Ciao ragazzi,



sto corteggiando una donna sposata più grande di me con matrimonio lunghissimo e stanco (a detta sua) e figli, con la quale ho sempre avuto un bellissimo feeling e attrazione reciproca.


Senza illusioni, ho iniziato il corteggiamento, un po’ online un po’ dal vivo (in uscite tra amici comuni) che col tempo ha creato una escalation di emozioni e tensione sessuale tra noi: kino, ambiguità, gioco di ruolo, ha iniziato a mandarmi foto, a chiedermi come mi piacciono le donne (seno, rossetto ecc., tentare di capire cosa pensassi io di lei ecc)
.
All’inizio ha sicuramente giocato in questa situazione come “botta d’autostima”, e forse sta giocando tutt’ora, anche se nelle uscite varie, a sensazione, io sento e vedo dagli sguardi, dal rossore, da alcuni sospiri, dal linguaggio del corpo e da tante piccole cose che si è legata di più a me e che certi giochi li farebbe volentieri dal vivo… ma che allo stesso tempo è combattuta per via della famiglia.

Infatti, per me è sempre stato difficile uscire con lei completamente da soli: è molto impegnata tra lavoro, famiglia e tutto, e comunque nel periodo di flirt/conoscenza mi ha spesso invitato -o io ero già presente per cavoli miei- in eventi in cui c’erano i nostri amici (pur standomi comunque appiccicata e flirtando con me), in modo tale da avere la sua zona “di comfort”, anche se poi appena girato l’angolo continuava con le provocazioni sempre più forti.
Inoltre un giorno mi ha anche fatto capire tra le righe che vorrebbe che io fossi il suo amante, o perlomeno capire se io accetterei la cosa..



Poi, è successo questo (di cui vi chiedo consiglio): 


la scorsa settimana c’era nell’aria un appuntamento in cui ci saremmo dovuti vedere per parlare di alcune cose che mi riguardano che voleva sapere da mesi e su cui io avevo sempre dato disponibilità a parlarne, inoltre online avevamo fatto tutta una serie di ambiguità sui baci (partite da lei), la tensione si faceva sentire ed io mi ero deciso a baciarla e provarci proprio quella sera, e senza che ce lo dicessimo, pareva abbastanza scontato per entrambi. Quindi, lei mi ha invitato per tre volte di seguito quella famosa sera per vedere un film + chiacchierata dicendomi “ci vieni con me”? Ho quindi dato per scontato che saremmo stati da soli invece… si è presentata con una nostra amica in comune, senza neanche avvisarmi.. Ho capito quindi che l’aveva messa in mezzo per paura di stare da soli.. quindi non ho potuto fare niente perché loro due erano sempre a braccetto anche se lei mi continuava a stuzzicare, ed è riuscita a evitare che io la riaccompagnassi a casa sua da soli.



I giorni dopo, per smuovere le acque e anche perché ormai mi ero rotto le scatole, le ho fatto capire (sempre in maniera molto composta ma decisa) che:
1. non mi piace il suo comportamento da maleducata in cui invita altra gente a mia insaputa
2. che delle cose di cui dovevamo parlare non gliene frega niente perché sono passati ormai mesi
3. che ho capito benissimo che lei ha paura di stare da sola con me



Per tutta risposta lei mi ha detto che ha capito che io la amo (come se ce l’avesse soltanto lei), che se non avevamo parlato è perché lei ha da fare e dopo un po' ha iniziato a dire che si dava alla fuga perché in quel momento le facevo venire il mal di pancia, e che non dovevo stare a soffrire per una che non mi merita (???).
Io in realtà, piu che sofferenza amorosa avevo in me una sofferenza per via del comportamento... ma lei è egocentrica e pensa che tutti le vadano dietro.

A quel punto ho ribattuto dicendo che si desse pure alla fuga che io intanto mi davo alla f___a anche perché non ce l’ha solo lei, che le sue scuse sono imbarazzanti perché si capisce lontano un miglio che lo sono, e poi non ci siamo più sentiti. Lei online non mi ha più cagato (su facebook mi commentava e piacciava tutto e adesso niente), e io nemmeno l'ho cagata, ma so che se la sta tirando e basta, magari come Test per vedere se torno da lei subito per riconquistarla o per vedere se e quando cedo. 

Io idem non la sto calcolando, ed è passata una settimana. Il mio obiettivo è comunque continuare questo rapporto tra noi, ma ora che c’è questo "Stop" come fare? E come comportarmi con una che mi provoca ma poi ha paura di un contatto reale?
 Pensavo di fare il superiore mettendole una volta ogni tot un like alle sue cose, per non darle l’impressione che io sia offeso. La donna è lei, fa lei casomai l’offesa non cagandomi. Io le ho solo voluto dire che se si comporta così di certo io non la cerco, ma neanche mi abbasso a fare l’offeso.