Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

La fabbrica dei Veri Uomini

La fabbrica dei Veri Uomini

« precedente | successivo »
Pagine: 1 2 [3]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

(Letto 13619 volte)

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #30 del: 20 Giugno 2014, 11:07:51 »

Citato da: Shark72 il 20 Giugno 2014, 10:44:06

Grazie, carissimo...per me, in effetti, per me sta tutto qui il nocciolo di tutto l' ambaradan. Ma a tanti sfugge questo concetto.  Coolsmiley

E naturalmente non è un caso, se quelli a cui sfugge il concetto sono gli stessi che non ce la fanno e mollano. Tipo qualche fuori di testa che pochi giorni fa ha esaltato il sesso meretricio...quello è il penoso stadio terminale di chi ha deciso di non cambiare.
Io ancora sortisco gli effetti, ovviamente positivi, di questo post. Personalmente, lo metto tra quelli che più hanno contribuito alla mia formazione, ed è tristissimo vedere che non è nel Best of solo perché ad alcuni ha fatto male. Credo faccia molto più male morire giorno per giorno senza far mai nulla per migliorare, piuttosto che le sacrosante verità di un post come questo o le strizzate di palle di TermYnator.
Apriamo una votazione per favore.

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #31 del: 24 Giugno 2014, 09:35:38 »

Citato da: Lupo il 20 Giugno 2014, 11:07:51

E naturalmente non è un caso, se quelli a cui sfugge il concetto sono gli stessi che non ce la fanno e mollano. Tipo qualche fuori di testa che pochi giorni fa ha esaltato il sesso meretricio...quello è il penoso stadio terminale di chi ha deciso di non cambiare.

Quello era solo un troll ,che presumibilmente ha postato con altre identità. Comunque una cosa che ha detto è vera, cioè che l' iperbolico numero di 11 milioni di italiani vanno a mignotte. Renditi conto quanta ne è di gente disperata che non rimedia un caxxo, e allora ha solo quella possibilità lì. Teoricamente, quindi, il mercato dei corsi di seduzione, pur in declino, avrebbe ancora un bacino di utenza spaventoso, ma nella realtà quella è tutta gente sfiduciata, rassegnata, finita, che quindi non ha alcuna speranza di cambiare, e soprattutto nemmeno la voglia.

Citato da: Lupo il 20 Giugno 2014, 11:07:51

Io ancora sortisco gli effetti, ovviamente positivi, di questo post. Personalmente, lo metto tra quelli che più hanno contribuito alla mia formazione, ed è tristissimo vedere che non è nel Best of solo perché ad alcuni ha fatto male. Credo faccia molto più male morire giorno per giorno senza far mai nulla per migliorare, piuttosto che le sacrosante verità di un post come questo o le strizzate di palle di TermYnator.
Apriamo una votazione per favore.

Non posso che esserne felice, se ti è stato utile.  Coolsmiley

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 293
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3861
  • Fino alla Fine

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #32 del: 07 Febbraio 2015, 19:38:54 »

Citato da: Shark72 il 14 Novembre 2011, 20:00:50

Cari colleghi marpioni, o aspiranti, o MdP che intendono redimersi, con questo post intendo rivolgermi sia ai nuovi, che a quanti siano già dentro questo mondo, ma fanno fatica a trovare il bandolo della matassa.
Il mio obiettivo è fornire un complemento, spero utile, a quanto fatto dal Gran Maestro con questi suoi ottimi editoriali :

http://seduzioneitaliana....inferiorita-ed-arroganza/

http://seduzioneitaliana....-outing-per-ricominciare/

Senza entrare nei dettagli perchè ho appositamente rimandato alla fonte, qui basta ricordare che il MdP che vuole scalare verso il successo ha bisogno di due cose : il riconoscere la sua condizione di MdP (perchè se non ammette a sè stesso, e perchè no, anche agli altri, che ha un problema, non c'è nulla da fare) , e la sofferenza per la sua condizione come carburante (perchè se uno non ci sta proprio male per essere MdP, e tutto sommato trova sollievo nei palliativi costituiti da studio, hobby, attività associative e di volontariato, ecc, non avrà mai la spinta per cambiare).

Stanti questi prerequisiti, inizia il lungo, faticoso e difficile lavoro su sè stessi. E rimarco, su sè stessi : perchè se non rimorchiamo, la causa del problema non sta nelle femmine, ma in noi . Ma a questo punto, non tutti i praticanti riescono a coronare il loro obiettivo con successo, o quantomeno soddisfazione, sempre tenendo conto della condizione di partenza : ci sono quelli che si perdono per strada fin da subito, quelli che appena trovano una che se li fila, mollano tutto, oppure altri ancora che ottengono qualche illusorio ed effimero miglioramento, ma non così determinante per modificare la loro condizione, oppure altri casi ancora, i motivi possono essere tanti.

E qui vengo al nocciolo centrale del mio ragionamento, esponendo uno dei principali fattori responsabili del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari. Ebbene sì : tutti noi, nel corso della nostra esistenza, interagiamo in un sistema sociale, abbiamo rapporti più o meno solidi con una serie di figure di riferimento (familiari, amici, conoscenti, colleghi di lavoro, ecc. ), che ci hanno inquadrato in un determinato modo. E anche se in certi casi possono essere persone in buona fede che ci vogliono bene, possono essere i nostri più pericolosi sabotatori, nel nostro complesso passaggio da soggetto non rimorchiante a soggetto rimorchiante : ci hanno inquadrato in un certo personaggio ,dal nostro punto di vista perdente, ma tutto sommato funzionale al quieto vivere, e quindi cercheranno di frustrare sul nascere ogni nostro tentativo di cambiamento. Il substrato teorico alla base di questo stato di cose è stato approfondito dal Maestro nella sezione del TermYdelirio "la matrice", quindi non spetta a me in questa sede , quanto piuttosto indicare la via di uscita. Che c'è, ma è dolorosa : si tratta di prendere decisioni drastiche, e , appunto, impopolari : verso amici, conoscenti, a volte anche familiari, e anche verso sè stessi.

Solo a titolo di esempio :

- i tuoi amici sono MdP inutili ? li mandi a cagare, anche a costo di restare soli ;
- lo studio ti assorbe tutto il tempo, e non riesci a fare altro? lo rallenti, anche a costo di litigare con la famiglia che ti mantiene all' università (conosco persone che si mantengono agli studi da sole, proprio per evitare questo tipo di problemi);
- a te piace svolgere attività che gratificano il tuo corpo e/o intelletto, ma occupano tempo e in termini di fica non producono un caxxo ? Beh, amico mio, mi dispiace, ma devi smettere, per dedicarti a qualcosa di più utile e produttivo, e se non ti piace, te lo fai piacere (decisioni impopolari verso sè stessi)

Io stesso in passato mi sono reso conto che le cose hanno cominciato ad ingranare solo dopo aver preso simili decisioni : non lo avessi fatto, ogni discorso su fondamentali e tecniche di seduzione, sarebbe stato inutile. E vale anche per voi : se non avrete il coraggio di fare scelte simili, non ce la farete.

S.

Ciao shark, sono un ragazzo di quasi 24 anni che si etichetta probabilmente come uno "sfigato di cacca". Vengo da una relazione durata quasi 6 anni e, dopo averla chiusa, mi rendo conto di non aver combinato proprio un caxxo nella mia vita. Premetto che prima di questa relazione (sicuramente sentita e coltivata fino a quando sentivo dentro quel sentimento forte) i rapporti con le ragazze sono stati davvero scarsi ciò è dovuto a una forte timidezza che porto avanti dalle elementari. La mia situazione familiare non ha aiutato quella che è la fase piu complicata della vita, l'adolescenza, in cui spesso mi sentivo "diverso" e quindi inferiore agli altri. Posso dire comunque che in qualche modo il mio orgoglio e la voglia di non mollare non mi ha mai portato ad avere situazioni "disperate". Però mi sono reso conto di non riuscire ad ottenere cio che ho sempre voluto, un rapporto aperto e "naturale" con l'altro sesso che riesco ad avere solo in rari momenti. Ho da poco mandato a quel paese quella che era la mia comitiva perchè fatta di gente sfigata  e approfittatrice che cercava di emergere solo fottendo gli altri ma che in sostanza non faceva nulla per migliorarsi. Io personalmente mi sono stancato e per cui, come dicevi nella discussione che ho letto dal primo all'ultimo rigo, ho deciso di ricominciare, di crearmi una vita piu gratificante e di coltivare cio che con loro non era possibile cioè la ricerca di "figa". Ho intenzione di rimettermi in gioco in tutti i modi ma la realtà è che sono solo e non so come muovermi inoltre lavoro e non frequento l'università per cui non mi risulta facile inserirmi nei contesti sociali che menzionavi. Il passo duro di cui parlavi lo voglio fare ma, dimmi, da solo (o al max un amico che sembra pian pianino essere d'accordo con me) cosa posso fare? Qual'è il primo passo da fare in questi casi? Sono determinato a mettere tutto in gioco, faccio nuoto e palestra, sto tentando di aprirmi ma non riesco a trovare la chiave di volta per rapportarmi con le altre persone. Spero in un tuo consiglio perchè cio che hai scritto mi ha davvero illuminato, grazie!

Loggato

Akyx91

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 1

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #33 del: 08 Febbraio 2015, 21:21:33 »

Bellissimo e di una grande profondità filosofica, Shark! Chi l ha ben compreso sa di cosa parlo. Avrei dovuto leggere prima questo post, grazie

Loggato

Jarod101

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Posts: 6

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #34 del: 09 Febbraio 2015, 02:59:49 »

Visto il successo di questo thread di Shark, lo sposto nel best of come dove esser fatto da tempo... Wink
Enjoy

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1682
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9926

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #35 del: 09 Febbraio 2015, 03:37:19 »

Citato da: TermYnator il 09 Febbraio 2015, 02:59:49

Visto il successo di questo thread di Shark, lo sposto nel best of come dove esser fatto da tempo... Wink
Enjoy

Thumbs Up
E me pareva anche orario... Laughing

Loggato

Lupo

  • CSI-2-Iced
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 57
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 25
  • Posts: 874

Re: La chiave di volta del successo : il coraggio di prendere decisioni impopolari

« Risposta #36 del: 11 Febbraio 2015, 09:51:59 »

Citato da: Akyx91 il 07 Febbraio 2015, 19:38:54

Ciao shark, sono un ragazzo di quasi 24 anni che si etichetta probabilmente come uno "sfigato di cacca". Vengo da una relazione durata quasi 6 anni e, dopo averla chiusa, mi rendo conto di non aver combinato proprio un caxxo nella mia vita.
...............................................
Io personalmente mi sono stancato e per cui, come dicevi nella discussione che ho letto dal primo all'ultimo rigo, ho deciso di ricominciare, di crearmi una vita piu gratificante e di coltivare cio che con loro non era possibile cioè la ricerca di "figa". Ho intenzione di rimettermi in gioco in tutti i modi ma la realtà è che sono solo e non so come muovermi inoltre lavoro e non frequento l'università per cui non mi risulta facile inserirmi nei contesti sociali che menzionavi. Il passo duro di cui parlavi lo voglio fare ma, dimmi, da solo (o al max un amico che sembra pian pianino essere d'accordo con me) cosa posso fare? Qual'è il primo passo da fare in questi casi? Sono determinato a mettere tutto in gioco, faccio nuoto e palestra, sto tentando di aprirmi ma non riesco a trovare la chiave di volta per rapportarmi con le altre persone. Spero in un tuo consiglio perchè cio che hai scritto mi ha davvero illuminato, grazie!

Mi fa molto piacere esserti stato utile. Detto in modo semplice, devi ricostruire la tua vita, ma per farlo, prima devi "demolire" tutto il marcio, malsano, che l' ha caratterizzata finora. Mi rendo conto che ripartire da zoero, completamente soli, è difficile. Io ci sono riuscito dopo la fine del mio matrimonio, che avevo già 35 anni e l' università quindi non la frequentavo più da un pezzo. Le iniziative da mettere in atto possono essere tante : per approfondire, vai a leggere, sempre nella sezione Best Off, la serie di post "La seduzione Pane & Salame". Lì troverai molti spunti pratici e di pronto utilizzo.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 293
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3861
  • Fino alla Fine
Pagine: 1 2 [3]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: