Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

La fabbrica dei Veri Uomini

La fabbrica dei Veri Uomini

« precedente | successivo »
Pagine: [1]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

(Letto 277 volte)

Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« del: 04 Settembre 2017, 00:39:48 »

Buonasera a tutti,

Riparto da dove ero rimasto un anno fa, in cui avevo raccontato le mie esperienze estive fino a settembre 2016. Ero arrivato nella situazione di uscire tutti i weekend tra discoteche, locali, aperitivi etc. La mia situazione era quella di arrivare spesso al bacio o al contatto, qualche volta all'appuntamento, gli appuntamenti non si concretizzavano mai nel sesso, qualche volta arrivavo ai preliminari.

Da ottobre 2016 a gennaio 2017 la situazione è rimasta simile, da gennaio c'è stata la volontà di abbassare le pretese in termini di qualità del mio target e di fare approcci misti e questo mi ha portato a qualche soddisfazione, ora mi spiego meglio.
Negli anni precedenti puntavo alle ragazze di qualità e che mi ispiravano di più nella serata, ragazze molto ambite e belle. Questo mi portava a qualche bacio, ma alla difficoltà di arrivare al sesso.
Da gennaio ho iniziato sempre a puntare ragazze che mi ispiravano e belle, ma ad andare anche ad approcciare ragazze normali/carine che magari mi davano qualche segnale, come ad esempio guardarmi spesso in discoteca, venirmi vicino, venirmi a parlare in un locale etc. Se parlandoci la ragazza mi ispirava allora proseguivo fino al sesso. Come immaginavo, con questa tipologia di ragazze non ho nessun problema e arrivo al sesso. L'unico inconveniente di tutto questo è che alcune volte mi è capitato che l'atto sessuale non mi fosse piaciuto e ripensandoci qualche ora dopo mi sentivo in colpa per essere andato con una ragazza per cui non ero pienamente attratto e in colpa per averla illusa, questo mi ha portato spesso a non voler rivedere le ragazze.

Con le ragazze che mi ispirano molto esteticamente, mi trovo bene parlandoci e sento una forte attrazione, la situazione è leggermente migliorata, però non arrivo ancora a farci sesso o a una relazione.
Il motivo per cui fallisco penso che sia dato da molteplici fattori, quando mi sento con una ragazza che mi interessa molto ho paura di perderla e di non trovarne più un'altra così, con questa tipologia di ragazze sono troppo buono e sempre presente, cosa che non accade con ragazze normali, in quanto non mi interessa se le perdo oppure no.
Sono buono, ma non zerbino, non mi faccio sfruttare come ho già imparato da anni, però se ad esempio una ragazza per cui sono interessato non mi risponde o mi tratta in malo modo, io sparisco, ma poi sono sempre lì ad aspettare calmo e tranquillo il suo ritorno o per fino a farmi avanti io se passa molto tempo, mentre con una ragazza normale se accade una cosa del genere, sparisco, la mando metaforicamente a cagare e poi deve faticare lei per riconquistare la mia attenzione, sennò pazienza esco con un'altra.
Questo modo di comportarmi non mi viene automatico con le ragazze belle e anche quando ho provato a simularlo non mi ha portato a nulla, questo è dovuto anche alla scarsità di abbondanza di sesso con donne belle nelle mia vita. Ho avuto e ho tutt'ora molte amiche belle, però con nessuna di loro ci sono finito a letto.
Un altro fattore determinante credo sia che quando esco con una donna bella al primo appuntamento, forse traspare in modo inconscio che per me quella ragazza è unica, che devo averla a tutti i costi, che il fatto che lei mi approvi o meno "dandomi del sesso" per me sia di fondamentale importanza, come se il mio valore dipendesse da una sua approvazione sessuale.
Durante le uscite con una ragazza che mi interessa molto, mi sembra di comportami come con una ragazza normale, però forse in modo inconscio faccio trasparire di voler averla a tutti i costi e allora rovino tutto.

Nonostante riconosco questi comportamenti, non riesco ad eliminarli, quando una ragazza mi interessa forse vivo la seduzione in modo diverso e sono molto più buono.

Qualcuno nota delle differenze quando esce con ragazze belle e che gli interessano molto? Come evita di finire in questi comportamenti "anti-seduttivi" e arrivare al sesso (o relazione)?

Durante una permanenza all'estero nel mese di luglio in una località turistica, ho notato che donne belle delle più svariate nazionalità, americane, canadesi, francesi, ceche, spagnole, etc., non disprezzavano per niente la mia compagnia, a differenza di quanto accade molto spesso in Italia.
La mentalità che avevo lì però era diversa, sapevo che non avrei potuto avere una relazione stabile con queste ragazze e forse mi importava meno dell'esito positivo o meno del sesso con loro, anche se fosse andata male il giorno dopo ne avrei conosciute sicuramente altre.
Forse era una mia questione mentale o forse le straniere molto belle esteticamente sono più flessibili e aperte a conoscere nuove persone, a voi il dubbio.

P.S. Ovviamente in questo anno ci sono state anche riflessioni positive e scoperte nuove, magari pubblicherò un altro topic dedicato solo a quelle.

Grazie a tutti,
Mr. S.

« Ultima modifica: 04 Settembre 2017, 00:57:27 da Mr. S »

Loggato

Mr. S

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 48

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #1 del: 10 Settembre 2017, 12:44:07 »

Ciao! Non ho una soluzione ma provo comunque a fare una considerazione...

Ho avuto per circa un anno un'amica davvero molto attraente. Avevo occasione di passare parecchio tempo con lei causa impegni universitari in comune e ho potuto osservare alcune cose. Tieni conto che ti sto parlando di una ragazza MOLTO bella e non di una abbastanza carina. La classica che quando passa per strada si girano tutti a guardarla.
Ho notato innanzitutto che davvero tutti gli uomini di qualunque età la trattavano in maniera estremamente privilegiata, facendole favori per attirare la sua attenzione o provandoci comunque tutti un po'. Dal barista che tutti i giorni le offriva il caffè al controllore che non le faceva la multa trovandola senza biglietto sull'autobus, ne ho viste di tutti i colori.
Il concetto di fondo è che quando una donna è estremamente bella, è abituata ad avere un certo tipo di vita che non è quella di una ragazza normale/carina, indipendentemente dal fatto che lei sia una che si fa notare e se la tira oppure no.
Innanzitutto credo sia più difficile per loro capire se ci stai provando oppure no, specialmente se ti limiti a fare qualche battuta e non ti esponi del tutto: sono abituate a questo tipo di comportamento da tutti gli uomini, quindi probabilmente devono pensare che funzioni sempre così.
Dall'altra parte una donna fisicamente molto bella ha a sua disposizione un quantitativo infinito di uomini e sa (consciamente o inconsciamente) che potrebbe averne quanti ne vuole, quindi si: penso che sia normale che sia parecchio più difficile conquistare questo tipo di donne. Visto che in questo caso penso che siano loro a scegliere piuttosto che ad essere scelte, accontentandosi difficilmente del primo che ci prova, credo sia più importante lavorare su se stessi per avere certe qualità che ti distinguano piuttosto che concentrarsi sulla sola seduzione, che per quanto tu sia bravo potrebbe non bastare.

Loggato

Mr

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 25

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #2 del: 12 Settembre 2017, 23:33:56 »

Citato da: Mr il 10 Settembre 2017, 12:44:07

Visto che in questo caso penso che siano loro a scegliere piuttosto che ad essere scelte, accontentandosi difficilmente del primo che ci prova, credo sia più importante lavorare su se stessi per avere certe qualità che ti distinguano piuttosto che concentrarsi sulla sola seduzione, che per quanto tu sia bravo potrebbe non bastare.

Grazie mille della risposta Mr.

E' da anni che studio e applico seduzione, ho letto moltissimi libri, manuali, blog o topic del forum, ovviamente applicandoli sul campo e tenendo le cose che funzionavano e più adatte alla mia personalità, ormai quando leggo qualcosa di nuovo, a parte qualche rara eccezione, mi sembra sempre la solita minestra, quindi mi ritengo attualmente ad un buonissimo livello nella seduzione teorica e pratica. Nonostante tutto, con le ragazze che mi interessano veramente (umili e meno umili) sono sempre ad un soffio dal riuscire a concludere, un appuntamento, a volte due, qualche preliminare, ma non vado mai oltre. Con ragazze magari caratterialmente interessanti, ma esteticamente normali o leggermente sopra alla norma le cose procedono lisce la maggior parte delle volte.

Forse è un mio blocco mentale che mi fa essere "diverso" con le ragazze esteticamente molto carine e caratterialmente interessanti (come ho già descritto abbondantemente nel topic) o forse può essere benissimo come dici tu, che anche se ho un buonissimo livello nella seduzione, quella da sola non basta e dovrei concentrarmi su delle caratteristiche che mi rendano unico e mi distinguono.

Già un anno fa, in un mio vecchio topic, mi avevano dato una risposta simile alla tua.
Personalmente credo di avere qualità che mi distinguono dalla massa, ma anche questo sembra non bastare.

Con caratteristiche che mi distinguono tu intendi status sociale, soldi o fama?

« Ultima modifica: 12 Settembre 2017, 23:37:45 da Mr. S »

Loggato

Mr. S

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 48

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #3 del: 14 Settembre 2017, 12:03:45 »

Citato da: Mr. S il 12 Settembre 2017, 23:33:56

Grazie mille della risposta Mr.

E' da anni che studio e applico seduzione, ho letto moltissimi libri, manuali, blog o topic del forum, ovviamente applicandoli sul campo e tenendo le cose che funzionavano e più adatte alla mia personalità, ormai quando leggo qualcosa di nuovo, a parte qualche rara eccezione, mi sembra sempre la solita minestra, quindi mi ritengo attualmente ad un buonissimo livello nella seduzione teorica e pratica. Nonostante tutto, con le ragazze che mi interessano veramente (umili e meno umili) sono sempre ad un soffio dal riuscire a concludere, un appuntamento, a volte due, qualche preliminare, ma non vado mai oltre.

Il che significa che quello che hai letto o non lo hai applicato bene, oppure lo hai letto con estrema superficialità. Parlo ovviamente di quanto scriviamo QUI, perchè se vai sui siti dei pua ed applichi quanto scrivono fai prima ad aprire una fabbrica di pali.
In particolare, se riesci a fare sesso con chi ti pare, dovresti essere allenato al rimorchio e non avere più questo senso di inadeguatezza latente che ti fa temere la perdita della tua conquista.
L'inadeguatezza si supera esperendo la tua capacità di affascinare, ovvero, in soldoni, rimorchiando!
Hai la cura per te...

 Heart

Puoi fare un report dettagliato di una tua interazione?

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1658
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9796

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #4 del: 18 Settembre 2017, 15:15:43 »

Citato da: TermYnator il 14 Settembre 2017, 12:03:45

In particolare, se riesci a fare sesso con chi ti pare, dovresti essere allenato al rimorchio e non avere più questo senso di inadeguatezza latente che ti fa temere la perdita della tua conquista.
L'inadeguatezza si supera esperendo la tua capacità di affascinare, ovvero, in soldoni, rimorchiando!
Hai la cura per te...

Grazie mille per la risposta.
 
Riesco a fare sesso solo con ragazze esteticamente normali, con quelle belle non è che sento un senso di inadeguatezza, ci parlo tranquillamente, semplicemente non mi va bene.
Nel topic rifletto su quali penso siano i motivi più probabili per cui con loro le cose non sembrano funzionare, nel mio caso il fatto di essere troppo presente, disponibile, "buono" con ragazze che mi piacciono molto, poi il fatto che magari questa voglia che ho per loro (ragazze belle e interessanti) traspare molto nel primo appuntamento e sembro troppo bisognoso delle loro attenzioni, per questo non c'è un seguito.

Citato da: TermYnator il 14 Settembre 2017, 12:03:45

Puoi fare un report dettagliato di una tua interazione?

Interazioni con belle ragazze qui in Italia non mi capitano da inizio luglio, fine agosto e inizio settembre ho avuto tutte interazioni lunghe con ragazze normali/carine. Quando mi capiterà la prossima con una ragazza interessante aprirò un topic con la descrizione dell'uscita nella apposita sezione.

Loggato

Mr. S

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 48

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #5 del: 18 Settembre 2017, 19:21:56 »

Citato da: Mr. S il 18 Settembre 2017, 15:15:43

Grazie mille per la risposta.
 
Riesco a fare sesso solo con ragazze esteticamente normali, con quelle belle non è che sento un senso di inadeguatezza, ci parlo tranquillamente, semplicemente non mi va bene.
Nel topic rifletto su quali penso siano i motivi più probabili per cui con loro le cose non sembrano funzionare, nel mio caso il fatto di essere troppo presente, disponibile, "buono" con ragazze che mi piacciono molto, poi il fatto che magari questa voglia che ho per loro (ragazze belle e interessanti) traspare molto nel primo appuntamento e sembro troppo bisognoso delle loro attenzioni, per questo non c'è un seguito.

In questa tua analisi c'è una cosa che non riesco a capire e non mi è molto chiara, mi spiego:tu hai specificato il livello di bellezza delle ragazze con cui interagisci ma non hai detto nulla sul loro tipo psicologico...cioè non si sa che tipo di donne sono....e questo è un dato non da poco per capire anche con chi ti relazioni.

Loggato

Pintahouse

  • SI-Mr. Seduzione Italiana
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 55
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Pornassio
  • Posts: 757

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #6 del: 19 Settembre 2017, 01:24:18 »

Citato da: Pintahouse il 18 Settembre 2017, 19:21:56

In questa tua analisi c'è una cosa che non riesco a capire e non mi è molto chiara, mi spiego:tu hai specificato il livello di bellezza delle ragazze con cui interagisci ma non hai detto nulla sul loro tipo psicologico...cioè non si sa che tipo di donne sono....e questo è un dato non da poco per capire anche con chi ti relazioni.

Non so dirti il tipo psicologico.

Potrei farti un identikit delle ragazze con cui mi relaziono, ma puoi ben capire che sono tutte diverse.
Nella maggior parte dei casi le ragazze con cui arrivo al primo appuntamento hanno dai 20 ai 23, universitarie (universitarie e lavoratrici), italiane, appena lasciate, di famiglia media/benestante, estroverse (raramente introverse), spigliate, che si impegnano negli studi e hanno ottimi voti, poco sportive, pubblicano poco nei social, hanno poca stima di loro stesse (anche se carine e brave negli studi).

Questa è in linea generale la tipologia di ragazza che conosco al primo appuntamento.
Però mi è capitato anche di uscire con ragazze di 2 o 5 anni in più di me, che hanno già finito l'università e lavorano o più raramente con ragazze identiche a quelle che ho descritto sopra solo che lavoratrici e più sportive.

Sei intendi ambizioni, passioni, etc. etc. sono quasi tutte diverse.

« Ultima modifica: 19 Settembre 2017, 01:29:19 da Mr. S »

Loggato

Mr. S

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 48

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #7 del: 19 Settembre 2017, 11:41:52 »

Citato da: Mr. S il 19 Settembre 2017, 01:24:18

Non so dirti il tipo psicologico.

Forse è questo il nodo del problema...ti concentri troppo su aspetti esterni ( buona famiglia, bella, universitaria estroversa) e non sul tipo psicologico...secondo me potresti ripassare un po' la parte del TM in cui si spiegano i modelli frm e rmp e porre più attenzione prima ancora che alla esteriorità a "chi è quella ragazza?" Poi il campo, l'intuito e l'esperienza ti aiuteranno Wink

Loggato

Pintahouse

  • SI-Mr. Seduzione Italiana
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 55
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Pornassio
  • Posts: 757

Re: Riflessioni sulla non riuscita con le belle ragazze (un altro anno di seduzione)

« Risposta #8 del: 19 Settembre 2017, 15:16:57 »

Citato da: Pintahouse il 19 Settembre 2017, 11:41:52

Forse è questo il nodo del problema...ti concentri troppo su aspetti esterni ( buona famiglia, bella, universitaria estroversa) e non sul tipo psicologico...secondo me potresti ripassare un po' la parte del TM in cui si spiegano i modelli frm e rmp e porre più attenzione prima ancora che alla esteriorità a "chi è quella ragazza?" Poi il campo, l'intuito e l'esperienza ti aiuteranno Wink

Grazie mille della risposta.

Sempre tipologia fisica antimarchese, il più delle volte Femina Realizzata nel Montone (FRM), il 60/70% delle volte, che ha superato l'idea di montone che aveva e ne cerca uno migliore, la conosco sempre nella breve fase di transizione in cui è single, ma sta conoscendo più persone o ha lasciato il precedente per un altro.
Però ho trovato anche RMP, il 30/40% delle volte, lasciate senza spiegazioni o che sono state tradite, che non si lasciano andare facilmente sull'aspetto sessuale e con cui ho perso molto tempo senza arrivare al sesso.

Posso assicurarti che non mi concentro solo sulla parte esteriore, quasi tutte quelle con cui sono uscito, conoscendole nella prima uscita, si assomigliavano proprio in quegli aspetti che ho descritto nel commento precedente.
Per quanto riguarda la bellezza esteriore per me è una componente importante come tutti gli altri aspetti della persona che ho di fronte per una relazione stabile, ovvio che se una ragazza ha un carattere fantastico, anche se carina e non bella come una modella, la preferisco ad una ragazza bella, svampita e con cui non c'è feeling. Sono i soliti discorsi che sono anche inutili da fare da quanto sono ovvi secondo me.
Il mio topic vuole evidenziare proprio il fatto che non ci riesco con le belle ragazze, indifferentemente che siano universitarie, lavoratrici, medie, benestanti, sveglie, svampite etc.
Per i comportamenti e modi di fare, non posso stare qui a descriverli perchè puoi ben capire che in un anno mi servirebbe un topic infinitamente lungo per descrivere ogni ragazza che ho conosciuto o con cui sono uscito.

Il TM l'ho letto con molta attenzione due volte ancora due anni fa appena mi ero iscritto, ora non mi ricordo il nome specifico di ogni cosa, però rileggendo ho visto che molte cose le applico e sono entrate nel mio modo di fare, come i contrasti, i tarli o il territorio virtuale.

« Ultima modifica: 19 Settembre 2017, 15:37:22 da Mr. S »

Loggato

Mr. S

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 24
  • Posts: 48
Pagine: [1]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: