, anche rischiando di sbagliare, ha già le idee chiare su dove andare e cosa fare MA non deve apparire tutto già deciso e scontato. Ah, per inciso... ciò non toglie che se il posto è deludente i punti si perdono comunque.

- Non ha apprezzato chi si è lanciato in monologhi sulla propria vita, decantando le proprie vittorie, i successi, le difficoltà ed in generale i propri cazzi... per quanto interessanti potessero essere. Mi ha detto che questo l'ha fatta sentire a disagio dato che ritiene di avere una vita normale e le ha scatenato un senso di inferiorità (tanto è vero che alla fine non gliela ha data...)

- E' rimasta maggiormente delusa da chi ha insistito di più (o per più tempo) per uscire con lei. Questo non perchè l'incontro sia stato più deludente degli altri ma perchè data l'insistenza, le aspettative in lei erano più alte.

- Avrebbe preferito dialoghi più leggeri, contestuali all'ambiente, addirittura il semplice limitarsi a parlare della propria giornata (non in generale... ma proprio di quella appena trascorsa individualmente).

- Avrebbe preferito capire chi aveva davanti NON dai suoi racconti sul passato, chi è e cosa fa, ma dalle sue aspirazioni o desideri o anche semplici progetti... (insomma il classico "vorrei tanto aprire un chiosco di limonate a cuba", o cose simili)

- Questa credo sia stata quella che mi ha fatto più riflettere. Non so nemmeno come buttarla giù a parole.
In sostanza, già nell'invito da parte dei vari partner, non ho capito bene se nella formulazione o se fosse stata una sensazione, ha percepito il loro desiderio di trombarsela.
Questo oltre a farla sentire in posizione di "dominio", le ha fatto nascere dei pregiudizi che hanno poi inciso sul suo stato emotivo al primo appuntamento.

Ultima considerazione... cito testualmente una frase che mi ha fatto sorridere, ma col senno di poi mi ha lasciato un po d'amaro in bocca.
"Io gliela avrei anche data volentieri... ma ad un certo punto mi veniva la sensazione di stare facendo beneficenza"

Ad ognuno le sue riflessioni...

A.

Loggato


...ovviamente IMHO


=> Se ti sei sentito infastidito da questa mia risposta,
se pensi che io sia presuntuoso,
saccente o più semplicemente un rompicoglioni...
invece di guaire sterili offese da BETA,
mandami un PM e dai un senso alla tua protesta !!!
 Ci conto !!! Smile <=

Maschio Alpha

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 114
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 36
  • Posts: 917

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #3 del: 25 Gennaio 2012, 13:16:03 »

Citazione

Le variabili più importanti sono sempre 2:
1- Il target
2- Il contesto

Tutto e nulla Tongue

Citazione

Non ha apprezzato chi si è lanciato in monologhi sulla propria vita, decantando le proprie vittorie, i successi, le difficoltà ed in generale i propri cazzi... per quanto interessanti potessero essere. Mi ha detto che questo l'ha fatta sentire a disagio dato che ritiene di avere una vita normale

MMMhh, anche io ho una vita normale, se gli racconto la giornata, quindi in ufficio, o peggio a casa, si addormenta sulla sedia... Tongue

Citazione

Questa credo sia stata quella che mi ha fatto più riflettere. Non so nemmeno come buttarla giù a parole.
In sostanza, già nell'invito da parte dei vari partner, non ho capito bene se nella formulazione o se fosse stata una sensazione, ha percepito il loro desiderio di trombarsela.
Questo oltre a farla sentire in posizione di "dominio", le ha fatto nascere dei pregiudizi che hanno poi inciso sul suo stato emotivo al primo appuntamento.

atteggiamento needy? o nerd?

Mi rendo conto, che ogni donna è caso a se, speravo più che altro di avere una linea di principio, non propriamente "la lista di cosa fare", ma una traccia un po più marcata, quello si...

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #4 del: 25 Gennaio 2012, 14:10:02 »

Citazione

Tutto e nulla  Tongue

No, no... tutto e basta. Non c'è altro.
Quando sei in grado di intrattenere un dialogo con qualsiasi target in qualunque contesto, sei arrivato.

Di solito si impara il contesto, normalmente quello più vicino alla nostra vita ed alle nostre abitudini lavoro, scuola, piscina, palestra, routine..),
poi si estende a contesti diversi ma più mirati alla seduzione (discoteche, locali, pub...),
poi si differenziano i target e si passa da quella più simile al nostro modo di essere (non è un caso che ad alcuni appaia più facile provarci con quella timida seduta al divanetto),
a target da cui siamo attratti non più per la semplicità dell'atto seduttivo ma per il valore stesso del target.
E così via... non si tratta altro che di tappe. Si studia, si pratica, si impara, si supera. Next.

Guarda bene come sono strutturate le richieste di consigli.
Il problema è sempre o il target perchè non si sa come prenderlo, oppure il contesto a cui non si è abituati e non si sa come agire. Nulla di più.

Citazione

MMMhh, anche io ho una vita normale, se gli racconto la giornata, quindi in ufficio, o peggio a casa, si addormenta sulla sedia...

BINGO.
Il tuo valore non è in ciò che racconti, ma in COME sai raccontarlo, in ciò che sai trasmettere.
Ci sono persone che saprebbero rendere avvincente ed interessante la lettura dell'elenco del telefono e persone che ti causerebbero latte alle ginocchia anche parlandoti dei due mesi appena trascorsi sul Rio delle Amazzoni.
Non serve a nulla avere una sbarra fallonica enorme, se poi è moscia.
Meglio "normale" ma che stia bella in tiro...
Non hai colto una cosa MOLTO importante. La tua vita, che a te pare noiosa, può risultare interessante a chi ha una vita altrettanto normale, ANZI, può apparire affascinante nelle piccole differenze tra la MIA vita normale e la TUA vita normale.
Grazie al caxxo che se chiacchiero con Bear Grylls dopo 7 secondi mi sento un fallito pensando alle mie vacanze a riccione... ma quando avrà finito, sarò talmente impressionato da lui che difficilmente gliele racconterò. Non funziona tanto diversamente in un primo appuntamento.

CALIBRAZIONE + ELASTICITÀ' = FEELING

Citazione

Mi rendo conto, che ogni donna è caso a se, speravo più che altro di avere una linea di principio, non propriamente "la lista di cosa fare", ma una traccia un po più marcata, quello si...

Questo è già il massimo della linea di principio.
Non esiste "Se lei è così -> allora fai così" e non esiste nemmeno il "Mai fare questo, fai sempre quello".

Mi spiace sfigatto, non le decido io le regole...
Se ti dico che è una cosa carina aprirle la portiera dell'auto per aiutarla a scendere, può andarti di culo ed avere tra le mani un target che si scioglierà per un gesto così gentile... oppure quella che ti guarda, ride, ti fa la battutina e per tutta la sera ripenserai di aver fatto la figura del preistorico.

Ti va di culo che almeno qui nessuno ti dirà "Sii te stesso"  Grin

In linea di principo:
30% fortuna
50% esperienza
20% abilità

ecco... la tua ricetta per un ottimo primo appuntamento.

p.s. "Cosa fare al primo appuntamento"... scrivilo su google e ti renderai conto di quale miriade di banalità e porcellate sto cercando di evitare di propinarti.

A.

Loggato


...ovviamente IMHO


=> Se ti sei sentito infastidito da questa mia risposta,
se pensi che io sia presuntuoso,
saccente o più semplicemente un rompicoglioni...
invece di guaire sterili offese da BETA,
mandami un PM e dai un senso alla tua protesta !!!
 Ci conto !!! Smile <=

Maschio Alpha

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 114
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 36
  • Posts: 917

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #5 del: 26 Gennaio 2012, 00:32:57 »

Citato da: sfigatto il 24 Gennaio 2012, 17:01:02

Partiamo dal presupposto che Termy dice "lascia che parli lei", bene, come è più corretto porsi per far si che sia lei a parlare, guidando la conversazione "in maniera subliminare"?
Possiamo creare una lista di cosa è corretto e cosa è sbagliato dire\chiedere, in modo da aiutare i niubbi ed il sottoscritto a crearsi alcuni canned per i "casi d'emergenza"?

Non ricordo di aver scritto questa frase...
Puoi quotare?

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1687
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 10009

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #6 del: 26 Gennaio 2012, 12:28:26 »

Citato da: TermYnator il 26 Gennaio 2012, 00:32:57

Non ricordo di aver scritto questa frase...
Puoi quotare?

Ho sbagliato io, come mi è stato giustamente corretto pochissimo dopo da maschio a.

@Maschio A.

Citazione

Di solito si impara il contesto, normalmente quello più vicino alla nostra vita ed alle nostre abitudini; poi si estende a contesti diversi ma più mirati alla seduzione; poi si differenziano i target e si passa da quella più simile al nostro modo di essere;
E così via... non si tratta altro che di tappe. Si studia, si pratica, si impara, si supera. Next.

Ecco, questa è la traccia di cui parlavo, non dice di fare A, B, C, ma dà degli spunti di macroarea su cui ragionare.

Citazione

BINGO.
Il tuo valore non è in ciò che racconti, ma in COME sai raccontarlo, in ciò che sai trasmettere.

SONO UN SOMARO, MI SONO DIMENTICATO UNA COSA IMPORTANTISSIMA. Razz Cry

Citazione

Non hai colto una cosa MOLTO importante. La tua vita, che a te pare noiosa, può risultare interessante a chi ha una vita altrettanto normale, ANZI, può apparire affascinante nelle piccole differenze tra la MIA vita normale e la TUA vita normale.
CALIBRAZIONE + ELASTICITÀ' = FEELING

Ti ringrazio anche per la totale franchezza delle ultime righe, dove si evidenzia che buona esperienza ed un po di culo, possono offrirti un'ottima possibilità di primo appuntamento. Smile

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #7 del: 09 Febbraio 2012, 12:29:38 »

Questo feedback riportato da Alpha mi sembra interessante, forse tra le cose non dette dalla tipa ma che magari sono sottintese al discorso sul contestuale c'è l'immaginazione.
Allora ti chiedo, Alpha, se la tua collega ti ha dato l'impressione che a questi pretendenti mancasse della verve, l'immaginazione di proporle una serata in qualche modo "magica", ovvero un'evasione dalle classiche conversazioni monotone e banali.

Citato da: Maschio Alpha il 25 Gennaio 2012, 11:02:29

Pilotare un discorso non significa avere il monopolio della conversazione, men che meno annuire continuamente a chi ti parla... significa imporre con il proprio carisma ciò che è interessante e ciò che invece non lo è, e su questo costruire la conversazione.

Ieri mattina ho avuto un interessantissima conversazione con una mia collega. Da qualche settimana ha lasciato il suo ragazzo (storico) e si è ributtata nella mischia. Lei è una donna molto seducente. Mi ha parlato dei suoi appuntamenti e di ciò che l'ha delusa.
Non entro nel merito delle risposte, mi limito a riportare ciò che per me è stato utile:

- Non ha apprezzato chi, anche solo per gentilezza, le ha chiesto di scegliere cosa volesse fare o dove avesse preferito andare. Preferisce chi, anche rischiando di sbagliare, ha già le idee chiare su dove andare e cosa fare MA non deve apparire tutto già deciso e scontato. Ah, per inciso... ciò non toglie che se il posto è deludente i punti si perdono comunque.

- Non ha apprezzato chi si è lanciato in monologhi sulla propria vita, decantando le proprie vittorie, i successi, le difficoltà ed in generale i propri cazzi... per quanto interessanti potessero essere. Mi ha detto che questo l'ha fatta sentire a disagio dato che ritiene di avere una vita normale e le ha scatenato un senso di inferiorità (tanto è vero che alla fine non gliela ha data...)

- E' rimasta maggiormente delusa da chi ha insistito di più (o per più tempo) per uscire con lei. Questo non perchè l'incontro sia stato più deludente degli altri ma perchè data l'insistenza, le aspettative in lei erano più alte.

- Avrebbe preferito dialoghi più leggeri, contestuali all'ambiente, addirittura il semplice limitarsi a parlare della propria giornata (non in generale... ma proprio di quella appena trascorsa individualmente).

- Avrebbe preferito capire chi aveva davanti NON dai suoi racconti sul passato, chi è e cosa fa, ma dalle sue aspirazioni o desideri o anche semplici progetti... (insomma il classico "vorrei tanto aprire un chiosco di limonate a cuba", o cose simili)

- Questa credo sia stata quella che mi ha fatto più riflettere. Non so nemmeno come buttarla giù a parole.
In sostanza, già nell'invito da parte dei vari partner, non ho capito bene se nella formulazione o se fosse stata una sensazione, ha percepito il loro desiderio di trombarsela.
Questo oltre a farla sentire in posizione di "dominio", le ha fatto nascere dei pregiudizi che hanno poi inciso sul suo stato emotivo al primo appuntamento.

Ultima considerazione... cito testualmente una frase che mi ha fatto sorridere, ma col senno di poi mi ha lasciato un po d'amaro in bocca.
"Io gliela avrei anche data volentieri... ma ad un certo punto mi veniva la sensazione di stare facendo beneficenza"

Ad ognuno le sue riflessioni...

A.

Loggato

geggio

  • SI-Reliable User
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 3
  • Offline Offline
  • Posts: 52

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #8 del: 09 Febbraio 2012, 13:49:35 »

Citato da: geggio il 09 Febbraio 2012, 12:29:38

Questo feedback riportato da Alpha mi sembra interessante, forse tra le cose non dette dalla tipa ma che magari sono sottintese al discorso sul contestuale c'è l'immaginazione.
Allora ti chiedo, Alpha, se la tua collega ti ha dato l'impressione che a questi pretendenti mancasse della verve, l'immaginazione di proporle una serata in qualche modo "magica", ovvero un'evasione dalle classiche conversazioni monotone e banali.

Per quanto ne so, forse può anche essere che la responsabilità non fosse proprio tutta dei vari pretendenti ma magari era "mestruata" lei o comunque sta passando un periodo con le palle girate... magari no.

Insomma, io lo prenderei ancora come un "caso" e non come un elemento da statistica altrimenti ci sarebbe proprio da masticarsi le palle... non posso affrontare un Game con la consapevolezza di essere costantemente sotto test perchè IO, per il carattere che ho IO, ti mando a fanculo di default... a prescindere dal valore estetico che puoi avere.

Ci sono 2 modi di vedere la seduzione.
Come una porta da scardinare per poter accedere al castello, l'abilità del seduttore è nell'usare la sua cassetta degli attrezzi.
Oppure come un balletto da fare in due, il seduttore inizia guidando i passi e poi si lascia a sua volta guidare.

Io ho poca pazienza per il primo. L'ho capito con l'esperienza ed imparando a conoscermi.

A.

Loggato


...ovviamente IMHO


=> Se ti sei sentito infastidito da questa mia risposta,
se pensi che io sia presuntuoso,
saccente o più semplicemente un rompicoglioni...
invece di guaire sterili offese da BETA,
mandami un PM e dai un senso alla tua protesta !!!
 Ci conto !!! Smile <=

Maschio Alpha

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 114
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 36
  • Posts: 917

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #9 del: 27 Marzo 2012, 14:17:06 »

In relazione a quanto detto in altro tread, posso dire che:

Non è bene dire quello che pensi, o almeno è importante curare la forma in cui lo si fa.

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2334
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Cosa dire e cosa non dire?

« Risposta #10 del: 10 Maggio 2012, 09:35:15 »

Secondo me con entusiasmo e trasporto, puoi trasformare anche il lavoro di becchino in qualcosa che ti da "punti".

Ovvio è quasi un lavoro da "manuale", ma sfido chiunque a non avere qualcosa da dire di "bello".

Bisogna far trasparire il noi, un noi entusiasmante e che merita, in modo da fare capire chi siamo...
e insieme a tutto il resto (push&pull, battute, lasciarsi un pò andare, mostrare il lato debole, stuzzicarla ecc.) costruire un mosaico di noi, irresistibile unico che dia loro mille motivi per lasciarsi andare Smile

Loggato


L'attrazione non è una scelta.

Il gioco non è uno schema ma nasce e si evolve.

The Legend

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 19
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 34
  • Posts: 758
  • Forza ragazzi!
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: