Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

(Letto 1905 volte)

AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« del: 01 Settembre 2013, 19:49:35 »

Salve a tutti,sono un nuovo utente,mi sono già presentato nella sezione apposita.

Ho aperto questo topic (perdonatemi se la sezione non è quella corretta),per chiedere qualche consiglio a voi,esperti del forum riguardo a delle mie cose:

Premetto che sono un ragazzo di 19anni,non ho problemi di aspetto fisico,mi ritengo nella norma.
Ho sempre avuto difficoltà con le ragazze,sia a conoscerle che ad uscirci assieme..vi faccio qualche esempio:

Una volta sono uscito con una ragazza,Che avevo conosciuto in discoteca,anzi me l'aveva chiesto Lei di uscire e si vedeva palesemente che era interessata..insomma non l'ho nemmeno baciata e lei alla fine si arrabbiò perchè non lo feci.

Qualche ep. più recente: Una ragazza che mi piaceva MOLTO (conosciuta ad una cena) e ogni volta che la vedevo mi salutava mi chiedeva come stavo ecc...(però avevo paura di scriverle per giudizi di altre persone,ho capito ora è la cosa più sbagliata che si possa pensare).Però ormai è troppo tardi dato che è impegnata D:

Insomma,poi non parliamo degli approcci,che molto raramente faccio e che mi cago letteralmente addosso,una cosa assurda. Non riesco a concepire il fatto che una volta sono scappato da una pattuglia (e fidatevi che servono i coglioni),però ho paura a parlare ad una ragazza o comunque se lo faccio NON sono naturale e sciolto,ma TESO ed INSICURO.

Generalmente quando parlo con una ragazza,mi sento insicuro appunto e questo credo che abbia condizionato molto il mio trend di successi con le ragazze.

Un'altra cosa quando vedo e quindi devo salutare una ragazza che conosco e mi piace ho come "paura" un senso di ansia/timore/tensione che non capisco da dove deriva.

Diciamo che comunque rispetto al passato sono migliorato molto,una volta non avevo nemmeno il coraggio di guardare negli occhi una ragazza e parlarle,ora si.
Ma presumo che la strada sia ben più lunga.
Sul fronte sociale ho molti amici e non ho assolutamente problemi riguardo a cio' e solo con le ragazze che mi sento TIMIDO ed INSICURO.

Sto leggendo due ebook che trattano queste cose: "vincere la timidezza in 30giorni" e "essere sicuri di se in 60giorni".
Diciamo che ho appena iniziato il percorso.
Riguardo alla mia vita studio all'università alla facoltà di Giurisprudenza e probabilmente mi re-iscriverò in palestra.

Che dire accetto qualunque forma di critica/consiglio da tutti voi del forum.

Grazie in anticipo e a presto!

dario.

« Ultima modifica: 01 Settembre 2013, 19:52:45 da tradeoff »

Loggato


Milioni di galassie e centinaia di milioni di stelle ed un puntino che vaga nello spazio. Siamo noi, persi per sempre. Lo sbirro, tu, io... Chi se ne accorge?

tradeoff

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Residenza: Portogruaro (VE)
  • Posts: 3
  • PENSA FUORI DAGLI SCHEMI

Re: AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« Risposta #1 del: 01 Settembre 2013, 23:42:54 »

Citato da: tradeoff il 01 Settembre 2013, 19:49:35

Salve a tutti,sono un nuovo utente,mi sono già presentato nella sezione apposita.

Ho aperto questo topic (perdonatemi se la sezione non è quella corretta),per chiedere qualche consiglio a voi,esperti del forum riguardo a delle mie cose:

Premetto che sono un ragazzo di 19anni,non ho problemi di aspetto fisico,mi ritengo nella norma.
Ho sempre avuto difficoltà con le ragazze,sia a conoscerle che ad uscirci assieme..vi faccio qualche esempio:

Una volta sono uscito con una ragazza,Che avevo conosciuto in discoteca,anzi me l'aveva chiesto Lei di uscire e si vedeva palesemente che era interessata..insomma non l'ho nemmeno baciata e lei alla fine si arrabbiò perchè non lo feci.

Qualche ep. più recente: Una ragazza che mi piaceva MOLTO (conosciuta ad una cena) e ogni volta che la vedevo mi salutava mi chiedeva come stavo ecc...(però avevo paura di scriverle per giudizi di altre persone,ho capito ora è la cosa più sbagliata che si possa pensare).Però ormai è troppo tardi dato che è impegnata D:

Insomma,poi non parliamo degli approcci,che molto raramente faccio e che mi cago letteralmente addosso,una cosa assurda. Non riesco a concepire il fatto che una volta sono scappato da una pattuglia (e fidatevi che servono i coglioni),però ho paura a parlare ad una ragazza o comunque se lo faccio NON sono naturale e sciolto,ma TESO ed INSICURO.

Generalmente quando parlo con una ragazza,mi sento insicuro appunto e questo credo che abbia condizionato molto il mio trend di successi con le ragazze.

Un'altra cosa quando vedo e quindi devo salutare una ragazza che conosco e mi piace ho come "paura" un senso di ansia/timore/tensione che non capisco da dove deriva.

Diciamo che comunque rispetto al passato sono migliorato molto,una volta non avevo nemmeno il coraggio di guardare negli occhi una ragazza e parlarle,ora si.
Ma presumo che la strada sia ben più lunga.
Sul fronte sociale ho molti amici e non ho assolutamente problemi riguardo a cio' e solo con le ragazze che mi sento TIMIDO ed INSICURO.

Sto leggendo due ebook che trattano queste cose: "vincere la timidezza in 30giorni" e "essere sicuri di se in 60giorni".
Diciamo che ho appena iniziato il percorso.
Riguardo alla mia vita studio all'università alla facoltà di Giurisprudenza e probabilmente mi re-iscriverò in palestra.

Che dire accetto qualunque forma di critica/consiglio da tutti voi del forum.

Grazie in anticipo e a presto!

dario.

te lo dico in maniera papale papale...io credo che l'ansia da approccio sia un po' come la paura di scendere in teatro quando sei alla prima recita. poi diventi un attore di successo e la superi. nel senso che l'ansia da approccio secondo me si combatte facendo un grande lavoro su se stessi. cerca di capire ciò che vuoi dalla seduzione, studia il termypensiero, poi credo che ti possa essere utile nella sezione the best of forum il post dedicato alla figura del needy e quello di acqua su come sconfiggere l'ansia da approccio. Torno a dire che secondo me l'ansia da approccio si combatte cercando di capire chi siamo e cosa vogliamo veramente e  abituandosi a scendere in campo facendo pratica. benvenuto nel forum e buona permanenza Wink

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« Risposta #2 del: 02 Settembre 2013, 00:09:01 »

Su questo tema si è discusso tantissimo, ad esempio ved se ti interessa questo: http://seduzioneitaliana....ella-paura-1729/msg17902/

Cerca di farti un'analisi veritiera però  Wink

Loggato


"Perché è di questo che si tratta: di maestria. Le donne vanno sapute trattare al primo approccio, bisogna entrare nella loro mente e nella loro anima, cercare la situazione giusta, capire se è l'ora di mille fiori o se è il momento di battere in ritirata. Ma quando la porta è socchiusa è inutile metteri a bussare: bisogna entrare."

Nessuno

  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 23
  • Offline Offline
  • Posts: 745
  • Nessuno è perfetto..

Re: AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« Risposta #3 del: 13 Ottobre 2013, 14:25:29 »

Citato da: Armwrestle il 01 Settembre 2013, 23:42:54

te lo dico in maniera papale papale...io credo che l'ansia da approccio sia un po' come la paura di scendere in teatro quando sei alla prima recita. poi diventi un attore di successo e la superi. nel senso che l'ansia da approccio secondo me si combatte facendo un grande lavoro su se stessi. cerca di capire ciò che vuoi dalla seduzione, studia il termypensiero, poi credo che ti possa essere utile nella sezione the best of forum il post dedicato alla figura del needy e quello di acqua su come sconfiggere l'ansia da approccio. Torno a dire che secondo me l'ansia da approccio si combatte cercando di capire chi siamo e cosa vogliamo veramente e  abituandosi a scendere in campo facendo pratica. benvenuto nel forum e buona permanenza Wink

BUM, l'ansia d'approccio in realtà non la vinci mai e poi mai, ci sarà sempre e comunque, la pratica sul campo ti aiuta a controllarla,ma in minima parte ci sarà sempre. ( a maggior ragione se ci provi con un target di alto livello)
La cosa peggiore e che ti basta stare fermo per un paio di mese e rieccola insinuarsi.
Termy stesso si espresse in questi termini un pò di tempo fa se non sbaglio (non vorrei dire una cavolata) fatto sta che condivido in pieno questa linea di pensiero. Exclamation

Loggato


La demenza senile é una malattia, la demenza giovanile una tragedia...

Nero

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 22
  • Offline Offline
  • Posts: 368

Re: AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« Risposta #4 del: 13 Ottobre 2013, 15:30:48 »

Citato da: Nero il 13 Ottobre 2013, 14:25:29

BUM, l'ansia d'approccio in realtà non la vinci mai e poi mai, ci sarà sempre e comunque, la pratica sul campo ti aiuta a controllarla,ma in minima parte ci sarà sempre. ( a maggior ragione se ci provi con un target di alto livello)
La cosa peggiore e che ti basta stare fermo per un paio di mese e rieccola insinuarsi.
Termy stesso si espresse in questi termini un pò di tempo fa se non sbaglio (non vorrei dire una cavolata) fatto sta che condivido in pieno questa linea di pensiero. Exclamation

Quando ho detto che l'anisa da approccio si supera con la pratica intendevo dire esattamente quello che dici tu.  sono consapevole del fatto che rimane in minima parte però quando si scende sul campo e ci si abitua, quando cioè il rimorchio diventa una pratica costante nella vita di un giocatore sicurmanete si abbassa molto. condivido il fatto che non sparisca mai del tutto.

Loggato


-Per richieste di moderazione clicca QUI-

Barrett.51

  • SI-Moderator
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 121
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Ombellico di Venere
  • Posts: 1999

Re: AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« Risposta #5 del: 13 Ottobre 2013, 15:48:57 »

Citato da: Armwrestle il 13 Ottobre 2013, 15:30:48

Quando ho detto che l'anisa da approccio si supera con la pratica intendevo dire esattamente quello che dici tu.  sono consapevole del fatto che rimane in minima parte però quando si scende sul campo e ci si abitua, quando cioè il rimorchio diventa una pratica costante nella vita di un giocatore sicurmanete si abbassa molto. condivido il fatto che non sparisca mai del tutto.

Ah okok, con il paragone dell'attore di successo e con l'espressione che hai utiliazzato:  ''la superi'', avevo inteso una cosa come te ne sbarazzi definitivamente, se cosi non è meglio.
Comunque sia è un tema trito e ritrito, ci saranno tipo 20.000 post a riguardo e la risposta è sempre la stessa: palle e buttarsi-

Loggato


La demenza senile é una malattia, la demenza giovanile una tragedia...

Nero

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 22
  • Offline Offline
  • Posts: 368

Re: AA(Ansia d'approccio),difficoltà generali con ragazze

« Risposta #6 del: 27 Ottobre 2013, 12:22:39 »

Parti con dei banali approcci non finalizzati al rimorchio. Per dire: hai problemi a chiedere l'ora ad una tipa? Quando passa l'autobus? Una cosa all'uni? . Il tuo tono di voce è normale e la guardi o tremolante ed insicuro? Per il resto prova a fare degli approcci in cui a nessuno frega se stai approcciando. Tipo in disco ecc, lì approccian tutti e molti non ti vedon neanche, chiaro che per approcci in luoghi più anormali ci vuole molta sicurezza (e lei disposta, non tutte si fanno approcciare in pubblico)

Loggato

Se7en_92

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Residenza: Emilia Romagna
  • Posts: 53
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: