Salve,
mi trovo a scrivere qui perchè avendo una visione pulita delle persone, spesso mi capita di interpretare in modo ingenuo il comportamento femminile.

qui di seguito un esempio attuale:

donna sposata 15 anni piu' grande di me (30-45), balliamo insieme(lei è la maestra, il marito il maestro, ma balla con me perchè le piace di piu').
da due commenti separati da persone esterne, entrambe mi dicono che nel suo rapporto di coppia, il marito è sottomesso.

dopo alcune lezioni private inizia ad esserci una fisicità oltre il ballo, ma mai baci.

con la scusa di un festival facciamo un fine settimana insieme, dove si lascia andare, ma in modo graduale e facciamo sesso nell'ultima mattina disponibile.
durante questi giorni lei sembra sognante e coinvolta(sono stato quasi perfetto :-) ).

passiamo da 100 a 0, io vado in vacanza per una settimana e poi lei parte per la sua di 3 settimane.
non ci scriviamo ne sentiamo per un mese.
sapendo della sottomissione del marito ho cercato nella fase seduttiva di impostare delle regole, tra cui niente messaggi, se mi vuoi sentire mi chiami, se mi mandi messaggi non ti rispondo(ha funzionato per farle perdere un po il controllo).

tornata da 5 giorni e ne io ne lei ci siamo fatti sentire.
oggi (13 settembre) organizza una serata pubblica(marito presente e non mi ha invitato o fatto sapere nulla.

ora il mio dubbio è:
aspetta che io faccia l'uomo con le palle e me la vada a prendere "metaforicamente" perchè ho potuto sentire che l'emozione era forte per lei?
oppure sta cercando di vedere se può avermi senza muovere un dito, e quindi assolutamente non devo farmi sentire o fare nulla per lei, a rischio di trovarmi nella categoria del marito?

le cose sulla zoccolaggine e differenza di età già le ho sperimentate profondamente, quindi le conosco...consigli freddi e spietati solo sulla strategia per favore.

grazie in anticipo.