Una persona con la pelle curata desta subito un’impressione di pulizia e salute.
Lavate il viso al mattino appena vi svegliate e alla sera prima di andare a dormire. Utilizzate il detergente più adatto alla vostra pelle applicandolo con un dischetto di cotone. Non deve provocarvi screpolature, allergie e arrossamenti di nessun tipo.
Possiamo utilizzare diversi prodotti:
- Le acque detergenti normalmente sono adatte a tutti i tipi di pelle, ma hanno il limite di non pulire in profondità.
- Il gel può essere utilizzato tranquillamente da chi ha la pelle mista o grassa, mattino e sera.
- La mousse è adatta a tutti i tipi di pelle, anche le più delicate. Si applica sul viso umido e poi si sciacqua con acqua tiepida.
- Il latte anche il latte detergente è adatto a tutti i tipi di pelle. Togliete i residui con una spugnetta leggermente inumidita.
- Il sapone di marsiglia puro, in questi ultimi anni è diventata una vera moda e ha ragione. Infatti è sicuramente uno dei saponi più delicati ed è adatto alla pulizia anche della pelle sensibile. Esistono anche "saponi non saponi" che hanno pochissimi tensioattivi e sono particolarmente delicati.
- Il tonico ha diverse funzioni. Prima di tutto ridona alla pelle il suo PH naturale, infatti anche il detergente più delicato lo altera. Esistono tonici lenitivi per le pelli delicate che si arrossano facilmente o equilibranti e calmanti per ogni tipo di pelle.
E’ consigliabile inoltre fare una pulizia del viso in un centro estetico un paio di volte all’anno.
Nel caso invece in cui abbiate la pelle particolarmente irritata è sempre meglio fare riferimento a un dermatologo.
Oltre alla pulizia è molto utile curare anche la carnagione. Per fare ciò occorre seguire alcune linee guida.
Innanzitutto occorre individuare in nostro tipo di pelle (fototipo):
* Iscriviti per visualizzare le immagini
A questo link: http://www.bellezza.it/uo...i/cor/pelle/ucorcu4t.html c’è un test utile per saperne di più.
Ricordate comunque di utilizzare sempre una protezione e cercate di evitare di esporvi al sole nelle ore più calde.
Un altro utile consiglio è bere molto, poichè sole e caldo tendono a disidratare la pelle rendendola più vulnerabile e...non c'è crema idratante che regga il confronto con una buona bottiglia d'acqua! Evitate invece, per quanto possibile, vino e birra (l'alcool ha l’effetto contrario).
Questo per quanto riguarda l’estate. E d’inverno invece?
Esistono diverse tecniche per mantenere una buona abbronzatura.
Possiamo ricorrere ad autoabbronzanti, anche se finora onestamente non ne ho ancora trovato uno che dia un risultato buono.
Esiste un’altra tecnica simile chiamata abbronzatura spray che viene effettuata in alcuni centri estetici che a fronte di un buon risultato ha però il difetto di durare solo pochi giorni.
In alternativa possiamo ricorrere ad una lampada/doccia solare. Spesso si sconsiglia di ricorrere a tali pratiche ma come ogni cosa se fatta, fa fatta con buonsenso.
Le lampade si suddividono in 2 categorie: bassa pressione e alta pressione.
Le lampade a bassa pressione presentano una componente maggiore di raggi UVB che arrossano la pelle ma stimolano la produzione di melanina. Donano un’abbronzatura minore ma più duratura rispetto a quelle ad alta pressione. Le lampade ad alta pressione invece donano un’abbronzatura più intensa ma meno duratura e, a detta di molti, sono più sicure.
Nel caso in cui preferiate abbronzarvi su tutto il corpo potete ricorrere a docce solari o lettini abbronzanti.
Una volta trovato un solarium è bene seguire sempre queste regole:
- togliete le lenti a contatto e utilizzare degli occhialini per proteggere gli occhi
- utilizzate una crema protettiva
- nel caso in cui stiate facendo una lampada rimanete a torso nudo per abbronzarvi anche sul petto
- mantenete una distanza sufficente
- utilizzate un minutaggio adatto al vostro fototipo
- una volta finito utilizzate un doposole idratante e lenitivo
Oltre a ciò, è bene non fare mai più di tre lampade al mese, intervallate fra loro da almeno 10 giorni. Questo perchè le lampade fanno male alla pelle ed è meglio usarle in maniera molto parsimoniosa.
Personalmente sono arrivato alla conclusione che ad oggi non esista un metodo che consenta di avere un’abbronzatura costante per tutto l'anno senza avere danni alla pelle, quindi utilizzo lampade ad alta pressione solo prima di occasioni particolari come feste o day2 e lampade a bassa pressione prima dell’estate per favorire la produzione di melanina e avere un colore più duraturo.

Se volete integrare con alcune vostre esperienze e/o consigli, siete i benvenuti Smile
La prossima settimana parleremo dei denti Smile

Fonte: http://www.bellezza.it/uo...i/cor/pelle/ucorpell.html