Per rispondere alle discussioni e partecipare al forum ACCEDI oppure ISCRIVITI !

La fabbrica dei Veri Uomini

La fabbrica dei Veri Uomini

« precedente | successivo »
Pagine: 1 ... 5 6 [7]   Vai Giù
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Autore Topic:

Kino: quando, come, dove, perchè.

(Letto 17813 volte)

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #90 del: 06 Agosto 2008, 11:55:13 »

Citato da: knives il 06 Agosto 2008, 02:05:05

Vado due righe in OTOh Termy...io la ferotecnica la sto provando...  Shocked solo che entrambe le volte la ho provata in feste, mentre dalla consolle dei DJ guardavo la folla sottostante...

Se ti sente Guy Montag, ti fa incarcerare... Laughing

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1682
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9926

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #91 del: 24 Settembre 2008, 14:57:44 »

Citato da: lu il 02 Agosto 2008, 14:45:06

fratè. ti sei dimenticato il punto 3:

3 - Kino dopo il F.Close 

ESATTO!
quoto  Thumbs Up

Loggato

fabius

  • Cacasenno
  • *
  • Mi piace = 2
  • Offline Offline
  • Posts: 22

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #92 del: 20 Marzo 2009, 19:30:11 »

Partecipo a questo thread scrivendo le mie impressioni e la mia esperienza Smile

Prima di tutto mi sembra inutile parlare di modello scientifico, esperimenti scientifici o doppio cieco. Questo perché, un esperimento anche con poche variabili in gioco ha bisogno di avere svariate migliaia di prove, abbia qualche validità statistica. Data la quantità di variabili presenti potete farvi un conto. Il numero di test necessari è assai superiori a quelli fatti o fattibili da chiunque.
Nessun modello, dall’MM al Termymethod ha alcuna validità scientifica, tantomeno le sue componenti.
Sono tutte persone che dicono “io faccio così e funziona, altri fanno così e funziona, se volete provarlo il metodo è qua”.

Quindi senza dati scientifici ma basandomi solo sulla mia esperienza, quella di persone che conosco e i risultati ottenuti e pubblicati da pua in giro per il mondo come da altre persone che si occupano di iterazioni sociali, posto la mia sulla kino, su come va fatta e sul perché funziona 

Innanzitutto sono d’accordo sul fatto che si possa arrivare al bacio o all’f-close senza kino, nulla è necessario come diceva Satira, ma credo che sia più facile arrivarci CON la kino.
Inoltre credo sia più facile fare e insegnare a fare la kino corretta piuttosto che ad arrivare al bacio senza.
Per terza cosa credo che avere ENTRAMBI i metodi a disposizione sia un vantaggio in quanto usando entrambe le cose posso ottenere un effetto migliore, posso usare a volte uno e a volte l’altra avendo più possibilità di scelta e posso adattarmi ad ambienti differenti (se sono seduto lontano dal target meglio una voice escalation come diceva Termynator, ma se sono in un locale rumoroso quanto mi avvantaggia poter fare della kino?)

Credo inoltre che molta della discussione di prima sia dovuta al diverso significato che date alle parole “iniziale” e “attratta”.
Credo sia bene dire ai nuovi di fare kino presto, perché presto per loro sarà facilmente tra i 10 e i 15 minuti. Difficilmente un inesperto aprirà di kino (nell’apertura vera e propria è l’unico punto in cui non la userei. E certamente NON prima che mi veda)

Ora la kino per come la vedo io è quasi un linguaggio parallelo. E’ utile per molti motivi e in molti contesti.
1.   E’ il corrispettivo fisico dei test d’ubbidienza. Ogni volta che l’HB ci da l’accesso a una parte del corpo ci sta dicendo un si. La alleniamo a dirci di si.
2.   Richiama alla sua mente le altre persone che l’hanno toccata in quel modo, permettendoci di entrare in confidenza più velocemente e di farci percepire come meno estranei
3.   Sfrutta la backward rationalisation, perciò se in poco tempo arriva a stare confortevolmente con la nostra mano sul fianco penserà “questo mi deve piacere se mi trovo a mio agio stando così”.
4.   Possiamo fare push and pull fisico, che ha valore e utilità come quello verbale. Inoltre possiamo integrarli.
5.   Ancoriamo le sensazioni positive che gli facciamo provare così da richiamarle in seguito toccando lo stesso punto.
6.   Rende tutto più naturale, togliendoci dalla brutta situazione di dover passare dal non toccarla per nulla al baciarla (certo il processo può essere fatto in altri modi ma deve pur essere fatto, e fisicamente mi risulta più facile che a  parole)
7.   Questo è un gioco fisico. L’obiettivo è portarla a letto, tra le vostre braccia. Prima o poi dovete passare al piano fisico, per cui meglio prima che poi.

Ora, come farla?
Innanzitutto, come tutte le altre cose in materia di PU la kino dev’essere naturale. Ciò vuol dire semplicemente che se per voi la kino è un problema o qualcosa di grosso, importante e difficile lo sarà anche per gli altri.
Se per voi è naturale sarà naturale anche per gli altri.
Inoltre è meglio che sia graduale (graduale funziona, non ho ancora sperimentato a quali limiti può arrivare il non graduale con il frame giusto…)
A questo punto, considerando i motivi per cui la kino è utile ci sono dei momenti in cui NON si deve fare (e credo siano le cause delle considerazioni di Temynator sul fatto che la kino sia dannosa).
La kino va evitata quando:
Lei ha appena fatto qualcosa di negativo: la kino è un premio, quindi non premiate qualcosa che non volete che ripeta. Inoltre potreste ancorare la reazione negativa al vostro tocco.
Lei ha dato uno IOD o si è comunque risentita di qualcosa. Non volete associare al toccarla sensazioni negative.
Voi avete appena fatto qualcosa di negativo, ovvero avete dato una DLV (generalmente riceverete cmq uno IOD, ma il senso è che non volete dare l’impressione di assicurarvi che sia ancora lì o sembrare needy)

Questo porta anche a quando farla:
In OGNI momento in cui ci sia qualche cosa di positivo. Per assurdo se aprite e lei sorride potete già fare kino. Vi da attenzione, vi da IOI, vi ascolta quando parlate, interagisce. La kino potete farla.
In questo senso Termynator potrebbe dire che la fai su una ragazza attratta, ma solo se si considera questa attrazione. Per esemplificare nella stessa situazione faccio kino anche su uomini etero e ottengo risultati positivi, e ovviamente non sto attraendo nessuno. Però la kino viene accettata. La prossima volta che saranno toccati in quel punto potranno associare alla risata che si stavano facendo.

Ora se dovessi consigliare a un newbbo quando farla penso che i punti sarebbero i seguenti:

Comincia con cose semplici e naturali (tocchi il gomito quando le parli o quando la sposti, tocchi rapidamente la mano o altri punti durante la conversazione come dire "ah, ecco, e poi c'è questo).
Tocca anche le altre persone. In modo che venga percepito che quello sei tu, non tu che ci provi con lei.

Dalle la possibilità di scegliere A LEI di aumentare la kino. Usa una combinazione di test di ubbidianza facili e kino. Ad esempio giochi, balli o altro dove le chiedi di darti la mano (con uno scopo). Se lo fa crea un precedente, sarà + difficile fare retromarcia.(ovviamente la premi facendola divertire per il test d'ubbidienza passato). Il succo cmq è far sì che la kino le appaia come un'espressione anche della sua volontà. Non sei TU che la tocchi, siete voi che vi toccate.
Non è necessario che sia sempre lei ad aumentare la kino. Ma fa sì che sia ANCHE lei. Devi farlo tu perché tu guidi la situazione. Ma deve farlo anche lei per creare “compliance” (come direbbe DiCarlo). Ovviamente anche in questo, spesso, devi guidarla.

Le finestre NON ESISTONO per la kino. La kino c'è sempre, la possibilità di farla c'è sempre. Se cerchi una finestra per toccarla vuol dire che non sei abituato a farlo normalmente. Invece è proprio la normalità e la noncuranza sulla kino che fanno sì che funzioni.
Che intendo con questo?
L'attiri a te, magari mentre passeggiata, con l'aria di dirgli un segreto, le metti il braccio attorno al fianco, le dici qualcosa nell'orecchio, ridete e togli tu il braccio.
Dici "vieni" e parti spedito in una direzione e prendendole la mano perché ti segue. E' come facevate all'asilo, nessuna si può arrabbiare o pensare male per un comportamento del genere. E se lo fa puoi darle della pervertita. Però state andando in giro mano nella mano. Create complicità.
In ogni momento casuale è possibile fare una kino. Non dev'essere per forza sempre seducente o intima, ma ogni volta è un accesso che ti da al suo corpo. Un naturalizzare il vostro contatto.
Inoltre è un ottimo metodo per fare push and pull fisico.
Quando ubbidisce ai test, hai buona fisicità e c'è anche attrazione il toccarla senza un motivo diviene un successivo test. E il suo passarlo (ovvero provare piacere per quel tocco) è anche la dimostrazione per lei di essere consciamente attratta da te.
Attenzione: il fatto che non esistono finestre per la kino non vuol dire che non ti darà finestre di possibilità da prendere. Ovvero momenti in cui sarà lei a “chiedere” in modo non verbale, tramite quelle finestre, di aumentarla. Cogli quelle occasioni quando si presentano, ma non aspettarle.

My two cent Smile

Loggato

Spike

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 9
  • Offline Offline
  • Posts: 73

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #93 del: 23 Marzo 2009, 15:41:17 »

Citato da: Spike il 20 Marzo 2009, 19:30:11

Nessun modello, dall’MM al Termymethod ha alcuna validità scientifica, tantomeno le sue componenti.
Sono tutte persone che dicono “io faccio così e funziona, altri fanno così e funziona, se volete provarlo il metodo è qua”.

Affermare che il mio modello non abbia validità scientifica significa non averlo letto.
Puoi contestarne i presupposti, ma non di più.
Gli altri non mi interessano.

Se ancori il sorriso toccando mentre parli, come scrivi, in posti affollati dove ci sono decine
di contatti voluti o casuali, ci dovrebbero essere migliaia di ancoraggi successivi e contraddittori.
Non sta in piedi: la realtà lo smentisce.

Nella tua esposizione, a differenza di altre, noto un innovativo possibilismo, una certa elasticità.
Ma parti comunque da presupposti che ritieni abbiano una validità scientifica, ovvero funzionanti su un vasto campione di persone. Quindi tu stesso, esponi ciò che ritieni valido per un principio scientifico, negando però questa validità a qualsiasi metodo...
Aggiungo che continuo a vedere una grossa approssimazione nel parlare di "kino", senza parlare di azioni
precise in momenti precisi. Tutto cio, rivela casualità, confusione. In pratica, inapplicabilità sistematica.
L'esatto contrario di quello che dovrebbe essere uno schema adatto ad essere seguito da un vasto numero di persone.
Pertanto, ritengo che questo thread sia controproducente per una persona alle prime armi, perchè pieno di convinzioni indimostrabili, ed assolutamente inutile per chi non lo è più, dal momento che ha una sua prassi personalizzata.

TermYnator

Loggato


- Vuoi informazioni sui miei corsi di seduzione? -
- Vuoi mandarmi un   messaggio? -
- Per richieste di moderazione clicca QUI -

TermYnator

  • Gran Maestro
  • Administrator
  • Guru della penna
  • *
  • Mi piace = 1682
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 55
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 9926

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #94 del: 23 Marzo 2009, 16:51:35 »

complimenti Spike, bel post Smile
Una vera e propria mini-guida sul kino che penso molte persone troveranno utile Wink
Io mi limito a concordare praticamente su tutto, specialmente questo aspetto:

Citato da: Spike il 20 Marzo 2009, 19:30:11

3.   Sfrutta la backward rationalisation, perciò se in poco tempo arriva a stare confortevolmente con la nostra mano sul fianco penserà “questo mi deve piacere se mi trovo a mio agio stando così”.

+1  Thumbs Up

Loggato


"ti avverto: stasera non ho intenzione di fare niente"
fclose ;-)
-
"Le conferme di effe sono come la panna sulle tette, sempre graditissima" - sfigatto

-eFFe-

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 164
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Posts: 2232

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #95 del: 23 Marzo 2009, 19:44:00 »

Citato da: TermYnator il 23 Marzo 2009, 15:41:17

Affermare che il mio modello non abbia validità scientifica significa non averlo letto.
Puoi contestarne i presupposti, ma non di più.
Gli altri non mi interessano.

Affermo che non ha una validità scientifica non perché non sia valido, ma soltanto perché, come gli altri, non può essere dimostrato scientificamente. Non credo che tu l'abbia testato qualche centinaio di migliaia di volte, no?
Se fosse dimostrabile scientificamene, potresti pubblicarlo su qualche rivista scientifica e probabilmente prenderesti il nobel. Ma così non è per le caratteristiche stesse della materia di cui parliamo Wink

Citazione

Se ancori il sorriso toccando mentre parli, come scrivi, in posti affollati dove ci sono decine
di contatti voluti o casuali, ci dovrebbero essere migliaia di ancoraggi successivi e contraddittori.
Non sta in piedi: la realtà lo smentisce.

beh, per far scattare l'ancora devi ritoccare lo stesso esatto punto, con la stessa pressione. Inoltre ripetere l'ancora la rafforza. Inoltre l'ancoraggio potrebbe essere fatto con l'associazione del tocco e del tono divoce. Ma non voglio parlare di questo qui: l'ancoraggio è una questione un po' complessa da spiegare nel senso che l'associare una sensazione a un'imput sensoriale può essere fatto sia a microlivello che a macrolivello.
In particolare qui intendevo l'associare a macrolivello il nostro tocco (generico) a sensazioni e situazioni positive.
Cosa che ritrovi anche nei metodi di reward system di molti pua (da badboy a dicarlo a mystery)

Citazione

Nella tua esposizione, a differenza di altre, noto un innovativo possibilismo, una certa elasticità.
Ma parti comunque da presupposti che ritieni abbiano una validità scientifica, ovvero funzionanti su un vasto campione di persone. Quindi tu stesso, esponi ciò che ritieni valido per un principio scientifico, negando però questa validità a qualsiasi metodo...

Non ho modo di dare dimostrazione scientifica di ciò che ho detto. Infatti ho specificato prima che è ciò che io ho appreso e vedo funzionare al riguardo. Ne ho testato empiricamente la validità e la funzionalità e ho teorie provenienti da vari ambienti (PNL, PUA, logica...) del perché funzioni. Finora ha sempre realizzato i risultati che mi aspettavo nella MIA esperienza. Tuttavia non ho e non potrò mai avere un campione di dati sufficientemente vasto in un ambiente controllato (che peraltro invalidirebbe l'utilità del tutto), pertanto non ha e non avrà mai una validità di tipo scientifico.
Per me non è un problema, ciò che mi interessa è che funzioni sul campo. Ma se cerchi qualcosa di "scientifico" non lo troverai qui.

Citazione

Aggiungo che continuo a vedere una grossa approssimazione nel parlare di "kino", senza parlare di azioni
precise in momenti precisi. Tutto cio, rivela casualità, confusione. In pratica, inapplicabilità sistematica.
L'esatto contrario di quello che dovrebbe essere uno schema adatto ad essere seguito da un vasto numero di persone.
Pertanto, ritengo che questo thread sia controproducente per una persona alle prime armi, perchè pieno di convinzioni indimostrabili, ed assolutamente inutile per chi non lo è più, dal momento che ha una sua prassi personalizzata.

TermYnator

Non so cosa intendi per "dimostrabili" e quali siano quindi le convinzioni "dimostrabili" presenti in ciò che riguarda il PU (a meno che non intendi "vai fuori e provaci" ma in quel caso anche quanto ho detto può essere "dimostrato" così, no?)
In ogni caso credo che almeno una persona alle prime armi abbia una via da seguire che, dimostrabile o meno, è migliore della sua se la sua non ottiene risultati (se ciò che fai non funziona, qualsiasi altra cosa ha + probabilità di funzionare). Per la persona esperta, credo sia una questione di voglia di mettersi in gioco e desiderio di apprendere sempre di più il decidere di provare o meno qualcosa di diverso dalla sua prassi personalizzata per aggiungere una cartuccia in + al suo caricatore Smile
Se sono stato poco chiaro in merito a azioni precise in momenti precisi invece ti chiedo di specificarmi cosa intendi, magari posso specificare meglio e rendere le cose ancora + chiare per i nuovi Smile
Provo a specificare qualcosa meglio qui:

In pratica riassumendo (ma pensavo si capisse, dimmi se mi sbaglio) il tocco "casuale" deve partire in punti poco intimi (sopra il comito, poi sull'avambraccio, il dorso della mano) e andare crescendo (schiena, esterno coscia, ginocchia, fianchi).
E deve passare dall'essere leggero (tocchi veloci) all'aumentare la durata e l'intensità (mano lasciata sul fianco, abbracci a una mano, giochi con le mani e con le dita)
Ogni contatto invece "giustificato" (giochi, condurre ecc) può avere la durata "normale" dell'atto anche se prolungata, mentre il prolungarla oltre l'atto è una maniera di procedere con l'escalation (ti faccio una routine degli anelli ma dopo ti continuo a parlare tenendoti la mano).
Non ho specificato molto di questo prima perché il post verteva genericamente sulla Kino, mentre questa in particolare è kino escalation. Intendevo quindi dare qualche consiglio su come toccare restando + sul generico, perchè fosse poi applicabile ai vari ambiti. Come specificato prima la kino può venire usata per varie cose (se faccio escalatin è leggermente diverso che se faccio push and pull, fermo restando che posso farli entrambi), che forse meriterebbero un thread a parte per essere meglio spiegate Smile

Loggato

Spike

  • Scribacchino
  • *
  • Mi piace = 9
  • Offline Offline
  • Posts: 73

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #96 del: 19 Giugno 2009, 01:20:23 »

Premetto che sono un novello, e che non conosco ancora il nome di alcune tecniche...anche se magari le ho adottate involontariamente nei miei tentativi di rimorchio. Personalmente preferisco vedere la situazione a se, credo che x fare Kino bisogna capire se interessiamo ad una ragazza e se no, cercare di attrarla, farla già dopo un minuto non la reputo una grande idea...a meno che non ci guarda come se avesse Giorge Clouney davanti!!! cmq grazie a tutti x le precedenti risposte, sn materiale "oro" su cui studiare!!!

Loggato

IlDandy87

  • Osservatore
  • *
  • Mi piace = 0
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 30
  • Residenza: Crotone/Perugia
  • Posts: 6

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #97 del: 19 Giugno 2009, 09:48:42 »

Citato da: Spike il 20 Marzo 2009, 19:30:11

Le finestre NON ESISTONO per la kino. La kino c'è sempre, la possibilità di farla c'è sempre. Se cerchi una finestra per toccarla vuol dire che non sei abituato a farlo normalmente. Invece è proprio la normalità e la noncuranza sulla kino che fanno sì che funzioni.
Che intendo con questo?
L'attiri a te, magari mentre passeggiata, con l'aria di dirgli un segreto, le metti il braccio attorno al fianco, le dici qualcosa nell'orecchio, ridete e togli tu il braccio.
Dici "vieni" e parti spedito in una direzione e prendendole la mano perché ti segue. E' come facevate all'asilo, nessuna si può arrabbiare o pensare male per un comportamento del genere. E se lo fa puoi darle della pervertita. Però state andando in giro mano nella mano. Create complicità.
In ogni momento casuale è possibile fare una kino. Non dev'essere per forza sempre seducente o intima, ma ogni volta è un accesso che ti da al suo corpo. Un naturalizzare il vostro contatto.
Inoltre è un ottimo metodo per fare push and pull fisico.
Quando ubbidisce ai test, hai buona fisicità e c'è anche attrazione il toccarla senza un motivo diviene un successivo test. E il suo passarlo (ovvero provare piacere per quel tocco) è anche la dimostrazione per lei di essere consciamente attratta da te.
Attenzione: il fatto che non esistono finestre per la kino non vuol dire che non ti darà finestre di possibilità da prendere. Ovvero momenti in cui sarà lei a “chiedere” in modo non verbale, tramite quelle finestre, di aumentarla. Cogli quelle occasioni quando si presentano, ma non aspettarle.

My two cent Smile

questo punto mi giunge oscuro...

Loggato


per la forza di volontà che ci metti nel superarti sempre©beeblebrox
Sono convinto che ce la farai©^X^
Bello come descrivi il sesso, dovrebbe essere sempre così©Acqua
Sei una splendida persona, dentro, fuori e ricoperto@Amica
Ottimo osservatore@Termynetor
Si vede che stai diventando forte. Continua così e tra poco ce l' avrai fatta@Shark
mi piaci, uno che dice le cose dirette come stanno, fanculo il politically correct @Kleos
Sfigatto è uno che ci prova incessamente a differenza di moltissimi altri @ SunBeam

Micione

  • SI-Reliable User
  • Oracolo della biro
  • *
  • Mi piace = 118
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 44
  • Residenza: Terra di mezzo
  • Posts: 2318
  • In hoc signo vinces (§)

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #98 del: 19 Giugno 2009, 11:31:32 »

Io conosco tantissime ragazze a cui dà fastidio il cosiddetto kino da parte di sconosciuti o quasi...la mia ex si straniva perfino se un suo amico la abbracciava in discoteca. Con questo non voglio dire che in certi casi, con certe ragazze, in certe situazioni non sia corretto o non possa funzionare (io stesso l'ho fatto più volte ad inizio set)...però è qualcosa che dipende al 100% dalla ragazza.

Loggato


First Real Fucking FeroAllievo.

GuyMontag

  • SI-Reliable User
  • Grafomane
  • *
  • Mi piace = 134
  • Offline Offline
  • Sesso: Femminile
  • Residenza: Off Topic
  • Posts: 941
  • Sogna e Osa.

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #99 del: 25 Giugno 2009, 11:53:06 »

Citato da: GuyMontag il 19 Giugno 2009, 11:31:32

Io conosco tantissime ragazze a cui dà fastidio il cosiddetto kino da parte di sconosciuti o quasi...la mia ex si straniva perfino se un suo amico la abbracciava in discoteca. Con questo non voglio dire che in certi casi, con certe ragazze, in certe situazioni non sia corretto o non possa funzionare (io stesso l'ho fatto più volte ad inizio set)...però è qualcosa che dipende al 100% dalla ragazza.

Sono d' accordo. Anche a me è capitato di essere ejectato non appena iniziata una kino leggera. La mia posizione riguardo alla kino è sostanzialmente allineata a quella di TermYnator e Sunbeam : al massimo può essere utilizzata per testare se siamo stati GIA' accettati dal target, ma credere che iniziarla generi attrazione dal nulla è una follia . I sostenitori della kino tout court invertono completamente il rapporto causa-effetto : credono che iniziare a toccare la donna obiettivo generi in lei attrazione o comunque accettazione nei nostri confronti, quando invece è l' esatto contrario, ovvero che se risponde bene alla kino è perchè siamo già stati accettati.

Loggato


"Il tuo è un gioco molto politico" - Athos
"Non hai letto il MM? Allora devi essere espulso dal gioco !" - Neo1987
"L' assaporatore ufficiale dell' AdM - TermYnator
"Non è il massimo?E che ti frega, se ti attizza vacci uguale! Piuttosto che niente, meglio piuttosto" - Athos
"Quando fai l' espressione giusta, sei quasi fico" - TermYnator
"Ty delaesh bisnes" - HB insegnante di russo
"Meglio una russa bona, che un' italiana cessa"  - TermYnator
"Sergente Hartman della patata" - Azimut, già Expeausition

Shark72

  • CSI-6
  • Vate del calamaio
  • *
  • Mi piace = 293
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Residenza: Toscana
  • Posts: 3861
  • Fino alla Fine

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #100 del: 25 Giugno 2009, 12:28:42 »

Citato da: GuyMontag il 19 Giugno 2009, 11:31:32

Io conosco tantissime ragazze a cui dà fastidio il cosiddetto kino da parte di sconosciuti o quasi...la mia ex si straniva perfino se un suo amico la abbracciava in discoteca.

E' una cosa che ho notato nel 90% dei set in cui c'era il kino subito. e poi dicono che le percentuali valgono poco....
Comunque si vede bene quando la tipa non gradisce il kino, specie se sei wing o fuori dal set capisci subito che non è cosa gradita. (Fa sguardi strani, guarda la mano che la tocca, le labbra fanno smorfie)

Il perchè? Non sta a me capirlo, per ora l'osservazione mi ha portato a questo tipo di considerazione.
Passo la palla.

Loggato


"Per questo, l'apprendere l'arte della seduzione non può essere ridotto allo studio di tattiche, ma deve partire dalla costruzione di un uomo che si fidi di se stesso"

"... liberandoti da quei caxxo di schemi mentali che ti impongono di essere "un superseduttore", quando in realtà ti basterebbe una sola donna che ti coccola e ti fa sentire al centro del mondo."

"ora se vedi sto campo fiorire di giorno in giorno, vuol dire che qualcuno lo ha seminato dopo aver tolto con le proprie mani le ortiche"
METAFORE OBBLIGATE!

nuke

  • SI-Reliable User
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 50
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 29
  • Residenza: Somewhere, United Kingdom
  • Posts: 443
  • IlTuoDiploma InFallimento è UnaLaurea Per Reagire

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #101 del: 29 Luglio 2009, 22:52:06 »

Un po' di giorni fa una ragazza, vista in piu' occasioni per mia non volonta', ha iniziato a fare Kino toccando e appoggiandosi sulle mia ginocchia e braccia mentre ero seduto e lei affianco, sempre per mia non volonta'.
La ragazza è sicuramente piu' che sufficiente come voto, (ma il mio perfezionismo ormai segue un'ascesa inerziale da tempo), fatto sta che io non ero interessato quanto lei.
E il fatto di essere toccato continuamente assieme alle continue risatine e discorsi insensati mi spaccava veramente i coglioni.
Mettendomi nei panni della donna, un kino da parte di un ragazzo che non interessa potrebbe essere pesante e invadente.
Questo facendo un discorso a specchio, ma non so se sia corretto farlo.
Tradotto, non so se l'approccio uomo verso donna possa essere visto a specchio nelle conclusioni rispetto a cio' che si è verificato nell'approccio donna verso uomo.

Come sempre riesco a dire un concetto semplicissimo in termini psicopatologiclinguistici.
La causa è sempre quella fottuta quarta riga tra parentesi.

 Evil

Loggato


La poesia prudente
e gli uomini
prudenti
durano
solo lo stretto
necessario
per morire
tranquilli


Charles Bukowski

sofficemaremoto

  • CSI-2-Iced
  • Consigliere
  • *
  • Mi piace = 24
  • Offline Offline
  • Posts: 439

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #102 del: 17 Settembre 2013, 15:36:35 »

ragazzi ciao a tutti! scrivo sul forum dopo un'assenza lunghissima. 4 anni!!!!
mi domandavo. perche non riesco ad accedere al link nella prima pagina di questo 3d?
quello riguardante proprio l'articolo sulla kino

grazie a tutti
un abbraccio

Fable

Loggato

Fable

  • Scriba
  • *
  • Mi piace = 10
  • Offline Offline
  • Sesso: Maschile
  • Età: 29
  • Posts: 140
  • Porta vanti le tue convinzioni fino alla fine.

Re: Kino: quando, come, dove, perchè.

« Risposta #103 del: 17 Settembre 2013, 16:45:15 »

Citato da: Fable il 17 Settembre 2013, 15:36:35

ragazzi ciao a tutti! scrivo sul forum dopo un'assenza lunghissima. 4 anni!!!!
mi domandavo. perche non riesco ad accedere al link nella prima pagina di questo 3d?
quello riguardante proprio l'articolo sulla kino

grazie a tutti
un abbraccio

Fable

Ho aggiornato il link, ora funziona Smile

Loggato

Tuco

  • Visitatore
Pagine: 1 ... 5 6 [7]   Vai Su
« precedente | successivo »
Salta a: