Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

La fabbrica dei Veri Uomini

La fabbrica dei Veri Uomini

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

sto leggendo termydelirio

(Letto 332 volte)

sto leggendo termydelirio

« del: 29 Giugno 2016, 08:51:16 »

Ti piace un posto nel quale sei uno sfigato, e vuoi diventare un
culone? Bene. Invece di andar li a fare lo sfigato, cerca di possedere le capacità che ti faranno diventare
un culone, e POI, vai in quel posto è fallo tuo.
Il succo del rimorchio, è quindi che per non essere mai uno sfigato, devi PRIMA ottenere le capacità rimorchianti
per poi andare a rimorchiare.

(Da TermYdelirio 9)

Per ottenere quelle qualità come fai a ottenerle se non vai in quei posti? Ho letto nella seduzione che per vincere l’inadeguatezza e acquisire sicurezza devi fare le cose per le quali non ti senti sicuro quindi andare in quei luoghi che ti fanno paura e solo perché non hai confidenza con quei posti . Quindi  come fare diversamente per acquisire quelle qualità di andare in quei locali e sentirti confidente etc….. senza andarci e cercare di vincere la paura che ti fa sentire inadeguato e che quindi ti farebbe apparire bisognoso o sfigato??

Edit By TermYnator 11:57 29-06-2016

« Ultima modifica: 29 Giugno 2016, 10:57:41 da TermYnator »

Loggato


BANNATO!

Major

  • SI-Bannati
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 52

Re: sto leggendo termydelirio

« Risposta #1 del: 29 Giugno 2016, 11:04:13 »

Citato da: Major il 29 Giugno 2016, 08:51:16

Ti piace un posto nel quale sei uno sfigato, e vuoi diventare un
culone? Bene. Invece di andar li a fare lo sfigato, cerca di possedere le capacità che ti faranno diventare
un culone, e POI, vai in quel posto è fallo tuo.
Il succo del rimorchio, è quindi che per non essere mai uno sfigato, devi PRIMA ottenere le capacità rimorchianti
per poi andare a rimorchiare.

(Da TermYdelirio 9)

Per ottenere quelle qualità come fai a ottenerle se non vai in quei posti? Ho letto nella seduzione che per vincere l’inadeguatezza e acquisire sicurezza devi fare le cose per le quali non ti senti sicuro quindi andare in quei luoghi che ti fanno paura e solo perché non hai confidenza con quei posti . Quindi  come fare diversamente per acquisire quelle qualità di andare in quei locali e sentirti confidente etc….. senza andarci e cercare di vincere la paura che ti fa sentire inadeguato e che quindi ti farebbe apparire bisognoso o sfigato??

Edit By TermYnator 11:57 29-06-2016

Dunque Major, per prima cosa ogni volta che citi un passo, fallo quotando il passo che citi rispondendo quindi nel thread del passo. Altrimenti non si capisce a cosa ti riferisci. Se citi passi, inoltre, cita SEMPRE la fonte.

Riguardo alla risposta facciamo un esempio pratico:
se hai paura di andare a ballare, prima impari a ballare ed a stare a tua agio con la ballerina e la musica, POI vai in discoteca. Non vai in discoteca a fare lo scemo in pista intralciando gli altri perchè la tua paura aumenterebbe invece di calare essendo suffragata dai feedback delle persone che hai infastidito. L'abilità del ballo, se vuoi andare a ballare, la acquisisci prima dell'immersione nell'ambiente ansiogeno.

A questo aggiungi che "buttarsi" completamente in un ambiente ansiogeno, non risolve la paura. Questo tipo di atteggiamento infatti, posticipa la paura a quando il fattore di pressione che ti ha consentito di tuffarti sparisce.
In sintesi, se io ti porto ad aprire e tu sei terrorizzato dall'aprire sconosciute, posso (pressandoti a dovere) anche farti aprire. Ma nel momento in cui sarai solo, le tue paure riemergeranno pari pari.
Il processo di immersione nell'ambiente ansiogeno va quindi fatto gradualmente (non di getto) previa formazione cognitiva.

 Heart

« Ultima modifica: 29 Giugno 2016, 11:06:14 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1654
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9790

Re: sto leggendo termydelirio

« Risposta #2 del: 29 Giugno 2016, 18:15:16 »

Citato da: TermYnator il 29 Giugno 2016, 11:04:13

Dunque Major, per prima cosa ogni volta che citi un passo, fallo quotando il passo che citi rispondendo quindi nel thread del passo. Altrimenti non si capisce a cosa ti riferisci. Se citi passi, inoltre, cita SEMPRE la fonte.

Riguardo alla risposta facciamo un esempio pratico:
se hai paura di andare a ballare, prima impari a ballare ed a stare a tua agio con la ballerina e la musica, POI vai in discoteca. Non vai in discoteca a fare lo scemo in pista intralciando gli altri perchè la tua paura aumenterebbe invece di calare essendo suffragata dai feedback delle persone che hai infastidito. L'abilità del ballo, se vuoi andare a ballare, la acquisisci prima dell'immersione nell'ambiente ansiogeno.

A questo aggiungi che "buttarsi" completamente in un ambiente ansiogeno, non risolve la paura. Questo tipo di atteggiamento infatti, posticipa la paura a quando il fattore di pressione che ti ha consentito di tuffarti sparisce.
In sintesi, se io ti porto ad aprire e tu sei terrorizzato dall'aprire sconosciute, posso (pressandoti a dovere) anche farti aprire. Ma nel momento in cui sarai solo, le tue paure riemergeranno pari pari.
Il processo di immersione nell'ambiente ansiogeno va quindi fatto gradualmente (non di getto) previa formazione cognitiva.

 Heart

Scusa credevo fosse sufficente aver citato la parte TermYdelirio
Ti porto un esempio con il nuoto avevo paura di andare nell'acqua più alta del mio obellico , appresi la tecnica del nuoto di come galleggiare da fermi ,  quindi acquisii fiducia nelle mie possibilità di sopravvivenza in acqua , tuttavia ogni volta che l'acqua si alzava di livello la mia paura era sempre li ad aspettarmi , ho dovuto forzarmi parecchio applicando anche tecniche di pnl per fare in modo che la paura si cancellasse del tutto o quasi.
Ricordo ancora come mi trovai improvvisamente perchè passeggiavo in mare aperto dove sotto però c'era una altura di sabbia quindi seppure ero a oltre 100 metri dalla spiaggia l'acqua mi arrivava alla pancia , improvvisamente l'altura finìì e scoprii che davanti a me l'acqua era quasi 4 metri di profondita e più e la spiaggia lontana. Dentro di me sapevo a livello cognitivo ed esperenziale che sapevo nuotare e che ce l'avrei fatta ad attraversare la distanza che mi separava dalla riva , ma la paura era li e finchè non applicai una tecnica di pnl che la neutralizzasse era li , e quando riuscii ad attenuare la paura e la coscienza di sapere come arrivare a riva c'era quindi era solo paura pura senza causa , però ho duvuto con una tecnica abbassare il livello di paura che avevo in quel momento che era paralizzante e quando mi sentii tranquillo mi buttai nel mare e con la consapevolezza che ce la potevo fare ad arrivare a riva perchè a livello cognitivo sapevo nuotare avevo fatto a casa tante vasche , ma la paura fu li presente. Quindi cosa mi fece superare la paura di tornare a riva? SOLO IL FATTO CHE ERO LI E CHE NON AVEVO SCAMPO O ANDAVO O MORIVO.....
Ma se fossi stato a riva mai mi sarei sognato di andare fino all'altura . Comprendi la differenza ???

Attualmente questa paura c'è seppure saprei arrivare alle boe quando mi allontano scatta automatica la paura anche se a livello congnitivo so che so nuotare e non affogare. E' di questa paura che parlo non di quella giusta che c'è se tu non sai nuotare allora il tuo inconscio tenta di salvarti facendoti provare paura per non farti fare quella cosa che potrebbe portarti a morire affogato.
Quindi questa paura mi impedisce di buttarmi e di andare alle boe da riva andare alle boe , ma se invece per un motivo fatale o perchè su un canotto mi trovassi alle boe e questo scoppiasse , davanti a me avrei la scelta morire o sopravvivere allora la paura avendo a livello congnitivo la preparazione cioè so nuotare mi farebbe attraversare la distanza dalle boe a riva , ma non il contrario.

Trasbordando questo discorso in discoteca , se mi forzo e sono li senza cognizioni allora è valido il tuo discorso , ma se anche sono a livello cognitivo preparato ma sono a casa nella mia zona confort è come da riva prendere e decidere di andare alle boe....

« Ultima modifica: 29 Giugno 2016, 18:20:30 da Major »

Loggato


BANNATO!

Major

  • SI-Bannati
  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 52

Re: sto leggendo termydelirio

« Risposta #3 del: 29 Giugno 2016, 18:22:32 »

Citato da: Major il 29 Giugno 2016, 18:15:16

Scusa credevo fosse sufficente aver citato la parte TermYdelirio
Ti porto un esempio con il nuoto avevo paura di andare nell'acqua più alta del mio obellico , appresi la tecnica del nuoto di come galleggiare da fermi ,  quindi acquisii fiducia nelle mie possibilità di sopravvivenza in acqua , tuttavia ogni volta che l'acqua si alzava di livello la mia paura era sempre li ad aspettarmi , ho dovuto forzarmi parecchio applicando anche tecniche di pnl per fare in modo che la paura si cancellasse del tutto o quasi.
...

Major, è appurato che l'immersione graduale nelle proprie paure sia l'unico modo per vincerle.
E non è un processo che si fa a caso. In qualche caso, se la paura è sconnessa dalle cause che la producono, potrebbe esserci un trauma che è stato rimosso a livello cosciente. IN questi casi, gli unici operatori che possono ottenere qualcosa (parlo di casi gravi e di paure realmente penalizzanti) senza produrre ulteriori casini sono gli psicologi.
Acciò, se tu fossi stato immerso gradualmente in acqua, con altezze sempre crescenti e con una persona competente in grado di capire quando e come potevi provare il livello successivo, avresti probabilmente vinto la tua paura.
Procedendo invece per salti troppo grandi, la paura non viene vinta ma vengono semplicemente "oscurate" le cause che la producono. E' la strategia dello struzzo...

 Heart

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1654
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9790

Re: sto leggendo termydelirio

« Risposta #4 del: 29 Giugno 2016, 18:27:54 »

Citato da: Major il 29 Giugno 2016, 18:15:16

Trasbordando questo discorso in discoteca , se mi forzo e sono li senza cognizioni allora è valido il tuo discorso , ma se anche sono a livello cognitivo preparato ma sono a casa nella mia zona confort è come da riva prendere e decidere di andare alle boe....

se continui ad editare sarà difficile risponderti...  Buck

La prima cosa da capire quando una persona ha paura, è di cosa ha paura. Non voler uscire di casa per andare in disco, può avere 500 motivi diversi, che nulla hanno a che fare con la disco.
Sta quindi al tuo preparatore capire cosa ti fa effettivamente paura e dove intervenire.
E per questo servono tempo e molte parole.

Comunque sia, dai una occhiata qui:
 http://seduzioneitaliana....i-gradi-della-paura-1729/

Heart

« Ultima modifica: 29 Giugno 2016, 18:34:52 da TermYnator »

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1654
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9790
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: