Visti i recenti post di livello molto interessante, ritengo utile, visto che fa proiprio il paio con l'ultimo in ordine di tempo, postare questo interessante articolo in cui mi sono imbattuto pocanzi, ritenendolo molto interessante, non solo per i niubbi, ma anche per chi, arrivato a certe vette di conoscenza del TM, potrebbe voler andare olte, buona lettura

Uomini e donne hanno un cervello diverso? Nonostante per molti la risposta sia uno scontato “senza dubbio”, è in realtà una questione aperta da un punto di vista scientifico se ci siano differenze fisiche evidenti tra cervello maschile e femminile. I pochi studi in materia erano basati su pochi casi, e non permettevano conclusioni definitive. Ora una nuova ricerca di scienziati inglesi offre un quadro più completo.

 

Cinquemila cervelli. Il gruppo dell’università di Edimburgo ha analizzato oltre 5mila risonanze magnetiche del cervello raccolte all’interno del progetto UK Biobank, un ampio studio biomedico della popolazione inglese che ha finora coinvolto 500mila persone.

 
uomini, donne, differenze, sesso, cervello, genere
Gli Speciali di Focus.it: Mente e cervello | DANIELE DAINELLI/CONTRASTO

Nel caso dello studio sul cervello maschile e femminile sono state messe a confronto le immagini di 2.750 donne e 2.466 uomini di età compresa tra i 44 e i 77 anni, paragonando il volume di 68 regioni e lo spessore della corteccia cerebrale, dove sono regolate le funzioni più “alte”, dal linguaggio alla memoria alla coscienza.

 

Diversità di vedute. Ebbene, i ricercatori hanno trovato delle differenze. Innanzi tutto, le donne tendono ad avere una corteccia più spessa rispetto agli uomini, fatto che a volte è stato messo in correlazione con punteggi migliori in test cognitivi e di intelligenza. Gli uomini, per contro, hanno un volume maggiore di quasi tutte le aree sottocorticali considerate, tra cui l’ippocampo, “sede” della memoria, e l’amigdala, dove sono regolate le emozioni.

 

Una volta però tenuto conto della misura dei cervelli, in proporzione le differenze tra i due sessi si sono molto affievolite. Sono rimaste solo 14 regioni più voluminose per i maschi, e 10 per le femmine.
Però siamo diversamente connessi...

Maschi più variabili. Un’altra osservazione interessante è stata che tra gli uomini tende a esserci molta più variabilità di misure delle varie aree che fra le donne, un dato in accordo con altri studi che hanno mostrato lo stesso per test psicologici sull’intelligenza (cioè la media dell’intelligenza tra maschi e femmine non è diversa, ma tra i maschi c’è più variabilità).

 

Che significa tutto ciò? Ovviamente la questione controversa è se queste differenze osservate significhino qualcosa - e che cosa - per quel che riguarda il comportamento o le capacità cognitive. Su questo, per il momento, gli autori rispondono diplomaticamente (ma è anche un dato di fatto) che lo studio non può dare risposte.

FONTE: Focus on line