Ieri sera mentre discutevo in un pub con una brillantissima mente femminile irano-svedese (bruttina, ma era l'unica del gruppo che parlava inglese...), vedo una tizia magrissima, con la faccia incavata e le occhiaie...
Cambio discorso, e dico alla svedese: "non so perché, ma sono attratto sempre da quelle con l'aria da cattive ragazze...guarda quella, sicuramente si sfascia di canne tutto il giorno, si vede proprio dalla faccia..."
E lei mi smonta e mi fa: "non la conosci, magari è la persona più a posto del mondo...facciamo una scommessa, ora la vai a conoscere e glielo chiedi"
Io: "Scommessa di che genere? Tipo prendermi il numero? E poi devi partecipare pure tu!"
Lei: "Nono, intendo che vai li, e cominci a parlarci senza che lei ti rifiuti istant, e le chiedi se è vero...facciamo così, io conosco 5 lingue e sono una donna, ho 5 minuti di tempo, tu a malapena acciacchi l'inglese, e per un uomo suppongo sia più difficile dal momento che ne ho "fucilati" parecchi di perfetti sconosciuti, facciamo che hai 10 minuti di tempo."
Le dico: "non mi piacciono le scommesse con gli altri, le faccio solo con me stesso, ma vabbè, ci sarei andato a parlare comunque, quindi lasciami da solo e vediamo"
Ci separiamo, e inizio a scambiare qualche occhiata rapida con la "tossica", mi nota, sparisco, ci rincrociamo, sparisco di nuovo, vedo che si separa 10 secondi netti dagli amici (un uomo e una donna), e mi metto in ginocchio sui divanetti, con un fare "rilassato come a casa mia", lei si gira, la guardo incuriosita, si avvicina, e le chiedo:
"tu fumi parecchio?"
Lei: "eh si!"
Io: "anche a me piace fumare un pò d'erba, sai quando torni a casa, hai fatto tutto quello che dovevi fare, e ti accendi un bel...."
Lei: "ma io non parlavo di erba! La odio! Mi fa vomitare! Quando ho provato da ragazzina blablabalalbalabla" (bruciata la prima carta da giocare per un eventuale prossima volta)
Io: "Wow, io odio le sigarette, le detesto perché blablablablabla, però fumo il narghilè, quello lo puoi fumare sempre senza avere effetti strani durante il giorno, e lascia un sapore in bocca buonissimo"
Lei: "lo odio! blablabla"
Io: "Ma te lo vengono a dire in tanti che fumi erba? Non è per pregiudizio ma dai lineamenti sembra proprio!"
Lei si avvicina per parlarmi meglio (c'era un pò di confusione) e poggia la guancia contro la mia: "no, ma io sono sempre stata magra, senti, senti lo zigomo" (ridendo)....blablablbal....."ma sei spagnolo?" (aveva sentito lo strano accento)
Io "no no, je suis italienne!"
Lei: "OH! NO MORE ITALIANS." (si gira di stucco e scappa)  Laughing

Torno a cercare la svedese, e la trovo a parlare con uno, aspetto, mi metto a chiacchierare con altre persone che avevo incontrato un paio di settimane fa.
Torna e le faccio: "beh?"
Lei: "no niente, era un'amico, lo conoscevo già, tu?"
Io: "Ho fatto una chiacchierata"
Lei: "suppongo tu abbia vinto"
Io: "e che caxxo ho vinto?"  Laughing
Lei: "beh comunque era come te la immaginavi?"
Io: "no, non fuma erba, ed è pure razzista, io pensavo fosse una di quelle che fuma sul divano mentre coccola il cane..."

Ieri sera ho imparato diverse cose:
-abbiamo una reputazione di cacca (e non è la prima volta che mi capita...come reagire? a me cascano le palle...)
-le persone sono piene di pregiudizi e generalizzano in modo stupido (sia io, sia la "tossica"). A me sta cosa fa incazzare. Grazie a SunBeam che me lo ha fatto notare, perché io facevo lo stesso...
-le donne "spalla" sono fantastiche (a patto che non vi mettano pressioni e che tutto rimanga in confidenza)! Perché ognuno dei due può tranquillamente andare a conoscere altre persone, e poi ci si rincontra quando si rimane da soli. Mi è piaciuto un botto. Perché completamente da solo, dovevo essere "ombra", invece se parli con una donna durante la serata, e poi ti allontani per conoscerne altre, sembra tutto più...liscio! E in più, se è veramente in confidenza, ti smonterà una serie infinita di luoghi comuni e limiti mentali (almeno nel mio caso).
-quando approccio sono "innocuo", nel senso che riesco a non prendermi un palo nei primissimi istanti, ma poi, continuando, giro "a vuoto", perché è un gioco che non sono mai riuscito a completare, per cui mi manca la naturalità di "conoscere una e portarmela a casa".

Da qui un idea. Il The Well mi ha già distrutto una serie imbarazzante di limiti mentali. Sarebbe bello avere una sezione "opposta", dove sono quelli più bravi a fare le domande ai pippaioli come me, in modo da scovare tutte le condizioni limitanti (soprattutto mentali).